RSS Facebook Twitter

ARBITRI INCOMPETENTI?

Messaggioda paciuli » giovedì 16 novembre 2006, 14:10

Riporto la regola in oggetto del gioco dei birilli e quella del pool. Quanto meno, auspicherei una maggior precisione nella prima:

Birilli
Il giocatore che ha diritto al tiro con "bilia libera" prende la propria biglia , dopo averla ricevuta dall’Arbitro come specificato al punto 2, servendosi esclusivamente con la stecca e la posiziona liberamente in un punto qualsiasi del quadrato di battuta tenendo comunque presente che con la propria bilia non può superare la linea mediana del biliardo.

Pool
Quando la bianca è in mano dietro alla linea, resta in mano (non in gioco) finché non viene colpita dal cuoietto. Fino a quel momento, il giocatore può muovere la bilia con la stecca, le mani ecc. Una volta che la bilia è entrata in gioco come descritto, non può più essere ostacolata in nessun modo dal giocatore. Se ciò accade, si commette un fallo. Inoltre, se il tiro non colpisce una bilia legale, oppure non fa oltrepassare alla bianca la linea di testa, si tratta di un fallo e l’avversario avrà bilia in mano alle condizioni dettate dalle regole specifiche del gioco.

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda infinito » giovedì 16 novembre 2006, 14:12

ok, io sono per i due punti chiamati immediatamente dopo il fallo(ossia dopo che ha toccato con il cuoio la propia bilia)....un'altra notazione,sul regolamento si dice chiaro e tonto che le bilie non possono esser toccate con le mani, ma allora perche uno dei piu forti in una partita di btp con palla all'acchitto ha pulito la propia bilia con il guantino prima di posizionarla ??...
questo per dire che molte volte siamo propio noi giocatori che non sappiamo come comportarci,perche le regole ci sono e che siamo abituati a comportarci come caproni... :vodoo:
infinito
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 764
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 10 novembre 2003, 2:12
Località: Lanciano

Messaggioda amelie » giovedì 16 novembre 2006, 14:12

Messaggio inserito da paciuli

Ok, mi correggo... cercando di farmi capire. La regola è CHIARA, ok? Non ci sono modi di interpretarla, dice una cosa che non si può equivocare. Tuttavia, il fatto che sia chiara non implica (a mio parere) che sia perfetta, perciò ho proposto una modifica che, pur nella sua approssimazione attuale (l'ho pensata in 2 minuti netti) può essere una base per evitare situazioni sgradevoli come quella sopra descritta... insomma mi piacerebbe che, laddove sia chiara l'intenzione di posizionare la palla e non di tirare, ci fosse una regola che tuteli il giocatore in attacco. Se questo non è possibile conservando la giusta rigidità e non andando a interferire con altre norme, allora ci teniamo questa. Io ci provo  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


La contestazione in discussione è nata da un errore dell'arbitro, non dalla regola.
Specificato questo, posso capire che ad alcuni la regola non risulti giusta, ma esiste e va applicata.
A mio avviso non vedo sinceramente motivo per modificarla, ce ne sono tante che andrebbero modificate prima di questa :D , e non vedo cosa possa c'entrare l'intenzione o meno di commettere il fallo.
Io sono un giocatore, so che non posso toccare la bilia con il gommino altrimenti commetto fallo, guardo bene di starci lontana da quel gommino, se per distrazione la tocco sarò io, correttamente, a concedere bilia al mio avversario, o concorderò con l'arbitro che mi chiama il fallo.
Se dovessimo guardare l'intenzione.... tirando tocco con il gilet la bilia, è chiaro che non era mia intenzione, ma pago 2 (se mi va bene) e blia libera. Qui è la stessa cosa, per me naturalmente.


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda amelie » giovedì 16 novembre 2006, 14:15

Messaggio inserito da paciuli

Riporto la regola in oggetto del gioco dei birilli e quella del pool. Quanto meno, auspicherei una maggior precisione nella prima:

Birilli
Il giocatore che ha diritto al tiro con "bilia libera" prende la propria biglia , dopo averla ricevuta dall’Arbitro come specificato al punto 2, servendosi esclusivamente con la stecca e la posiziona liberamente in un punto qualsiasi del quadrato di battuta tenendo comunque presente che con la propria bilia non può superare la linea mediana del biliardo.

Pool
Quando la bianca è in mano dietro alla linea, resta in mano (non in gioco) finché non viene colpita dal cuoietto. Fino a quel momento, il giocatore può muovere la bilia con la stecca, le mani ecc. Una volta che la bilia è entrata in gioco come descritto, non può più essere ostacolata in nessun modo dal giocatore. Se ciò accade, si commette un fallo. Inoltre, se il tiro non colpisce una bilia legale, oppure non fa oltrepassare alla bianca la linea di testa, si tratta di un fallo e l’avversario avrà bilia in mano alle condizioni dettate dalle regole specifiche del gioco.

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Concordo che quella del pool è sicuramente più chiara ma Enrico, ti sei dimenticato di una cosa. Per i birilli sono due le regole da citare, quella che hai scritto tu, e questa:
E' fallo se: il giocatore colpisce la bilia battente con il "girello" più di una volta: punti di fallo 2 e bilia libera.

Naturalmente questo articolo vale per tutti i casi, bilia in mano o meno.




BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda paciuli » giovedì 16 novembre 2006, 14:21

Comunque sia, non capisco perché ogni volta che si cerca di proporre una modifichina al regolamento sembra che remiamo contro il sistema, che vogliamo attentare al biliardo... siamo tutti sulla stessa barca, si cerca di dare una mano, di fare proposte, di esprimere opinioni... senza avanzare pretese e in modo educato (almeno, parlo per me). Che le idee siano buone o meno, meriterebbero non dico un ringraziamento, ma certamente non questo tipo di accoglienza, chiusa e ostile. Passo e chiudo

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda lupomarino » giovedì 16 novembre 2006, 14:30

[quote][...Comunque sia, non capisco perché ogni volta che si cerca di proporre una modifichina al regolamento sembra che remiamo contro il sistema, che vogliamo attentare al biliardo...

Tanto più che sta' cosa del tocco al cuoietto mi pare una grandissima cavolata!
Sono in posizione eretta... con la stecca dirigo la palla nella parte di biliardo desiderata... e SOLO DOPO MI IMPOSTO PER IL TIRO a questo punto tutto quello che accadrà avrà valore di regolamento e siamo d'accordo, ma perché anche prima? Che vantaggio può trarne il giocatore di tirare senza impostarsi correttamente? Se tocco il cuoietto con la stecca non è già evidente che a me non porterà alcun bene?
Mah
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 10:30
Località: Inzago

Messaggioda paciuli » giovedì 16 novembre 2006, 14:30

P.S: in questo caso si fa forse fatica a capire cosa intendo per "chiusura e ostilità"... ma se ne parlo c'è una ragione, e comunque in altre occasioni (tipo la discussione sul cambio di palla) fu molto più evidente. Mi scuso con tutti i partecipanti a questo dibattito, chiudo davvero  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda LORZ » giovedì 16 novembre 2006, 15:56

Mi rendo conto di aver tirato su il polverone....
Molti giustamente hanno citato l'art. 24 comma 3 lettera g)" se il giocatore colpisce la battente con il girello.......", ma sembrerebbe in contrasto con il medesimo art. comma 3 lettera o)" se prima di eseguire il tiro di bilia in mano.......sposta la bilia con qualcosa che non sia la stecca......" Ecco il dilemma!!! La stecca per mia valutazione è l'insieme delle sue componenti compreso il girello. e cosi non sarebbe fallo....
Il problema c'è e lo rimarrà perchè ogni legge, regolamento può essere interpretata in diversi modi e sempre leciti.....
Quindi non è vero che se il giocatore colpisce la bilia 2 volte con il girello sia fallo.....
LORZ
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 5
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 1 agosto 2005, 17:31
Località:

Messaggioda amelie » giovedì 16 novembre 2006, 16:28

Messaggio inserito da LORZ

Mi rendo conto di aver tirato su il polverone....
Molti giustamente hanno citato l'art. 24 comma 3 lettera g)" se il giocatore colpisce la battente con il girello.......", ma sembrerebbe in contrasto con il medesimo art. comma 3 lettera o)" se prima di eseguire il tiro di bilia in mano.......sposta la bilia con qualcosa che non sia la stecca......" Ecco il dilemma!!! La stecca per mia valutazione è l'insieme delle sue componenti compreso il girello. e cosi non sarebbe fallo....
Il problema c'è e lo rimarrà perchè ogni legge, regolamento può essere interpretata in diversi modi e sempre leciti.....
Quindi non è vero che se il giocatore colpisce la bilia 2 volte con il girello sia fallo.....



Allora... vediamo di chiarire qualche punto.
E' vero che il nostro regolamento pecca, qualche specifica in più non sarebbe malvagia, anzi, aiuterebbe anche noi arbitri quando è il momento di prendere alcune decisioni.

Per quanto riguarda queste due regole, c'è chi le vede in contraddizione chi invece le vede una come il completamento dell'altra. Il tuo amico ha fatto un fallo che pure io ho chiamato spesso, dando 2 punti e bilia libera all'avversario, fin ora non mi è mai stato contestato ma accettato con rassegnazione e un "dovevo stare atteto".

Ma alla fine che ha fatto il tuo compagno? Non ce lo hai mica detto!
Ciao!



BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda Roby » giovedì 16 novembre 2006, 17:00

l'arbitro ha sbagliato, doveva chiamare immediatamente il fallo SENZA FAR TIRARE IL GIOCATORE ! A meno che il giocatore sia stato piu' veloce della luce nel tirare e quindi l'arbitro non abbia fatto in tempo a chiamargli il fallo nel qualcaso tutti bevuti e bilia libera (16 pero' non 18)

FRispondo anche ad INFINITO ... il giocatore che si e' pulito la bilia con il guantino, se l'arbitro ero io, gli chiamavo fallo e bilia libera all'avversario !

E' impensabile che un giocatore ad una prova BTP non sappia che e' vietato toccare le bilie ... !

INFINE:
Durante la gara al Player ho arbitrato un nuovo tesserato del Player stesso ... il fatto:

pulisco le bilie, le posizioni e si parte ... il tale vince l'acchito, sistemo i nomi ... posiziono la bilia gialla nella sua sede e la bianca la metto nel quadrato opposto posizione di pallino ...
il tale prende la bilia in mano, la soppesa come fosse una palla da tennis la mette in posizione e si abbassa x tirare.
Immediatamente gli chiamo il fallo e il tale serafico mi fa: e ma con estrema gentilezza: e' la mia prima gara mi scusi non lo sapevo non le tocchero' mai piu' con le mani ... e si sposta ...
l'avversario interviene e dice: ma no no stiamo scherzando ? ci mancherebbe altro, ricominciamo tutto daccapo ...

Salomonicamente ripulisco la bilia bianca, la riposiziono e dico al tale di tirare, il tale si blocca, diventa rosso e mi dice sommessamente, e ma lei pero' e' un po' cattivo ... in quella posizione li come faccio a colpire la gialla ? se lo sapevo mica lo vincevo l'acchito ...

Allora spiego che la bilia puo' essere spostata con la stecca ma senza toccarla con il gommino altrimenti e' fallo ecc. ecc. ecc.
e in ultimo dico, ora iniziamo a giocare pero' la legge non ammette ignoranza quindi se "avete" dei dubbi, PRIMA di tirare "chiedete" ...altrimenti io applico il regolamento.

Non vi dico che partita allucinante ho arbitrato !!!

Vi dico solo una delle tante stranezze ... a cui ho dovuto far fronte ... l'avversario si posiziona x tirare e' in piena punteria ... il tale si mette esattamente in linea di tiro ma dalla parte opposta, si accuccia chiude un occhio prende bene la mira si rialza e gli fa al suo avversario: e ma guarda che secondo me mica la prendi la bilia cosi', butti giu' l'omino ...
Si lo so, ora mi direte che ho le allucinazioni ma chi era presente lo puo' testimoniare ... c'era tutta la sala che sogghignava ... io ero sul biliardo numero 3 ... quello con la tribunetta ... piena zeppa .... !


Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda fabmont » giovedì 16 novembre 2006, 17:02

Ne abbiamo già discusso in altre occasioni e non mi pare che il regolamento sia chiaro nè nel caso della bilia libera toccata con il girello nè sul fatto dei 18 punti bevuti (sfido chiunque a cercare sul regolamento che nel caso in questione occorra assegnare 2 punti per il pallino).

Secondo il mio parere posizionare la bilia libera e posizionarsi per il tiro sono due azioni distinte (anche dal regolamento) e quindi i due articoli citati da Amelie non possono essere applicati insieme.

Per quanto riguarda la questione del pallino da due, come ho già detto più volte, sul regolamento l'unico caso in cui è espressamente detto che il pallino vale due è quando la battente colpisce il pallino o abbatte un birillo prima di aver toccato l'avversaria. In tutti gli altri casi non è specificato e quindi dovrebbe valere ciò che viene detto all'inizio dell'art. 24:

"I seguenti falli sono penalizzati con una penalità di punti indicati a fianco di ciascuno da assegnare all’avversario, unitamente ai punti eventualmente realizzati nel tiro in cui è stato commesso il fallo e con l’aggiunta del tiro con "bilia libera" all’avversario"

Ho fatto più volte questo esempio: tiro e realizzo 10 di castello e 4 di pallino (tiro da 14 punti regolare fino a questo punto), dopo di che abbatto l'unico birillo rimasto in piedi con la mano o la stecca. Dovrei aggiungere 2 punti del birillo abbattuto e 2 di fallo (per un totale di 18) e da nessuna parte c'è scritto che a questo punto il pallino assume valore 2.

Ciao
Fabrizio



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1291
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Lecco

Messaggioda Roby » giovedì 16 novembre 2006, 17:05

x la cronaca il tale ha perso 100 a 23 o giu' di li ... e mi fa: ma il regolamento dove lo trovo ? (gli ho dato la mia copia ... e non finiva piu' di ringraziarmi) dovro' chiedere a Paolino dove l'ha tirato fuori  ...

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda amelie » giovedì 16 novembre 2006, 17:15

Io credo che il problema fondamentale sia uno solo: fare l'arbitro di biliardo non è un mestiere. :D  :D  :D
Se così fosse i regolamenti sarebbero rispettati sempre, le regole sarebbero più chiare e le interpretazioni univoche.
Chi fa l'arbitro di biliardo oggi? Chi ha una grande passione, chi ha giocato tanti anni e ora, magari in pensione, vuole dedicarsi al biliardo. In mezzo a tutto questo c'è il buono e il brutto... purtroppo non puoi dire a uno, non sai arbitrare ti licenzio! :D  Cerchi di insegnarli, sperando che se lo ricordi per la prossima volta :)  :)
Purtroppo ci sono un sacco di arbitri improvvisati, magari con tanto di tesserino. Se avete soluzioni valide..... ;)

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda amelie » giovedì 16 novembre 2006, 17:25

Messaggio inserito da paciuli

P.S: in questo caso si fa forse fatica a capire cosa intendo per "chiusura e ostilità"... ma se ne parlo c'è una ragione, e comunque in altre occasioni (tipo la discussione sul cambio di palla) fu molto più evidente. Mi scuso con tutti i partecipanti a questo dibattito, chiudo davvero  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Io invece non capisco perchè una presa di posizione sul regolamento debba essere per forza presa come "chiusura e ostilità". Ma non è possibile invece che per me la cosa vada bene così? Per lo stesso motivo per il quale dici " semmbra che remiamo contro il sistema" io dico: "ma perchè sembra sempre che noi remiamo a favore del sistema?". :D  :D
Nessuno mette in dubbio la tua buonafede, men che meno io, e lo sai.
Ognuno esprime le proprie opinioni, accetta quelle degli altri ma può anche non condividerle no? (mai sentito cosa più banale di questa? :D  :D  :D )
Ti voglio bene Paciulino! ;)

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda robertino » giovedì 16 novembre 2006, 17:44

vorrei dare il mio punto di vista da carambolista ma che riguarda,da una visuale più ampia ,le regole di arbitraggio,Ha ragione Amelie dicendo che il regolamento c'è e va conosciuto e rispettato(questo non vuol dire che non si possa cambiare). Nella carambola è vietato toccare la biglia con qualsiasi oggetto,anche un pezzettino di polsino della camicia e naturalmente con le mani; se il giocatore che ha vinto l'acchito si posiziona una biglia(o tutte e tre) da solo ha commesso fallo e l'arbitro lo ferma subito,così come avrebbe dovuto fare l'arbitro del nostro caso; in caso di biglia sbagliata è chiaro che appena commette il fallo,cioè appena ha tirato,l'arbitro darà immediatamente notifica del fallo,e non prima.Sono convinto che pochi conoscono bene i regolamenti ed anche gli arbitri ufficiali sono carenti; mi hanno riferito di grossi svarioni commessi dagli arbitri,a carambola 3 sponde,durante l'ultimo S.Vincent.Quest'anno la Fibis ha organizzato un corso per arbitri,chissà come è andato.

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 12 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 12 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti