RSS Facebook Twitter

Memorabile,  IPT 2006

Messaggioda sinonparet » lunedì 31 luglio 2006, 16:06

Insomma ache Voi del Pool avete il vostro Ferretti!  :D  :D
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda Gianni » lunedì 31 luglio 2006, 18:00

:D  Si,
ma per quanto male vada a noi le buche le stringono, le allargano ma non c'è le tolgono.

Ogni specialità ha i suoi "essere o non essere".  :D  ;)

Non so se si rimmarrà a giocare con questi materiali, (spero di no)per un paio di partite tra amici va già bene quel Gorina, ma alla lunga non fa piacere.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda luigi » martedì 1 agosto 2006, 11:12

Com'era prevedibile, il "buon" Sinon ha prontamente intuito che dietro alla mia "innocente" domanda, c'era dell'altro...

Probabilmente, come dite Voi, facendo quella scelta qualcuno (vedi Sigel) ha pensato ai propri interessi di bottega, comunque, se la base del Pool è il 14-1 continuo, mi pare che il Palla 8, in qualche modo, vi si avvicini di più che non il 9 Ball.
Se non ricordo male, nel "Colore dei soldi", Newman lo definì: "Biliardo da battitori..."

Una specialità che obbliga a "pensare molto di più" (come dice Gianni), mi trova favorevole, d'altro canto però nel Palla 8 è totalmente assente qualsiasi tipo di gioco di difesa. Nei 30 set, fra sabato e domenica, nessuno dei vari: Souquet, Hohmann, Manolo, ha mai fatto un tiro di difesa, d’altra parte, viste le regole del gioco, non vedo nemmeno come sia possibile difendere. Quindi, solo attacco, per me non è il massimo…

Amici del Pool, è chiaro che parlo: "A nuora perché... suocera intenda"
Saluti.
luigi
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1392
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 4 marzo 2004, 23:48
Località:

Messaggioda moreno » martedì 1 agosto 2006, 17:45

ciao gianni, scusa per la risposta in ritardo.
vedo che ormai su questa discussione, si va avanti più d' orgoglio e impuntandosi su principi aleatori riguardanti i soldi , ma secondo te,voi, per un giocatore che vorrebbe intraprendere la via del professionismo cosa dovrebbe scegliere? fare tornei di fascia a a roma con un primo premio di 300 euro o fare una serie di tornei con montepremi garantito?
attenzione non sto parlando di quelli che sono i miei accordi privati con gianni gardin, sono solo affari nostri e nessuno può permettersi di fare moralismi, parliamo di tornei, viaggi, spese, quelle si pagano!
in questi ultimi anni, per un motivo o per l' altro ci sono stati tanti errori che hanno fatto allontanare tanti giocatori, perchè a lavorare in federbiliardo ci sono sempre le stesse persone?
io a fine settembre mi trasferisco a tenerife e tornerò in italia per giocare le prove dell' ipf, spero che un giorno per quando ritornerò stabilmente la situazione sia migliorata perchè provo veramente invidia a vedere che in spagna funziona tutto così bene ( vedi torneo di siviglia) e da noi va sempre peggio.............
saluti a tutti CITTADINI
moreno
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 50
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 18:10
Località: roma

Messaggioda Gianni » martedì 1 agosto 2006, 20:13

X Moreno
Premetto, che  sia il caso, se vogliamo continuare a parlare e dirci cose, che abbiamo gia detto "più di una volta", scrivimi un messaggio privato, non voglio disturbare gli altri utenti del forum e andare sempre più fuori argomento. O al limite apri una nuova discussione.

Purtroppo il Italia non funziona, sai perchè?
È la mentalità della maggior parte dei giocatori italiani che fa si, che non si risca a cavare un ragno dal buco. I giocatori che giocano da due mesi in Serie C, principianti, che chiedono alle gare per prima cosa "quantè il primo premio".
Riescono dal si e no a fare tre bilie di fila, non sanno comportarsi, non sanno neanche dove abita di casa il biliardo, ma pretendono i soldi. E da chi hanno imparato?

Ma sempre sti soldi, dov'è finito lo spirito sportivo? Vincere una medaglia, un titolo non valgono niente? Non so di chi sia la colpa di questa mentalità totalmente antisportiva, ma vedo che all'estero Germania, Austria, Svizzera e altre nazioni, giocano un Campionato totalmente senza premi in denaro.

Solo coppe e medaglie. Un Souquet, un Ortmann se vogliono giocare al Campionato Europeo, si devono qualificare attraverso questi tornei senza premi in denaro. Un Hohmann l'anno scorso è emigrato in America, gioca solo gli Euro Tour ma non essendosi qualificato per i Campionati (dei poveri) Europei,  non ha giocato.



in questi ultimi anni, per un motivo o per l' altro ci sono stati tanti errori che hanno fatto allontanare tanti giocatori, perchè a lavorare in federbiliardo ci sono sempre le stesse persone?



Gli errori ci sono stati per cercare di dare ai giocatori quello che non c'era, molte persone si sono indebitate per dare ai giocatori l'impossibile, i giocatori se ne sono andati i debiti sono rimasti.

Anch'io lavoro per la Federbiliardo, e tutte le ore e le spese che ho avuto le devo sostenere da solo, mentre molta gente invece di aiutare in qualche modo, sa solo chiedere i rimborsi e cose varie.

Quando si chiede a qualc'uno di fare qualcosa, la prima domanda  "quanto mi date?"

Capisco se la Federbiliardo incassase soldi a palate da sponsor, televisioni e cose varie. Ma il biliardo non interessa a quasi nessuno, questa è la realta. Quindi alla Federbiliardo lavorano si le stesse persone, perchè sono le uniche disposte a lavorare gratis.


Ripeto ancora una volta,
LA FEDERBILIARDO NON Ê UNA FEDERAZIONE CHE PROMUOVE IL PROFESSIONISMO, BENSI CERCA DI DIVULGARE IL BILIARDO, SPECIALITÂ POOL. La Federbiliardo va per la sua strada.

Per il fatto che i Spagna funziona tutto perfettamente, aspetta e vedrai.

Da noi non va sempre peggio?

Se potessi decidere io personalmente (purtroppo non centro col sistema di gioco) farei un Campionato Italiano senza un Euro, il titolo di Campione Italiano deve bastare per quei 5o giocatori (che si possono chiamare sportivi) che penso che resterebbero.
Sarebbe secondo me un taglio con il passato, e si inizierebbe a cambiare la mentalità, non più gioco d'azzardo, bische, truffe e tutte le altre cose che hanno purtroppo reso "famoso il biliardo" ma bensi biliardo nelle scuole, visto come uno sport sano per tutta la famiglia.
Da noi in Svizzera  abbiamo oltre 60 ragazzi tesserati sotto i 16 anni, (al Campionato Italiano fai fatica a trovarne 20, alle finali erano in due), questo è il futuro e tutti gli altri che cercano soldi e basta possono andare a lavorare o emigrare in America.
Oppure, andare a giocare agli Euro-Tour vincerli tutti, sicuramente dopo uno sponsor si trova.


Scusate lo sfogo e buona serata a tutti
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda carmine76cs » martedì 1 agosto 2006, 20:29

io credo che tu confonda fischi per fiaschi
più di una volta ho notato che metti in ballo la mentalità in italia,e in più di un post
parli propio della svizzera per paragonare azzardo,bische ecc.
mi domando se lo fai apposta.........
come già tu sai,sono reduce di due anni e mezzo vissuti in svizzera
e ti posso assicurare che l'azzardo che ho visto li non l'ho visto da nessuna altra parte
per non parlare delle bische............
Ma hai voglia di scherzare?
carmine76cs
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 333
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 23 maggio 2006, 11:11
Località: aradeo

Messaggioda paciuli » martedì 1 agosto 2006, 23:34

Mi piace davvero molto quello che dici Gianni... non sono addentro all'ambiente di cui parli (rimedierò  ;) ), ma i principi di fondo li condivido al 1000%. Spero tanto di conoscerti presto di persona  :)

--
Enrico
"Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti" (Isaac Newton)
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: Bologna

Messaggioda Gianni » martedì 1 agosto 2006, 23:39

X Carmine76
Non so dove hai girato, ma nelle sale da Pool fai fatica a trovare solo un giocatore che gioca a soldi.

Secondo, posso fare esempi e confronti solo su realta che conosco, per questo nomino Svizzera, Germania, Austria, Lichtenstein.
In queste nazioni viene giocato un Campionato senza premi in denaro, cosa impensabile in Italia.

Se ti da fastidio se parlo di mentalità non proprio sportiva, rileggi il tuo post dove ti vanti di aver spennato un giocatore in Svizzera. Questo è lo specchio della mentalità di molti, per fortuna non di tutti i giocatori Italiani.

A riguardo di bische, non ne conosco nessuna ne in Svizzera ne in Italia, forse dipende dall'ambiente che uno si cerca.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda Gianni » martedì 1 agosto 2006, 23:45

X Paciuli
:D  Non essere triste, domani è un nuovo giorno  :D

La prossima volta che sono a Bologna ti avverto.

Notte  :D  ;)
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda carmine76cs » mercoledì 2 agosto 2006, 6:14

Messaggio inserito da Gianni

X Carmine76
Non so dove hai girato, ma nelle sale da Pool fai fatica a trovare solo un giocatore che gioca a soldi.

Secondo, posso fare esempi e confronti solo su realta che conosco, per questo nomino Svizzera, Germania, Austria, Lichtenstein.
In queste nazioni viene giocato un Campionato senza premi in denaro, cosa impensabile in Italia.

Se ti da fastidio se parlo di mentalità non proprio sportiva, rileggi il tuo post dove ti vanti di aver spennato un giocatore in Svizzera. Questo è lo specchio della mentalità di molti, per fortuna non di tutti i giocatori Italiani.

A riguardo di bische, non ne conosco nessuna ne in Svizzera ne in Italia, forse dipende dall'ambiente che uno si cerca.



perchè dovrei rileggere il mio post,sei tu che parli di queste cose
io non ho detto mai che giocare a soldi mi da fastidio

nemmeno quello che srivi tu mi da fastidio,ma ho solo citato la realtà

e poi in italia hai visto quanti iscritti ci sono?
penso che nessuno si è mai lamentato di questo

sappi che il mondo dei giocatori di soldi e aparte da quello agonistico quindi non capisco il nocciolo......

e poi io non andavo a girare in svizzera per trovare qui posti
ma li ho solo citati perchè li conoscevo
sai la mentalità....... ;)
carmine76cs
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 333
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 23 maggio 2006, 11:11
Località: aradeo

Messaggioda martille » mercoledì 2 agosto 2006, 7:31

Messaggio inserito da paciuli

Mi piace davvero molto quello che dici Gianni... non sono addentro all'ambiente di cui parli (rimedierò  ;) ), ma i principi di fondo li condivido al 1000%. Spero tanto di conoscerti presto di persona  :)

--
Enrico
"Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti" (Isaac Newton)


Quoto Paciuli perchè ha espresso benissimo anche il mio pensiero.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda Gianni » mercoledì 2 agosto 2006, 7:51

X Carmine76

Se potessi decidere io personalmente (purtroppo non centro col sistema di gioco) farei un Campionato Italiano senza un Euro, il titolo di Campione Italiano deve bastare per quei 5o giocatori (che si possono chiamare sportivi) che penso che resterebbero.

Sarebbe secondo me un taglio con il passato, e si inizierebbe a cambiare la mentalità, non più gioco d'azzardo, bische, truffe e tutte le altre cose che hanno purtroppo reso "famoso il biliardo" ma bensi biliardo nelle scuole, visto come uno sport sano per tutta la famiglia.


Il discorso della "mentalità" era a riguardo di questa considerazione della "fama" che purtroppo accompagna il biliardo e tu dicendo che non ti da fastidio il gioco d'azzardo hai confermato.


Continua a giocare a soldi e fai quello che tu credi giusto e un tuo diritto, ma lascia a me, la stessa liberta di dire che questa situazione (mentalità) mi disturba e non aiuta "secondo me" (opinione personale) il biliardo a crescere.

Come sempre a ognuno la propria opinione.  :D  ;)
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

Messaggioda carmine76cs » mercoledì 2 agosto 2006, 11:55

Messaggio inserito da Gianni

X Carmine76

Se potessi decidere io personalmente (purtroppo non centro col sistema di gioco) farei un Campionato Italiano senza un Euro, il titolo di Campione Italiano deve bastare per quei 5o giocatori (che si possono chiamare sportivi) che penso che resterebbero.

Sarebbe secondo me un taglio con il passato, e si inizierebbe a cambiare la mentalità, non più gioco d'azzardo, bische, truffe e tutte le altre cose che hanno purtroppo reso "famoso il biliardo" ma bensi biliardo nelle scuole, visto come uno sport sano per tutta la famiglia.


Il discorso della "mentalità" era a riguardo di questa considerazione della "fama" che purtroppo accompagna il biliardo e tu dicendo che non ti da fastidio il gioco d'azzardo hai confermato.


Continua a giocare a soldi e fai quello che tu credi giusto e un tuo diritto, ma lascia a me, la stessa liberta di dire che questa situazione (mentalità) mi disturba e non aiuta "secondo me" (opinione personale) il biliardo a crescere.

Come sempre a ognuno la propria opinione.  :D  ;)




come vedo continui a non capire
io voglio farti capire che sbagli a fare il paragone della mentalità
mettendo la svizzera su un altro gradino
quando invece è perfettamente il contrario
ora se vuoi capire e bene
per il resto ognuno e libero di fare quello che vuole e di giocarsi i soldi che vuole
non vedo perchè giocare a soldi dovrebbe intaccare il mondo del biliardo
cmq io non sono un giocatore di soldi accanito
gioco solo se qualcuno mi sfida e poi finisce li
va bene,ma non credere che io scriva questo per essere contraddittorio nei tuoi riguardi..... ;)  ;)  ;)

-----------------------

E io pago.....E io pago.....
carmine76cs
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 333
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 23 maggio 2006, 11:11
Località: aradeo

Messaggioda amelie » mercoledì 2 agosto 2006, 12:22

Messaggio inserito da carmine76cs

..non vedo perchè giocare a soldi dovrebbe intaccare il mondo del biliardo



E proprio qui il problema!!! Intacca caro Carmine76, intacca.....
Come pensi si possa considerare sport un'attività illegale e clandestina come quella delle scommesse???
Perchè questo è il giocare a soldi a bliardo.
Personalmente concordo in pieno con quanto a scritto Gianni, il gioco a soldi rovina lo sport... il biliardo in questo frangente.
Cmq questa è un'altra discussione......

PS: se non leggo ed interpreto male tu ti riferisci all'ambiente svizzero del gioco all'italiana, Gianni a quello del pool.... non è possibile che la situazione nei due ambienti sia diversa?



Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda Gianni » mercoledì 2 agosto 2006, 12:57

X Ameli
Effetivamente le due realta devono deve essere molto diversa, ma non conoscendole entrambe, ho dato solo un parere su quella che conosco.

X Carmine76
Adesso incomincio a capire, a te danno fastidio gli esempi sulla Svizzera?
Ma perchè?  
Non ho mai detto che gli Svizzeri o tedeschi sono migliori o peggiori degli Italiani, dico solamente sono stati abituati differentemente, questa è la realta. Ci sono delle altre nazionalità che sono ancora più disposti degli Italiani al gioco d'azzardo.
Da dove pensi vengano i proverbi tipo, fumi come un turco, sei mai stato vicino ad un turco o un cinese in un locale dove si puo fumare? La vedi appunto il modo diverso di fumare.  


Quindi, se vuoi puoi cambiare il nome, e mettere Austria o Germania o altre nazioni con un sistema di Campionato che da noi "purtroppo" sarebbe immaginabile.

Non penso sia un'offesa dire che la causa di questa differenza, è il differente modo di approcio allo sport e come questo viene vissuto.


Questo era il punto e se non capisci quello che intendevano dire anche Ameli, Paciuli e Martille a riguado del gioco d'azzardo, forse devi guardarti attorno, nel giro del gioco d'azzardo e vedrai quante famiglie sono state distrutte da questo vizio.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2488
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 13:27
Località: Zurigo

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti