RSS Facebook Twitter

preso in giro

preso in giro

Messaggioda nicola69 » domenica 7 ottobre 2007, 11:49

salve a tutti, giorno 4 ottobre ho partecipato al torneo di 2 e 3 terza categoria svoltosi a bernarda, doppo fatti circa 250 km per andare (chiaramente puntuali e con la divisa federale)io con tre altri miei amici arriviamo là e vediamo giocatori che giocavano con jeans e polo questo episodio non era singolare ma plurale allora io mi chiedo perchè la fibis mette delle regole e poi non le fa mantenere, questo e mancanza di rispetto per me e per altri giocatori che si attengono alle regole di gioco.
nicola69
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 161
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 1 ottobre 2006, 8:51

Messaggioda Biagio999 » domenica 7 ottobre 2007, 12:56

Messaggio inserito da nicola69

salve a tutti, giorno 4 ottobre ho partecipato al torneo di 2 e 3 terza categoria svoltosi a bernarda, doppo fatti circa 250 km per andare (chiaramente puntuali e con la divisa federale)io con tre altri miei amici arriviamo là e vediamo giocatori che giocavano con jeans e polo questo episodio non era singolare ma plurale allora io mi chiedo perchè la fibis mette delle regole e poi non le fa mantenere, questo e mancanza di rispetto per me e per altri giocatori che si attengono alle regole di gioco.


hai ragione Nicola ci vorrebbe più rigore. Intanto tu fai il tuo dovere e non sentirti preso in giro da nessuno.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda nostrarmandus » domenica 7 ottobre 2007, 16:41

e a te è andata anche bene; te lo dice uno che ha visto sandali e magliette sporche di sugo   :)
nostrarmandus
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 23:50
Località: pontebba

Messaggioda effe77 » domenica 7 ottobre 2007, 16:50

puoi sempre richiamare l'attenzione del direttore di gara che sarebbe tenuto a non ammettere i giocatori non in regola con la divisa di gioco. ma qui bisogna averne la voglia

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12632
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda paciuli » domenica 7 ottobre 2007, 21:31

Messaggio inserito da Biagio999


hai ragione Nicola ci vorrebbe più rigore. Intanto tu fai il tuo dovere e non sentirti preso in giro da nessuno.


Mi associo in pieno al messaggio di Biagio, e sinceramente (pur condividendo la necessità di maggior rigore) comprendo anche la difficoltà di un direttore di gara nell'estromettere un giocatore per l'abbigliamento, in un simile periodo di crisi in cui è il giocatore iscritto a fare un favore all'organizzazione partecipando, e quindi paradossalmente ha lui il coltello dalla parte del manico...  :nono:  Naturalmente, questo non lo esenta dal rispettare le regole e l'organizzazione stessa, ma l'intelligenza non si compra al mercato  :(

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda fabmont » domenica 7 ottobre 2007, 22:11

Ciao Nicola,

come sai ero a quella gara lo stesso giorno in cui sei andato tu (in divisa ovviamente).

Sai benissimo che finora dalle nostre parti la divisa è stata obbligatoria solo durante la finale e non nei gironi eliminatori.

Si sta cercando di cambiare questa abitudine.
Nella nostra provincia (Taranto) da quest'anno in tutte le gare sarà obbligatoria la divisa per tutta la durata della manifestazione.

Anche a Bernalda (non Bernarda  :D ) si è fatto questo e devo dire che mi aspettavo una situazione peggiore. In effetti sui 24 partecipanti di quel giorno quelli senza divisa erano 5 o 6.

Bisogna avere secondo me ancora un pò di pazienza e aspettare che l'uso della divisa diventi la "norma". Allora si che dovranno scattare le "punizioni".

Ciao
Fabrizio



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1291
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Lecco

Messaggioda nicola69 » lunedì 8 ottobre 2007, 11:33

si fabrizio evvero quello che dici però penso che se cè una regola bisogna rispettarla rigorosamente si può essere flessibili che sò per i primi mesi ma sta regola e gia dall'anno scorso che cè.
nicola69
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 161
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 1 ottobre 2006, 8:51

Messaggioda amelie » mercoledì 10 ottobre 2007, 8:24

Ciao Nicola69, condivido a pieno il tuo pensiero.
Anche da noi era così fino a qualche anno fa ma .... con un po' di tempo e le giuste maniere vedrai che anche da voi le cose si sistemeranno.
Al contrario di quando è successo da voi, alla nostra gara nazionale su 256 giocatori solo 10 non erano apposto cn la divisa, due non hanno proprio giocato (pagando l'iscrizione naturalemnte) mentre gli altri li abbiamo sistemati magari dando loro un gilet o facendo prestare lor da qualcuno le scarpe ;)
Un po' di pazienza dai.... però,i direttori di gara devono essere un po' tassativi su questa cosa, non dico di non far giocare le persone ma far capire loro che così non va bene.
Ciao!


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda perseo » mercoledì 10 ottobre 2007, 9:06

Ehi Nicola,  ;)
Hai pienamente ragione sul fatto che bisogna attenersi ai regolamenti, ma come dice Biagio, non sentirti preso in giro e pensa sempre a te stesso. Tu (ed i tuoi amici) puoi (potete) dare il buon esempio anche a chi, vuoi per pigrizia, vuoi per non-conoscenza, vuoi per altro, non presta attenzione alle basilari regole federali.
Per quanto riguarda l'adeguarsi forse è esagerato in termini di tempistica, ma sempre meglio di niente, no?! Qualcosa si sta muovendo, abbi fiducia.  :)

FABIO

------------------------------------------------------------------------------------
Do not worry about your difficulties in Billiard. I can assure you mine are still greater.  ;)
perseo
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4562
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 14:13
Località: Rieti

Messaggioda Timex » giovedì 11 ottobre 2007, 19:03

Ciao,
TU presentati sempre in modo da esprimere una porca figura,
lascia che siano gli altri a fare la figura da Porci.  :D  :D  :D  :D  :D

Renditi esempio per il possibile miglioramento.





*** Chi tloppo pensale... Poco sapele.... "Confucio" ***
Timex
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 176
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 aprile 2006, 13:24
Località: Milano

Messaggioda sernello » giovedì 11 ottobre 2007, 20:04

Da quando e' successo a me ...non mi sono piu' tesserato....
Ero l'unico....e' dico l'unico ....messo a norma , tanto che il direttore gara disse incazzato nero.....

traduco....ragazzi....ma che ca.zo ....l'unico che potrei far giocare e' sto ragazzino.....(era qualche anno fa' :D )

il gestore sala ,,,ando' a comprare delle magliette nere per mettere un po a posto la situazione....figurati.....
sernello
Non connesso
Avatar utente
Utente Zen
 
Messaggi: 804
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 22 aprile 2006, 11:21

Messaggioda giorgioballicu » giovedì 11 ottobre 2007, 23:15

In Sardegna essere in divisa di gara è rigoroso ed è rigorosamente rispettato da tutti i giocatori con qualche rara sbavatura.Comunque, per quanto ricordi io, non so se il regolamento reciti tuttora così, non è il direttore di gara che deve contestare l'abbigliamento del giocatore, ma è il giocatore che deve sollevare la contestazione per l'abbigliamento non a norma del suo avversario, e vi assicuro che è successo diverse volte, addirittura per la cintura o i calzini di diverso colore dal nero.

JOJOBA
giorgioballicu
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 73
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 aprile 2007, 16:53
Località: Assemini

Messaggioda Mike » venerdì 12 ottobre 2007, 1:28

Messaggio inserito da giorgioballicu
non è il direttore di gara che deve contestare l'abbigliamento del giocatore, ma è il giocatore che deve sollevare la contestazione per l'abbigliamento non a norma del suo avversario
JOJOBA


Quoto, fino a ieri era così anche qui.
Da ottobre 2007 sarà compito del direttore di gara e dell'arbitro far rispettare la regola.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda amelie » venerdì 12 ottobre 2007, 7:09

No ragazzi, qui c'è un malinteso.
E' sempre stato compito del direttore di gara verificare la divisa del giocatore, che poi non lo facesse o gli sfuggisse che uno non era in divisa (cosa che, vi assicuro, può capitare perchè i direttori di gara si possono trovare in situazioni di caos totale)è un altro paio di maniche; poi il giocatore PUO' chiedere di non giocare con uno che non sta a posto con la divisa. Ma deve essere il direttore di gara a verificare che uno sia in regola.

L'arbitro c'è apposta per quello (o il direttore di gara in questo caso) è ingiusto che sia il giocatore a dover assumersi la responsabilità di far giocare o no un giocatore.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda Gianni » venerdì 12 ottobre 2007, 7:38

Il giocatore deve solo giocare, non è suo, il compito di controllare la divisa del suo avversario, questo compito spetta esclusivamente alla direzione gara.

Secondo me non ci sono scusanti, se ci sono delle regole si devono rispettare dal momento che vengono annunciate.
Al torneo in questione, mi sembra che erano solo 5 o 6 non in ordine con la divisa, penso che il torneo si teneva lo stesso, anche senza questi giocatori, che forse avrebbero capito un pò meglio, che per giocare ci vuole la divisa in ordine, mentre cosi la prossima volta sara uguale.

Questo modo di pensare, (aspettiamo, vedrai che andra meglio, una volta era peggio), non serve a niente, si continua a lasciare giocare questi giocatori e in compenso si perdono i giocatori in ordine come Sernello.

La cosa che mi da più fastidio, è che molti giocatori la divisa c'è l'hanno in auto, se nessuno rompe, giocano come gli pare, se un direttore gara reclama, come per incanto, in 5 minuti, ecco la divisa in ordine. Se si guarda sono sempre gli stessi e nella maggior parte dei casi, non sono dei principianti che lo fanno per mancanza di conoscenza, ma bensi giocatori che giocano da molti anni.

Sempre secondo me, è una vera e propria presa per i fondelli nei confronti dei giocatori (come me) che sono sempre in ordine con la divisa.

E se a qualcuno viene l'idea, di dire: "si gioca sul tavolo, cosa centrano il colore delle scarpe o dei calzini", beh, vuol dire che non ha capito il perchè è necessario avere una divisa di gioco come in tutti gli altri sport che si rispettino.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2496
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bla e 11 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 12 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 11 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Bla e 11 ospiti