RSS Facebook Twitter

Risultati Saint Vincent 2007

Messaggioda fabrisoft » venerdì 27 luglio 2007, 18:31

Messaggio inserito da luigi

A proposito delle finali di Saint Vincent, vorrei rivolgere un Grande ringraziamento alla RAI ed ai signori dirigenti della Federazione, caso mai avessero avuto “voce in capitolo”, per NON aver trasmesso le partite: Marcolin-Maggio, Aniello-Belluta e la finale femminile Ianne-Uggè. Quest’ultima, d’altra parte, in fondo era “solo” una finale e poi di… “donne”.
Blà! Che schifo! Avrà pensato qualcuno.
Prima ce ne liberiamo, meglio è.
Paolo Marcolin invece era “solo” il primo in classifica generale, quindi, oltre a dover sottostare ad uno stupido regolamento che non riconosce alcun merito al primo classificato dopo un anno di gare, meritava ampiamente anche la beffa di essere relegato nel più totale anonimato.
Bravi!
Veramente… Molto Bravi.
Complimenti!

PS Nel caso che a qualcuno, in RAI o zone limitrofe, non fosse chiaro, è bene sappia che c’è più merito nel giocare bene un anno intero, che non nell’imbroccare due giorni buoni.
Se invece le ragazze danno… “fastidio”.
Allora…. Basta dirlo.


ciao Luigi, non so nello specifico chi ha voce in capitolo e in cosa (federazione e rai) e soprattutto se dietro ci sono anche condizionamenti di natura tecnica alle riprese, ma da qualche parte devi tagliare; la rai ha dato la disponibilità per un tot di ore, e se quel tot sono, qualcosa rimane fuori, tutto non c'entra...
questo vale per la partita di Aniello e Belluta (finita al settimo set, è durata intorno alle 3 ore mi pare...) e per quella del Genio e Maggio (se fosse rimasta fuori la partita fra Quarta e Zito? a mio modesto parere partita di altissimo livello, qualcuno ne sarebbe rimasto sicuramente scontento...)
ma per lo stesso motivo hanno tagliato parti anche di altro: intere partite della serie A, parte della staffetta finale, la finale dei Nazionali, ecc...
è certo che qualcuno rimane scontento, ma tant'è...

personalmente avrei usato altri modi per dire il tutto (indipendentemente dal fatto in se) ma queste poi sono altre questioni, che esulano dalla natura della discussione...
e cmq non penso che "schifino" la categoria femminile (se era così non si sarebbero neanche presi la briga di riprenderla la partita), tanto più che la programmazione di S.Vincent ancora non è finita, e visto quello che è stato già trasmesso penso che l'ora rimasta sia proprio relativa a quella partita (o perlomeno lo spero...)
vedremo...
:)





...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine
fabrisoft
Connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 26859
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda paciuli » venerdì 27 luglio 2007, 18:53

Messaggio inserito da luigi


Paolo Marcolin invece era “solo” il primo in classifica generale, quindi, oltre a dover sottostare ad uno stupido regolamento che non riconosce alcun merito al primo classificato dopo un anno di gare


Per curiosità, senza polemica, secondo te di quale merito avrebbe dovuto godere, oltre a quello di giocare con l'ottavo in classifica? Non mi risulta che in nessun sport in cui il titolo si assegna ai play-off, il n°1 della regular season abbia altro vantaggio che essere la testa di serie n°1 nei play-off stessi...

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda dado04 » venerdì 27 luglio 2007, 19:25

Messaggio inserito da Bruce



Uno che di biliardo se ne intende (e anche parecchio), mi ha suggerito una formula che mi piace tanto. Chi arriva primo nelle classifiche BTP gioca direttamente la finale contro il vincente tra il secondo e il terzo; così chi durante l'arco dell'anno è stato più regolare viene giustamente premiato.  ;)

* LE FORZE SONO FORZE *


Se mi posso permettere, Luigi, per interposta persona, la sua idea in merito l'ha già espressa.Visto che qualche messaggio dopo quello quotato, Bruce ha confermato che la proposta è proprio di Luigi stesso, se non sbaglio! ;)

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda la bricolla » venerdì 27 luglio 2007, 19:29

c'è qualke sito in cui vedere le partite di S.Vincet? anche quest'anno non sono riuscita a vedere la finale femminile uffi!

G.V.
la bricolla
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 955
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 febbraio 2004, 14:09
Località: Reggio Calabria

Messaggioda dado04 » venerdì 27 luglio 2007, 19:55

Messaggio inserito da fabrisoft



...





...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine



Leggi bene la firma di fabrisoft, e soprattutto...clicca! ;)  ;)  :D

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda paciuli » venerdì 27 luglio 2007, 20:30

Messaggio inserito da dado04

Messaggio inserito da Bruce



Uno che di biliardo se ne intende (e anche parecchio), mi ha suggerito una formula che mi piace tanto. Chi arriva primo nelle classifiche BTP gioca direttamente la finale contro il vincente tra il secondo e il terzo; così chi durante l'arco dell'anno è stato più regolare viene giustamente premiato.  ;)

* LE FORZE SONO FORZE *


Se mi posso permettere, Luigi, per interposta persona, la sua idea in merito l'ha già espressa.Visto che qualche messaggio dopo quello quotato, Bruce ha confermato che la proposta è proprio di Luigi stesso, se non sbaglio! ;)



Hai ragione, disattenzione mia...  :)
Personalmente preferisco il play-off com'è adesso: anche esprimere il massimo di sé al momento topico è una qualità che fa parte di un campione. Allo stesso tempo però sono d'accordo con Luigi che un premio per la regolarità ci vuole, e quindi potremmo lanciare un'idea mutuata dallo snooker, che costruisce la classifica sui risultati di 2 annate invece che azzerarla all'inizio di ogni nuova stagione... no?  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda dado04 » venerdì 27 luglio 2007, 21:06

A me non dispiace l'idea di Nira.Far accedere direttamente alle semifinali i primi due della stagione e poi fare due gironi da tre con i vincenti che si qualificano.Sarebbe un'idea. ;)

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda dado04 » venerdì 27 luglio 2007, 22:30

Cambio ancora discorso per un attimo.
Vedendo la partita registrata tra Quarta e Zito, mi è venuta in mente una considerazione che Bruce aveva fatto in merito al discorso sui biliardi.
Quando si era detto che i biliardi ai tempi del biliardo Pro andassero nettamente meglio, con la relativa influenza sulla qualità di gioco, Bruce spostò l'attenzione sul fatto che il problema non è tanto nel biliardo, quanto nel fatto che al tempo i giocatori avevano l'opportunità di provare il tavolo per molto tempo, e non solo nel giorno della gara.Questo è vero, ma come sembrerebbe vero il fatto che anche oggi nessuno impedisce di provare il biliardo per un tempo superiore ai minuti canonici.
In telecronaca, sia Cattaneo che Clabo, hanno evidenziato il fatto di come Quarta abbia avuto non tanto la possibilità, quanto l'accortezza di presentarsi molto prima dell'inizio della partita per provare il tavolo.Stessa cosa è successa praticamente tutti gli anni 8Ricordate la storia di Maggio che l'anno scorso, o due anni fa si presentò il giorno prima, in infradito, a provare il biliardo...?? ;) ).Non credo che ci siano restrizioni che impediscano ai giocatori di provare il tavolo prima.Come non credo che a quei livelli servano ore, o intere partite al meglio dei 7 set per capire il biliardo.E magari neanche riuscirci, come è praticamente capitato a 7 giocatori su 8 (se proprio vogliamo escludere Quarta!).Per questo credo che evidentemente ci sia qualcosa di più profondo che non va in quei tavoli, al di là del tempo di prova. ;)
Zito che sbaglia, e di tanto, così tante palle di prima non l'avevo mai visto!

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda effe77 » sabato 28 luglio 2007, 0:12

Messaggio inserito da dado04

A me non dispiace l'idea di Nira.Far accedere direttamente alle semifinali i primi due della stagione e poi fare due gironi da tre con i vincenti che si qualificano.Sarebbe un'idea. ;)

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)



a sto punto potremmo fare 2 gironi da 4, dal terzo al decimo in classifica BTP, e i primi due della classifica sfidano i vincitori di questi gironi nelle semifinali. se poi invece di basarci sulla classifica dell'anno in corso vogliamo fare i conti mettendoci pure quella dell'anno prima ok. un metodo premia i migliori della stagione in corso, l'altro i più costanti sulla base degli ultimi due anni. non mi dispiacerebbe nessuno dei due metodi.

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12632
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 16:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda Matteo » lunedì 17 settembre 2007, 12:57

Ciao a tutti e ben ritrovati.

La discussione sulla formula da utilizzare alle finali che premi la costanza di chi ben si è comportato durante l'anno è stimolante. Così, per gioco, ho provato ad analizzare gli ultimi cinque anni di poule finale (4 anni con gironi e poi semifinali e finale, 1 anno con play off ed eliminazione diretta da subito). Sono stati disputati in tutto 61 incontri e 24 volte il risultato è stato contro pronostico (40%), cioè non ha vinto il giocatore che si era posizionato meglio in classifica durante l'anno.

Negli ultimi cinque anni non è mai successo che il primo giocatore della stagione regolare si sia confermato vincendo il titolo italiano. Per una volta ha vinto il quarto in classficia (2004), per tre volte ha vinto il quinto (2003, 2006, 2007) e per una volta il secondo (2005). Inoltre solo in due occasioni su cinque la finale è stata disputata tra i favoriti (se così si possono chiamare) della vigilia, cioè i primi due della classifica generale (2004-2005). Ed infine solo in due occasioni (40%) su cinque il primo della classifica ha giocato la finale.


Infine, quest'anno. Discutere se per il primo in classifica incontrare l'ottavo sia stato davvero un vantaggio è anomalo. Marcolin (primo) si è trovato di fronte per sua sfortuna Maggio (ottavo), situazione particolare visto che Maggio ha vinto due prove in stagione. Se "Fisso" avesse partecipato a quelle tre prove a cui non ha preso parte per via della squalifica, pur perdendo sempre alla prima avrebbe preso 45 punti tanto da farlo balzare al terzo posto (291 punti) a soli 5 punti da Marcolin: Maggio non era proprio l'ottava forza tra gli otto finalisti... E poi mai come quest'anno la differenza tra il primo e l'ottavo è stata così ridotta (solo 50 punti, un paio di partite vinte) e solo 13 punti tra il primo e il sesto. Con gap così sottili penso che nemmeno Paolo si sentisse così favorito...

Sono solo numeri che metto a disposizione di tutti per soddisfare eventuali curiosità.

Ciao

http://www.e-billiard.blogspot.com
Matteo
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 101
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 10:22

Messaggioda paciuli » lunedì 17 settembre 2007, 13:37

Io personalmente non credo che il primo (o i primi 2) in classifica generale debbano essere avvantaggiati nel playoff conclusivo, se non per il fatto di incontrare il 7° e l'8° alla prima partita. Se poi sfortuna vuole che l'8° sia 8° per caso e non perchè è meno bravo degli altri 7... direi che fa parte del gioco, e comunque si parla dei primi 8 in Italia: terze categorie non ce ne dovrebbero essere  ;)
Il fatto di aver terminato la stagione al primo posto è di per sè un obiettivo importante che dovrebbe gratificare il giocatore. Ma si è scelta la formula del play-off, e quindi questo risultato non compare negli albi d'oro (così come non ci compare chi ha terminato al primo posto il campionato di basket, di pallavolo, di football americano ecc.), ma non credo sia giusto che porti un vantaggio ENORME come quello di saltare una o due partite nella fase conclusiva. Toglierebbe anche un po' di valore al titolo eventualmente conseguito secondo me... mio personalissimo parere  :)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda Matteo » lunedì 17 settembre 2007, 13:46

Messaggio inserito da paciuli

Io personalmente non credo che il primo (o i primi 2) in classifica generale debbano essere avvantaggiati nel playoff conclusivo, se non per il fatto di incontrare il 7° e l'8° alla prima partita. Se poi sfortuna vuole che l'8° sia 8° per caso e non perchè è meno bravo degli altri 7... direi che fa parte del gioco, e comunque si parla dei primi 8 in Italia: terze categorie non ce ne dovrebbero essere  ;)
Il fatto di aver terminato la stagione al primo posto è di per sè un obiettivo importante che dovrebbe gratificare il giocatore. Ma si è scelta la formula del play-off, e quindi questo risultato non compare negli albi d'oro (così come non ci compare chi ha terminato al primo posto il campionato di basket, di pallavolo, di football americano ecc.), ma non credo sia giusto che porti un vantaggio ENORME come quello di saltare una o due partite nella fase conclusiva. Toglierebbe anche un po' di valore al titolo eventualmente conseguito secondo me... mio personalissimo parere  :)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Da semplice appassionato, quoto in pieno ;)

Ciao Enrico!

http://www.e-billiard.blogspot.com
Matteo
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 101
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 10:22

Messaggioda nira » lunedì 17 settembre 2007, 15:08

Messaggio inserito da paciuli

Io personalmente non credo che il primo (o i primi 2) in classifica generale debbano essere avvantaggiati nel playoff conclusivo, se non per il fatto di incontrare il 7° e l'8° alla prima partita. Se poi sfortuna vuole che l'8° sia 8° per caso e non perchè è meno bravo degli altri 7... direi che fa parte del gioco, e comunque si parla dei primi 8 in Italia: terze categorie non ce ne dovrebbero essere  ;)
Il fatto di aver terminato la stagione al primo posto è di per sè un obiettivo importante che dovrebbe gratificare il giocatore. Ma si è scelta la formula del play-off, e quindi questo risultato non compare negli albi d'oro (così come non ci compare chi ha terminato al primo posto il campionato di basket, di pallavolo, di football americano ecc.), ma non credo sia giusto che porti un vantaggio ENORME come quello di saltare una o due partite nella fase conclusiva. Toglierebbe anche un po' di valore al titolo eventualmente conseguito secondo me... mio personalissimo parere  :)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Io invece non la penso così.
Secondo me con la modifica che avevo descritto nell'articolo di luglio ( i primi 2 direttamente in finale ed i restanti 6 divisi in 2 gironi da 3) si arriverebbe innanzitutto ad un metodo molto più meritocratico ed allo stesso tempo si ridurrebbero le possibilità di inciuci sia nelle ultime prove, sia nei successivi gironi di qualificazione da 3 (visto che passerebbe solo il vincitore).
Ed infine credo anche che lo spettacolo, con l'esito dei 2 gironi incerto fino alla fine, non mancherebbe di certo.
Ovviamente IMHO.

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 12:36
Località: Sanremo

Messaggioda fabrisoft » lunedì 17 settembre 2007, 15:13

alla fine sono condivisibili entrambi i punti di vista...
fabrisoft
Connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 26859
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Precedente


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 30 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 30 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti