RSS Facebook Twitter

Fantastica finale NYC

Fantastica finale NYC

Messaggioda damiraguilar » lunedì 14 aprile 2014, 1:14

Impressionante ho visto or ora un torneo nella grande mela, in finale earl the pearl ha infilato ad immonen 7 partite di fila a ball 10 come se giocasse a ball 7, una velocità una misura veramente impressionante, finita 9 a 3 contro un immonen in forma, tutto su Ustream.
Ultima modifica di damiraguilar il lunedì 14 aprile 2014, 1:14, modificato 1 volta in totale.
cogito ergo sum
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
Non posso perdere ...........con willy il penguen.
damiraguilar
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1055
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 aprile 2009, 14:03
Località: terni

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Bata_Reyes » lunedì 14 aprile 2014, 9:45

quando earl the pearl ingrana col suo ritmo è devastante e soprattutto un piacere per gli occhi, perchè interpreta il pool in modo "old school", all'americana, cioè giocando velocemente e sempre all'attacco.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4647
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Trueba » lunedì 14 aprile 2014, 14:09

Adoro il gioco veloce
"L'arte della pazienza si impara giorno dopo giorno".
" Non esiste il più forte di tutti i tempi. Ma un periodo di tempo in cui qualcuno è più forte ".

"Eminenza grigia del pool Milanese"

Puntali:Predator 314-1- Predator Z2
Calci:Lucasi Unilock- Pool Jr. 5-16-18
Trueba
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1345
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 giugno 2013, 11:37
Località: Milano - Specialità Pool

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Bata_Reyes » lunedì 14 aprile 2014, 23:32

ti piace il gioco veloce? guarda Strickland qui contro Souquet, per polemizzare contro il gioco lento del Kaiser si mette a giocare a raffica. In particolare dal minuto 20'30" in poi...
E poi guarda il tiro pazzesco sulla nera a 45'30"

https://www.youtube.com/watch?v=mWb1UxnCKdc
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4647
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Marco-Bata-Reyes » martedì 15 aprile 2014, 2:05

io Earl lo ammiro come giocatore, ma come persona.....ogni volta che vedo una sua partita penso se fossi il suo avversario. se lo incontrassi più di una volta, sicuramente la "9" gliela tiro almeno una volta in testa  :bigclap:  odio i giocatori che si lamentano tutto il tempo, per come rimangono, per la fortuna dell'avversario, per i rumori ecc ecc " FAI IL TUO GIOCO E STAI ZITTO  :okpollicione: " infatti per me, il grande MIKA rimane il number one  :cuore:
"Una stecca non è diversa da una penna, un flauto trasverso, o uno stiletto. Per imparare a padroneggiare tutti questi strumenti occorrono studio, perseveranza e una certa dose di predisposizione naturale." (William Makepeace Thackeray)
Marco-Bata-Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 201
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 22 marzo 2014, 14:56
Località: Palermo

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Trueba » martedì 15 aprile 2014, 18:23

Earl "The PEARL ".
Odioso e talentuosissimo protagonista del pool.
Uno dei più forti di sempre
"L'arte della pazienza si impara giorno dopo giorno".
" Non esiste il più forte di tutti i tempi. Ma un periodo di tempo in cui qualcuno è più forte ".

"Eminenza grigia del pool Milanese"

Puntali:Predator 314-1- Predator Z2
Calci:Lucasi Unilock- Pool Jr. 5-16-18
Trueba
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1345
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 giugno 2013, 11:37
Località: Milano - Specialità Pool

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Gianni » mercoledì 16 aprile 2014, 8:57

Aggiungo, un comportamento da bambino vizziato e arroganza al massimo livello.

Pensate, che qualche anno fà è stato invitato (spesato)a un toneo in Svizzera, doveva giocare anche lui le qualificazioni il venerdi o il sabato e al sabato sera fare uno Show di trikstoss. I premi erano anche abbastanza allettanti.

Il caro Earl gioca venerdi sera le qualifiche e non si qualifica per il tabellone finale, da quel momento sparisce, il sabato non fa il trikstoss anche se era nella locandina del torneo, si fa vivo solo al lunedi per poter prendere l'aereo e tornarsene a casa.

A far saltare i nervi a Earl non è stato il gioco lento (che secondo me non è lento per niente, Ralf ci mette i tempo giusto per fare le cose e le fa bene) ma bensi che si trovava sul 5 a 1 indietro e non si vedeva previsione di poter andare al tavolo. Poi Ralf sbaglia una 8 e Earl torna in Partita, ma siamo sinceri, non aveva possibilità di vincere e questo lo sapeva benissimo e gli dava molto fastidio.
La stretta di mano alla fine dell'incontro guardando dall'altra parte, anche questo secondo me è un comportamento da bulleto di quartiere.

Ci sono due Modi di giocare a biliardo: quello di Ralf, composto, educato, sportivo, rispettoso dell'avversario, ogni bilia viene giocata cercando la perfezione, sempre l'angolo giusto, sempre la velocita e la scelta del tiro giusta, diciamo il biliardo nella sua perfezione. (per chi volesse imparare a giocare un buon biliardo, beh, non lo si impara se non si studia a lungo Souquet, sarà che è un caro amico e una persona squisita, ma soprattutto è l'essenza del gioco del Pool).

Poi c'è l'altro sistema, quello di Earl, sempre a protestare a lamentarsi, si attacca con l'avversario, con gli arbitri, con il pubblico, deve sempre fare Show, ma lo fa soprattutto per disturbare la concentrazione dell'avversario, che lui reputa sempre persona inferiore nei suoi confronti, ha l'arroganza di pensare di riuscire a fare qualsiasi cosa, lui non ha bisogno di posizioni perfette, lui riesce lo stesso a chiudere tutte le partite, lui è lui.....per Fortuna che poi arriva la Mosconi Cup e trova degli Europei che non gliene frega niente del suo nome e delle sue  moine e si prende delle sonore batoste che lo dovrebbero far tornare con i piedi per terra, ma non lui, lui continua ad essere si uno dei più grandi, questo senza dubbio, ma secondo me non un giocatore da imitare.  :)  ;)  :D
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

"POOL, Il biliardo americano"  1° e  2° Parte, libri in italiano  per apprendere le basi e le tecniche avanzate nel Pool.      
pool.libro@bluewin.ch
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2496
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 16 aprile 2014, 9:39

completamente daccordo con la disamina di Gianni su Srickland, anche se in fondo io non riesco a volergli male. Pur vedendo tutti questi suoi enormi limiti caratteriali lo vedo comunque sempre come un patrimonio della storia del pool e in fondo sono felice quando lo vedo giocare bene e magari fare qualche sorriso in più. Non chiedetemi perchè ma a volte lo trovo pure simpatico...  :boh:

Quanto a Souquet è una sorta di enciclopedia vivente del biliardo... è davvero la perfezione in ogni suo aspetto del gioco. Però il suo ritmo di gioco io personalmente (ma sono gusti personali) lo trovo davvero esageratamente basso. Per carità lui fa bene a soppesare ogni tiro, ma talvolta lo vedi fare due giri attorno al tavolo, con grande circospezione, per poi fare uno stop-shot... E' un suo diritto sia chiaro, ma io come spettatore mi diverto molto di più a vedere giocare con il ritmo di gioco di Earl the Pearl. Secondo me lo spirito del pool è quello, poi giustamente ha ragione chi vince e quindi uno può metterci anche due minuti a tiro, ma questi tempi io li vedo più consoni allo snooker che non al pool.
Ultima modifica di Bata_Reyes il mercoledì 16 aprile 2014, 9:39, modificato 1 volta in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4647
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Marco-Bata-Reyes » mercoledì 16 aprile 2014, 11:38

quoto enormemente Gianni!!  :bigclap:  quanto mi sono sentito bene quando ha subito le mazzate alla mosconi cup  :lol: ma ovviamente, rimane sempre uno dei più grandi giocatori! quoto anche sul fatto che Souquet non è lento, si prende i suoi 30 secondi che gli spettano a tiro! morale della favola: vai a casa Earl, il tuo tempo è finito, non te la prendere con nessuno del pubblico, ma solo con te stesso  ;)
"Una stecca non è diversa da una penna, un flauto trasverso, o uno stiletto. Per imparare a padroneggiare tutti questi strumenti occorrono studio, perseveranza e una certa dose di predisposizione naturale." (William Makepeace Thackeray)
Marco-Bata-Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 201
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 22 marzo 2014, 14:56
Località: Palermo

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Gianni » mercoledì 16 aprile 2014, 18:51

A parte il carattere, anchio vedo volentieri uno Strikland, è sicuramente assieme ad Efer Reyes e un paio di altri, la storia del Pool in america. :)  ;)

La settimana scorsa, all'Euro Tour di Cipro, la finale è stata giocata dall'inizio con il Time, Souquet ha vinto 9 a 3 contro Boyes.

Come dice Marco, Souquet si prende i suoi 30 secondi, so che si allena con questa metodica dei 30 secondi, quindi.....meritato vincitore.

X Bata, ti sei mai chiesto perchè a volte gira attorno al tavolo? Perchè a volte solo per un fermo palla ci mette più tempo di altri?
La maggior parte dei giocatori per risolvere una situazione hanno due o tre varianti su cui decidere, io ho l'impressione che ralf ne abbia molte di più e che veda dei pericoli, dei particolari che a altri sfuggono,  per questo ha molte cose in più su cui  decidere.   :)  ;)
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

"POOL, Il biliardo americano"  1° e  2° Parte, libri in italiano  per apprendere le basi e le tecniche avanzate nel Pool.      
pool.libro@bluewin.ch
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2496
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 16 aprile 2014, 18:58

non nego che valutare e soppesare ogni possibile variante sia segno di saggezza e di grande conoscenza del biliardo... è che io valuto la cosa anche da spettatore e sfido chiunque a dirmi "io preferisco vedere un giocatore lento e metodico".
Se dovessi ipoteticamente pagare un biglietto lo farei per giocatori piuttosto rapidi nell'eseguire, per vedere gente camminare posso anche andare sul lungolago...  ;)
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4647
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Bata_Reyes » mercoledì 16 aprile 2014, 19:07

Ad esempio beccatevi questa finale Reyes-Strickland dell'88 (probabilmente le più vecchie immagini dei due che si incontrano).

https://www.youtube.com/watch?v=AxCFdTzOSnI

Ecco questo per me E' POOL.
Poi è arrivata la scuola europea, che ha una marea di meriti e ora infatti si sta vedendo nelle varie Mosconi che è una scuola vincente. Ma oltre ad essere vincente ha reso anche più bello il pool? Permettetemi di dubitare...
In pratica si è trasferito l'approccio dello snooker al pool. Ma sono due discipline che nascono con filosofie diverse. Io preferisco mille volte il pool "old school". Poi accetto tranquillamente e rispetto gli altri punti di vista di chi preferisce questo pool moderno e "scientifico". Questione di gusti.
Ultima modifica di Bata_Reyes il mercoledì 16 aprile 2014, 19:07, modificato 2 volte in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4647
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Marco-Bata-Reyes » giovedì 17 aprile 2014, 14:43

Bata tu stai parlando ovviamente "nel vedere" giocare i grandi giocatori, e questa può essere una cosa soggettiva  ;) ma come hai detto tu, il pool si è evoluto, e di certo, si è evoluto IN MEGLIO, si guardano più varianti nel piazzamento, e quindi è normale perdere più tempo, e per me, è anche più bello! perchè io (da spettatore) ho più tempo per vedere quali possibili traiettorie ci sono per quel determinato piazzamento  ;)  infatti, ogni volta che guardo una partita, prima che qualcuno tiri, indico e dico ad alta voce il tiro che farei per il piazzamento (questo di solito quando ci sono le partite in HD e quindi il piano di gioco si vede alla perfezione  ;) non prendetemi per pazzo  :fico:  ) quindi per me dovrebbe essere una cosa OGGETTIVA che il pool moderno sia meglio di quello di prima  :D  ho visto i primi mosconi cup, e ci stavano 5 secondi nel tiro  :lol:  e infatti spesso rimanevano male (ma facevano qualche tiro spettacolare  :) ) in poche parole: ci siamo evoluti, e in MEGLIO  ;)
"Una stecca non è diversa da una penna, un flauto trasverso, o uno stiletto. Per imparare a padroneggiare tutti questi strumenti occorrono studio, perseveranza e una certa dose di predisposizione naturale." (William Makepeace Thackeray)
Marco-Bata-Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 201
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 22 marzo 2014, 14:56
Località: Palermo

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Trueba » giovedì 17 aprile 2014, 14:59

In meglio?
tecnicamente, strategicamente ed in fatto di materiali usati.
Questo tipo di ragionamenteo si adatta a tutto non solo allo sport.
100 anni fa nemmeno si volava e 50 anni dopo ci siamo trovati a farci una passeggiata sulla Luna.

Ma non sempre l'evoluzione porta sempre a tutto ed a tutti un miglioramento.

Ma entriamo un un'altro campo.

Io voto soggettivamente old school da spettatore e ( ahime ne pago le conseguenze ) da giocatore...ma è solo il mio punto di vista...Soggetivo...e non attaccabile...perchè vale solo per me..
PSx MarcoBR: Quando guardo gli incontri non urlo dove tirare, ma suggerisco a bassa voce ( Ad Immonen o a a chi per lui ) dove tirare e con quale rimanenza..Alzo la voce solo quando fanno una cazzata  :D
"L'arte della pazienza si impara giorno dopo giorno".
" Non esiste il più forte di tutti i tempi. Ma un periodo di tempo in cui qualcuno è più forte ".

"Eminenza grigia del pool Milanese"

Puntali:Predator 314-1- Predator Z2
Calci:Lucasi Unilock- Pool Jr. 5-16-18
Trueba
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1345
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 giugno 2013, 11:37
Località: Milano - Specialità Pool

Re: Fantastica finale NYC

Messaggioda Marco-Bata-Reyes » giovedì 17 aprile 2014, 15:12

sul fatto del miglioramento globale ed altre cose, quello è un'altro discorso ovviamente  :okpollicione:  qua stiamo parlando del pool. "ad alta voce" intendevo che "parlo", e non solamente "pensando"  ;) comunque apprezzo che hai scritto "ahime ne pago le conseguenze", significa che ti rendi conto che non va più bene il gioco veloce  ;) sul punto di vista dello spettatore io non critico nessuno, quello si che può essere un punto di vista soggettivo. ma sul punto di vista del giocatore, se ti rendi conto che non è buono, perchè non migliori usando la calma, il ragionamento ecc? è un ottima cosa non solo per il tuo gioco, ma anche che potresti infastidire l'avversario! ( un avversario che come te adesso, non ama il gioco lento, e potrebbe non rimanere concentrato  ;) ) per me, e credo anche PER I GRANDI GIOCATORI, per giocare bene a pool, bisogna entrare in un altro mondo. IL CAMPO DA GIOCO è UNA SCACCHIERA, E COME NEL GIOCO DEGLI SCACCHI, CI VUOLE TEMPO PER UNA MOSSA  ;)  :okpollicione:  ( ora la metto come firma  :bigclap: )
"Una stecca non è diversa da una penna, un flauto trasverso, o uno stiletto. Per imparare a padroneggiare tutti questi strumenti occorrono studio, perseveranza e una certa dose di predisposizione naturale." (William Makepeace Thackeray)
Marco-Bata-Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 201
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 22 marzo 2014, 14:56
Località: Palermo

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti