RSS Facebook Twitter

al bando l'attuale regolamento dei doppi

Dubbi, curiosità e domande sui regolamenti delle varie specialità

al bando l'attuale regolamento dei doppi

Messaggioda Biagio999 » giovedì 20 settembre 2007, 0:23

si, al bando. Molti di voi sanno già come la penso. Via del tutto il regolamento che prevede la biglia in acchitto in caso di biglia in mano, sopratutto nel gioco dei doppi. Il regolamento non aiuta certo il più bravo o il più intelligente, ma PREMIA SOLO LA CASUALITA'.

Spero che qualcuno che conta se ne accorga e LO BANDISCA per sempre_

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda Riccardo » giovedì 20 settembre 2007, 0:55

Per quale motivo scusa?
Riccardo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5367
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 20 maggio 2006, 18:50

Messaggioda Biagio999 » giovedì 20 settembre 2007, 10:32

Messaggio inserito da -Riccardo-

Per quale motivo scusa?


la ragione è scritta a chiare lettere.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda nira » giovedì 20 settembre 2007, 10:39

Passiamo agli esempi.
Giochiamo io contro di te e tocca a te tirare: hai uno sponda-palla con arrivo sul pallino.
Lo esegui in maniera perfetta e mi metti le biglie agli angoli con il pallino in interferenza.
Con il regolamento attuale devo ingegnarmi per andare a toccare la tua biglia, magari con le classiche varianti del cappello di prete o alzando la stecca.
Con il regolamento che proponi tu sarebbe sicuramente più conveniente un accosto in buca (cosa non difficile, visto che è lì a pochi centimetri) per restituirti un tiro da cui difficilmente otterrai punti e con l'aggiunta di un pallino che interferisce: il tutto avendo comunque NON tirato.
Personalmente il tutti doppi a me piace così com'è: se so condurre il gioco e mettere il mio avversario in difficoltà (sopratutto psicologica) è giusto che possa usufruire di un tiro comodo sulla biglia in mano. In caso contrario vuol dire che la biglia in mano l'ho data io e quindi se il mio avversario me ne fa 80 di acchito posso solo fare il mea culpa.
Ovviamente IMHO.


**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda Biagio999 » giovedì 20 settembre 2007, 10:53

Messaggio inserito da nira

Passiamo agli esempi.
Giochiamo io contro di te e tocca a te tirare: hai uno sponda-palla con arrivo sul pallino.
Lo esegui in maniera perfetta e mi metti le biglie agli angoli con il pallino in interferenza.
Con il regolamento attuale devo ingegnarmi per andare a toccare la tua biglia, magari con le classiche varianti del cappello di prete o alzando la stecca.
Con il regolamento che proponi tu sarebbe sicuramente più conveniente un accosto in buca (cosa non difficile, visto che è lì a pochi centimetri) per restituirti un tiro da cui difficilmente otterrai punti e con l'aggiunta di un pallino che interferisce: il tutto avendo comunque NON tirato.
Personalmente il tutti doppi a me piace così com'è: se so condurre il gioco e mettere il mio avversario in difficoltà (sopratutto psicologica) è giusto che possa usufruire di un tiro comodo sulla biglia in mano. In caso contrario vuol dire che la biglia in mano l'ho data io e quindi se il mio avversario me ne fa 80 di acchito posso solo fare il mea culpa.
Ovviamente IMHO.


**********************


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com


nira - dal tuo post traspare una sola cosa: la tua giovane età. Beato te. Devi sapere che, col regolamento che si giocava prima, in caso di biglia non presa non è l'avversa la bilgia in mano, ma quella che corre, per cui, se tirando la tua sponda biglia hai fatto una difesa stretta che obbliga il tuo avversario ad un accosto o non prendere biglia, se sei bravo sai riposizionare le biglie nella stessa posizione, ad esempio con un'altra spondabilia o un filotto di mezzocolpo o uno striscio di mezzocolpo. Insomma innumerevoli soluzioni di gioco che ormai sono solo nei pensieri di quelli come me che hanno amato il biliardo, almeno quanto lo ami tu in questo momento, e che riescono a vedere l'agonia, giorno dopo giorno. Purtroppo, parlo per esperienza diretta.


Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda nira » giovedì 20 settembre 2007, 12:03

Scusa Biagio, ma non avevi citato nel tuo post iniziale anche il discorso del cambio biglia.
E comunque non cambia molto: se sul nostro caso dello sponda palla tu sei stato abile a portare la battente in buca perchè io, che con bilie agli angoli sono in difficoltà, posso avere la possibilità di sfruttare la tua bravura a mio favore?

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda perseo » giovedì 20 settembre 2007, 12:18

Messaggio inserito da nira

...se so condurre il gioco e mettere il mio avversario in difficoltà (sopratutto psicologica) è giusto che possa usufruire di un tiro comodo sulla biglia in mano. In caso contrario vuol dire che la biglia in mano l'ho data io e quindi se il mio avversario me ne fa 80 di acchito posso solo fare il mea culpa.


Se come punizione vedi prevalentemente gli 80 punti subìti su un acchitto... ma se consideri in una visione più globale la gestione della partita, ti accorgerai che alla fine il più forte sfrutta la regola del cambio palla meglio del più debole. Sembra una contraddizione, perché si ipotizza che il più debole possa fare più lisci, ma se ci ragione a 360°... non sul liscio in se e per se... alla lunga prevale sempre il più forte, soprattutto con il cambio-biglia.

Con l'introduzione della biglia in mano (senza cambio-palla) sie è andati perdendo alcune sfumature di gioco, finezze in copertura, tecnica di esecuzione di tiri particolari... si prende biglia avversaria e si mette in acchitto, senza neppure vedere do si ferma...

Non mi sento di bandire l'attuale sistema di gioco, però ritengo l'altro molto più completo, da sfruttare un castello di 9 birilli.

FABIO

PS: non a caso i giocatori più forti del tutti-doppi Albrito, Cifalà ed altri lo preferiscono...

------------------------------------------------------------------------------------
Do not worry about your difficulties in Billiard. I can assure you mine are still greater.  ;)
perseo
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4560
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 14:13
Località: Rieti

Messaggioda martille » giovedì 20 settembre 2007, 12:24

D'accordissimo con Nira. Lasci palla=hai sbagliato=paghi il massimo= acchitto e 80 punti

_________________________________________________________

L'unico limite è il cielo !!!!!
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda nira » giovedì 20 settembre 2007, 12:31

Fabio,
se parliamo di sfumature posso anche essere d'accordo.
Ma non mi sembra che con la regola attuale si premi la casualità: anche in questo caso, alla lunga, il più forte vince.

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda perseo » giovedì 20 settembre 2007, 13:00

Non parliamo mica di un dualismo: uno è nero e l'altro è bianco, uno è casuale e l'altro no... In tutti e due i casi vince il più forte. Ritengo però che con il cambio palla è più garantito che vinca il più forte...  ;)
Si gioca sempre a biliardo, ma una regola ne stravolge gli equilibri. Diventa un'altra specialità, e come per altri giochi puoi vedere delle differenze tali da ritenerle essenziali e fondamentali. Il nostro è un gioco mentale, ed ogni singola regola lo modifica...
Immagina che il liscio sia il tu (in questo esempio, il più forte) a farlo... Sei sicuro che il tuo avversario (il più debole) sappia sfruttare il cambio-palla (ammesso che non sia un tiro dritto...)?
Nell'arco di una partita, a parità di biglie lasciate... chi sfrutta meglio le occasioni? ...e considera che lui ne lascerà di più perchè si presume sia più debole.

FABIO

PS: non ragionare solo sulle posizioni di buca-buca.  ;)

------------------------------------------------------------------------------------
Do not worry about your difficulties in Billiard. I can assure you mine are still greater.  ;)
perseo
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4560
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 14:13
Località: Rieti

Messaggioda paciuli » giovedì 20 settembre 2007, 13:12

In effetti, la possibilità di mettere la palla in acchito dà in qualche misura un vantaggio al giocatore sfavorito: sugli sfacci dall'acchito fanno il pieno anche le terze categorie, mentre in posizioni più varie e particolari, alla lunga, si saprà certamente destreggiare meglio il giocatore più forte. Come dice Fabio, si parla di percentuali... niente che sposti in maniera radicale gli equilibri. A me comunque piace solo il 5 birilli, tutto il resto l'ho sempre trovato poco equilibrato in qualche settore  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: Bologna

Messaggioda Biagio999 » giovedì 20 settembre 2007, 14:54

Messaggio inserito da nira

Scusa Biagio, ma non avevi citato nel tuo post iniziale anche il discorso del cambio biglia.
E comunque non cambia molto: se sul nostro caso dello sponda palla tu sei stato abile a portare la battente in buca perchè io, che con bilie agli angoli sono in difficoltà, posso avere la possibilità di sfruttare la tua bravura a mio favore?

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com



e come faresti ........solo perchè non ti farei 80? Saprei certamente realizzarti altri tiri alternativi, sempre difensivi per tenere in mano il gioco e raffreddare il braccio di qualcuno anche più colpitore di me. Ma per far questo OCCORRE DAVVERO CONOSCERE IL BILIARDO.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda Biagio999 » giovedì 20 settembre 2007, 15:02

Messaggio inserito da perseo

Messaggio inserito da nira

...

Con l'introduzione della biglia in mano (senza cambio-palla) sie è andati perdendo alcune sfumature di gioco, finezze in copertura, tecnica di esecuzione di tiri particolari...

Non mi sento di bandire l'attuale sistema di gioco, però ritengo l'altro molto più completo, da sfruttare un castello di 9 birilli.

FABIO

PS: non a caso i giocatori più forti del tutti-doppi Albrito, Cifalà ed altri lo preferiscono...






su questo inciso permettimi di puntualizzare solo una cosa : loro due non sono i piu forti nel gioco dei doppi, ma certamente sono tra i più tecnici.


Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda Cico » giovedì 20 settembre 2007, 16:20

Per me tutti doppi è proprio un gioco inutile... IMHO ovviamente.

Saluti a tutti

*************************************************
Sono un ameno e banale moderatore moderatamente moderato :-)
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4956
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda nira » giovedì 20 settembre 2007, 17:22

Messaggio inserito da perseo

Non parliamo mica di un dualismo: uno è nero e l'altro è bianco, uno è casuale e l'altro no...


Biagio nel post iniziale parlava espressamente di casualità del gioco attuale e francamente mi sembra un pò eccessivo.

**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 5 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 5 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti