RSS Facebook Twitter

qualche numero...poco incoraggiante

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda giabog » martedì 21 aprile 2020, 23:57

in un post su Facebook Auro Bulbarelli ha citato i dati Auditel riferiti agli spettatori della "Maratona del Biliardo" andata in onda qualche giorno fa su Raisport. essi da un lato sembrano buoni in termini complessivi, ma di contro evidenziano un'età media che si attesta sui 60-65 anni. questo dato, con tutti i limiti che la modalità di rilevazione possa avere, non è certo incoraggiante per il futuro di questa specialità. ma ancor meno lo è quello che vi mostro sotto, riferito stavolta agli atleti che in teoria, proprio per definizione, dovrebbe essere migliore.

su 9043 atleti esaminati, 8486 riportano l'informazione dell'anno di nascita (fonte: il portale GestioneCS). un campione significativo, considerato che rappresenta circa il 75% dei tesserati. ebbene, l'età media che ne viene fuori è di quasi 56 anni, con meno di 300 praticanti sotto i 30 anni, ovvero il 3,4%.

.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
giabog
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda jk11ul » mercoledì 22 aprile 2020, 0:01

Se è davvero la rappresentazione della realtà è raccapricciante.
Chi ha fatto il grafico?
jk11ul
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 893
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 11:51

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda giabog » mercoledì 22 aprile 2020, 0:04

io. siccome i dati Auditel lasciano sempre molti dubbi, mi sono basato su quelli degli atleti, direttamente dal sito gestionecs.
giabog
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 22 aprile 2020, 0:15

Nessuna sorpresa in realtà, tutti vedono l'età media dei giocatori di birilli nelle sale.
Se si vuol puntare un po' sui giovani e dare futuro al biliardo in Italia sono altre le discipline da spingere e su cui investire. Per carità io sono anche di parte (per quanto come telespettatore mi piacciano anche i birilli) ma credo che i giovani siano più attirati da snooker e pool, che peraltro sono le discipline che si giocano nel resto del mondo.
Anche perchè credo che sul lungo termine la FIBIS debba avere l'obiettivo (assolutamente non facile, me ne rendo conto) di far comparire l'Italia sulla mappa del biliardo mondiale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda giabog » mercoledì 22 aprile 2020, 0:41

questo è senz'altro vero. però va anche ricordato che negli anni '90 i tesserati della stecca erano circa 40k, oggi sono 13k. qualche altra ragione ci sarà...
giabog
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 22 aprile 2020, 1:07

sicuramente sì, lì ad esempio la presenza di un circuito molto ricco aveva fatto da volano positivo per tutto il movimento. Purtroppo anche da quel punto di vista però la situazione è grama, poi con la recessione da Covid-19 sarà pure peggio.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda jk11ul » mercoledì 22 aprile 2020, 1:25

giabog ha scritto:io. siccome i dati Auditel lasciano sempre molti dubbi, mi sono basato su quelli degli atleti, direttamente dal sito gestionecs.

Eppure se vai a guardare in dettaglio la media dei PRO è intorno ai 36 anni, quella dei Nazionali non l’ho fatta, ma vedo numerose facce giovani.
Non so esattamente come valutare questa cosa, forse i giovani fanno fatica ad iniziare (per i noti motivi) e in aggiunta scappano se non ottengono grossi risultati?
jk11ul
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 893
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 11:51

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda giabog » mercoledì 22 aprile 2020, 8:51

l'età media dei pro è 43,25, quella dei naz 46,56. chiaramente scendendo di categoria essa tende a salire.
giabog
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda jk11ul » mercoledì 22 aprile 2020, 8:58

C’è davvero poco da stare allegri.
jk11ul
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 893
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 11:51

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda andrea alt » mercoledì 22 aprile 2020, 12:09

Nel mio csb siamo la maggior parte tra i 25 e i 45.....siamo fortunati ad avere anche qualche senior bravo
andrea alt
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2345
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2012, 12:50
Località: Ortona (CH)

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda VITALOTTI » mercoledì 22 aprile 2020, 14:07

Gio, me puoi girare l'immagine sul cellulare? Ah,no a posto. Era la stessa ma prima non me la apriva qua.

Comunque sia, Mannone dixit: il futuro rischia di parlare sempre di meno biliardo. E i 5 birilli rimarranno un "cameo" per pochi nostalgici eletti.
La media dei pro o nazionali a poco serve, sono poco più di 60.
È tutto il resto del movimento che è decrepito.
Non girano soldi.
Poi io sarò ripetitivo ma , in una cornice già fatiscente, come avvicini i GIOVANI DEL 2020 al biliardo all'italiana? Per è una "mission almost impossible". Parlo proprio di mentalità, nuovi stili di vita,menti sempre meno disposte al "sacrificio" del pensiero metodico e della perseveranza. Tutto subito oppure niente. Dai loro un telefono e li hai salvati.
Gio mi rimprovererà perché guardo ancora il mondiale pro di Tele+2. Non parlo di gioco, perché il gioco si evolve e io guardo volentieri ogni tappa in corso d'opera e ovunque ci sia biliardo giocato.
Ma la risposta è che quello era un biliardo più ricco più avvenimento più pubblicizzato più sensazionale
Ultima modifica di VITALOTTI il mercoledì 22 aprile 2020, 14:07, modificato 3 volte in totale.
VITALOTTI
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 402
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 29 settembre 2019, 18:51

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 22 aprile 2020, 14:10

e cmq avvicinare i giovani al biliardo in generale è già un'impresa complicatissima, per le caratteristiche intrinseche del biliardo, ma coi birilli è ancora più complicato a mio parere
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda VITALOTTI » mercoledì 22 aprile 2020, 15:03

Infatti. Concordo. O trovi la mosca bianca che equivale a fare un terno secco al lotto oppure...
Non c'è proprio sinergia empatia tra i birilli e il giovane standard del 2020
VITALOTTI
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 402
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 29 settembre 2019, 18:51

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda giabog » mercoledì 22 aprile 2020, 16:17

forse perché c’è bisogno di scrollarsi di dosso questa parrucca del ‘700 che ci portiamo appresso.

altrimenti ci si rassegna al declino e si tira a campare...
giabog
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Re: qualche numero...poco incoraggiante

Messaggioda peppino62 » mercoledì 22 aprile 2020, 17:14

Dopo gli anni di tele + il biliardo dei birilli ha subito un declino irreversibile, i dati non mentono! Purtroppo il denaro ė molto importante per attrarre ma , secondo me , sono stati fatti altri errori che hanno causato la continua perdita del nostro amato sport verso i giovani e non solo . Temo che dopo il prolungato e forzoso fermo ci saranno altre perdite .Bisogna riflettere bene su come investire le poche risorse disponibili , cercare alleanze importanti nella comunicazione ( Auro ė una di queste) vedere come si muovono in altri paesi per cercare di “ imitare” le migliori esperienze,  diffondere cultura del gioco ( come Edora ed altri hanno iniziato ) in particolare ai giovani e meno giovani  e cambiare un po’ tutti atteggiamento ! Nei circoli oramai non vi sono più ricambio di giocatori anzi , secondo me , inizia l’estinzione.
Lo sciocco ha mille certezze , il saggio nessuna.
peppino62
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 417
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 2 ottobre 2009, 10:02

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 21 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 21 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti