RSS Facebook Twitter

stecca sul panno

Dubbi, curiosità e domande sui regolamenti delle varie specialità

Messaggioda Nappo » venerdì 23 novembre 2007, 3:42

Secondo me il regolamento invece è molto chiaro.......la punta della stecca la si può poggiare eccome sul piano di gioco, non lascia segni, non è un riferimento e non è scritto da nessuna parte che NON SI PUO' fare......

Ubi maior minor cessat.
Nappo
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 94
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 12 aprile 2005, 9:54
Località: Siena

Messaggioda effeeffe » venerdì 23 novembre 2007, 11:09

Articolo 22 - Segni sul biliardo
1. Al giocatore è proibito fare, con qualsiasi mezzo, punti di riferimento sul rettangolo di gioco e/o sulle sponde
2. L’Arbitro durante la partita procede a pulire il rettangolo gioco solo nel caso lo ritenga indispensabile

Se non si parla di punti di riferimento "fisici" (ovvero "segni" su sponde o panno) allora dovrò giocare bendato, perchè io uso gli occhi (che credo rientrino nei "qualsiasi mezzi") per farmi dei punti di riferimento.
effeeffe
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 972
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 8 dicembre 2004, 23:33
Località:

Messaggioda martille » venerdì 23 novembre 2007, 11:21

Questa cosa l'ho chiesta espressamente ad un arbitro è mi ha detto che con la stecca posso prendere tutte le misure che voglio, a patto di non lasciare segni sul panno o altrove

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda effeeffe » venerdì 23 novembre 2007, 12:35

Mauri, ed è logico, secondo me, che sia così. Fatto sta che sarebbe bene che la federazione modificasse, rendendolo inequivocabile, l'articolo succitato, visto che ne stanno uscendo le interpretazioni più fantasiose. Si eviterebbe anche, in tal modo, che gli arbitri intervengano inutilmente deconcentrando chi sta accincendosi a tirare e, perchè no, anche l'avversario.
effeeffe
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 972
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 8 dicembre 2004, 23:33
Località:

Messaggioda fabmont » venerdì 23 novembre 2007, 12:37

Messaggio inserito da martille

Questa cosa l'ho chiesta espressamente ad un arbitro è mi ha detto che con la stecca posso prendere tutte le misure che voglio, a patto di non lasciare segni sul panno o altrove

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!


Anche secondo me dal regolamento non si evince assolutamente nè che non si possa poggiare la punta della stecca sul panno nè che non si possa usare la stecca per prendere le misure.

E' comunque il solito problema: il regolamento dovrebbe prevedere tutti i casi possibili in modo da non dare adito a diverse interpretazioni (anche a costo di diventare un librone!!!).

Inoltre si dice che i giocatori devono conoscere il regolamento e mi sembra una cosa ovvia, ma per quanto riguarda tutte le disposizioni date agli arbitri durante le loro riunioni su come comportarsi proprio nei casi dubbi del regolamento come può un giocatore esserne informato? Sarebbe il caso che sul sito della federazione venissero pubblicate delle circolari a tal proposito.

Fabrizio



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1281
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 14:16
Località: Taranto

Messaggioda fabmont » venerdì 23 novembre 2007, 12:39

Messaggio inserito da martille

Questa cosa l'ho chiesta espressamente ad un arbitro è mi ha detto che con la stecca posso prendere tutte le misure che voglio, a patto di non lasciare segni sul panno o altrove

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!


Inoltre se valuto con la stecca poggiata sul panno l'uscita di un 3 sponde e lascio un segno poi comunque tiro da un'altra parte ;)



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1281
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 14:16
Località: Taranto

Messaggioda martille » venerdì 23 novembre 2007, 12:40

Messaggio inserito da effeeffe

Mauri, ed è logico, secondo me, che sia così. Fatto sta che sarebbe bene che la federazione modificasse, rendendolo inequivocabile, l'articolo succitato, visto che ne stanno uscendo le interpretazioni più fantasiose. Si eviterebbe anche, in tal modo, che gli arbitri intervengano inutilmente deconcentrando chi sta accincendosi a tirare e, perchè no, anche l'avversario.


Quoto e sottoscrivo.

Credo comunque che molti facciano confusione con una regola nata e vissuta per un po' ai tempi del mondiale PRO, che vietava di "definire delle traiettorie" con la stecca, anche a mezz'aria.
E' durata poco perchè insensata.

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda paciuli » venerdì 23 novembre 2007, 13:22

E' anche vero che non dovrebbe spettare all'arbitro andare a controllare se il giocatore, per caso o per "dolo", poggiando la stecca sulla sponda (quella di mira, magari) abbia lasciato una traccia visibile sul panno che la ricopre. Quindi, se ciò è considerato illegale, allora mi sta bene che venga proibito appoggiare la stecca alla sponda che non sia quella di brandeggio. E' chiaro invece che se sto brandeggiando su sponda, anche se vi lascio un segno visibile, esso non può essere considerato un punto di riferimento per il tiro. Tutto ciò è solo buon senso, ma se fosse scritto (nel modo più sintetico ma più esauriente possibile) sarebbe meglio.
E' in ogni caso RIDICOLO considerare illegale un qualsiasi altro sistema di riferimento visivo che non implichi il segnare in modo visibile il tavolo, questo è certo.

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 21:26
Località: Bologna

Messaggioda dado04 » venerdì 23 novembre 2007, 13:45

Messaggio inserito da paciuli

E' anche vero che non dovrebbe spettare all'arbitro andare a controllare se il giocatore, per caso o per "dolo", poggiando la stecca sulla sponda (quella di mira, magari) abbia lasciato una traccia visibile sul panno che la ricopre. Quindi, se ciò è considerato illegale, allora mi sta bene che venga proibito appoggiare la stecca alla sponda che non sia quella di brandeggio.

...

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


Perchè non dovrebbe spettare all'arbitro?? :ok:

P.S. La soluzione della sponda che non sia di brandeggio creeerebbe altri problemi.Tipo in questa situazione (batte la bianca)!


Immagine:
Immagine
34,86 KB


Se io mi imposto prima sulla corta facendo scorrere la stecca sulla sponda perchè valuto che lo sponda palla ci passi, e poi cambio idea e mi imposto sulla lunga per giocare il tre sponde??Mi devo aspettare il fallo??...lo so che è paradossale, ma sentendo di tutte le "chiamate" arbitrali che vengono fatte, non mi stupirei per niente...!! ;)




**************************************************


...Ho sempre odiato i porci ed i ruffiani, e quelli che rubavano un salario; falsi che si fanno una carriera con certe prestazioni fuori orario!!...
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda amelie » venerdì 23 novembre 2007, 13:50

Ma infatti Dado, il lasco nella norma ci vuole prorpio per casi come questi. Oppure pensa a qundo devi tirare con il rastrello o peggio ancora con lo steccone!
O quando tiri da incollato a sponda, o quando devi tirare con la bilia in mezzo ai birilli.....
Troppa rigidità crea situazioni difficili poi da gestire.

Una cosa sola sul fatto di tenere la stecca sospesa per crearsi delle traiettorie. Io personalmente penso che sia accettabile se un giocatore lo fa una volta ogni tanto e se lo fa fuori dal rettangolo di gioco... non so se mi spiego.. sono in piedi a mezzo metro dal biliardo e mi creo con la stecca delle traiettorie ipotetiche (non la prendo con due mani e mi metto sollevato a 2 cm a misurare tutte le sponde insomma :D ). Però ci sono giocatori che passano dei minuti a fare misurazioni a stecca sollevata e chiedo, secondo voi... questi non vanno ripresi?
A noi all'ultimo incontro ci hanno chiesto di disincentivare tale pratica prorpio perchè crea disturbo all'avversario... non siete d'accordo?


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda Claus72 » venerdì 23 novembre 2007, 14:15

A me sembra la più grande idiozia che abbia mai sentito...tout court, l'unica specialitá del biliardo al mondo che considera irregolare o addirittura antisportiva la pratica di usare la stecca per prendere le misure...è quella dei birilli. Finchè non si commette fallo o si fa un SEGNO VISIBILE sul rettangolo di gioco, non comprendo dove stia l'irregolarità. Come diceva effeeffe: bisogna giocare bendati allora, visto che gli occhi rientrano nei "qualsiasi mezzi" per fare "riferimenti sulle sponde o sul rettangolo di gioco".

In certo senso il Genio ha ragione: i diamanti non sono punti di riferimento??? Ora ci stanno mettendo pure i mezzi diamanti! Tra un paio d'anni ci aggiungerete i decimi...e saremo a cavallo.





Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus

http://billarymas.blogspot.com
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda amelie » venerdì 23 novembre 2007, 14:28

Io non vorrei si travisassero troppo le cose però... sfido chiunque a dirmi "sono stato richiamato perchè tiravo giù le misure con la stecca" ;)

Ripeto... se uno fa un abuso di questa cosa va richiamato o no?
Mi interessa sapere l'opinione dei giocatori, come faccio a diventare un buon arbitro? :D

Anche io qualche linea immaginaria la prendo che discorsi ma se voi trovaste un avversario che si mette esempio... con due mani sulla stecca a farsi le tre linee per il 3 sponde di calcio facendo tutto il giro del biliardo ogni volta che si presenta sta situazione protestereste? Eppure lui non sta commettendo nessun fallo.

Ripeto ancora: questo articolo è così proprio per evitare, a mio parere, che ci sia troppa specificazione che risulterebbe dannosa!

La qeustione è nata da una interpretazione sbagliata, per il giocatore, di un arbitro che poi non gli ha dato neanche fallo, lo ha avvisato in modo tale da potersi correggere per il futuro.
Il giocatore dal canto suo non aveva intenzione.... ma strisciava la punta della stecca sul panno...

C'è qualcuno che ha sbagliato a causa della norma o dell'interpretazione della stessa? Non mi pare....

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda fabrisoft » venerdì 23 novembre 2007, 14:30

Paola i giocatori che stanno minuti a prendere misure vanno sicuramente disincentivati a farlo in qualche modo (*), ma è una questione di tempo, non di quello che stanno facendo; andrebbero disincentivati allo stesso modo se stessero minuti in piedi immobili senza muoversi e/o prendere misure.

*: la UMB, per quanto concerne le competizioni ufficiali di carambola ad esclusione delle gare femminili e junior, dal prossimo 1 Gennaio impone il limite di tempo massimo per il giocatore al tiro (http://www.umb.org/), regolamentando in modo certo sulla questione, con timeout, ecc;
così si fà: c'è una questione, si "legifera" in modo certo, più o meno giusto, ma certo.
fabrisoft
Non connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 24014
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda amelie » venerdì 23 novembre 2007, 14:37

Messaggio inserito da fabrisoft

Paola i giocatori che stanno minuti a prendere misure vanno sicuramente disincentivati a farlo in qualche modo (*), ma è una questione di tempo, non di quello che stanno facendo; andrebbero disincentivati allo stesso discorso se stessero minuti in piedi immobili senza muoversi e/o prendere misure.

*: la UMB, per quanto concerne le competizioni ufficiali di carambola ad esclusione delle gare femminili e junior, dal prossimo 1 Gennaio impone il limite di tempo massimo per il giocatore al tiro (http://www.umb.org/), regolamentando in modo certo sulla questione, con timeout, ecc;
così si fà: c'è una questione, si "legifera" in modo certo, più o meno giusto, ma certo.


Uff..uff.. oggi non riesco proprio  a spiegarmi (...magari non solo oggi :D )

Io non parlo di sforare i 40 secondi.. parlo di atteggiamento proprio... mica devo metterci 30 secondi per farlo.
Pensaci su un po'....

E ora basta che vado a fare la valigia! ;)
Riprenderò lunedi'!

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda effeeffe » venerdì 23 novembre 2007, 14:46

Messaggio inserito da amelie

Io non vorrei si travisassero troppo le cose però... sfido chiunque a dirmi "sono stato richiamato perchè tiravo giù le misure con la stecca" ;)


Scusami se raccolgo la tua sfida  :) . Ti cito almeno 2 occasioni nelle quali ciò è accaduto, sempre stessa dinamica, biglie nello stesso quadrato superiore, tiro diretto di giro, appoggio la stecca (circa a metà del puntale) sulla sponda per qualche secondo (bada bene, non per prenderre misure sul tiro, ma solo perchè mi tornava comodo per l'impostazione del corpo), prima di abbassarmi per il tiro. L'arbitro interviene e mi dice che non posso poggiarla e che alla prossima mi chiamerà fallo e palla libera.
Campionati Italiani di Categoria St.Vincent 2006 e Gara Regionale a Livorno 2006 (+ altre svariate volte di cui non ricordo esattamente luoghi e date).
effeeffe
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 972
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 8 dicembre 2004, 23:33
Località:

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti