RSS Facebook Twitter

Omologazione strumenti di gioco

Dubbi, curiosità e domande sui regolamenti delle varie specialità

Messaggioda dado04 » martedì 27 novembre 2007, 20:37

Messaggio inserito da amelie




E cmq il dato sollevato da Paciuli è l'unica cosa vera... ossia che se fino ad un anno fa avevamo dei contatti anche qui con qualcuno che CI POTEVA DARE RISPOSTE...


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!


...e non le ha date!! ;)
Ne qui, e lo posso anche ben capire, ma soprattutto altrove tramite canali ufficiali! ;)



**************************************************


...Ho sempre odiato i porci ed i ruffiani, e quelli che rubavano un salario; falsi che si fanno una carriera con certe prestazioni fuori orario!!...
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 16:06
Località: Roma

Messaggioda Andros » martedì 27 novembre 2007, 21:12

Messaggio inserito da amelie

Ragazzi ragazzi... ma è così difficile da capire?

Uno vi invita a ragionare un po' di più sulle cose invece di buttare li una frase di protesta (che fa tanto moda) e voi come la prendete????

Giabog, sono io che sono delusa dalla reazione tua e di Martille e questo mi conferma solo quello che pensavo, e cioè che non c'è voglia di costruire o di criticare costruttivamente ma solo voglia di insultare e distruggere.

Io se fossi (ma lo sono  :D ) uno della federazione a leggere tante cose inutili, in mezzo a tante cose intelligenti, mi passerebbe la voglia di scrivere...

E cmq il dato sollevato da Paciuli è l'unica cosa vera... ossia che se fino ad un anno fa avevamo dei contatti anche qui con qualcuno che CI POTEVA DARE RISPOSTE, non che faceva circolare voci di corridoio, ora non ce lo abbiamo più.... chissà come mai!!!
Darsi una svegliata tutti insieme no eh???? ;)


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!


... un mio vecchio collega di lavoro mi diceva sempre: tutte le persone al posto giusto saremmo 1000 anni avanti...
Purtroppo non è così.

Scrivo questo perchè leggendo la frase di Paola: "Io se fossi (ma lo sono  :D ) uno della federazione a leggere tante cose inutili, in mezzo a tante cose intelligenti, mi passerebbe la voglia di scrivere..."
e allora mi viene in mente il "pensiero unico", ma mi viene in mente anche una domanda:
chi stabilisce che cosa è una frase inutile da una intelligente?
Chi legge la frase stessa, quindi per una persona può essere intelligente o meno e viceversa, e per un altra l' esatto opposto...

Personalmente non ho la verità in tasca, come non ce l' ha nessuno.

cara Paola, se la Fed vuole scrivere su questo forum lo fa a prescindere dalle "voci in libertà" che popolano il forum, che non possono essere tutte "intelligenti" come piacciono a te, (o magari a qualcun altro)..
D' altronde anche la tua "è" una voce della Federazione, o no? ( e non solo la tua)..

Il fatto di avere avuto contatti che ora non scrivono più, cambia poco il senso delle cose.

Non vedo da parte tua, e non solo tua, una riflessione sul fatto che la Federazione in quanto tale, non è più vista come "organo" rappresentativo dei tesserati e non solo (almeno su questo forum, ed anche sull' altro.)

Nessuno che si domandi il perchè...almeno tra quelli che sono "più" vicini alla Federazione stessa.

Il forum è uno spazio libero, dove ci sono TUTTE le voci, siano esse stesse: IDIOTE (come quella del sottoscritto) o INTELLIGENTI, ma senza dare giudizi di merito, perchè qui, NESSUNO può dare un giudizio di merito sulle idee altrui, soprattutto quando non ci piacciono, altrimenti ci ritroveremo a guardarci in cagnesco come sta già succedendo ora, come se fra noi fossimo nemici, o come se fossimo nemici della Federazione: che equivale a dire una grande cazzata.
Esigere chiarezza non solo non è un delitto, ma è al contempo un diritto ed un dovere. Come tesserato Fibis, ESIGO di sapere TUTTI gli atti che la MIA federazione compie, di qualsiasi tipo essi siano; non solo per criticare, come può pensare qualcuno, ma anche per dire: questa cosa è fatta bene.

Ad oggi questo non avviene, ed è incontrovertibile.

Se la Fed avesse parlato chiaro "subito", il 99% delle voci che tu definisci "inutili" non ci sarebbero state, sarebbe bastato un comunicato ufficiale, un semplice comunicato ufficiale.

E non mi venire a dire che la Fed non è tenuta a farlo..





Andros

-------------------------------------------------------------------------
Siamo come le palle da biliardo in una partita fra giocatori inesperti: spinte continuamente in prossimità della buca senza mai finirci dentro, se non per caso (Samuel Butler)
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11551
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda martille » mercoledì 28 novembre 2007, 9:35

Messaggio inserito da amelie
Giabog, sono io che sono delusa dalla reazione tua e di Martille e questo mi conferma solo quello che pensavo, e cioè che non c'è voglia di costruire o di criticare costruttivamente ma solo voglia di insultare e distruggere.


Quali insulti hai letto ???

Messaggio inserito da amelie
Io se fossi (ma lo sono  :D ) uno della federazione a leggere tante cose inutili, in mezzo a tante cose intelligenti, mi passerebbe la voglia di scrivere...


Ma finiamola, finora quando la federazione ha scritto non ha MAI dato spiegazioni, ha detto solo cose che sono state smentite dai fatti. Smettiamola di prenderci per i fondelli.

Messaggio inserito da amelie
E cmq il dato sollevato da Paciuli è l'unica cosa vera... ossia che se fino ad un anno fa avevamo dei contatti anche qui con qualcuno che CI POTEVA DARE RISPOSTE, non che faceva circolare voci di corridoio, ora non ce lo abbiamo più.... chissà come mai!!!
Darsi una svegliata tutti insieme no eh???? ;)


Non ti offendere ma secondo me la svegliata non ce la dobbiamo dare noi.
La federazione fa della mancanza di chiarezza, trasparenza e comunicazione la sua caratteristica principale, se ne sbatte dei tesserati, prende decisioni ridicole, assurde, quantomeno CONTRARIE a quello che voglioni i giocatori e dobbiamo stare zitti ed aspettare le loro comunicazioni???

Appunto CI POTEVA DARE delle informazioni ma non CI HA VOLUTO DARE delle informazioni, nè sul forum, nè sui canali ufficiali.

PERCHE' ????? Quando qualcuno si comporta così sono portato a pensare male perchè normalmente la reticenza serve a nascondere, e se qualcuno vuole nascondere qualcosa ....

Ti ripeto, non siamo noi a doverci svegliare !!!!!!!!!!!!!!!

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda amelie » mercoledì 28 novembre 2007, 9:41

Cari Andros e Giabog, ho tanti difetti (sono una donna :D ) ma non ho mai pensato di essere più intelligente di altri, tanto da scrivere "darci una svegliata tutti insieme"! Non ho detto "datevi una svegliata".
Di cavolate ne scrivo pure io cosa credi?

Per me la questione è semplice: Paciuli ha messo un invito, un consiglio se così lo vogliamo chiamare, che mi ha fatto riflettere su alcune cose, e io ho intenzione di accettarlo.

Se qualcuno non lo condivide è ben libero di continuare a scrivere come ha sempre fatto senza nessuna limitazione, non mi pare sia stato censurato niente fin ora e non lo troverei nemmeno giusto.

Tutto qua....

Non vedo il perchè scandalizzarsi tanto perchè qualcuno la pensa in maniera diversa.

Ps: Per Giabog, scusami se dalle mie parole hai capito che ritengo poco intelligente chi non la pensa come me, non volevo proprio intendere questo, non mi permetterei mai.

Per Martille: quando parlo di insulti non mi riferisco certo alla parola "insulto" fine a se stessa, ne abbiamo parlato anche al telefono e via mp e sai benissimo cosa intendo.
Non puoi dire che le spiegazioni non sono state date: quello che è stato scritto qui è stato riconfermato sia nell'intervista del magazine sia in quella della rivista UFFICIALE della federazione.
Forse la questione è un altra... la spiegazione non ci piace, non ci convince, non ci crediamo (tu per i tuoi motivi e io per i miei).
Quindi dire che non è stata data non corrisponde a verità.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda martille » mercoledì 28 novembre 2007, 9:53

Messaggio inserito da amelie
Non puoi dire che le spiegazioni non sono state date: quello che è stato scritto qui è stato riconfermato sia nell'intervista del magazine sia in quella della rivista UFFICIALE della federazione.
Forse la questione è un altra... la spiegazione non ci piace, non ci convince, non ci crediamo (tu per i tuoi motivi e io per i miei).
Quindi dire che non è stata data non corrisponde a verità.



L'intervista in questione non spiega NIENTE, in particolare non da risposte alle domande fatte. Fammi vedere dove spiega le basi del progetto, le finalità, i sistemi di valutazione della riuscita, i criteri di valutazione della commissione (che non si accorge delle dimensioni inadeguate delle buche) ecc. ecc. Molti degli interventi da te citati sono stati smentiti dai fatti. Inoltre la federazione deve dare risposte UFFICIALI. Comunque sono curioso di vedere se delle risposte le avrò dal ministro Melandri e dal Coni, in merito ai comportamenti decisionali ed altro.

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda giabog » mercoledì 28 novembre 2007, 9:59

Bene, allora forse sono io che non mi sono bene informato, quindi ora voglio recuperare, ed in particolare vorrei una risposta alle seguenti domande:

- perché introdurre i biliardi con le buche, quali sono i benefici in termini tecnici, di spettacolo e di diffusione del gioco
- cosa significa omologare le stecche e chi dovrebbe tutelare e da cosa
- come mai si continua a giocare le finali dei campionati italiani su biliardi riconosciuti da tutti essere disastrosi e non ci si guarda intorno tra i vari produttori
- come è spiegabile che, nonostante ci sia un regolamento preciso, le promozioni e retrocessioni nelle categorie inferiori vengano gestite ad esclusivo arbitrio del resposabile federale di zona e quindi spesse volte vengano fatte sulla base di criteri non oggettivi, cioé i risultati


Grazie a tutti coloro che vorranno chiarirmi le idee.
giabog
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1301
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Messaggioda Gianni » mercoledì 28 novembre 2007, 10:01

Proviamo con qualcosa di costruttivo e lasciamo perdere la mancanza trasparenza (ormai si è abbituati).

Se una Federazione e dei produttori di stecche e biliardi, vogliono (uso le parole di LM) "far girare la giostra" dovrebbero a mio umile avviso cercare delle altre strade.

Sia la ricerca di una nuova specialità con quattro buche, che l'omologazione del materiale di gioco, sono solamente delle strade sbagliate. Chiunque abbia un pò di sale in zucca, capisce che se tutti hanno una stecca, la cambieranno si tra un paio d'anni, ma che non ci sarà quell'affare che vorrebbero, chi ha avuto queste idee.

Perchè non si vuole capire, che si deve solo usare un sistema di gioco adeguato e promuovere il biliardo, con corsi, televisione, ma sopratutto nei Club. Bisogna tirare fuori le mani dalle tasche e organizzare eventi in modo di portare i giovani e possibili giocatori a contato con il biliardo.

La Federazione deve dare i giusti consigli e mettere le giuste infrastrutture perchè questo avvenga, ma il lavoro deve essere fatto alla base. Il propietario della sala si deve unire assieme al club che ha nel suo locale e assieme devono pensare a delle strategie per invogliare a far giocare persone, che momentaneamente non conoscono ancora il biliardo. Come dei corsi "Gratis" per ragazzi, corsi  e tornei per tutte le diverse categorie, in modo che ognuno trovi quello che ha bisogno.

Non si possono spremere continuamente sempre gli stessi limoni, bisogna aumentare il numero dei limoni, in modo che una goccia quà e una là, non dia fastidio a nessuno e sia per tutti più facile continuare a giocare a biliardo.

Idee nuove  e non stratagemmi.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2496
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Messaggioda giabog » mercoledì 28 novembre 2007, 10:09

Gianni, trovo quello che dici tanto giusto quanto evidente!

Sai cos'è la cosa che più stupisce di tutta questa situazione?
Che lo stato dei fatti a molti va bene, che si difendono e sostengono certi metodi e certe scelte. Mah, sarò ingenuo, ma non riesco proprio a capirne il motivo....
giabog
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1301
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Messaggioda amelie » mercoledì 28 novembre 2007, 10:21

Ho avuto un confronto con alcuni esponenti della Federazione e ho avuto alucune informazioni che metto a disposizione di tutti.

1- Il progetto omologazione non è stato ancora ufficializzato perchè per il momento è un progetto su cui si ritiene opportuno confrontarsi con gli operatori del settore per trovare insieme elementi che non penalizzino nessuno;

2- L'omologazione riguarderà le dimensioni e i materiali dei diversi strumenti di gioco e tutti gli strumenti dovranno essere omologati. Quelli già in uso dovranno essere sottoposti a revisione;

3- Il contributo che verrà dato per ciascuna omologazione sarà non fisso, ma proporzionato al numero di pezzi venduto in modo da differenziarlo in funzione delle vendite;

4- Nessun produttore sarà penalizzato, ma solo obbligato a far verificare gli strumenti prodotti prima di metterli in commercio;

5- I soldi incassati saranno vincolati dalla federazione e utilizzati unicamente per la promozione sportiva concordando le attività da svolgere con atleti e operatori del settore nella massima trasparenza;

Tutte le federazioni omologano gli strumenti di gioco e hanno le principali entrate dalle aziende del settore (vedi tennis, sci, calcio, pallavolo, snooker ecc)

Entro gennaio, febbraio sarà comunque presentato il progetto definitivo.

Per quanto riguarda l'albo fornitori ufficiali si tratterà di dare spazio e visibilità alle aziende che vorranno farne parte.

Purtroppo spesso ci si dimentica che promuovere lo sport costa e che senza risorse ulteriori dobbiamo accontentarci di quello che abbiamo.

Non mi pare ci sia intenzione di omologare le "marche" come molti hanno scritto e dato per vero.
Ho verificato un po', all'acqua di rose si intende, ogni tanto devo anche lavorare :) , ma in effetti in molti sport le entrate maggiori arrivano proprio dalle aziende del settore, cosa che da noi non esiste proprio....
Secondo voi, senza polemica o retorica, è così sbagliato cercare introiti da chi, da questo sport, trae un vantaggio economico?

Ora vi invito (I.N.V.I.T.O, non obbligo mi raccomando) a fare delle riflessioni costruttive e valide su quanto ho riportato.
Se c'è bisogno di alcuni chiarimenti e avrò la possibilità di farlo,sarò ben lieta di approfondire con chi di dovere.

Ciao a tutti.


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda amelie » mercoledì 28 novembre 2007, 10:34

Messaggio inserito da Gianni

La Federazione deve dare i giusti consigli e mettere le giuste infrastrutture perchè questo avvenga, ma il lavoro deve essere fatto alla base. Il propietario della sala si deve unire assieme al club che ha nel suo locale e assieme devono pensare a delle strategie per invogliare a far giocare persone, che momentaneamente non conoscono ancora il biliardo. Come dei corsi "Gratis" per ragazzi, corsi  e tornei per tutte le diverse categorie, in modo che ognuno trovi quello che ha bisogno.




Bravo Gianni, hai toccato un argomento che è sempre poco recepito.

Purtroppo molti gestori, come anche molti giocatori, stanno li con le mani in mano a dire "cosa fa per noi la Federazione?"

La Federazione organizza da un paio d'anni dei corsi per dirigenti ai quali di consigli, come dici tu, ne da davvero tanti.
Spiega come ricercare sponsorizzazioni a livello di enti statali (comunali, provinciali e regionali) a privati. Da informazioni per come gestire fiscalmetne la cosa e soluzioni per chi non può rilasciare fatture direttamente perchè magari non ha partita iva ecc...

Ora.. detto questo... la realtà è che è difficile far capire questo ai circoli. Pensa che il circuito TRIVENETO è composto da una ventina di csb ai quali, alle varie riunioni, abbiamo cercato di far capire che se non si danno una mossa... soldi dal cielo non ne piovono :)
Ma è uno zoccolo duro da abbattere, ognuno pensa al suo minimo e personale tornaconto (non posso nemmeno dargli tanto torto) non riusciamo a far capire quanto siano fondamentali ed inmportati alcune iniziative, come quelle che hai citato.
Ci stiamo lavorando, delegati provinciali e regionali insiemie... ma ci rendiamo cnto spesso che ci vediamo costretti a mettere dei vincoli "antipatici" e "antipopolari" perchè le cose funzionino un minimo.


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda rik » mercoledì 28 novembre 2007, 10:38

Credo sia giusto omologare gli strumenti di gioco ma anche salvaguardare i piccoli produttori
Ciao Ric
rik
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 4646
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 3 novembre 2006, 13:32
Località: Milano

Messaggioda giabog » mercoledì 28 novembre 2007, 10:38

Paola, permettimi una domanda che nasce dall'interpretazione del punto 2, senza polemica, ma solo per essere il più chiari possibile e per far capire a tutti, anche a quelli come me:

Significa forse che chi si è comprato ieri una stecca da 800/900 euro deve di nuovo mettere mano al portafoglio per fare la "revisione"? Se non lo fa non può partecipare ai tornei? Altre spese per il giocatore che è già spremuto fino all'osso (tariffa oraria, iscrizione tornei, trasferte, attrezzi, manutenzione, ecc...)?

Grazie,
Giorgio
giabog
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1301
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 15:31

Messaggioda martille » mercoledì 28 novembre 2007, 10:39

Ci sono un paio di cose che sono un po' imprecise secondo me.
Metto le mie riflessioni

1) Come ha detto LM, se loro pagano ricaricano sul prodotto ..... quindi paghiamo noi
2) Non è assolutamente vero che in tutti gli altri sport esiste questa storia delle omologazioni, spesso il fai da te è impedito da difficoltà tecniche. Inoltre normalmente vengono omologati gli strumenti "unici" (nel calcio il pallone e le porte, non le scarpette     nel tennis le palline non le racchette ecc.)
3) Non capisco a cosa serva omologare ciò che è già regolamentato
4) Secondo me bisogna smetterla di cercare le risorse nelle tasche dei giocatori
5) Il fai da te resta fuori
6) Il materiale estero resta fuori
7) Oltre che con i produttori del settore, non sarebbe il caso di confrontarsi anche con i giocatori??
8) Come e chi fa la revisione del materiale attualmente in uso ???
9) Se un fornitore non omologa i propri prodotti ed io uso una sua stecca, cosa succede???? Sono costretto a cambiarla ????

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda amelie » mercoledì 28 novembre 2007, 10:41

Messaggio inserito da martille

L'intervista in questione non spiega NIENTE, in particolare non da risposte alle domande fatte. Fammi vedere dove spiega le basi del progetto, le finalità, i sistemi di valutazione della riuscita, i criteri di valutazione della commissione (che non si accorge delle dimensioni inadeguate delle buche) ecc. ecc. Molti degli interventi da te citati sono stati smentiti dai fatti. Inoltre la federazione deve dare risposte UFFICIALI. Comunque sono curioso di vedere se delle risposte le avrò dal ministro Melandri e dal Coni, in merito ai comportamenti decisionali ed altro.

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!


Vedi che non ci si può capire?
Io stessa ti ho detto che la spiegazione non ci convince e non ci piace ma se tu insisti sul dire che spiegazioni non ce ne sono... non ne veniamo fuori.
Se per te non spiega NIENTE ok, ma la realtà è che : Biliardo Più è la rivista UFFICIALE della federazione (e questo significa che tutto quello che li c'è scritto è UFFICIALE) e che nell'intervista Bono ha scritto chiaramente come si è arrivati li. C'è scritto che esiste un verbale del consiglio federale. Ora.. non so se i verbali si possono pubblicare, lo ignoro onestamente, ma potremmo anche chiedere, e se non si potessero rendere pubblici?
Cmq qui la frittata è stata già fatta, io stessa ho presentato le mie rimostranze per la poca informazione fatta sul caso.
E su questo almeno concordiamo ;)

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda amelie » mercoledì 28 novembre 2007, 10:45

Messaggio inserito da giabog

Paola, permettimi una domanda che nasce dall'interpretazione del punto 2, senza polemica, ma solo per essere il più chiari possibile e per far capire a tutti, anche a quelli come me:

Significa forse che chi si è comprato ieri una stecca da 800/900 euro deve di nuovo mettere mano al portafoglio per fare la "revisione"? Se non lo fa non può partecipare ai tornei? Altre spese per il giocatore che è già spremuto fino all'osso (tariffa oraria, iscrizione tornei, trasferte, attrezzi, manutenzione, ecc...)?

Grazie,
Giorgio


Questo non te lo so dire con certezza. Per come interpreto io credo che se la tua stecca è uscita da una produzione che cmq è in regola con le nuove normative (che cmq non chiedono cambiamenti ma solo certificazione) basterà avere un certificato che dice che la stecca è ok, senza costi aggiuntivi.
Ma non ho la palla di vetro ;) , credo che si stia lavorando in questi giorni tra costruttori e federazione per trovare la soluzione migliore e meno penalizzante come scritto al punto uno.

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti