RSS Facebook Twitter

biliardo e marxismo (by Bakufu)

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda bakufu » martedì 15 febbraio 2011, 8:54

(Dalla cabina di regia: Bakufu, ocio. Se ti azzardi a buttarla in politica ti cestino il post e ti straccio il tesserino da forumista...)
SOTTOTITOLO: CONEGLIANO-SARMEOLA-PORTO VIRO e ritorno (essendo piaciuto a Dio).
POST SCRIPTUM AL SOTTOTITOLO: chist’è paese d’‘o sole??
SOTTOTITOLO DEL POST SCRIPTUM: viaggio all’inferno (o dintorni).
Venerdì scorso era appunto Venerdì e come tale: voglia di lavorare saltami addosso (che tanto sono anni che riesco abilmente a scansarmi...). La sera ho deciso di andare a Porto Viro, provincia di Rovigo. Sapete come è fatta la provincia di Rovigo? No? Beh, non preoccupatevi, non lo sa nessuno. Di tale ameno territorio nessun teleobiettivo è mai riuscito a catturare un’immagine diversa che non fosse una distesa impenetrabile di purissimo azoto liquido. Nebbia, nebbia, tanta nebbia, solo nebbia!! A Rovigo ci si sposa ancora sulla fiducia: senza mai essersi visti prima (essendosi però toccati molto). Rovigo è il bengodi dei rapinatori: non servono nè parrucche nè passamontagna. Nelle scuole di Rovigo tutti gli scolari, prima di imparare l’alfabeto classico, imparano l’alfabeto braille.
Sì, guardate che io non sono di Rovigo, ma abito sulle dolci e ridenti colline coneglianesi (provincia di Treviso). Una volta quando conoscevo qualche forestiera le dicevo: “Sì, dai Conegliano dove si fa il Prosecco”. Caz.zo adesso con la nuova normativa il prosecco lo possono fare anche a Canicattì, ragion per cui mi sono rinchiuso in me stesso e non attacco più bottone con nessuna...
Venerdì, allora il piano è chiaro: la mattina devo comunque lavorare, ma il pomeriggio col caz.zo che mi vedono in ufficio...
Venerdì. Son quattro giorni che si sente un po’ il frizzolo della primavera. Sì, d’accordo, la mattina presto fa ancora freddo, ma poi ci pensa il sole a scaldare i cuori e le ossa. Così decido di indossare il mio bellissimo giubbotto in pelle che ho vinto ad una gara sociale e che non ho mai potuto usare prima per intuibili ragioni climatiche. Caz.zo che figo che mi sento. Non dico che sono come Fonzie, ma come Spadino sì! No, in effetti non tiene caldissimo, ma poi la temperatura si impenna, che mi frega. Caz.zo che bene che mi sta...
Quindi bello come il sole (che però al momento non si vede) vado a Treviso per motivi di lavoro. Faccio quello che devo fare e prima dell’una ho finito. Caz.zo però il sole non si è ancora visto ed il termometro dell’auto non si schioda dal + 2. Ma a me che caz.zo me ne frega... che figo che sono...
Adesso scatta l’operazione “Biliardo clandestino”.
Telefono a Fabio Rocca (per i forumisti: El putin), il quale tre o quattro anni fa mi ha insegnato i primi rudimenti dell’arte biliardistica (grazie Fabio). Ciao Fabio, come va? Ascolta io oggi pomeriggio verrei da quelle parti (Padova e dintorni)... Ah tu vai a Sarmeola? Beh allora ci si vede là.
Prossima fermata: SARMEOLA DI RUBANO. Magari il finestrino lo tengo chiuso cheffaunffreddobbestia. Sì ma scusa Bakufu ‘sto caz.zo giubbino perchè te lo sei messo? Sarai anche figo, ma tanto vai in mezzo ad un folto numero di giocatori maschi di biliardo. Macchittiguarda...
Partito, arrivato. Ore 14,15. Entro in questa sala biliardi che è indiscutibilmente la più bella sala che c’è nel Triveneto. E’ addirittura più bella del mio giubbetto. Si entra, tutto nuovo, bancone bar sulla destra, zona relax sulla sinistra, davanti vetrata ed accesso ad uno spazio maestoso con 8 biliardi, ben distanti fra loro. Tutt’intorno, lungo le pareti, delle ampie e comode poltrone rialzate a far da cornice ai giocatori di stecca. E quasi tutte le poltrone sono occupate. Tutto è perfetto. Le luci sono soffuse, le voci sono soffuse, persino le facce sono soffuse. Solo i tappeti verdi dei biliardi sono inondati dal bianco magico dei neon. Perla fra le perle: per evitare che le luci di un biliardo possano magari provocare fastidiosi sbarluccichii su altri biliardi, le lampade sono contornate da cappe di tessuto che convogliano e limitano il fascio luminoso solo all’interno del biliardo che servono.
L’ambiente crea l’uomo, diceva Marx. Sarmeola è la riprova che ciò è vero, almeno per quanto riguarda il mondo del biliardo. L’ambiente crea i giocatori (ed anche gli spettatori). La solennità e la bellezza della sala impediscono che la gente prorompa in sguaiate discussioni, in vociare chiassoso, in proteste sterili o in fragorose bestemmie, come invece succede in altri circoli. Giocatori e spettatori paiono tutti più belli, chiaramente mai come il mio giubbetto che sta riposando su una calda poltroncina (aveva freddo pure lui).
Occupo l’unico biliardo libero, scaldo il braccio ed arriva Fabio. Via, 2 su 3 all’italiana agli 80 e 2 su 3 a goriziana classica al 300. Ah sì, Fabio, naturalmente chi perde paga (che è come dire che pagherò io).
La prima italiana la vince lui, facile, ma io non sfiguro. La rivincita la vinco io, facile. La bella arriviamo tutti e due all’incirca sul 76-77 pari ed alla fine chiude lui. Bakufu alla cassa, ma contento: le partite sono state belle, tirate, chiuse, tanto che per lunghi tratti non si facevano punti, ma solo messa contro messa.
Caffè, cicchetta e si riprende.
Alla prima sono indietro di un centinaio di punti, ma recupero, mi porto sul 260 con biglia in mano. Gioco l’acchito a scendere, mi mancano 40, sbirillerò..., no, non sbirillo: 38. 298 a 284. Lui sbaglia una chiusura facile ed io per non essere da meno (non sia mai che l’allievo non segua il maestro) un’altra ancor più facile. Vince lui. E poi la seconda non ha storia. Bakufu alla cassa!!
Inutile dire che l’intero incontro è stato interrotto solo poche volte dalle “sottovoci” dei due giocatori. Poche parole, tanta concentrazione e tanto amore per le geometrie.
Pago, mi rimetto il giubbetto (che adesso, calata la sera) mi sembra ancora più leggerino (sempre bello s’intende), ultima cicchetta con Fabio, due scambi di battute e sono pronto per ripartire.
Come cantava Grignani: DESTINAZIONE PORTO VIRO!!
Sono le 18,40. Imposto il navigatore che mi porterà alla meta in 50 minuti. Basta seguire le indicazioni della suadente voce femminile e sarò lì un batter d’occhio. Non so ancora quale strada abbia deciso per me la donna Garmin, non so se mi faccia fare l’autostrada o la Romea. Cambia poco. Segui la voce e vai: fra due cento cinquanta metri girare a destra.
PORTO VIRO ARRIVO.
Devo andare a fare una gara riservata alle seconde e le terze (Goriziana classica al 500). D’altro canto devo difendere il mio primo posto in classifica (grandissimo Bakufu) se voglio tornare a Saint Vincent.
Ma che strano! Mi sembra di attraversare troppi paesini di campagna, di percorrere stradine sempre più piccole e troppo deserte per i miei gusti, quasi tutte senza guard-rail ed affiancate da inquietanti canali gonfi di acque nere. Iniziano a scorrere nella mia mente le immagini e gli scenari più lugubri. Caz.zo adesso mi scoppia una gomma e addio bisi. Caz.zo, caz.zo, è sicuro che adesso esco di strada e mi inabisso col mio Titanic, addio Bakufa, addio Bakufetta e Bakufina, addio giubbetto di pelle che mi sta proprio bene anche se non scalda un caz.zo. Vado sempre più piano (quaranta all’ora) con il navigatore che ad intervalli regolari aggiorna l’ora presunta di arrivo a destinazione, sì, ma quale destinazione: destinazione Porto Viro o destinazione Paradiso?
Resisto, resisto, mi concentro sulla guida, meno male che non c’è nebbia. Poi alla fine, dopo quasi due ore arrivo (a Porto Viro), cagandomi ancora un po’ addosso e dando della brutta troia alla Signora Garmin.
Entro nel circolo, disadorno, male arredato, gestito da tre generazioni di cinesi tutte dietro il banco, gentili per carità, nulla da dire, ma che caz.zo ne sanno questi qua dell’italiana o della goriziana? Ordino una camomilla che non c’è e non sanno che cosa sia, dirotto su un Loacker. Pago, tle o quattlo eulo, non licoldo.
Mamma, ma qua son tutti brutti, giocatori e spettatori, anche il mio giubbetto mi sembra più sciatto. Gli arbitri non sanno bene che cosa fare. Vabbè, mi concentro sulle partite (non c’è un biliardo che assomigli all’altro: uno rientra e corre come Ribot, in un altro lo striscio di prova finisce sul 2 esterno della goriziana, sul terzo le tre sponde mollano, mollano, ma quanto caz.zo mollano...). Gioco, vinco la prima, vinco la seconda e vinco la terza. Mi qualifico quindi per il girone finale di sabato 19 febbraio h. 14,00.
Bevo qualcosa, pago: tle o quattlo eulo, non licoldo!
Ma adesso col caz.zo che seguo Miss Garmin. A mezzanotte e mezza mi faccio condurre da un giocatore di Chioggia fino all’imbocco della Romea. Oh Cristo, ma son vivo o morto? Intorno a me c’è un blob lattiginoso che avvolge cielo, terra e mare. Caz.zo è calata la nebbia. Caz.zo, caz.zo, caz.zo!!! Vedo solo le striscie orizzontali, ma solo quando sono ormai alle mie spalle. Devo mettermi dietro a qualcuno. Caz.zo, ma sono io il primo della fila e quei rotti in c**o che mi seguono non hanno alcuna intenzione di superarmi. E d’altronde come caz.zo farebbero se non si vede un caz.zo di niente. Quello col cerino in mano sono io e mi tocca tenermelo. Velocità massima: 45 chilometri all’ora, con punte di 50 solo quando mi lancio il grido di battaglia “vada la f**a in pezzi”. Aiuto mamma. Non posso neanche scansarmi perchè magari di fianco c’è un fosso. Mi tocca avanzare come Michele Strogoff accecato nella tormenta di neve. Macchiccazzomel’haffattoffare!!!
E da dietro non hanno pietà. Stanno attaccati come i bamboccioni alle loro mamme e mi puntano i fanali addosso. Ok, seguitemi. Sono il vostro Virgilio... andiamo tutti quanti a vedere l’Inferno. Ma quanto manca? Ormai ci dovremmo essere alla tangenziale di Mestre.
Alle due e mezza arrivo alla tangenziale. Che strano. Una volta era il peggior incubo degli automobilisti ed adesso per me è un’oasi salvifica. Sì, la nebbia c’è ancora, ma i lampioni rischiarano il tutto. Meno male, sono salvo. Imbocchiamo la A27 per Belluno e siamo a casa. Macchessuccede? Come una malattia contagiosa la nebbia assassina si è propagata anche verso le mie zone. Forza, riprendere la velocità di crociera: 50 all’ora.
Arrivo a casa alle 4 meno un quarto. Bacio il pavimento e piango. Ripongo il giubbetto nell’armadio (ascolta caro, sarai anche bello, ma vaffanculo comunque e ci rivediamo a giugno), mi infilo a letto, mi accoccolo sulla calda Bakufa e penso: grande Bakufu!! Vittoria!!! .....
co****ne, Testa di Caz.zo, Imbecille che non sei altro, guarda che per premio fra una settimana ti tocca tornare a Porto Viro...
Me tapino. Me grandissimo tapino.
Bakufuannebbiatus
...perchè anche il biliardo è rotondo...
bakufu
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 376
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 11 dicembre 2006, 11:05
Località: conegliano

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda Gufo » martedì 15 febbraio 2011, 9:21

Tu non stai bene.... :D
Comunque complimenti  :okpollicione:
West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 9:57
Località: Brescia

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda michele » martedì 15 febbraio 2011, 9:43

:lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
:okpollicione:  :okpollicione:  SEI UN MITO  :bigclap:  :bigclap:
vai a ciapàà i ratt
michele
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1773
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 luglio 2007, 15:15
Località: Cicognara

Messaggioda El putin » martedì 15 febbraio 2011, 10:41

:lol: ... ciliegina sulla torta ..... :lol: bellacitazione!!!!  :evvai: destinazione portoviro. Grazie per avermi allietato la mattinata...
ciao

fabio
La passione è l'unico oratore che spesso persuade.
El putin
Non connesso
Avatar utente
Utente Master
 
Messaggi: 156
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 2 ottobre 2010, 21:32

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda icecool » martedì 15 febbraio 2011, 11:07

Non ti conosco, ma credimi leggendo quello che hai scritto mi sembrava di scorrere una pagina di "mentre morivo" di Faulkner  :D
Sei un grande!  :lol:
icecool
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 497
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 7 luglio 2010, 22:48
Località: Teramo

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda Biagio999 » martedì 15 febbraio 2011, 11:25

grande!!!!!    Grande ironia, ma attenzione, come diceva un mio sacerdote filosofo : troppo caz.zo in bocca vuol dire che non c'è dove serve.  ;)
Regione Salento :

lu mare, lu sule, lu ientu.
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4370
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda fabrisoft » martedì 15 febbraio 2011, 11:34

grande come al solito  :okpollicione:

(qui sotto tra le "discussioni simili" trovate altri 2 scritti del Bakufu, meritano anche quelli se non li avete ancora letti)

:ciao:
fabrisoft
Seguici su Facebook e Twitter
fabrisoft
Connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 26259
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda zizi » martedì 15 febbraio 2011, 11:45

:bigclap:
zizi
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 326
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 12 gennaio 2010, 15:50
Località: Sanremo -IM-

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda effe77 » martedì 15 febbraio 2011, 12:33

:birrainsieme:
°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
:ola:  :ola:

evita accuratamente pallino e birilli
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 16:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda perseo » martedì 15 febbraio 2011, 16:04

ascolta caro, sarai anche bello, ma vaffanculo comunque e ci rivediamo a giugno


hahahahahahah sei uno sballo!  :lol:  :bigclap:
FABIO

Do not worry about your difficulties in Billiards. I can assure you mine are still greater. ;)
«Calma e gesso, Tombale non è un fesso» (L. Banfi)

Immagine
Immagine
perseo
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4561
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:13
Località: Rieti

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda B1 » martedì 15 febbraio 2011, 18:45

:ciao:  continua così :bigclap:
------------------------------------------------

io ti spiego tutta la fisica che ci sta dentro nel biliardo, tra le 4 sponde. io conosco la fisica che ci sta dentro alle bilie.proprio.
B1
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1486
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2005, 15:46
Località: san remo

Messaggioda symphony » martedì 15 febbraio 2011, 18:49

che spettacolo    :bigclap:  :bigclap:  :bigclap:  :bigclap:
Immagine

Immagine
symphony
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1197
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 24 dicembre 2006, 22:07
Località: grosseto

Re: biliardo e marxismo (by Bakufu)

Messaggioda MicheleNBL » martedì 15 febbraio 2011, 20:18

:lol:
miss garmin... :D
L'unico posto dove "successo" viene prima di "sudore" è il dizionario.
MicheleNBL
Non connesso
Avatar utente
Utente Zen
 
Messaggi: 978
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 3 gennaio 2009, 1:26
Località: Soncino -CR-

Messaggioda Andros » martedì 15 febbraio 2011, 20:44

Tu sei un pazzo scatenato. Ma da dove t'hanno liberato?... :lol:
Aspe'..ma sei amico di Fabio "El putin" Rocca..
Allora si spiega tutto. :lol:
Io non potrò mai allenare la Juventus. Non vorrei che quando muoio Dio mi mandi all'inferno!(JM)
Le pecore temono i lupi, ma sono sempre i pastori che le portano al macello.
Il capitalismo? Una volpe libera in un pollaio. (E.Che Guevara)  
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11542
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 23:22
Località: Roma

Messaggioda 1970_Nicola » martedì 15 febbraio 2011, 20:51

Mi regali il giumbotto?

:lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Grande!!  :ciao:  :ciao:
1970_Nicola
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2453
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 20:27
Località:

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 5 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 5 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti