RSS Facebook Twitter

Ancora sulla stecca per prendere la mira

Dubbi, curiosità e domande sui regolamenti delle varie specialità

Messaggioda martille » martedì 25 marzo 2008, 16:24

Non so se può essere di aiuto, la FITARCO ogni anno pubblica le modifiche al regolamento e permette di scaricare dal sito il regolamento con scritto in calce aggiornato al ...............

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda frozen72 » martedì 25 marzo 2008, 17:05

Clabo, concordo con te al 100% , anche perchè in parte è quello che ho detto io sin dall'inizio, per quanto riguarda  il direttore di gara c'è perchè queste controversie vengano risolte , e se un giocatore si fa condizionare  o perde la concentrazione per queste cose ,..............bhe allora vuol dire che non è un giocatore, resto dell'idea, che bisogna saper perdere e non dare la colpa a nessun altro al di fuori del proprio braccio ciao

Antonio
frozen72
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 202
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 29 luglio 2006, 10:40
Località: Piazza Armerina

Messaggioda amelie » martedì 25 marzo 2008, 17:21

Messaggio inserito da frozen72

Clabo, concordo con te al 100% , anche perchè in parte è quello che ho detto io sin dall'inizio, per quanto riguarda  il direttore di gara c'è perchè queste controversie vengano risolte , e se un giocatore si fa condizionare  o perde la concentrazione per queste cose ,..............bhe allora vuol dire che non è un giocatore, resto dell'idea, che bisogna saper perdere e non dare la colpa a nessun altro al di fuori del proprio braccio ciao

Antonio


Ciao Frozen,
non voglio entrare in polemica ma il pensiero che è uscito qui è ben diverso, a mio parere.
La domanda da porsi è:

Perchè io giocatore, devo essere costretto a chiamare il direttore di gara perchè un arbitro non conosce il regolamento, rendendomi (e questo è fuori discussione) antipatico nei confronti del mio avversario e dandogli l'impresssione di non volermi fidare?

Guarda, io stessa ho subito cose non giuste da parte di alcuni arbitri ma piuttosto di interrompere il gioco e creare situazioni scomode e per rispetto del mio avversario , ho preferito andare avanti, a volte vincendo a volte perdendo enon certo per colpa di quell'episodio.

Altra domanda che viene anche prima di quella che ho postato:

Io giocatore come faccio a sapere e a conoscere le modifiche fatte sul regolamento se il testo è fermo al paleolitico?
Clabo dice che vengono pubblicate, ma non tutte e posso farti diversi esempi.

Bisogna mettere in condizione i giocatori e gli arbitri di poter fare il loro lavoro, e ora questo non è possibile.
Almeno non con questo regolamento.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda frozen72 » giovedì 27 marzo 2008, 15:23

Amelie, io penso che come in tutte le cose , in tutti i posti di lavoro ,in tutti gli sport, ci sono delle gerarchie, che vanno più o meno rispettate , e ci sono, perchè devono esistere , perchè ci devono essere più controlli possibili  per fare in modo che si sbagli il meno possibile, vedi basket, hanno inserito il terzo arbitro, vedi calcio esiste il terzo uomo e vogliono metterne ancora altri , tu mi dirai che gli interessi non sono uguali ed è vero, ma i direttori di gara devono esserci per risolvere tutte quelle controversie che anche con il miglior arbitro ci sono e ci saranno sempre , poi che gli arbitri debbano conoscere il regolamento, e cercare di sbrogliarsela da soli (e secondo me sta proprio qui l’intelligenza di un arbitro), non facendo intervenire nessun altro su questo non ci piove, cosi anche non si inficia l'andamento della partita . Per il discorso delle modifiche sul regolamento , hai ragione , ma è stato detto più volte in questa discussione , comunque io dico prima di tutto cambiamoci la testa noi giocatori poi il resto verrà da solo

Antonio
frozen72
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 202
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 29 luglio 2006, 10:40
Località: Piazza Armerina

Messaggioda martille » giovedì 27 marzo 2008, 15:40

Messaggio inserito da frozen72

Amelie, io penso che come in tutte le cose , in tutti i posti di lavoro ,in tutti gli sport, ci sono delle gerarchie, che vanno più o meno rispettate , e ci sono, perchè devono esistere , perchè ci devono essere più controlli possibili  per fare in modo che si sbagli il meno possibile, vedi basket, hanno inserito il terzo arbitro, vedi calcio esiste il terzo uomo e vogliono metterne ancora altri , tu mi dirai che gli interessi non sono uguali ed è vero, ma i direttori di gara devono esserci per risolvere tutte quelle controversie che anche con il miglior arbitro ci sono e ci saranno sempre , poi che gli arbitri debbano conoscere il regolamento, e cercare di sbrogliarsela da soli (e secondo me sta proprio qui l’intelligenza di un arbitro), non facendo intervenire nessun altro su questo non ci piove, cosi anche non si inficia l'andamento della partita . Per il discorso delle modifiche sul regolamento , hai ragione , ma è stato detto più volte in questa discussione , comunque io dico prima di tutto cambiamoci la testa noi giocatori poi il resto verrà da solo

Antonio


Ma quello che dici non cambia il succo del discorso. E' chiaro che l'arbitro ci deve essere e che deve dirimere le discussioni, ma questo non significa che il regolamento può/deve essere faraginoso, altrimenti estremizzando tanto vale non farlo proprio e dire solo agli arbitri come comportarsi e quali sono le regole.

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda frozen72 » giovedì 27 marzo 2008, 16:37

Messaggio inserito da martille

Messaggio inserito da frozen72

Amelie, io penso che come in tutte le cose , in tutti i posti di lavoro ,in tutti gli sport, ci sono delle gerarchie, che vanno più o meno rispettate , e ci sono, perchè devono esistere , perchè ci devono essere più controlli possibili  per fare in modo che si sbagli il meno possibile, vedi basket, hanno inserito il terzo arbitro, vedi calcio esiste il terzo uomo e vogliono metterne ancora altri , tu mi dirai che gli interessi non sono uguali ed è vero, ma i direttori di gara devono esserci per risolvere tutte quelle controversie che anche con il miglior arbitro ci sono e ci saranno sempre , poi che gli arbitri debbano conoscere il regolamento, e cercare di sbrogliarsela da soli (e secondo me sta proprio qui l’intelligenza di un arbitro), non facendo intervenire nessun altro su questo non ci piove, cosi anche non si inficia l'andamento della partita . Per il discorso delle modifiche sul regolamento , hai ragione , ma è stato detto più volte in questa discussione , comunque io dico prima di tutto cambiamoci la testa noi giocatori poi il resto verrà da solo

Antonio


Ma quello che dici non cambia il succo del discorso. E' chiaro che l'arbitro ci deve essere e che deve dirimere le discussioni, ma questo non significa che il regolamento può/deve essere faraginoso, altrimenti estremizzando tanto vale non farlo proprio e dire solo agli arbitri come comportarsi e quali sono le regole.

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!

io non voglio fare polemica, ma nessuno ha detto quanto tu hai affermato.....

Antonio
frozen72
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 202
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 29 luglio 2006, 10:40
Località: Piazza Armerina

Messaggioda martille » giovedì 27 marzo 2008, 16:45

Scusami Antonio, nemmeno io voglio fare polemica, ma è di fatto l'oggetto della discussione.
Nel regolamento il divieto non c'è, è stato detto ai soli arbitri nelle riunioni, l'arbitro secondo la sua "sensibilità" fa applicare la regola che il giocatore di fatto non ha modo di conoscere, se questo causa discussioni c'è il direttore di gara.
Tutta la cosa non sta in piedi secondo me, deve essere tutto scritto nel regolamento, l'arbitro deve applicare solo ed esclusivamente il regolamento, le discussioni eventuali trovano o meno riscontro grazie al regolamento. Se chiunque sostiene qualunque cosa, deve essere possibile prendere il regolamento e verificare chi ha ragione.
Ora questo non è possibile.

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda amelie » giovedì 27 marzo 2008, 16:45

Messaggio inserito da frozen72
... perchè ci devono essere più controlli possibili  per fare in modo che si sbagli il meno possibile, vedi basket, hanno inserito il terzo arbitro, vedi calcio esiste il terzo uomo e vogliono metterne ancora altri ....


Alla base di questo deve esserci un regolamento che non dia adito a interpretazioni.
Non mi pare di aver mai visto in una partita di basket o di calcio un arbitro che da una disposizione diversa da un altro perchè la regola non è chiara.

Tutto qua.

Io sono arbitro e la cosa che mi irrita di più è dare un fallo senza poter dimostrare in alcuna maniera che lo è.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda frozen72 » giovedì 27 marzo 2008, 16:52

Messaggio inserito da martille

Scusami Antonio, nemmeno io voglio fare polemica, ma è di fatto l'oggetto della discussione.
Nel regolamento il divieto non c'è, è stato detto ai soli arbitri nelle riunioni, l'arbitro secondo la sua "sensibilità" fa applicare la regola che il giocatore di fatto non ha modo di conoscere, se questo causa discussioni c'è il direttore di gara.
Tutta la cosa non sta in piedi secondo me, deve essere tutto scritto nel regolamento, l'arbitro deve applicare solo ed esclusivamente il regolamento, le discussioni eventuali trovano o meno riscontro grazie al regolamento. Se chiunque sostiene qualunque cosa, deve essere possibile prendere il regolamento e verificare chi ha ragione.
Ora questo non è possibile.

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!

scusa , ma se tu lo fai l'arbitro non ti spara , te lo ricorda così tu non lo rifarai più non vedo dov'è il problema

Antonio
frozen72
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 202
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 29 luglio 2006, 10:40
Località: Piazza Armerina

Messaggioda frozen72 » giovedì 27 marzo 2008, 16:55

Messaggio inserito da amelie

Messaggio inserito da frozen72
... perchè ci devono essere più controlli possibili  per fare in modo che si sbagli il meno possibile, vedi basket, hanno inserito il terzo arbitro, vedi calcio esiste il terzo uomo e vogliono metterne ancora altri ....


Alla base di questo deve esserci un regolamento che non dia adito a interpretazioni.
Non mi pare di aver mai visto in una partita di basket o di calcio un arbitro che da una disposizione diversa da un altro perchè la regola non è chiara.

Tutto qua.

Io sono arbitro e la cosa che mi irrita di più è dare un fallo senza poter dimostrare in alcuna maniera che lo è.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!

il tuo discorso non fa una piega, ma anche quando c'è un regolamento ferreo,e scritto bene, credimi secondo me gli errori arbitrali , anche di interpretazione continueranno ad esserci

Antonio
frozen72
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 202
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 29 luglio 2006, 10:40
Località: Piazza Armerina

Messaggioda martille » giovedì 27 marzo 2008, 17:02

Messaggio inserito da frozen72
scusa , ma se tu lo fai l'arbitro non ti spara , te lo ricorda così tu non lo rifarai più non vedo dov'è il problema

Antonio


Problemi ce ne sono molti
1) Il non sapere che una regola esiste mi porta ad allenarmi ed abituarmi al fatto ... che non esiste. Determinati atteggiamenti sono dettati dall'abitudine.
2) Anche se non mi spara disturba la mia concentrazione.
3) Il fatto che questo accada può far nascere discussioni
4) Qualunque sport ha un regolamento che .... regola cosa si può e non può fare.
5) Siamo uno sport e non un gioco da bar.

Questo è quello che mi viene in testa di primo acchito.

Poi è chiaro che non TUTTO può essere previsto, ma se una cosa è ricorrente la si prevede nella versione successiva e comunque cose "normali" e "frequenti" sono prevedibili e vanno previste.
In questo caso non si parla di una regola che non c'è, ma di una regola che c'è e non viene scritta nel regolamento.


_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda effe77 » giovedì 27 marzo 2008, 17:08

scusa amelie, tu dici chi per rispetto all'avversario quando hai subito decisioni sbagliate da parte dell'arbitro non hai chiamato il direttore di gara. non trovo che sia l'atteggiamento giusto. ok il rispetto per l'avversario, ma prima di tutto quello per il gioco e per il regolamento. se la decisione è sbagliata va corretta o il risultato potrebbe essere falsato. non ultimo poi il rispetto nei propri confronti. subire una decisione sbagliata non va, secondo me, in questa direzione

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12618
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda amelie » giovedì 27 marzo 2008, 17:10

Messaggio inserito da frozen72
il tuo discorso non fa una piega, ma anche quando c'è un regolamento ferreo,e scritto bene, credimi secondo me gli errori arbitrali , anche di interpretazione continueranno ad esserci

Antonio


Appunto! Quidi non mi pare il caso di offrire un motivo in più per creare "interpretazioni" :D

Insomma, non capisco perchè non si possa dire che il regolamento è da sistemare. E' una cosa talmente evidente!
E non c'è mica niente di male in questo.
Fin'ora siamo andati avanti così ok, ma se si può migliorare... per Dio facciamolo! :D  ;)

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda martille » giovedì 27 marzo 2008, 17:14

Messaggio inserito da effe77

scusa amelie, tu dici chi per rispetto all'avversario quando hai subito decisioni sbagliate da parte dell'arbitro non hai chiamato il direttore di gara. non trovo che sia l'atteggiamento giusto. ok il rispetto per l'avversario, ma prima di tutto quello per il gioco e per il regolamento. se la decisione è sbagliata va corretta o il risultato potrebbe essere falsato. non ultimo poi il rispetto nei propri confronti. subire una decisione sbagliata non va, secondo me, in questa direzione

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/


E come fai a sapere se la decisione è sbagliata quando gli aggiornamenti alle regole sono dette direttamente agli arbitri e non scritte sul regolamento????

_________________________________________________________

Qui RADIO LONDRA !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda amelie » giovedì 27 marzo 2008, 17:16

Messaggio inserito da effe77

scusa amelie, tu dici chi per rispetto all'avversario quando hai subito decisioni sbagliate da parte dell'arbitro non hai chiamato il direttore di gara. non trovo che sia l'atteggiamento giusto. ok il rispetto per l'avversario, ma prima di tutto quello per il gioco e per il regolamento. se la decisione è sbagliata va corretta o il risultato potrebbe essere falsato. non ultimo poi il rispetto nei propri confronti. subire una decisione sbagliata non va, secondo me, in questa direzione

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/


Guarda Effe77, in linea di massima sono d'accordo con te.
Ma purtroppo, per come stiamo adesso, la situazione non è così semplice.

E poi, come dice Frozen, molti giocatori sono i primi a non conoscere il regolamento, se tutti chiamassero il direttore di gara.. di direttori di gara ce ne vorrebbero 5 a manifestazione! :D

Un regolamento chiaro eviterebbe anche questo problema cmq ;)

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti