RSS Facebook Twitter

doublel team...

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

doublel team...

Messaggioda meanza » mercoledì 8 settembre 2004, 11:32

Ciao a tutti, sono un neofita e cercando una prima stecca da acquistare mi sono imbattuto in una doublel team 012..a meno della metà del prezzo di vendita al pubblico.
Alla fine l'ho comprata.....avrò fatto bene, di doublel in sala biliardo e nelle mani di altri giocatori non ne vedo parecchie....ho fatto una cazzata?
meanza
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 258
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 27 luglio 2004, 14:23
Località: Milano

Messaggioda sinonparet » mercoledì 8 settembre 2004, 12:04

Non so da che città scrivi ma se ti capita di girare per le sale biliardo torinesi, beh, le Doubell sono onnipresenti.
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda luigi » mercoledì 8 settembre 2004, 12:44

Ciao "neofita", prima di tutto ti dico: inutile crearsi dei problemi "adesso", visto che "ormai" l'hai comprata, se cazzata è stata ormai... l'hai fatta. Non ci pensare più e cerca di "usarla" bene. Poi voglio raccontarti un episodio di cui fui testimone diretto, dopo di che trarrai le Tue considerazioni nei confronti di "quella" o (se vgliamo) di "qualunque" altra stecca. Dunque, alcuni anni fa mi capitò di vendere una stecca "nuova" ad un amico, pochi giorni dopo avergliela consegnata, questi venne a giocare in gara nel bar che allora frequentavo. Arrivò con qualche minuto di anticipo e quindi chiacchierammo parlando appunto della stecca, Egli mi disse che quello stesso pomeriggio era stato a Codogno da "Giorgio" (Colombo)(a quei tempi aveva lì la sua sala), e che, in collaborazione appunto con Giorgio, avevano messo a punto la stecca nuova, peso, bilanciatura, ecc. ecc., tutto a posto, perfetto. Lo chiamano a giocare, io assisto, l'avversario, decisamente modesto, gli lascia una marea di tiri frontali, filotti, raddrizzi, sfacci, risultato? Una pena. L'Amico non ne mette dentro uno che uno. In verità anche "l'amico" non è che sia un grande, però... Finisce la partita. L'amico, ovviamente sconfitto mi si avvicina furente: "Ma porca puttana, (mi limito a questo, ma Ti posso assicurare che fu assai più colorito)che c...o succede? Hai visto? Mi ha lasciato mille filotti e non ne ho fatto uno. Io con questa stecca proprio non mi ci ritrovo, non ci capisco nulla, eppure oggi pomeriggio, Giorgio ne avrà tirati cento e non ne sbagliavA uno. No, no, io la vendo subito..." In effetti pochi giorni dopo ha realmente venduto quella stecca a prezzo stracciato, in tal modo oltre a rimetterci dei soldi, ha anche evitato di fare una "sana" riflessione sul fatto che "quel pomeriggio" "dietro" a quella stecca c'era... Giorgio Colombo e non Lui. Mentre alla "sera", dietro c'era (purtroppo)... Lui L'unica vera magagna di quella stecca era proprio "quella". Raccontandoti questo aneddoto non rispondo alla Tua domanda circa la bontà del Tuo acquisto, ne se la doublel sia o meno una buona stecca, non ne ho la più vaga idea, ma, visto che ti sei presentato come neofita, volevo farti capire sin da "subito", anche per evitarti facili alibi ed illusioni, che la distinzione fra "buoni" e meno buoni, fra "bravi" e meno bravi, la si deve sempre fare fra "giocatori" e non fra "stecche". Se sei bravo di Tuo, quella doublel ti andrà benissimo, se sei scarso quella doublel non ti farà diventare bravo e neanche più scarso. Vai tranquillo, la stecca ce l'hai, ma "l'anima" ce la devi mettere di Tuo.
Ti saluto e ben arrivato in questo Conclave di matti, fra i quali diventa sempre più difficile scegliere un... Papa, visto che adesso è arrivato anche Sayginer a darci il... colpo di grazia.
luigi
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1490
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 4 marzo 2004, 23:48
Località:

Messaggioda Cico » mercoledì 8 settembre 2004, 15:48

Molto interessante e istruttivo l'aneddoto di Luigi.

Ti posso dare anche la mia esperienza di ex-neofita ( ora sono diventato "giocatore", anche se scarso... eh eh eh eh ).

Dunque, ho comprato una DOUBLEL 021 5-6 anni fa e mi è sempre sembrata un'ottima stecca. Quando ho ricominciato a giocare a biliardo, diciamo un anno e mezzo fa, pensavo di essere bravino e non mi facevo paranoie sulla stecca. Poi sono arrivate le prime partite contro i giocatori "forti" che mi hanno giustamente fatto abbassare la testa e mi hanno fatto rendere conto di quanto fosse basso il mio livello di gioco. Da lì, è nata la passione. Ho iniziato a cimentarmi con più costanza, ad allenarmi da solo. Poi, dopo pochissimo tempo, ecco arrivare inaspettato un regalo da mio padre. Una stupenda FB Cifalà nuova di zecca. E allo stesso tempo ho conosciuto Roby e ho avuto modo di fare tantissime partite con giocatori bravi. E giocavo e apprendevo. Certi colpi che prima mi sognavo, adesso come per magia spesso e volentieri mi riuscivano! Merito della stecca? In parte può essere, stiamo comunque parlando di un "aggeggio" da professionisti. Poi è arrivato Billy, che con 2-3 dritte mi ha fatto fare un ulteriore salto di qualità ( quindi diciamo che da scarso adesso sono diventato... scarsino!!!!! Eheheheh ).

Tutto questo preambolo per arrivare alla parte più interessante.
Due sere fa ho lasciato giù il puntale per far sostituire il gommino ( al momento non dispongo di un secondo puntale... ).Ieri mi invita a giocare mio padre, io accetto. Salvo, appena arrivato alla sala, ricordarmi che non avevo la stecca!!!!!
Dopo imprecazioni varie, l'unica cosa che mi è rimasta da fare è stato rispolverare la vecchia DOUBLEL che non "giocava" da un anno e mezzo.
Pensavo " ecco, chissà cosa farò adesso che non ho la mia stecca... con questa schifezza chissà come giocherò..."
Niente di più falso. Era come se non avessi mai cambiato stecca. Gli stessi tiri che non mi erano mai entrati prima quando usavo questa stecca, adesso entravano come per magia. Che ha una sola spiegazione, allenamento, buoni maestri, costanza di apprendimento e di miglioramento...

Impara a conoscere la stecca, a sentirla tua. Se poi un giorno ti renderai conto di essere arrivato ad un punto in cui sei "limitato" dal non avere una stecca più " professionale " allora potrai pensare di cambiarla con qualcosa di meglio. Però ricordati che è il braccio che fa la differenza al 90%....
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 5113
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 13:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda metroid » mercoledì 8 settembre 2004, 16:04

bello. molto interessanti tutte le vostre risposte.... erano anche i miei dubbi.... solo mi sorge un dubbio... dove vi informate su modelli, marche etc etc di biliardo e affini? mi spiego. sono appassionato motociclista e ciclista. sono nato con loro nel cuore. il biliardo l'ho conosciuto ma da solo... mai avuto amici con i quali discutere e migliorarsi... che sia quello? che molto dipenda dalle chiacchere da bar tipo ma sai e via così?
metroid
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 1 settembre 2004, 8:57
Località:

Messaggioda Claus72 » mercoledì 8 settembre 2004, 16:31

[quote] bello. molto interessanti tutte le vostre risposte.... erano anche i miei dubbi.... solo mi sorge un dubbio... dove vi informate su modelli, marche etc etc di biliardo e affini? mi spiego. sono appassionato motociclista e ciclista. sono nato con loro nel cuore. il biliardo l'ho conosciuto ma da solo... mai avuto amici con i quali discutere e migliorarsi... che sia quello? che molto dipenda dalle chiacchere da bar tipo ma sai e via così?
 [/quote]

Cosa cerchi che quello che hai trovato non ti possa dare?
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda amelie » giovedì 9 settembre 2004, 8:07

Ciao Meanza,
innanzitutto..... ma di dove sei? Se continui a far rifermento a dove giochi senza dircelo ci fai andare fuori di testa!
Cmq. sia, io posso solo dirti che anch'io gioco con una Dublel, non che faccia molto testo, ma concordo con Luigi, a livelli di principianti e scarsini una stecca o un'altra non fa molta differenza, le possibilità di esecuzioni che abbiamo noi sono abbastanza limitate e non richiedono stecche con prestazioni particolari. Certo, quando si sale e si imparano esecuzioni diverse su ogni scelta di tiro potrai scoprire che ci sono stecche che facilitano piò o meno un tiro ma credimi, sono cose che dovrai vedere con molta calma!
A Meteorid dico che, secondo me, l'importante è avere una persona di cui fidarsi che consigli una stecca adatta a te indipendentemente dalla cifra che ne ricava. Al circolo dove tu giochi puoi chiedere tranquillamente consiglio a Ivo o a Flavio, ti sapranno senz'altro dare un buon indirizzo.
Un salutone a tutti!!



Scritto Da - amelie on 09 Settembre 2004  09:08:13
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda ares » giovedì 9 settembre 2004, 9:46

stavolta devo dissociarmi in parte a tutti i vostri commenti.
Io sono una schiappetta e giocavo con una Diemme che ritenevo ottima, un giorno ho comprato una delle ultime LM ed ho capito la differenza.
Non penso di essere migliorato ma noto che certi tiri vengano + puliti.
Credo comunque che non sia essenziale la stecca, o meglio il peso fa la sua, ma la cosa fondamentale sia il puntale.
Da quando ho il carbon-legno mi riescono cose che prima non pensavo, certo se sbagli non ti perdona, ma se riesci a capire come funziona, vai che è uno sballo.
Io la mia Diemme l'ho venduta tempo fa, prima però l'ho riprovata ed ho nettamente visto la differenza.
Sicuramente questa riflessione non sarà mai condivisa da giocatori (a quelli gli dai una scopa ed un po di gesso e ti fanno male lo stesso) ma per i meno esperti credo che la stecca faccia la differenza....
siete mai andati a giocare in qualche bar con la stecca comune?

Ares
ares
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1334
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:56
Località: Milano

Messaggioda amelie » giovedì 9 settembre 2004, 9:56

Ciao Ares, non so quanto schiappetta tu possa essere perchè per sentire sostanziali differenze tra una stecca ed un altra credo che tu non sia proprio scarso! Cmq sono in parte d'accordo con te anche perchè ci sono stecche che in realtà.... non vanno bene! Intendo dire che sono proprio nate male! Quindi è inutile perdere tempo con un ferro che magari peggiora le ns. rese sul biliardo. Probabilmente la tua impostazione e il tuo braccio richiedevano una stecca con caratteristiche diverse da quella che avei, e questo può succedere ma non certo all'inizio dell'avventura biliardistica! Da quanto ho capito con la Diemme ci hai diocato parecchio prima di passare ad altro no?
Un saluto.
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda ares » giovedì 9 settembre 2004, 10:00

no, fidati, magari ero bravino 6/8 mesi fa, ma ultimamente non ho il tempo per giocare ed ho perso tutto quello che avevo fatto.
La Diemme l'ho tenuta circa un paio di anni, non penso che siano tanti alla fin della fiera, e posso dirti che ho visto la differenza solo quando ho provato quella che possiedo attualmente.
Ciao

Ares
ares
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1334
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:56
Località: Milano

Messaggioda amelie » giovedì 9 settembre 2004, 10:52

Ciao Ares,
non credo che due anni siano proprio pochi ma la domanda fondamentale potrebbe essere.... la differenza l'avresti nontata lo stesso un anno fa? o melgio, saresti stato in grado dopo sei mesi che usavi la Diemme di capire che la Doublel era migliore o ti è cmq servita l'esperienza con la tua vecchia stecca?
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda Roby » giovedì 9 settembre 2004, 10:54

Si l'ho notata anch'io la differenza ...
quando fa 300 - 64 ?
Hihihihihihi

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 9:40
Località: Milano

Messaggioda ares » giovedì 9 settembre 2004, 10:59

mi avvalgo della facoltà di non rispondere

Ares
ares
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1334
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:56
Località: Milano

Messaggioda Cico » giovedì 9 settembre 2004, 11:05

[quote]
Ciao Ares, non so quanto schiappetta tu possa essere perchè per sentire sostanziali differenze tra una stecca ed un altra credo che tu non sia proprio scarso!

[/quote]

Fidati, è scarso..... ihihihihih

Ecco adesso comincerà a banfare dicendo che ieri sera ha vinto alla bella con me e bla bla bla, omettendo naturalmente di citare che, come al solito quando mi batte, mi ha preso per stanchezza e omettendo anche che  io e il suo amico Massimo in coppia alla goriziana gli abbiamo inflitto un sonoro 300 - 32...... vedi Roby, ha fatto peggio che contro di te.......eh eh eh eh eh
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 5113
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 13:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda ares » giovedì 9 settembre 2004, 11:07

ma come ogni genio, sono incompreso, io mi imegno solamente dopo una stangata, infatti se non facessi vincere almento una volta i miei avversari non giocherebbero con me.

Ares
ares
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1334
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:56
Località: Milano

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti

cron

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 16 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 16 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti