RSS Facebook Twitter

Per Falg

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

Per Falg

Messaggioda Peter » martedì 2 novembre 2004, 11:27

Ciao Simone volevo ringraziarti tantissimo per la bellissima giornata di domenica a Bologna. Adesso mi sto stampando la locandina del NE Cup, e stasera mi tessero ad Este così dopo....
Senti tu mi avevi detto che conosci Cavinato, che stecche ha ? e i prezzi ? Poi volevo chiederti un'altra cosa: come cavolo si fa saltare la palla? io ci riesco solo con le mani Immagine

Peter
Peter
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 144
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 11 marzo 2004, 16:57
Località: Rovigo

Messaggioda flag » martedì 2 novembre 2004, 13:23

Ciao peter, Cavinato lo conosco bene, viene in sala da noi spesso,se riesci vieni a trovarmi in sala e ti faccio vedere come si fa' a saltare, ti presento Cavianto e ti accordi con lui per delle lezioni in zona tua, lui è di Padova e penso che una sala a meta' strada vi possa essere e cosi' vi potete incontrare e lui sicuramente ti puo' dare delle lezioni,dritte su stecche ed eventualmente farti dei lavori se hai dei problemi sulle tue stecche, è atrezzato.
flag
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 200
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 29 luglio 2004, 14:43
Località:

Messaggioda Peter » martedì 2 novembre 2004, 16:13

Ascolta Simone, secondo te che stecca posso prendere ? Se, per il mio modo di giocare, è così importante il puntale 314 Predator, quasi quasi mi converrebbe prendere una Predator, lasciando perdere Mezz e un domani quando avrò capito e valutato se e  come si evolve il mio gioco, e di che tipo di scarto posso gestire, prendere quancosa di diverso, magari una Winkler che mi piacciono parecchio....cosa pensi ?

Peter
Peter
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 144
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 11 marzo 2004, 16:57
Località: Rovigo

Messaggioda Peter » martedì 2 novembre 2004, 16:17

Ascolta Simone, secondo te che stecca posso prendere ? Se, per il mio modo di giocare, è così importante il puntale 314 Predator, quasi quasi mi converrebbe prendere una Predator, lasciando perdere Mezz e un domani quando avrò capito e valutato se e  come si evolve il mio gioco, e di che tipo di scarto posso gestire, prendere quancosa di diverso, magari una Winkler che mi piacciono parecchio....cosa pensi ?

Peter
Peter
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 144
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 11 marzo 2004, 16:57
Località: Rovigo

Messaggioda Claus72 » martedì 2 novembre 2004, 16:39

[quote]
Ascolta Simone, secondo te che stecca posso prendere ? Se, per il mio modo di giocare, è così importante il puntale 314 Predator, quasi quasi mi converrebbe prendere una Predator, lasciando perdere Mezz e un domani quando avrò capito e valutato se e  come si evolve il mio gioco, e di che tipo di scarto posso gestire, prendere quancosa di diverso, magari una Winkler che mi piacciono parecchio....cosa pensi ?

Peter
[/quote]

Ciao Peter, scusa se mi intrometto di nuovo ma vedo che da tempo sei dietro a sta storia delle stecche...non ti rompere la testa con queste cose, se sei ancora un "absolute beginner" come dici tu, una stecca vale l'altra, prendi la prima che ti capita che ti va a genio, segui questi miei piccoli consigli (gli altri amici potranno confermare e/o ampliare):
- non la senti nè troppo pesante nè troppo leggera
- la bilanciatura è confortevole: se la prendi con una mano a circa 5~10 centimetri prima della fine dell'impugnatura (verso il puntale...non verso il calcio) non senti che ti tira giù il polso ma che la mantieni comodamente parallela al pavimento
- il puntale non è da canna da pesca (dando un colpetto lateralmente alla stecca nella zona del calcio osserva quanto oscilla e per quanto tempo
- le vene del puntale non sono troppo spaziate e sono il più possibile parallele all'asse della stecca
- non vi sono nodi nel puntale
- quando colpisci la biglia molto forte non senti che la stecca ti si possa spezzare in mano

Con questi piccoli accorgimenti puoi fare un buon acquisto che ti durerà qualche anno prima che il braccio cominci a chiederti di piú. Non perderti in elementi estetici come intarsi e materiali esotici, questo aggiugono valore ma non fanno giocare meglio, e non necessariamente i grossi nomi sono quelli che danno grosse soddisfazioni...la prima stecca che ho comprato qui a Santo Domingo è stata una Elimintor made in Taiwan, imitazione di una Cuetec, pagata circa 110 dollari...non la cambierei per niente al mondo, va più dritta ed ha più spinta di tutte le Meucci che ho provato (alla faccia di Bob e del suo robot "Myth Destroyer")...anche se devo dire che ne ho provate altre 10 identiche prima di scegliere quella, seguendo i semplici parametri di cui sopra.

Spero di esserti stato d'aiuto...se poi non te ne frega niente...pazienza...mi sentivo in dovere di dirtelo  :D


Ciao

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Peter » martedì 2 novembre 2004, 17:03

Sì Claudio hai ragione...ma io non faccio assolutamente un discorso estetico. Domenica a Bologna ragionavamo con Simone su diversi punti: dal fatto che il mio movimento di braccio è alquanto rigoroso, al fatto che una stecca che scarta troppo non possa essere adatta a chi inizia a giocare, se non altro per il fatto che è più difficile capire se eventuali errori siano da attribuire alla stecca o al altri eventuali fattori; per cui partire da un punto fermo, quale l'assenza di scarto dei puntali 314 della Predator, potrebbe risultare indovinato per procedere all'eliminazione di difetti e/o errori di braccio. Inoltre secondo me imparare a "mirare" con una stecca che scarta e che non sai come scarta ti lega troppo a quella stecca, lasciando il braccio meno neutro e in grado di evolversi di pari passo col gioco. Spero di essermi spiegato...il tuo discorso è sacrosanto, ma parte da un punto totalmente diverso da quello che stavamo valutando.

Peter
Peter
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 144
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 11 marzo 2004, 16:57
Località: Rovigo

Messaggioda Claus72 » martedì 2 novembre 2004, 21:26

Be' caro Peter...come dico sempre io: i ponti si attravesano una volta che ci arrivi...

Lo scarto e la sbandata sono cose che dovrai imparare ad affrontare quando tu sia abbastanza avanti con il tuo apprendistato della tecnica, non credo siano cose che ti debbano preoccupare sin d'ora. Lo scarto e la sbandata sono prodotti dall'uso di effetto estremo...e l'effetto estremo e i principianti sono due cose che non dovrebbero mai stare insieme. Impara a controllare la biglia con colpo centrale, variando solo l'attacco (in testa, in pancia e sotto), quando tu riesca a controllare perfettamente il tiro così, a qualsiasi distanza e con qualsiasi velocità, è che potrai (e dovrai) cominciare a tirare con effetto, ma già allora tu saprai perfettamente se imputare gli errori al tuo braccio o alla stecca.
Come diceva Willie Hoppe: questo gioco è già difficile di suo...perchè aggiungere ulteriori complicazioni?!?


P.S.: clicca qui per vedere ciò che scrisse Dffmade qualche mese fa rispetto al salto.
________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda

Scritto Da - claus72 on 02 Novembre 2004  21:39:48
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], totick e 15 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 17 utenti connessi :: 2 iscritti, 0 nascosti e 15 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Google [Bot], totick e 15 ospiti