RSS Facebook Twitter

La mia federazione ideale.

Messaggioda Pearl » sabato 10 luglio 2010, 15:15

Caro Antonio,
non ti è ancora dato sapere il mio nome almeno fino a chè non migliori un pò le idee, con me le cose bisogna guadagnarsele veramente..
Fino ad ora io non ho attaccato nessuno, ho solo espresso il mio parere anche perchè siamo in un forum di discussione, se non ti sta bene puoi sempre fare un monologo nel tuo sito personale, vedrai che li avrai solo consensi..  :lol:

Io a differenza tua non voglio imporre proprio niente a nessuno, e sopratutto so che cosa è una competizione sportiva..

Ti piacerebbe giocare con i migliori gratis, con la scusa di creare valore, secondo me vuoi solo scroccare, come fai con le iscrizioni del palla9.it, con gli hotel e probabilmente con quelli che ti hanno fatto fare i corsi per imparare a vendere e a parlare in politichese, se non altro hai imparato bene, ma con il biliardo non è così, hai voglia di scroccare tavoli, partite e stanze prima di arrivare ad un buon livello, forse neanche per la pensione ci sarai.. :D

Ribadisco la mia idea: stai al palla9.it a giocare nel tuo cortile, anche perchè per cortili diversi, non hai alcun tipo di ESPERIENZA, CONOSCENZA e CAPACITA' per poterli affrontare. Lo dimostri tutte le volte che scrivi un post su questo forum, compreso l'ultimo, ma per fortuna possono leggere e rendersene conto tutti.. Da quanto tempo sei nel mondo del biliardo Antonio ? 6 mesi, un anno ? sei proprio un veterano   ;)   in quale altro sport hai esperienze con federazioni..? Te l'ho detto lascia stare stai nel tuo cortile che fai una miglior figura..

Visto che io non nutro un rispetto per te come Caio o qualcun altro, non starò qui a spegarti il perchè delle tue idee strampalate o il perchè sia giusto il sistema delle finali della fibis, e non è certo per il motivo che hai scritto tu..
Comunque sono sempre disponibile per darti delle consulenze, a pagamento s'intende..

Ciao  :ciao:

P.S. efrenreyes sei un grande, sono con te  :bigclap:
Pearl
Non connesso
Avatar utente
Utente
 
Messaggi: 9
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 maggio 2010, 20:02

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda efrenreyes » sabato 10 luglio 2010, 17:23

ciao antonio mi aspettavo una tua risposta,non volevo essere offensivo ma intendevo accendere un colorito dialogo con te visto che apprezzo il tuo sforzo nel salvare in biliardo italiano con nuove idee che mancavano da anni,attendo la tua risposta
efrenreyes
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 23:03

Messaggioda Caio » sabato 10 luglio 2010, 18:03

Feliziani ha scritto:Ciao Pearl,
.....
Ho sentito inoltre che qualcuno si sta organizzando per raccogliere qualche iscrizione facoltativa (sul modello dell’iscrizione Gold di Palla9.it).
Bene, a seconda delle adesioni, saprete quante persone la vedono come me (ossia che non serve sempre giocarsi dei soldi), e quante invece desiderano mettere questi 50 o 100 euro in più per garantire un montepremi ai vincitori.

Lo so Pearl, uno come te vorrebbe imporre i 100 euro a tutti, ecco perché non ti piacciono molto le mie idee.
ciao

Antonio Feliziani


Io ho capito la tua idea sullo stile olimpico di vedere il biliardo e devo dire che non mi vede del tutto contrario, anzi, è molto bella l'idea del giocare per il trofeo, la gloria ecc. ecc. e non per il vil denaro. Prova n'è che sono sempre tra i tuopi iscritti nel palla9.it.
Però si deve essere pure realisti e non nascondersi dietro il classico dito, diciamo la verità, nel Palla9.it il premio Gold, silver ecc. alla fine è un montepremi camuffato, nato dall'esigenza appunto di dover inserire un montepremi per non avere troppa defezione di giocatori dopo la prima gara di castelfranco/campodarsego. E non è sbagliato sia chiaro, perchè capisco che tu come organizzatore dell'evento hai cercato primo: di andare incontro alle richieste di tutti i giocatori ( sia chi voleva i premi e chi no), secondo: hai cercato un sistema valido che porti tutti i giocatori al torneo.

A  mio parere poi si dovrebbe distinguere tra gioco d'azzardo e montepremi, perchè non sono la stessa cosa. Il montepremi c'è in qualsiasi manifestazione sportiva, dai mondiali di calcio al criket, premia i migliori nel vincere una data manifestazione.
Il gioco d'azzardo consiste nello scommettere denaro o altro  sul futuro esito di un evento, che è cosa ben diversa. Quindi voler togliere un montepremi perchè considerato gioco d'azzardo, è a mio parere sbagliato e privo di senso.

Per ultimo, come ha scritto pure EfrenReyes ( mi pare), non si può non tenere in considerazione della natura di un gioco, il biliardo è nato 200 anni fa ( o quanti sono non saprei ) e da sempre è stato legato all'azzardo e poi alla competizione sportiva, perchè volerlo snaturare? Ecco perchè io appoggio in pieno una manifestazione come Palla9.it, perchè diventa (se toghliesse pure i premi gold e silver) una mosca bianca nel panorama biliardistico italiano, un qualcosa di diverso dalle federazioni che potrebbe benissimo coesistere senza pestarsi i piedi e non va ad intaccare la natura del gioco del biliarodo, sarebbe una spece di olimpiade del biliardo se vogliamo. Unica domanda che mi farei è questa: può un palla9.it, senza montepremi ( e intendo pure premi Gold e Silver) continuare ad esistere? Secondo me alla base dell'apertura di questo thread, Antonio, c'era proprio l'esigenza di trovare risposta a questa domanda.

Ciao
Caio

ps.: per Pearl, si abito proprio fuori Roma, a circa.....800 km :-))) ma se ci sei ai tornei Fibis a Levico, allora ti invito direttamente a casa a bere la birra :-)
pps.: notare che pure il grande EfrenReyes mi da ragione e sono già dueeeeeee, mai successo in un forum, accenderò qualche cero va  :D
Caio
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 128
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 13 settembre 2009, 4:27

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda Feliziani » sabato 10 luglio 2010, 18:58

Ciao Caio,

sono d’accordo con quanto hai scritto, sebbene aggiungerei che il premio Gold e Silver sono comunque iscrizioni facoltative che non danneggiano chi non è interessato al montepremi e quindi non costringono nessuno ad ingrassare i vincitori.

Sul gioco d’azzardo la penso diversamente, ma credo di essermi già spiegato e, come qualcuno ha detto, lasciamo che siano i lettori a farsi un’opinione di chi interviene nel forum
ciao ciao
Feliziani
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 264
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 26 giugno 2009, 14:30

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda Caio » sabato 10 luglio 2010, 20:15

si scusa, ho dimenticato di sottolineare che i premi silver e gold sono facoltativi, cosa di non poca importanza nel contesto di Palla9.it.
Giusta sottolineazione  :okpollicione:
ciauzzz
Caio
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 128
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 13 settembre 2009, 4:27

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda Feliziani » lunedì 12 luglio 2010, 8:36

Ciao.
E’ giusto che ognuno la pensi come meglio crede.
Quello che ho scritto in questo forum, l’ho scritto anche nel forum dell’associazione giocatori di facebook.

Uno tra i commenti è stato:
Secondo me hai scritto cose molto intelligenti e reali. Appoggio in pieno quello che hai scritto.
Fabio Petroni
Feliziani
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 264
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 26 giugno 2009, 14:30

Messaggioda elliot70 » lunedì 12 luglio 2010, 14:16

Volevo intervenire alla discussione solo per esprimere una mia concezione del biliardo.
Non trovo assolutamente negativo scommetere sulle proprie capacità tecniche al fine di ricavare un compenso ma il biliardo sportivo è ben diverso.
Io sono dell'idea che tutti gli sport dilettantistici come avviene nelle altre federazioni sportive non debbano prevedere dei premi in denaro ma esclusivamente dei trofei. Nel calcio dai pulcini in avanti tutti pagano delle iscrizioni ma se vincono i campionati prendono una bella medaglia e tutti felici. Cosi cresce il movimento e le casse per premiare i professionisti.
Se un ragazzo che si avvicina al biliardo sa che un prof vive di questo sport secondo me è motivato a migliorarsi ma non può pretendere di essere premiato in soldi perchè vince una terza categoria.
Il problema è che dovrebbe giocare nella sua regione ed essere rimborsato quando effettua degli spostamenti per partecipare a delle finali nazionali.
Non si puo pretendere che un neofita parta da casa investe 200 euro di viaggio 50 di iscrizione per farsi prendere a pallettate dal 1° prof che incontra.
Facciamo ripartire il sistema come nei birilli con qualifiche provinciali, regionali e cosi via.
Posso capire delle eccezioni per le formule Open dove tu sai di giocare contro persone anche di categorie superiori ed è opportuno mettere dei premi economici anche perchè i professionisti altrimenti e giustamente non si muovono.
Piccolo inciso per Efren: Nel golf "sport tra i più ricchi del mondo" i dilettanti non percepiscono premi (vedi Manassero) ed inoltre con la formula ad handicap (vantaggi di categoria) tutti possono giocare contro tutti, ma parliamo del gioco piu nobile del mondo.....
Spero solo che le federazioni non perdano di vista l'obiettivo di rendere questo sport accessibile a tutti.
Ciao a tutti.
elliot70
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 54
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 marzo 2007, 16:52
Località: roma

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda Feliziani » lunedì 12 luglio 2010, 18:52

Ciao.
Con le mie idee ho purtroppo spaccato nuovamente il mondo del pool in due.
C’è chi mi scrive offrendomi tutto il suo appoggio e chi invece si dissocia dalle idee che ho manifestato.

Mi è stato chiesto di entrare in una federazione ed io, prima di prendermi questo impegno, ho voluto capire quanti fossero vicini alla mia filosofia e se sarei stato in grado di riunire tutti i giocatori.

Mi dispiace per coloro che credevano in me, ma come avevo detto sin dall’inizio, io non voglio né creare una terza federazione nè schierarmi in una guerra di trincea che dura da anni.
Per tale ragione, ho deciso di tornare a fare il semplice giocatore, nella federazione che più si avvicinerà ai miei principi.

Gioco a biliardo da circa 5 anni ed ogni anno ho visto sempre più gente allontanarsi invece che avvicinarsi a questo gioco.
Con Palla9.it ho lavorato un anno per provare a divulgare la mia filosofia, quella di giocare solo per divertirsi, ma vedo che sebbene non sia solo, siamo la minoranza.

Vi aspetto tutti per l’ultimo saluto al “Palla9.it for Big!”.
Se potete, evitate qualsiasi commento (sia positivo, che negativo).
Ciao

Antonio Feliziani
Feliziani
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 264
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 26 giugno 2009, 14:30

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda efrenreyes » giovedì 15 luglio 2010, 1:14

ciao felix,mi fa piacere che sei tornato a giocare e basta,non che la tua idea non fosse valida,è che è gia abbastanza difficile in questo momento,e soprattutto in Italia,trovare qualcuno che abbia i cocones di rischiare i suoi soldi in una partita leale per provare chi è il più forte,senza vantaggi ho senza mollare al primo triangolo perso.
il gusto di una sfida non dipende dai soldi ma soltanto dal decidere chi è il più forte;d'altronde, che si tratti di soldi o di tornei, competizione significa competere,lottare,vincere,parole che in questa società hanno sempre meno significato,società in cui tutti dobbiamo vincere e nelle quali parole come "codardo","debole" o "perdere" vengono ignorate come se non esistessero.
per fortuna la realtà e la vita sono un po diverse e checchè se ne dica per i deboli e per i perdenti non ci sarà mai posto.
almeno con questo gesto hai dimostrato di essere un uomo ed in fondo di capire che il mondo idale non esiste.
la natura stessa compete ed i problemi non sono i soldi piuttosto spiegare a queste nuove generazioni che nella vita le cose si guadagnano col sacrificio,quando uno non ha voglia di allenarsi da solo o di giocare a 14.1 o a palla 8 perchè sono noiosi,non può pretendere di arrivare qualsiasi torneo ti inventi
la verità è che se vuoi imparare devi giocare con i più forti,ed i più forti non giocheranno mai gratis anche se si tratti di lezioni.
se vogliamo che tutti vincano non è allo sport che dobbiamo guardare ,uno si fa il suo bel lavorino sicuro e a fine mese vince sempre.
il sogno è finito e la realtà è che ci vorrebbe un bell'open organizzato come una volta con un bel 100 di iscrizione e tremila al primo e gli altri a casa, ma c'è gia,ce ne sono una decina in europa da qui a fine mese ed uno anche in Italia..
buon viaggio di ritorno felix e allenati che magari un giorno ci incontriamo in qualche torneo serio.
efrenreyes
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 23:03

Messaggioda damiraguilar » giovedì 15 luglio 2010, 10:43

Ciao è un pò che non scrivo, e quindi voglio salutare tutti, dico solo quello che ovviamente penso con i miei limiti attuali come uomo e come giocatore, le persone sono varie e molte, c' è chi gioca per alzare sempre il "centone" , chi per la coppa, chi per vincere sempre su chi ha davanti e chi lo fa per il solo gusto del gioco, non credo che ci sia niente di errato in nessuna di queste motivazioni, ma sono fermamente convinto che bisogna rispettare tutti e dar modo finchè possibile di far giocare il numero maggiore dei giocatori, permettendo anche a chi non può,  di giocare, ma nel rispetto di ogni singolo individuo  della sua personalità, e della sua motivazione del gioco soprattutto in un mondo sempre più vario e cosmopolita.
Se vogliamo allargare le fila dei giocatori dobbiamo permettergli di sviluppare il  gioco del pool, fin dove vogliono arrivare o dove possono, ma ciò comporta comunque una dose di civiltà e  libertà da tutti e verso tutti che accetti tutte le persone e le loro motivazioni, dico questo perchè mi ha indisposto qualche frase detta da efren reyes ... non me ne voglia,  ma vorrei  capire se veramente pensa che i cojones e la bravura si dimostrano giocando a soldi, ho visto molte persone che giocavano ma quando c' erano i soldi di mezzo non esprimevano quello che potevano fare, da quello che ha scritto sembra che si risolva tutto a" IO più forte tu soccombi e zitto e paga" un concetto che in psicologia potrebbe tirare fuori qualcosa di interessante...
ma non voglio e non posso giudicare da qualche frase su un forum, vorrei anche chiedere come mai un nick name così, anche perchè da quello che sò il signor Efren Reyes che qualcosa sul biliardo si può permettere, non parlerebbe e non parla in questi termini data la sua cultura,  ognuno deve trovare stimoli in quello che che fa se "efren reyes" vuole uno scontro con de bei soldi in palio e può permetterselo può andare in Europa e negli Stati Uniti ci sono tornei e nomi che possono essere  al suo livello... forse tipo, suchet, lely, schimdt, duel, ecc.e può essere gratificato da giocare anchè con la sua nemesi, conosco qualcuno che lo fà e tesse le tele un saluto al ragno.
Per quanto riguarda Feliziani si può dire tutto, ma lui può dire di aver "fatto", sbagliando o nel giusto chissà, ma sicuramente mettendo tempo e ingegno e forse anche anticipando qualche soldo, e attenzione quando si parla di "intascare"  perchè fare i conti  sopratutto agli altri senza carta penna e dati, spesso si brancola nel buio e si rischia di dire caxxate, grazie al signore sopra elencato e a tutti voi.
Ps: sono Sandro A. Fossatelli e abito a Terni contattatemi per una partita , grazie.
cogito ergo sum
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
damiraguilar
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1040
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 aprile 2009, 13:03
Località: terni

Re: La mia federazione ideale.

Messaggioda Caio » giovedì 15 luglio 2010, 18:31

boh, boh, boh, boh!!!
personalmente se fossi stato in Antonio avrei continuato con palla9.it, almeno per un anno sucessivo, non fosse altro per dare corpo a un'idea che comunque ha impartito una lezioncina alle federazioni. Ma capisco prue Antonio e quindi accolgo il suo chiedere silenzio e non continuo oltre.

Fa un po' tristezza invece leggere la frase di EfrenReyes (" per fortuna la realtà e la vita sono un po diverse e checchè se ne dica per i deboli e per i perdenti non ci sarà mai posto"), siamo nel 2010 non nel medioevo, la società al giorno d'oggi premia i vincenti, ma si ferma per allungare la mano ai perdenti e i deboli, di modo che possano rialzarsi e trovare il proprio cammino dove saranno vincenti.
O la si pensa così, o siamo perdenti prima ancora di iniziare.
Per altro vorrei vederli questi vincenti, ci sono molti farlocchi che si nascondono dietro etichette rubate ad hoc! E qui mi fermo.
Caio
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 128
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 13 settembre 2009, 4:27

Messaggioda mycue » giovedì 15 luglio 2010, 19:09

Un salutone gigantesco a Sandro!!!!
Poi un bravo a Caio....ci si vede tra una setttimmmaaaaannnaaa!!!!
Per Efren invece.....solo cambia nickname, è come se io mi volessi chiamare Richard Black, non ti offendere è una piccola critica, ma il nome dei grandi non si tocca, poi uno dei più grandi.........!
Saluti e,...Bravo Felix che torna a giocare così ce n'è uno in più che combatte!!!!!!!!!!!!!!!
Mycue
Michelangelo
mycue
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 87
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 30 maggio 2008, 8:05

Messaggioda damiraguilar » giovedì 15 luglio 2010, 23:32

bien encontrado grande miki, :ciao:
cogito ergo sum
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
damiraguilar
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1040
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 aprile 2009, 13:03
Località: terni

Precedente


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti