RSS Facebook Twitter

Risultati Saint Vincent 2007

Messaggioda dado04 » mercoledì 18 luglio 2007, 23:23

Messaggio inserito da GHOST

DADO
"personalmente" non e' opinabile e quindi giusto
ma," rientro cosi accentuato " si,
quale metro di misura hai usato per asserirlo.
perche lo stesso fatto, da un altro punto di vista ,potrbbe essere il contrario,o sbaglio.

G B


Se su un filotto di seconda che batte a dieci di corta, la palla rientra sul dieci opposto della prima corta di battuta, forse può definirsi un rientro accentuato.Ma naturalmente se la mettiamo su questo piano anche questo è opinabile.C'è a chi piace così, e io lo rispetto. ;)

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda la bricolla » mercoledì 18 luglio 2007, 23:24

bravo GHOST! finalmente uno che non si lamenta o meglio non da la colpa ai biliardi per una sconfitta...
e poi l'essere un campione vuoldire anche sapersi adattare

G.V.
la bricolla
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 955
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 febbraio 2004, 14:09
Località: Reggio Calabria

Messaggioda giorgioballicu » mercoledì 18 luglio 2007, 23:25

Ho appena visto la gara fra Dario Barone e Achille Mignolo. Un incontro a senso unico in cui Mignolo ha avuto la meglio per la maggiore categoria e per la maggiore esperienza. Comprendo il rammarico di Dario per non essersi opposto all'avversario come avrebbe voluto, nonostante ne avesse tutti i mezzi. Un po' l'emozione per la finale a Saint Vincent, un po' l'emozione per le riprese televisive. Una sconfitta che ti renderà più forte. Forza Dario! Avanti così!
giorgioballicu
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 73
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 aprile 2007, 15:53
Località: Assemini

Messaggioda fabrisoft » mercoledì 18 luglio 2007, 23:30

bravo Cifalino, indipendentemente dalla finale in cui è ovvio che il risultato sia stato falsato dalla tua emozione, se sei arrivato fino a lì hai giocato bene, ed è questo che conta, il resto verrà col tempo...

p.m.: nun dà retta, il gilet rosa spacca una cifra...  ;)  :D  :D



...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine
fabrisoft
Connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 26857
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda effe77 » giovedì 19 luglio 2007, 1:04

per me si può parlare dei biliardi di s.vincent, ma la voce deve essere quella di chi ci ha giocato. ghost ha detto la sua, se altri faranno altrettanto e vi autorizzeranno a scriverlo sul magazine ok. certo che io non mi posso pronunciare sulla base di quanto visto in tv, che poi non ho ancora visto niente, ma non potrei parlare neanche se fossi stato li vicino a guardare ma senza giocare.

sul otivo per cui sia sempre la stessa azienda a mopntare i biliardi poi mi pare ovvio. hanno vinto un appalto, credo, o comunque sono loro che hanno ricevuto l'incarico per farlo.

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12632
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 16:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda cifalino » giovedì 19 luglio 2007, 1:39

Graaaazie ragà, sn dispiaciuto per la magra figura :nono: , ma ho veramente giocato male, sn contentissimo di ciò ke ho fatto per arrivare fin lì, spero d rifarmi all'europeo magari cercando d farmi apprezzare di più :)

-----------------------------------------------------------------------------
I biliardi sono tutti perfetti i giocatori no! Dal posto siamo tutti bravi quindi perfavore nn commentate!!! 2 punti sn meglio di 0!!!!! (G.Consagno)
-----------------------------------------------------------------------------
cifalino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1295
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 19:36
Località: Vittoria

Messaggioda Biagio999 » giovedì 19 luglio 2007, 7:48

Cifalino ... non voglio essere ipocrita. Conta solo chi vince e per farlo occorre saper dominare l'emozione. L'emozione è compagna di chi ha un cuore grande, di chi ci tiene e ci crede in ciò che fa. Allora preferisco farti i complimentio da quest'altro versante. Sei un bravo ragazzo e questo conta più del 1 posto. Continua cosi, in bocca al lupo.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu_
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda Nappo » giovedì 19 luglio 2007, 8:09

Messaggio inserito da Biagio999

Cifalino ... non voglio essere ipocrita. Conta solo chi vince e per farlo occorre saper dominare l'emozione. L'emozione è compagna di chi ha un cuore grande, di chi ci tiene e ci crede in ciò che fa. Allora preferisco farti i complimentio da quest'altro versante. Sei un bravo ragazzo e questo conta più del 1 posto. Continua cosi, in bocca al lupo.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu_


Grande Biagio, hai scritto un qualcosa di veramente bello.............e mi accodo quotandoti ai complimenti al nostro Cifalino.....

Ubi maior minor cessat.
Nappo
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 94
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 12 aprile 2005, 9:54
Località: Siena

Messaggioda gigi » giovedì 19 luglio 2007, 8:38

Detto questo, l'importante per me è che un biliardo sia il più possibile regolare: e per regolare intendo che, ad esempio, una spunda lunga risponda esattamente come l'altra, o che non ci siano cali ed anche che una soluzione tirata nella prima ora di gioco non dia risultato differente dalla medesima tirata dopo 4 ore.

Ciao Nira, sul discorso delle sponde uguali e sui cali ok penso che non ci siano problemi ma i biliardi spesso cambiano giocando a volte anche nello stesso incontro e secondo me è imputabile alle bilie a volte alla modifica di umidità e temperatura dell'ambiente ed è il giocatore che si deve adattare.
Il mio sfogo sul forum è stato dettato dal fatto che ho dovuto sentire le lamentele di un giocatore tra i più tecnici ( non faccio nomi ) che ha perso ed era inferocito perche nei tiri diretti non c'erano le proporzioni, ok è vero non c'erano le proporzioni.......ma se i biliardi fossero tutti uguali pensate la noia e l'abilità del giocatore ad adattarsi dove va a finire???????
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 9:26
Località: Parma

Messaggioda gigi » giovedì 19 luglio 2007, 8:43

Dario..............il tempo ti dara ragione..... la passione e la voglia di giocare faranno il resto  ;)  ;)  ciao Gigi.
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 9:26
Località: Parma

Messaggioda Ernst » giovedì 19 luglio 2007, 9:04

Messaggio inserito da Biagio999

Conta solo chi vince e per farlo occorre saper dominare l'emozione.



Vero, soprattutto in un Paese e in una cultura di merda come quella italica degli ultimi 30 anni.  :nono:

--------------------
[color=red]Suntu!!!!!!  Immagine
Ernst
 

Messaggioda nira » giovedì 19 luglio 2007, 9:12

Ciao gigi,
sicuramente le bilie ed il cambio di parametri dell'ambiente sono variabili importanti, ma io mi riferivo a casi più eclatanti, ove secondo me oltre a queste variabili subentra anche qualche "difetto" delle sponde (panno o gomme)
Ti faccio un esempio: mi capita spesso di provare il biliardo prima di incominciare un allenamento cercando di individuare la rispondenza sulla garuffa.
Partenza 10 di corta, mira 30 di lunga, impatto sull'altra corta a 15 ed arrivo finale sul birillo di testa del filotto all'italiana.
Dopo 1 ora (non dico molto): stessa partenza, stessa mira, stesso impatto sulla corta ma arrivo sul 2 esterno di goriziana (se va bene).  
Tornando al discorso del rientro ieri guardando Quarta e Zito a me sembrava che non stessero giocando su di un biliardo che rientrava in modo abnorme. Eppure era lo stesso biliardo dell'altro quarto di finale tra Ghost e Montereali.
La differenza, sempre secondo me, stà solo nel fatto che Quarta sia riuscito da subito a meglio adattarsi, sopratutto sulle quantità di taglio indispensabili per riuscire a controllare il fatidico rientro.
Ovviamente e sempre IMHO.
Ciao :)

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 12:36
Località: Sanremo

Messaggioda nira » giovedì 19 luglio 2007, 9:14

Quasi dimenticavo: bravo Cifalino! :)
Si vedeva che eri molto emozionato, ma ti rifarai

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 12:36
Località: Sanremo

Messaggioda Ernst » giovedì 19 luglio 2007, 9:17

Messaggio inserito da nira

Ciao gigi,

Partenza 10 di corta, mira 30 di lunga, impatto sull'altra corta a 15 ed arrivo finale sul birillo di testa del filotto all'italiana.
Dopo 1 ora (non dico molto): stessa partenza, stessa mira, stesso impatto sulla corta ma arrivo sul 2 esterno di goriziana (se va bene).  



Beh... quello è imputabile alla diversa "spinta" della bilia. Replicare esattamente la stessa steccata è fisicamente quasi impossibile. Concorrono troppi elementi: velocità, effetto, altezza in cui si colpisce la bilia, profondità della steccata, ecc. Spesso ci cerba di colpire bene ma... tendiamo ad "inzuccare" un pò la bilia sulla lunga. E il risultato... è un'uscita più larga e una maggiore dispersione dell'effetto contrario sulla sponda lunga.

--------------------
[color=red]Suntu!!!!!!  Immagine
Ernst
 

Messaggioda paciuli » giovedì 19 luglio 2007, 9:25

Messaggio inserito da Ernst

Messaggio inserito da nira

Ciao gigi,

Partenza 10 di corta, mira 30 di lunga, impatto sull'altra corta a 15 ed arrivo finale sul birillo di testa del filotto all'italiana.
Dopo 1 ora (non dico molto): stessa partenza, stessa mira, stesso impatto sulla corta ma arrivo sul 2 esterno di goriziana (se va bene).  



Beh... quello è imputabile alla diversa "spinta" della bilia. Replicare esattamente la stessa steccata è fisicamente quasi impossibile. Concorrono troppi elementi: velocità, effetto, altezza in cui si colpisce la bilia, profondità della steccata, ecc. Spesso ci cerca di colpire bene ma... tendiamo ad "inzuccare" un po' la bilia sulla lunga. E il risultato... è un'uscita più larga e una maggiore dispersione dell'effetto contrario sulla sponda lunga.


Beh, però se Enzo parlava di "stesso impatto sulla corta" significa che non ha chiuso di più sulla prima lunga... resta la possibilità che abbia perso un po' più di effetto per qualche vizio di steccata. Comunque sia, i biliardi che cambiano dalla mattina alla sera sono una realtà... affinché ciò non accadesse, bisognerebbe conservarli alla stregua del vino da invecchiare: temperatura costante, umidità costante...  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: San Giovanni in Persiceto

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 21 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 22 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 21 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Google [Bot] e 21 ospiti