RSS Facebook Twitter

Memorabile,  IPT 2006

Messaggioda martille » venerdì 4 agosto 2006, 10:51

Messaggio inserito da Gianni

X Carmine76

Dovrei essere il 15-16 o il 22-23 settembre a Viareggio, la data esatta dipende però da qualcun'altro.



Fermi tutti !!!!!!!!!!!!!!!

Sei a Viareggio in quelle date con il torneo BW il 17 (a Viareggio) e speri di sfuggire ?????????????

Se non vieni povero te !!!! Ti scateno contro Amelie !!!!!  :arrabbiato:  :arrabbiato:  :arrabbiato:

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda carmine76cs » venerdì 4 agosto 2006, 12:09

ok.ma cerca di non mancare per il 17....... ;)

-------------------

E io pago......E io pago.....
carmine76cs
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 333
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 23 maggio 2006, 11:11
Località: aradeo

Messaggioda Gianni » venerdì 4 agosto 2006, 12:42

Mi farebbe molto piacere essere dei vostri, anche se non possiedo nessuna  nozzione ne pratica ne teorica di 5 birilli, questo però non è un problema, perche era la possibilità di conoscere una parte dei frequentatori di Biliardoweb, ma come già detto la data non dipende da me, ma viene decisa a giorni.

Vedremo....


X Martille

Come sopra, spero...

E non cercare di spaventarmi con Amelie, la conosco e una persona dolce e gentile, non farebbe del male ad una mosca  :D  ;)  
vero Paola?
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda martille » venerdì 4 agosto 2006, 13:17

Mi auguro proprio di poterti conoscere di persona. Comunque quando vieni fammelo sapere, hai visto mai che sono libero e riesco a fare una scappata a Viareggio ?  ;)

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda Gianni » venerdì 4 agosto 2006, 13:43

:D  Nel caso te lo farò sapere.  :D
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda carmine76cs » venerdì 4 agosto 2006, 18:02

Messaggio inserito da Gianni

Mi farebbe molto piacere essere dei vostri, anche se non possiedo nessuna  nozzione ne pratica ne teorica di 5 birilli, questo però non è un problema, perche era la possibilità di conoscere una parte dei frequentatori di Biliardoweb, ma come già detto la data non dipende da me, ma viene decisa a giorni.

Vedremo....






E ovvio che l'importante sarà stare insieme
ma riguardo al gioco potremmo fare una eecezione per te
1 partita ai 5 con la rivincita al pool
sempre che ci sia la pool

Paola tu che sai sempre tutto c'è anche la pool?

devo confessare che mi piacerebbe cimentarmi un paio d'ore
 
Gianni,qual'è il gioco che pratichi al pool?

-------------------

E io pago.....E io pago.....
carmine76cs
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 333
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 23 maggio 2006, 11:11
Località: aradeo

Messaggioda Gianni » venerdì 4 agosto 2006, 22:19

:fico:  Domanda un pò strana,  :arrossire:  chiaramente gioco a tutte e tre le specialità, Pool continuo, palla 8 e palla 9.   :D  ;)
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda moreno » martedì 8 agosto 2006, 21:42

ciao a tutti, riguardo la discussione sul giocare a soldi, mi spiegate come mai in tutto il mondo e dico tutto!!!! il fatto di scomettere qualcosa è normale e invece qui si fa una caccia alle streghe??
potrei comunque dire tranquillamente che in svizzera si gioca a pool a soldi nelle sale tanto quanto in altre parti!!!!!!!!!!
moreno
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 50
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 18:10
Località: roma

Messaggioda moreno » martedì 8 agosto 2006, 22:18

sono ancora io, mi spiegate poi, perchè una partita a soldi ndeve essere per forza una circonvenzione d' incapace, non può essere un confronto tra due giocatori e la possibilità di guadagnare facendo una cosa in cui si è bravi??????????
visto poi che tutti i giocatori anche ad alto livello giocano a soldi!!!
bisognerebbe andare un pò in giro e vedere con i propri occhi anche altre realtà, molto più vive e vere.
io sono sicuro che un genitore non farebbe avvicinare un figlio al biliardo più per la mancanza totale di organizzazione,strutture e la remota possibilita di poter fare carriera e viverci che per il fatto di giocare a soldi.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
moreno
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 50
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 18:10
Località: roma

Messaggioda paciuli » martedì 8 agosto 2006, 23:50

Ciao moreno, benvenuto nel forum  :)
Sono in totale disaccordo con te su questo discorso... negare che la pessima fama di cui gode il biliardo nel luogo comune sia legata alle scommesse mi sembra un'arrampicata sugli specchi di quelle disperate... che poi il papà medio sogni più volentieri di vedere il figlio centravanti della nazionale di calcio piuttosto che campione del mondo di biliardo è un altro discorso.
Film come "lo Spaccone" o il più casereccio "io, chiara e lo scuro" non hanno certo aiutato, con le loro immagini di dita spezzate, vite bruciate e gente ridotta sul lastrico dal vizio del gioco. Ma, similmente a tutte le credenze popolari o le cosiddette leggende metropolitane, questi film hanno "romanzato" una realtà che è sempre stata sotto gli occhi di tutti... io gioco da quando ero ragazzino e al massimo ho pagato il tempo del biliardo quando perdevo. Mai messo un centesimo in più. Quindi so che si può entrare in una sala biliardi e uscirne "puliti", ma lo stesso non mi piacerebbe che mio figlio frequentasse quell'ambiente, poichè lo considero pericoloso e molto poco educativo.
Non voglio neanche fare di tutte le erbe un fascio: so che c'è sala e sala, ci sono giocatori e giocatori... ma di lavoro da fare ce n'è ancora molto affinchè il biliardo nella sua globalità venga equiparato alle altre attività sportive nell'opinione comune; anzi: credo proprio che non accadrà mai.
Se poi tu e Petroni giocate tra di voi scommettendo qualcosa perchè altrimenti non riuscite a ricreare il "pathos" della gara mi sta bene... non lo capisco, non mi piace, ma sono affari vostri. Quelli che rovinano il gioco sono quei personaggi che ciondolano in sala tutto il giorno e giocano a biliardo esattamente come se giocassero a carte... del gioco non gliene può importare di meno, e non farebbero una gara neanche se minacciati di tortura.
Non c'è niente che mi intristisca di più (relativamente al biliardo, s'intende) che assistere alle solite pantomime "ti dò 60 punti", "ma che sei scemo? ne voglio almeno 120...", "seeee.... mica sono un professionista! massimo 80!" e via deprimendo...  :ferito:

--
Enrico
"Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti" (Isaac Newton)
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: Bologna

Messaggioda anerandros » martedì 8 agosto 2006, 23:55

Messaggio inserito da moreno

ciao a tutti, riguardo la discussione sul giocare a soldi, mi spiegate come mai in tutto il mondo e dico tutto!!!! il fatto di scomettere qualcosa è normale e invece qui si fa una caccia alle streghe??
potrei comunque dire tranquillamente che in svizzera si gioca a pool a soldi nelle sale tanto quanto in altre parti!!!!!!!!!!



Il fatto di scommettere qualcosa è normale dove il gioco d'azzardo è legale, dove è illegale non è normale.
Io penso che se qualcuno vuole giocare a soldi lo può fare se la cosa lo appaga, ma se viene biasimato deve accettare di buon grado anche le critiche.

--------------------------------------------------------------------------------
ImmagineQuel che temiamo più di ogni cosa, ha una proterva tendenza a succedere realmente.Immagine
Theodor Wiesengrund Adorno
anerandros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1706
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 10:24
Località: modena

Messaggioda anerandros » mercoledì 9 agosto 2006, 0:06

Messaggio inserito da moreno

sono ancora io, mi spiegate poi, perchè una partita a soldi ndeve essere per forza una circonvenzione d' incapace, non può essere un confronto tra due giocatori e la possibilità di guadagnare facendo una cosa in cui si è bravi??????????


Non è detto che sia una circonvenzione d'incapace, spesso però si cerca di fare in modo che lo sia :) . Non credo che nessuno neghi la possibilità a chicchesia di guadagnare facendo una cosa in cui si eccelle, ma debbono esserci le basi per poterlo fare, nei birilli per esempio trovo che uno dei motivi del declino sia proprio il fatto che in un circuito di alcune migliaia di persone diverse centinaia di giocatori "bravi" pensino che sia per loro obbligo dovere sopravvivere e bene con il gioco che praticano, certamente potrebbero farlo se i giocatori fossero decine di migliaia, ma così sono solo i campioni che possono permettersi di viverci, i "bravi" si arrabbatano con le sedute cercando un pollo da spennare.








visto poi che tutti i giocatori anche ad alto livello giocano a soldi!!!


Parlando sempre dei birilli, che io sappia il due volte campione del mondo Torregiani non si gioca neanche un bicchiere d'acqua


bisognerebbe andare un pò in giro e vedere con i propri occhi anche altre realtà, molto più vive e vere.
io sono sicuro che un genitore non farebbe avvicinare un figlio al biliardo più per la mancanza totale di organizzazione,strutture e la remota possibilita di poter fare carriera e viverci che per il fatto di giocare a soldi.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Mi sa che a certi genitori bisogna ritarare le priorità  :D  :D  :D

--------------------------------------------------------------------------------
ImmagineQuel che temiamo più di ogni cosa, ha una proterva tendenza a succedere realmente.Immagine
Theodor Wiesengrund Adorno
anerandros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1706
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 10:24
Località: modena

Messaggioda paciuli » mercoledì 9 agosto 2006, 0:07

Messaggio inserito da anerandros


Il fatto di scommettere qualcosa è normale dove il gioco d'azzardo è legale, dove è illegale non è normale.
Io penso che se qualcuno vuole giocare a soldi lo può fare se la cosa lo appaga, ma se viene biasimato deve accettare di buon grado anche le critiche.


ImmagineImmagineImmagine

Grande  :D


--
Enrico
"Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti" (Isaac Newton)
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: Bologna

Messaggioda Gianni » mercoledì 9 agosto 2006, 7:00

:D Alleluja, mi sentivo un pò solo a pensarla in questo modo, ma qualcosa sta cambiando, bisogna uscire allo scoperto  :D  ;)

X Moreno
Una considerazione:
se agli inizi della tua carriera di giocatore di biliardo, avresti iniziato a giocare in un ambiente dove non esisteva il gioco d'azzardo, forse adesso troveresti normale il non giocare a soldi, ma la domanda vera è, ti avrebbe attrato questo mondo? Avresti iniziato e continuato a giocare a biliardo? Era solo il gioco d'azzardo che ti attirava?

Tu stesso mi hai raccontato delle tue avventure in America, dove non sbandieravate ai quattro venti che eravate tra i giocatori più forti in Italia, solo semplici turisti passati per caso in una sala da biliardo.

Poi per mancanza di furbizia (e di modestia ) uno si mette a dare spettacolo, vantandosi "io sono campione Europeo" col risultato che non avete trovato in quella sala più una partita e c'era anche il rischio che vi menavano. Non trovi che questo modo di fare è, agire con carte false? A caccia di polli?

IL GIOCO D'AZZARDO Ê UN VIZIO, le persone che concepiscono il gioco d'azzardo sul biliardo, sono le stesse che giocano fino all'ultimo euro, che hanno vinto un attimo prima a biliardo, nelle macchinete o a carte o a qualsiasi altra cosa. Chi pensa "mico sono scemo, io so quando fermari, so quando devo giocare o no" ma in verita questo vizio come tutti i vizi non si può controllare.
Come la coppia di pensionati che butta tutta la pensione nelle macchinette, lo sanno che sbagliano, ma lo fanno lo stesso.  

Ci sono dei modi di giocare a soldi pulito e non vizioso, i tornei.
Entrambi i giocatori partono con la stessa possibilità e per loro scelta, nessuno convince un giocatore a giocare, a seconda del torneo, con recuperi o senza, puoi perdere una volta o al massimo due, non puoi cacciando altri soldi continuare a giocare, o doppio o pari.  

Il morale della favola: come ha gia detto Anerandros e Paciuli (compagni di viaggio  :D  ;) ) fate quello che volete, ma non venite a dirci, che cosi va bene perche molti lo fanno!

Devo ammettere che anch'io da ragazzo in Italia, giocavo a carte e a calcio balila a soldi, lo facevano tutti, però a 23 anni dopo aver perso un'ennesima volta a carte, con persone che sicuramente erano d'accordo tra loro, ho deciso che questo mondo non fa per me, sempre litigi durante le partite e dopo a casa, mio padre che doveva venirmi a prendere, se no avrei giocato tutta la notte.
Non ho mai trascurato il lavoro, ma la famiglia, gli amici si. Pensi sia bello per una moglie sapere che il marito, forse si sta giocando la camicia?

Secondo me bisogna crescere, come mentalità, e sopratutto non pensare ai soldi degl'altri, ai soldi facili, che come vengono spariscono in un attimo.

:D   :D  SOLO COSI SI È LIBERI   ;)   ;)
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda nira » mercoledì 9 agosto 2006, 10:05

Messaggio inserito da paciuli
Quelli che rovinano il gioco sono quei personaggi che ciondolano in sala tutto il giorno e giocano a biliardo esattamente come se giocassero a carte... del gioco non gliene può importare di meno, e non farebbero una gara neanche se minacciati di tortura.
Non c'è niente che mi intristisca di più (relativamente al biliardo, s'intende) che assistere alle solite pantomime "ti dò 60 punti", "ma che sei scemo? ne voglio almeno 120...", "seeee.... mica sono un professionista! massimo 80!" e via deprimendo...  :ferito:


Quoto in toto.
Enrico, quei giocatori chiamano tipi come noi "giocatori da bibita"
Io li definisco "parassiti del biliardo".
E non pensate che siano solo giocatori da un certo calibro in su: molte volte sono solo campioni a proporre la cifra più alta, ma a livello di gioco mediocri o poco più.
Questione di mentalità.

__________________________
Che vrassin che ti g'hai; è u servelu che te manca!!!!
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 12:36
Località: Sanremo

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 4 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 3 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti