RSS Facebook Twitter

Tornei 2018-2019

Tornei 2018-2019

Messaggioda Lorenzo1981 » lunedì 30 luglio 2018, 10:15

é iniziata la stagione di snooker con il riga master . A vincere è stato Neil Robertson dopo una brutta finale contro Lisoski
L'australiano si dimostra a suo agio nei primi tornei della stagione , anche lo scorso anno vinse se non il primo il secondo torneo , ma il torneo complice le assenze di Selby . Ronnie  , Higgins , Trump e Ding ne ha risentito pur mettendo in mostra giocatori che quando gli assenti citati sono in forma sono quasi sempre di rincalzo .
tra i big oltre al vincitore sono usciti quasi subito e in maniera netta sia Murphy sia il campione del mondo Williamssia Hawkins  mentre sono stato felice di vedere a livelli accettabili Fu.
ora spazio al World Open , più remunerativo , che farà esordire Selby e Trump mentre per i 2 gemelli più vittoriosi , Ronnie e Higgo , a questo punto saranno in scena a settemmbre
Lorenzo1981
Non connesso
Utente Ordinario
 
Messaggi: 30
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 10:41

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda Bata_Reyes » lunedì 30 luglio 2018, 16:44

Torneo estivo... l'interesse non è ai massimi, nè per giocatori nè per i tifosi.
Piuttosto trovo interessante il nuovo Challenge Tour, che si disputa nelle stesse location dei tornei pro. Oltre ai premi, che per degli amateur non sono malaccio, alla fine della stagione verranno assegnate 2 Tour Card, un modo decisamente più corretto e meritocratico che non dei tornei secchi (vedi Q-school).

Primi 3 eventi vinti da Sargeant, Grace e Pinches. Sargeant e Grace guidano la classifica.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3774
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda 1970_Nicola » lunedì 30 luglio 2018, 17:41

Approfitto della vostra competenza.
Quanto costa l'iscrizione a questi tornei di snooker che non sono il top?
1970_Nicola
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2356
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 21:27
Località:

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 31 luglio 2018, 2:56

I tornei Q-School, che rappresentano il modo più veloce e diretto per accedere al pro-tour, hanno una quota d'iscrizione di 1'000 sterline (che vale per 3 tornei) e non hanno prize money, ci sono "solo" le Tour Card (per 2 stagioni) in palio.

Invece i vari tornei di questo nuovo Challenge Tour hanno una quota d'iscrizione di 50 sterline e un prize money totale di 10'000 sterline, con 2'000 al vincitore.
Ultima modifica di Bata_Reyes il martedì 31 luglio 2018, 2:56, modificato 2 volte in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3774
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda jk11ul » martedì 31 luglio 2018, 13:21

Bata, approfitto delle tue conoscenze: le volte che ho giocato è sempre stato con pakistani e filippini; quando è capitato che sotto snooker non toccassero bilia, ho chiesto la ripetizione del tiro e mi hanno guardato come si guardano i matti. Che tu sappia questa è una regola che esiste solo per i professionisti?
jk11ul
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 494
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 11:51

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 31 luglio 2018, 13:58

No, il "foul & miss" è una regola ufficiale che dovrebbe essere applicata ad ogni livello... Diciamo che però è opportuno mettersi daccordo prima se si vuole applicare questa regola alla lettera, applicarla in modo light, oppure ignorarla del tutto.

Ad esempio nei regionali in Italia si è deciso per un numero limitato di ripetizioni, quindi al massimo 4 falli in serie A, 3 falli in serie B e 2 falli in serie C.

Questo perchè vista la miseria di punti che normalmente si fanno, i punti derivanti da falli possono incidere sul gioco in modo troppo importante. Del resto questa è una regola che è nata in ambito professionistico, quindi con punteggi diversi da quelli che facciamo noi.

Oltretutto c'è anche un aspetto filosofico: se il nostro avversario manca palla e ci lascia un rossa per iniziare il break, spesso ai nostri livelli vedo gente disinteressarsi della rossa e far ripetere il tiro solo per avere i punti dei falli. Questo perchè, anche con ripetizioni limitate, i punti ottenuti saranno mediamente di più di quelli che faremmo con uno dei nostri ridicoli break. Ma questo va totalmente contro lo spirito del gioco.

Chi sa giocare davvero non farà mai ripetere il tiro per ottenere punti, ma solo per ottenere una buona opportunità per iniziare il break. Questa è una diferenza enorme nell'atteggiamento che rende la regola del foul & miss poco adatta a noi, proprio perchè viene usata in modo distorto (ancorchè formalmente corretto).

Io quando gioco partite amichevoli chiedo che la regola non venga applicata, a meno che non si verifichi una situazione in cui l'avversario in modo molto palese non cerchi nemmeno di colpire la bilia oggetto, con il solo obiettivo di lasciarsi bene con la bianca. Il famoso "professional foul" che ha dato origine alla regola. Ovvio: ci vuole una certa fiducia reciproca...

Qui poi subentra anche un altro aspetto della regola. Il miss andrebbe chiamato solo quando il giocatore "non ha fatto del suo meglio per colpire la bilia on", in termini di scelta della bilia, di traiettoria e di forza utilizzata. Ma questa è anche una valutazione che dovrebbe essere fatta un arbitro, che in queste partite ovviamente non c'è.
Noi però al nostro misero livello, facciamo già del nostro meglio per colpirla, non abbiamo quasi mai la finezza per colpirla in modo da lasciare una contro-difesa all'avversario, come fanno i professionisti, quindi teoricamente il miss ai nostri livelli andrebbe chiamato anche raramente...

Morale della favola, come dicevo all'inizio: mettersi daccordo sempre prima, così si evitano discussioni.
Ultima modifica di Bata_Reyes il martedì 31 luglio 2018, 13:58, modificato 3 volte in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3774
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda 1970_Nicola » martedì 31 luglio 2018, 15:32

Bata_Reyes ha scritto:I tornei Q-School, che rappresentano il modo più veloce e diretto per accedere al pro-tour, hanno una quota d'iscrizione di 1'000 sterline (che vale per 3 tornei) e non hanno prize money, ci sono "solo" le Tour Card (per 2 stagioni) in palio.

Invece i vari tornei di questo nuovo Challenge Tour hanno una quota d'iscrizione di 50 sterline e un prize money totale di 10'000 sterline, con 2'000 al vincitore.


Caspita siamo a livelli dei 5 birilli, anzi siamo più ricchi noi  :D  :D  :D
Ma soprattutto la quota d'iscrizione è più alta e non di poco.
1970_Nicola
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2356
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 21:27
Località:

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda jk11ul » martedì 31 luglio 2018, 15:43

Molte grazie per il chiarimento. Ora l’unici problema è tradurlo in pakistano :D
Ultima modifica di jk11ul il martedì 31 luglio 2018, 15:43, modificato 1 volta in totale.
jk11ul
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 494
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 11:51

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 31 luglio 2018, 16:34

1970_Nicola ha scritto:
Bata_Reyes ha scritto:I tornei Q-School, che rappresentano il modo più veloce e diretto per accedere al pro-tour, hanno una quota d'iscrizione di 1'000 sterline (che vale per 3 tornei) e non hanno prize money, ci sono "solo" le Tour Card (per 2 stagioni) in palio.

Invece i vari tornei di questo nuovo Challenge Tour hanno una quota d'iscrizione di 50 sterline e un prize money totale di 10'000 sterline, con 2'000 al vincitore.


Caspita siamo a livelli dei 5 birilli, anzi siamo più ricchi noi  :D  :D  :D
Ma soprattutto la quota d'iscrizione è più alta e non di poco.


beh nel caso della Q-school l'iscrizione è altissima perchè vincendo 6 partite di fila puoi accedere per due anni al circuito pro, quindi è un azzardo che vale la pena giocare, se ci si sente pronti.
Mentre le 50 sterline del Challenge Tour sono poca cosa invero... ma non c'è una possibilità così diretta e veloce di finire nei pro.

In ogni caso parliamo di circuito "amateur" (anche se sono delle belve fenomenali pure loro), la ciccia evidentemente sta altrove...
Ultima modifica di Bata_Reyes il martedì 31 luglio 2018, 16:42, modificato 2 volte in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3774
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Tornei 2018-2019

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 31 luglio 2018, 16:40

jk11ul ha scritto:Molte grazie per il chiarimento. Ora l’unici problema è tradurlo in pakistano :D


se ci sono difficoltà comunicative, io giocherei senza la regola del miss. Chiaramente se uno cominciasse a fare il furbo cercando palesemente di non colpire la bilia on, allora glielo farei presente. E lì si potrebbe reintrodurre la regola.
Cmq in Pakistan lo snooker lo seguono e questa regola la conoscono. Diverso il discorso per i filippini, che giocano a snooker per ripiego e lo conoscono così così.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3774
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti