RSS Facebook Twitter

Steccata morbida

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Steccata morbida

Messaggioda jk11ul » martedì 10 luglio 2018, 10:26

Ieri, rivedendo uno dei video di Cosci, ho sentito che con L’introduzione del biliardo internazionale il numero di tiri possibili è aumentato di circa 1000 unità. Si parlava in particolare del raddrizzo con la costruzione di una M: nel biliardo con le sponde tamburate era una figura automatica indipendente dalla qualità di steccata, nel biliardo internazionale invece è possibile costruirne una simile solo con una steccata morbida.
È un dato di fatto, poco da dire.

Un giorno, a scuola, c’era un gran caldo e io mi sventolavo un quaderno davanti alla faccia per rinfrescarmi. Il professore di fisica mi chiese perché quello sventolio mi desse conforto e, ai miei tentativi di risposta, si copriva le orecchie inorridito. In effetti lo facevo perché come gli animali non mi era nuovo il concetto di causa-effetto, ma da qui a sapermi spiegare il perché ce ne passava...

E ora la domanda: perché se io colpisco la mia biglia con una steccata morbida, questa qualità di steccata si trasmette non solo alla biglia avversa, ma anche alla sponda?
Ultima modifica di jk11ul il martedì 10 luglio 2018, 11:12, modificato 3 volte in totale.
jk11ul
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 543
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 10:51

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 10 luglio 2018, 10:54

La steccata morbida produce a livello fisico una sola cosa a mio avviso, un'assenza di rotolamento anche a basse velocità. Altro non c'è (credo).
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda bracciostorto » martedì 10 luglio 2018, 14:30

Bata_Reyes ha scritto:La steccata morbida produce a livello fisico una sola cosa a mio avviso, un'assenza di rotolamento anche a basse velocità. Altro non c'è (credo).

Bata forse volevi dire un'assenza di attrito radente iniziale poiché con quel tipo di steccata la bilia va subito in attrito volvente, ovvero rotola da subito.
bracciostorto
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1717
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2005, 16:21
Località: Noicàttaro

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 10 luglio 2018, 16:19

mi ero spiegato male, intendevo dire un'assenza di rotolamento al momento dell'impatto con la bilia oggetto. L'unico modo per fare un fermo palla mettendo poca forza nel colpo, è tirare una steccata morbida con molto colpo sotto. Da retrò pian piano si trasforma in bilia "slittante".
Generalizzando la steccata morbida serve in tutti quei casi che ho bisogno di tanta rotazione associata a poca forza.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda jk11ul » martedì 10 luglio 2018, 16:51

Ok, con La steccata morbida cambio il tipo di moto della battente. Questo probabilmente in parte si traferisce sull’avversa, ma perché anche le sponde successive  reagiscono in modo diverso che con una steccata più secca?
(A parità di forza)
jk11ul
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 543
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 10:51

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 10 luglio 2018, 17:01

a parità di forza, l'unico modo per modificare una reazione della bilia oggetto sulle sponde è imprimere  effetto laterale alla battente (quindi chiudendo o allargando).
Quando la battente colpisce la bilia oggetto, arriva con una certa velocità e con determinate rotazioni (o assenza di esse) e questo sono gli unici parametri verificabili. A quel punto la bilia oggetto prende anch'essa una certa velocità e determinate rotazioni, ma non può "ricordarsi" come era stata fatta la steccata sulla battente, sarebbe stregoneria, più che fisica...  :D
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 10 luglio 2018, 17:05

C'è da dire una cosa, con una steccata morbida e penetrata (versus steccata secca e battuta) riesco a imprimere effetti più marcati, quindi questa rotazione viene trasferita maggiormente alla bilia oggetto, con ciò che ne consegue all'impatto con le sponde.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda jk11ul » martedì 10 luglio 2018, 17:21

Io parlo in particolare del raddrizzo a tre passate impostato, senza imprimere effetto e a palla piena: se stecco morbido la biglia avversa costruisce una M stretta, e le biglie si fermano sulle mezzerie opposte, se tiro più secco la sponda accentua il rientro e le biglie stanno dalla stessa parte.
La spiegazione c’è di sicuro e magari è semplicissima, ma in questo momento non la vedo.
jk11ul
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 543
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 10:51

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 10 luglio 2018, 18:11

se la battente arriva a colpire la bilia oggetto in entrambi i casi con la stessa forza e la stessa rotazione (o meglio in questo caso assenza di rotazione), non ci può essere differenza. Il problema è che quelli che tu percepisci come due tiri uguali in termini di forza ed effetti, probabilmente non lo sono.
Del resto generare due tiri identici come forza ed effetto, con una steccata morbida e con una staccata battuta è impresa molto ardua... qualche differenza finisce per forza per esserci.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda ecio » mercoledì 11 luglio 2018, 15:17

jk11ul ha scritto:Un giorno, a scuola, c’era un gran caldo e io mi sventolavo un quaderno davanti alla faccia per rinfrescarmi. Il professore di fisica mi chiese perché quello sventolio mi desse conforto e, ai miei tentativi di risposta, si copriva le orecchie inorridito. In effetti lo facevo perché come gli animali non mi era nuovo il concetto di causa-effetto, ma da qui a sapermi spiegare il perché ce ne passava...


Bella questa storia! Ci sta proprio bene in questo caso, è un parallelismo perfetto con la "steccata morbida". Esattamente come non è il movimento del polso che agita il quaderno a rinfrescare il volto accaldato, non è la qualità della sbracciata a modificare il disegno dell'avversa nel tiro in questione.

jk11ul ha scritto:Io parlo in particolare del raddrizzo a tre passate impostato, senza imprimere effetto e a palla piena: se stecco morbido la biglia avversa costruisce una M stretta, e le biglie si fermano sulle mezzerie opposte, se tiro più secco la sponda accentua il rientro e le biglie stanno dalla stessa parte.
La spiegazione c’è di sicuro e magari è semplicissima, ma in questo momento non la vedo.

Sebbene il caso sia semplice, la meccanica è sempre complicata (sopprattuto da discutere su forum). Per capire che cosa veramente modifica il comportamento della biglia avversaria, bisogna -a mio modo di vedere- capire come si comporta l'avversa nel momento in cui viene messa in moto ed impatta sulla prima sponda.

In questo caso, con tiro su palla piena, senza effetto e a parità di forza, l'unica componente che può modificare il percorso della biglia avversa dopo il contatto con le sponde, è il suo rotolamento nella fase di contatto con la prima sponda.
Se l'avversa arriva all'impatto con la prima sponda con un rotolamento naturale il risultato sarà più M più "larga". Se, al contrario, l'avversa arriva all'impatto con la prima sponda in scivolamento sarà una M più "stretta" o un incandelamento (a seconda del biliardo).

Questo avviene perché la sponda, in caso di impatti prossimi ai 90°, impartisce una quantità di effetto contrario maggiore alla biglia che la impatta in scivolamento (assenza di rotazione), rispetto che alla biglia che la impatta in fase di rotolamento.

Appurato questo, se il giocatore sà come gestire la battente per determinare gli effetti voluti sulla avversaria può trovare in autonomia la sua steccata ideale senza basarsi su parametri del tutto soggettivi come la "morbidezza", il "colpo" o altro.

Tutto questo IMHO.
mECIOjoni!

ecio che gioca

ecio che scrive


Per me, ogni tiro è un tiro di prova.
Gianni Bombardi
ecio
Non connesso
Avatar utente
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 654
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 29 giugno 2007, 11:30
Località: Torino

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 11 luglio 2018, 15:54

concordo, quelli sono gli unici parametri verificabili.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Steccata morbida

Messaggioda jk11ul » mercoledì 11 luglio 2018, 17:49

Altro che IMHO!
Mi hai convinto appieno.
Questa storia del rotolamento e dello scivolamento mi ha sempre confuso, però è sicuramente la qualità di steccata che varia lo spazio del passaggio dall’uno all’altro.
La risposta ai miei occhi è giusta, cercherò di approfondire l’argomento.
jk11ul
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 543
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 giugno 2015, 10:51

Re: Steccata morbida

Messaggioda 1970_Nicola » mercoledì 11 luglio 2018, 22:04

E se lo dice ecio
:okpollicione:
Ultima modifica di 1970_Nicola il mercoledì 11 luglio 2018, 22:04, modificato 1 volta in totale.
1970_Nicola
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2364
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 20:27
Località:

Re: Steccata morbida

Messaggioda zito76 » mercoledì 18 luglio 2018, 10:06

Apprezzo molto che qualcuno sia interessato ad approfondire gli aspetti meccanici del gioco, la cui conoscenza nel biliardo all'italiana è alquanto approssimativa anche ai livelli d'eccellenza, per non dire del tutto inesistente a livelli "normali" dove -ahimè- spesso la gente è interessata solo a stendere birilli. Mi permetto una precisazione, senza voler essere tedioso: quando si tratta di descrivere il movimento delle bilie, quindi in ambito cinematico, si deve parlare di "velocità" e non di "forza"; per far guadagnare ad una bilia una certa velocità iniziale, si dovrà imprimerle una certa forza, e questa dipende dal peso della stecca, dalla sua velocità e accelerazione; l'applicazione della forza poi non è istantanea e quindi si dovrebbe parlare di impulso ecc. ecc. La bilia inoltre non trasla ma rotola, il rotolamento in genere non è perfetto quindi c'è uno strisciamento, l'asse di rotazione della bilia non è costante ecc. ecc. La materia è estremamente complessa e non alla portata di tutti. In ogni situazione bisogna sapere come dovrà essere colpita la bilia avversaria per ottenere un certo comportamento, e quindi sapere come dovrà essere steccata la battente per far sì che giunga a destinazione nella maniera voluta tendendo conto del tragitto intercorrente che inevitabilmente ne modificherà i valori cinematici iniziali (e qui entrano in gioco anche le caratteristiche del panno, dell'umidità ecc. ecc.), e le variabili sono tantissime per cui si può ottenere un risultato simile pur con steccate molto diverse.
Le considerazioni empiriche in genere sono valide perchè si basano sull'osservazione della realtà, ma capire la fisica che ci sta dietro può essere un grosso aiuto; anche solo cercare di capirla lo è, a mio modo di vedere. Buon biliardo (anche studiato) a tutti
zito76
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 172
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 25 marzo 2012, 17:36

Re: Steccata morbida

Messaggioda Bata_Reyes » giovedì 19 luglio 2018, 14:17

La bilia battente può muoversi sia traslando che rotolando (in avanti o indietro). Va da sè che lo "strisciamento" senza rotazione può durare solo per brevi distanze, ma questo tipo di moto esiste eccome. Poi chiaramente la bilia assumerà il suo moto naturale, cioè il rotolamento in avanti.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3837
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 13:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 20 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 20 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti