RSS Facebook Twitter

5° PROVA BTP Modena

Messaggioda nira » lunedì 16 aprile 2007, 11:27

Ho sempre pensato che Maggio innanzitutto sia una forza della natura.
Intendiamoci, certi suoi atteggiamenti post-partita non mi sono mai piaciuti (ad incominciare dalle esclamazioni in quel di Legnano appena vinto il mondiale).
Sono però convinto che questo suo atteggiamento in qualche modo lo aiuti, e su questo mi soffermo: da quando gioco al biliardo ho spesso notato alcuni giocatori, a tutti i livelli, che con la forza caratteriale (quasi sempre tramutata in presunzione ed arroganza) riuscivano a fare cose sul biliardo ben al di sopra dei propri livelli.
Sono sempre più propenso ad affermare che sul biliardo occorrano principalmente doti nobili (conoscenza, preparazione tecnica, dedizione, ecc.);  mettendo però sullo stesso piano due giocatori dotati delle stesse abilità appena menzionate spesso e volentieri tra i due vince il più forte a livello psicologico.
La cosa curiosa è che ho spesso assistito alla vittoria di giocatori mediocri ma convinti di essere talentuosi contro giocatori più forti e conoscitori (logicamente il divario non era incolmabile).
Io penso che Maggio sia l'esempio per eccellenza di questa tipologia di giocatori: magari meno conoscitori e meno preparati, ma 100 volte più convinti e quindi in grado spesso di superare psicologicamente l'avversario.
Lo scrissi nel mio primo articolo del Magazine. Per vincere al biliardo bisogna anche essere convinti di poterlo fare: penso che almeno in questo, da qualche anno, Maggio non sia secondo a nessuno.
Cià :)

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda paciuli » lunedì 16 aprile 2007, 11:31

Sul televisivo (vado a memoria, e sicuramente ne mancano alcune):

- Ballotta vs Bonali
- Arduini vs Ferrari
- Cavazzana vs Ortolani
- Bellocchio vs Romeo
- Quarta vs Casarotto
- Maggio vs Sala
- Zito vs Triunfo
- Maggio vs Triunfo


--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda perseo » lunedì 16 aprile 2007, 11:32

Dado ...veramente io mi riferivo solo al fatto che Questo Fenomeno dopo mesi di Stop rientra e vince alla grande (come solo lui ha dimostrato oggi di saper fare). La riflessione era sulla fragilità (eccetto alcuni) del circuito Professionistico in genere (come già accennato da Paola e Gigi).
Sulla squalifica (giustissima) ritengo solo che gli abbia dato quegli stimoli che ultimamente aveva perso... e speriamo che non gliene servano altre. E' già Grande così, Maggio.

FABIO

PS: Io sono sempre in attesa di Gianni e Carlo.  ;)

------------------------------------------------------------------------------------
Do not worry about your difficulties in Billiard. I can assure you mine are still greater.  ;)
perseo
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4562
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 14:13
Località: Rieti

Messaggioda paciuli » lunedì 16 aprile 2007, 11:54

Vorrei fare una domanda a ghost, senza nessun intento polemico o critico verso di lui o chiunque altro, ma solo per capire (se si può): ti ho visto giocare "da manicomio" contro Lopez, e mezz'ora dopo, perdonami, non indovinarne una contro un abbordabile Auletta. Ti sei dato una spiegazione per questo, oppure è solo il nostro stramaledetto gioco bast*rdo a essere così strano?  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda bracciostorto » lunedì 16 aprile 2007, 13:08

Citazione dado04
......Capisco anche il tifo per un giocatore, ma questa sensazione mi è venuta più da persone esterne ai "fisso-boyz", come dice Pacio, e che fanno della razionalità e dell'obbiettività di giudizio un loro punto forte.Volevo sapere se è una sensazione solo mia e se no, il perchè di questa visione.


Il tifo è una tipica manifestazione umana che sfugge a razionalità ed obbiettività.

Sono tanti i fattori che determinano le simpatie che fanno propendere per un contendente piuttosto che per un altro, uno di questi fattori è individuato nella debolezza.

Il debole, nell'immaginario collettivo, è lo sfigato, il vessato, il multato, chi subisce ingiustizie.......a prescindere dalla reale appartenenza ad una di queste categorie.

Forse è questa la chiave di lettura che determina la propensione per il debole o pseudo tale.

************************************************************************
Ascolta col cuore, ascolta con la testa, ascolta con le orecchie ..... per parlare c'è sempre tempo.
bracciostorto
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1782
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2005, 17:21
Località: Noicàttaro

Messaggioda domenico57 » lunedì 16 aprile 2007, 13:25

[quote]Messaggio inserito da gigi

Domenico 57......FUSIGNANO..... provincia di Ravenna paese di Arrigo Sacchi  :D  :D

ciao gigi
pensa che non sono neppure milanista :fico:  :fico:  :fico:
domenico57
Non connesso
Avatar utente
Utente Nazionale
 
Messaggi: 552
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 21 novembre 2006, 12:45
Località: Magenta

Messaggioda Biagio999 » lunedì 16 aprile 2007, 13:53

Messaggio inserito da paciuli

Dopo tanto tempo finalmente ho rivisto giocare Maggio dal vivo per un bel po' di partite, e posso confermare che sulle palle di prima è una ferrari, o comunque una fuoriserie che dà delle piste a tutti. Niente da dire, è di un'altra categoria e non serve un occhio "clinico" per constatarlo. Di calcio, per contro, è un giocatore normalissimo, oserei dire. Certamente inferiore alla maggior parte dei suoi colleghi. Ha molta sensibilità sulle forze e questo indubbiamente è un fattore importantissimo, ma non dimostra un centesimo della sicurezza che ha sulle palle davanti.
Altra cosa da osservare, la sua impeccabile correttezza sul tavolo, della quale non manca di vantarsi nei suoi frequenti monologhi post-partita, con tanto di cerchio di "fisso-boyz" adoranti intorno...  ;)  Sicuramente lui pensa di aver subito un'ingiustizia, pensa di essere un signore in mezzo a una ciurma di disgraziati (non sono parole mie), e pensa di essere il numero uno. Presuntuoso? Ruspante? Verace? Sincero? Penso che vada un po' a gusti... è uno di quei personaggi che spaccano a metà il pubblico, ma una cosa certa è che, a vedere le sue partite ieri, si avvertiva il senso dell'inevitabile: il risultato sembrava di vederlo già scritto sul tabellone. Amato o detestato, è uno di quei personaggi di cui tutti parlano e continueranno a parlare. Tutto sommato (e badate bene che mi costa caro dirlo...) credo che il biliardo ne abbia bisogno  :ferito:  :)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Paciu, quoto in toto.
Dal mio punto di vista una esperienza da dimenticare al piu presto.
Sono strafelice per i miei conterranei.


________________________________________          Io sono per le partite lunghe, interminabili. Io voglio vedere negli incontri la forza dei giocatori, la capacità di adattarsi al biliardo e al giocatore. La duttilità di gioco, ovvero passare dall'attacco alla difesa e saperlo fare e non subirlo. Mi piacerebbe che chi perde non abbia da recriminare alla fortuna o alla sfortuna.
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda gigi » lunedì 16 aprile 2007, 14:11

Domenico 57 era una burla chiaramente.........mi trovo daccordissimo con NIRA aggiungendo che i potenziali dei giocatori sono puramente ipotetici personali e non quantificabili in termini di abilita e conoscenza, se lo fossero le graduatorie verrebbero sicuramente stravolte, Maggio indubbiamente vicino al biliardo provoca sudditanza a molti giocatori........ma comunque durante la partita è corretto e sportivo, alla fine della partita fa un po di cinema perchè comunque si veste da protagonista durante e dopo la partita è questo che lo rende grande......mi dispiace per chi lo subisce ma questa è anche scuola di vita.
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 10:26
Località: Parma

Messaggioda nira » lunedì 16 aprile 2007, 16:03

Secondo me c'è qualcosa di diverso dalla sudditanza.
Capita spesso (da quel che sento non solo a me) di partire un po timorosi quando si ha di fronte un avversario che reputi perlomeno tuo pari. Quel timore, di frequente, ti porta ad affanno psicologico e quindi a possibili errori.
Ma se ti reputi sempre e comunque il più forte, e ne sei convinto al 100% (indipendentemente se a torto o a ragione) ti sei già levato di torno un potenziale grosso problema.
Questo sempre per come la vedo io.
Ciao gigi :)

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda cifalino » lunedì 16 aprile 2007, 16:07

io la vedo in modo diverso... preferisco giocare col più forte che col più scarso, per il semplice motivo che se mi fa una garuffa e mi fa 60 me ne sbatto, se me lo fa uno che reputo piu scarso mi incazz... Io rendo meglio con i piu forti (vinco raramente :fico: ) però mi diverto... nn so se condividete la mia opinione...

-----------------------------------------------------------------------------
I biliardi sono tutti perfetti i giocatori no! Dal posto siamo tutti bravi quindi perfavore nn commentate!!! 2 punti sn meglio di 0!!!!! (G.Consagno)
-----------------------------------------------------------------------------
cifalino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1295
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 20:36
Località: Vittoria

Messaggioda effe77 » lunedì 16 aprile 2007, 16:33

io credo che a biliardo il primo avversario siamo noi stessi.
troppo spesso sbagliamo tiri che sappiamo eseguire bene, almeno im teoria, e per questo dovremmo prenderci un pò di più. li sbagliamo perchè magari sono tiri potenzialmente decisivi, che possono determinare l'esito della partita, ma ci trema il braccino. li interviene il carattere. a maggio il braccino non trema, tutto li. a parte le doti. gomez ha detto che è il più forte colpitore di sempre, se lo dice lui io non sono nessuno per mettere in dubbio. sta di fatto che ogni anno qualcuno esce dai 24 e qualcuno entra, ma maggio no, perchè, pur con tanto ritardo in classifica torna e vince,PERCHE' E' IMPORTANTE FARLO! e il braccino non gli trema mai su un tiro, dalle selezioni alla finale, vinta! è questione di carattere, quello che l'altra sera non ho avuto io e ho perso una partita vinta. quello che, quando ci ho creduto, mi ha fatto vincere con gente molto più forte di me. ed è la dote migliore di maggio. spacca il pubblico a metà, a favore o contro, no mezze misure. un pro, preferisco non dire chi, ha detto che cassano se non aveva il pallone andava a rubare o vendeva droga, e che maggio è uguale, ma immediatamente gli ha riconosciuto il pregio che se deve dire una cosa la dice in faccia, non alle spalle, mai. alzi la mano chi la pensa diversamente.

ha il carattere che gli fa ottenere vittorie e piazzamenti sempre, ogni anno, nelle prove btp. ci sono tanti professionisti che senza squalifica hanno la metà dei suoi punti, e questo deve far riflettere.

ha il carattere che lo porta a fare i siparietti, le scenette, i teatrini, chiamiamoli come vogliamo, col suo dire ai 4 venti che è il più forte, ma almeno è un personaggio. e in questo ha ragione paciuli a dire che il biliardo ha bisogno di lui.

ha il carattere che lo porta  a scaldarsi tanto, e su questo credo che qualcuno ci marcia un pò. troppoo facile fargli accendere la miccia, e poi scoppia...

non dico che sia stata una squalifica giusta o ingiusta, io non c'ero. chi doveva prendere provvedimenti lo ha fatto, basta. andava punito anche aniello? non lo so, io non c'ero, come sopra.


°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12632
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda Andros » lunedì 16 aprile 2007, 20:34

Messaggio inserito da dado04




Ma che lui si senta vittima di un'ingiustizia credo sia cosa normale, comprensibile e se veicolata nella maniera giusta, come ieri, anche producente.Il fatto non è capire se è comprensibile il suo stato d'animo, ma valutare perchè dalle parole di molti qui sul forum e non solo, sia emersa questa atmosfera da "consumata vendetta", solidarietà e "INGIUSTIZIA lavata col sangue".Per carità, i concetti sono esasperati.Il biliardo ha probabilmente bisogno ANCHE di Maggio e il valore del giocatore non si discute.Capisco anche il tifo per un giocatore, ma questa sensazione mi è venuta più da persone esterne ai "fisso-boyz" :D , come dice Pacio, e che fanno della razionalità e dell'obbiettività di giudizio un loro punto forte.Volevo sapere se è una sensazione solo mia e se no, il perchè di questa visione. ;)

**************************************************



.. per quanto mi riguarda il fatto che Maggio abbia vinto, di per se, non ha alcun significato.
Quello che non mi è piaciuto di tutta la storia è il fatto di aver individuato in Maggio la "pecora nera", come se fosse l' unico ad avere certi comportamenti.
E mi spiego.
Quello che ha fatto al Mondiale è da uno "fuori di testa", ma non possiamo credere che lui sia andato fuori di testa così tanto perchè è "lui".
E' tornato, ha vinto. Fine.


Andros
------------------------------------------------
Bambini? Preferisco cominciarne cento, che finirne uno (Paolina Bonaparte)
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11543
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda terminator » lunedì 16 aprile 2007, 23:01

Ciao ragazzi, mi associo alle parole dette su Fisso e complimenti per la sua vittoria, ma vorrei fare i miei complimenti a GIOVANNI TRIUNFO. Triunfo detto da giocatori professionisti come colpitore è uno dei migliori e spero tanto torni ai suoi livelli. Bravo Giovanni! Ciao a tutti.
terminator
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 282
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 13 novembre 2003, 2:38
Località:

Messaggioda amelie » martedì 17 aprile 2007, 10:40

Messaggio inserito da terminator

Ciao ragazzi, mi associo alle parole dette su Fisso e complimenti per la sua vittoria, ma vorrei fare i miei complimenti a GIOVANNI TRIUNFO. Triunfo detto da giocatori professionisti come colpitore è uno dei migliori e spero tanto torni ai suoi livelli. Bravo Giovanni! Ciao a tutti.


Termi ha ragione. La vittoria di Maggio ha oscurato un po' tutto il resto.
A me ha colpito molto il gioco di Auletta, non mi piace come impostazione nè come sbracciata, ma è preciso e fantasioso, in semifinale ci ha regalato 3 gironi consecutivi uno più bello dell'altro: uno di colpo a parificare, uno a scendere con la sua in parallelo alla sponda lunga e un'altro a girare con la sua... purtroppo ha racimolato pochi punti, solo (si fa per dire) 14 punti su 3 tiri che ne meritavano minimo 24.

Grande ritorno di Triunfo, che ha dimostrato di essere un ottimo giocatore qualificandosi anche a Roma.

E, se mi permettete, ho visto tornare a giocare, quasi come ai vecchi tempi, un grande del biliardo dei nostri tempi: Fabrizio Borroni. E' sempre uno spettacolo vederlo giocare, spero riesca a ritornare presto in forma smagliante!

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda domenico57 » martedì 17 aprile 2007, 12:17

E, se mi permettete, ho visto tornare a giocare, quasi come ai vecchi tempi, un grande del biliardo dei nostri tempi: Fabrizio Borroni. E' sempre uno spettacolo vederlo giocare, spero riesca a ritornare presto in forma smagliante!

:) Ciao amelie,
ho avuto modo di parlare con fabrizio a modena, e mi a assicurato che appena avrà aperto la sua nuova sala biliardi, che aprirà nel giro di un paio di settimane, riprenderò a giocare come e più di prima.

PS come faccio ad avere una spilla BW??
domenico57
Non connesso
Avatar utente
Utente Nazionale
 
Messaggi: 552
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 21 novembre 2006, 12:45
Località: Magenta

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti