RSS Facebook Twitter

stecca artigianale

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

stecca artigianale

Messaggioda mino » lunedì 30 agosto 2004, 12:41

Ciao a tutti.
Stavo pensando di acquistare una nuova stecca da pool e non mi dispiacerebbe l'idea di una artigianale.
Stavo pensando di rivolgermi da winkler di bolzano(http://www.hkcuestudio.it).
Qualcuno di voi ne ha mai sentito parlare ho avuto modo di provarne una ?
Altrimenti che altre stecche artigianali mi consigliereste?
grazie

mino
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda Claus72 » lunedì 30 agosto 2004, 14:49

Prima di tutto dovremmo definire cosa vuol dire "artigianale", o almeno cosa intendi tu con ciò. Ci sono un sacco di fabbricanti che fanno stecce bellissime...con macchinaria CNC, e queste, secondo me, non sono stecche artigianali, anche se sono ottimi attrezzi ed esteticamente accattivanti.

Io sono più per "il tutto a mano", per una questione eminentemente romantica: un pezzo dell'anima dell'artigiano è imprigionata dentro alla stecca.

Questi sono alcuni link di artigiani dentro questa categoria (almeno quelli che io sono riuscito a scovare). Personalmente io ho una stecca fatta da Dennis Dieckman (il primo della lista) ed è veramente eccezionale, e ho nella mira una Kilby (il secondo della lista).
www.cuemaker.com
www.caromcues.com
www.arnotq.com

Questi invece sono link di artigiani moderni, usano macchinaria CNC ma fanno attrezzi estremamente curati e personalizzati:
www.esbeecreations.com
www.layanicues.com

Potrei stare qui a scrivere in eterno di stecche, già che è una delle mie grandi passioni...ma devo lavorare, quindi se hai altre domande non hai che da chiedere.

Ciao
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda mino » lunedì 30 agosto 2004, 15:05

Intanto grazie della risposta Claus72.
Sono d'accordo con te che un vero artigiano lavora soprattutto a mano!
Naturalmente per avere un pezzo dell'anima di una persona... si paga caro :vodoo: !
Diciamo che per ora, mi acconterei di una stecca che per prima cosa funzioni bene: diritta, non abbia troppa deflezione sui tiri con effetto e una buona spinta.
Esteticamente vorrei un prodotto semplice(per capirci una stecca con un disegno simil "hustler").
Mi sono stati consigliati queste persone della HK studio ma vorrei qualche altro parere... tu li conosci? Dal sito pare facciano parte di quella che tu consideri giustamente la seconda categoria... cosa te ne sembra?
Scrivi scrivi sulle stecche... non sai quanto mi piacerebbe impararne!

Grazie

mino
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda Ryno » lunedì 30 agosto 2004, 15:26

Però che strano,Winkler era,anzi è un giocatore prettamente di birilli e fa solo stecche da pool?
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 22:00
Località: Andromeda

Messaggioda Cico » lunedì 30 agosto 2004, 15:34

[quote]
Però che strano,Winkler era,anzi è un giocatore prettamente di birilli e fa solo stecche da pool?


[/quote]

Non è lo stesso Winkler.........
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 5113
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 13:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda Claus72 » lunedì 30 agosto 2004, 15:45

Ciao Mino e Ryno...saluto quasi poetico, questo  ;)

Innanzitutto credo che questo Winkler sia un marchio commerciale e non la firma del mitico Winkler Crotti: lui è milanese, questi stanno a Bolzano...Billy e Luigi confermeranno.

Io non li conosco assolutamente, di fatto non conosco personalmente nessun prodotto artigianale italiano, Jerruzzo usa una stecca artigianale fabbricata da certi fratelli Ghiazza e, a detta sua, sono ottime stecche.

Come prima impressione ti potrei dire che la stagionatura del loro legno non è delle migliori, normalmente si consiglia un minimo di 8 anni, per il resto mi sembrano prodotti ben fatti e in linea con la tendenza moderna (che non necessariamente vuol dire migliore).

Se per stecca tipo "hustler" intendi una sneky-pete (quella che sembra una stecca da bar ma non lo è) Ron Kilby (caromcues.com) ha uno splendido modello a un prezzo moooolto ragionevole. Kilby ha una particolarità che lo fa unico: lui fa tutte le stecche con innesto in legno, anche quelle da pool. E questa, secondo me, è una gran cosa.
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda mino » lunedì 30 agosto 2004, 15:58

[quote]
Se per stecca tipo "hustler" intendi una sneky-pete (quella che sembra una stecca da bar ma non lo è) Ron Kilby (caromcues.com) ha uno splendido modello a un prezzo moooolto ragionevole.
[/quote]

Vista: è la numero 17(http://www.caromcues.com/inventory.htm)... però a dire il vero anche qualcosa di un poco poco più elaborato non mi dispiacerebbe...

[quote]
Kilby ha una particolarità che lo fa unico: lui fa tutte le stecche con innesto in legno, anche quelle da pool. E questa, secondo me, è una gran cosa.
[/quote]

Decisamente in controtendenza direi...
Già storco il naso davanti alle  mcdermott che che hanno la vite che entra nel legno... così non si rischia la filettatura?

mino




Scritto Da - mino on 30 Agosto 2004  16:59:19
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda mino » lunedì 30 agosto 2004, 16:07

...e poi ho capito male o Kilby produce stecche da carambola?

mino
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda Claus72 » lunedì 30 agosto 2004, 16:27

Porca miseria Mino, lasciami lavorare!!!!  :D

Non so resistere alla tentazione di rispondere subito...

Allora vediamo di andare per ordine, c'è una cosa che hai detto prima alla quale non ho riposto, la deflezione, e che è strettamente legata a quello che sto per dirti ora.

Dunque, la tendenza moderna generalmente ubbidisce più a requisiti di carattere commerciale che non a esigenze tecniche, il marketing continua a fare delle sue (un po' come gli Omega-3  ;) ). Noi carambolisti giochiamo da quasi 150 anni con stecche con innesto in legno, ho giocato più di una volta con la stecca prediletta del mio maestro con innesto in legno e costruita più di 20 anni fa...e va che è una meraviglia.

Le unioni in metallo sono più facili da produrre, per cui costano meno, e poi...così fan tutti. Uno standard de facto ma che non necessariamente vuol dire una miglior resa dell'attrezzo. Stesso discorso vale per il profilo del puntale, voi al pool usate tutti, o puasi, puntali conico-cilindrici che causano una forte deflezione (il cilindro è strutturalmente meno rigido del cono) e questo a causa di un equivoco: Rambow, il padre della moderna fabbricazione di stecche negli USA, usava un profilo a cono molto poco pronunciato tanto da sembrare cilindrico, molti novelli fabbricanti credettero si trattasse di un cilindro e cominciarono a fabbricare i puntali con quel profilo, oltretutto risultava molto più facile e meno costoso che non il tradizionale profilo conico, inventandosi un sacco di giustificazioni "tecniche" per il nuovo profilo, così nacque quello che oggi si conosce come puntale a profilo Pro...che ha come enorme difetto una deflezione e scarto pronunciatissimo rispetto a un puntale conico o parabolico.

E me ne torno a lavorare!!

Ciao
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda luigi » lunedì 30 agosto 2004, 16:31

Confermo, a quanto mi risulti Ruggero "Winkler" Crotti non centra nulla con la produzione di stecche di Bolzano.
luigi
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1490
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 4 marzo 2004, 23:48
Località:

Messaggioda mino » lunedì 30 agosto 2004, 16:41

[quote]
Porca miseria Mino, lasciami lavorare!!!!  :D

Non so resistere alla tentazione di rispondere subito...
[/quote]
;)  :D eh eh eh

[quote]
Le unioni in metallo sono più facili da produrre, per cui costano meno, e poi...così fan tutti. Uno standard de facto ma che non necessariamente vuol dire una miglior resa dell'attrezzo.
[/quote]

Parole sante.
Ma per quanto riguarda la sicurezza e la durata della stecca non credi che l'incastro a legno possa essere un po' pericolosetto?


[quote]
Stesso discorso vale per il profilo del puntale, voi al pool usate tutti, o puasi, puntali conico-cilindrici che causano una forte deflezione (il cilindro è strutturalmente meno rigido del cono) e questo a causa di un equivoco: Rambow, il padre della moderna fabbricazione di stecche negli USA, usava un profilo a cono molto poco pronunciato tanto da sembrare cilindrico, molti novelli fabbricanti credettero si trattasse di un cilindro e cominciarono a fabbricare i puntali con quel profilo, oltretutto risultava molto più facile e meno costoso che non il tradizionale profilo conico, inventandosi un sacco di giustificazioni "tecniche" per il nuovo profilo, così nacque quello che oggi si conosce come puntale a profilo Pro...che ha come enorme difetto una deflezione e scarto pronunciatissimo rispetto a un puntale conico o parabolico.
[/quote]

Cavolo mi stai dicendo delle informazioni che, da profano il quale sono, sono eccezionali!!
Quindi a conti fatti mi consigli un puntale conico? Sul sito di Winkler costruiscono tre tipi di puntali conici, conico-cilindrici e cilindrici. Per giocare a pool un puntale conico sarebbe l'ideale secondo te?

[quote]
E me ne torno a lavorare!!

Ciao
[/quote]
Buon lavoro!

mino



Scritto Da - mino on 30 Agosto 2004  17:43:47
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda Claus72 » lunedì 30 agosto 2004, 17:22

Allora non mi vuoi proprio lasciare in pace, eh???!?!!  ;)

Il MIO consiglio è il seguente: innesto in legno, puntale conico bilanciatura il più vicino al punto d'impugnatura possibile...ma quello che va bene per me non necessariamente va bene per te...Il mio vero consiglio sarebbe farti una domanda: sei assolutamente sicuro di cosa stai cercando? Un buon artigiano può farti la stecca come vuoi, ma devi avere le idee molto chiare per trasmettergliele.

Domande tipo:
Lunghezza totale della stecca.
Distanza del baricentro dal fondo.
Diametro dell'impugnatura.
Profilo del(i) puntale(i).
Tipo innesto.
Peso
Diametro dell'innesto
Diametro del puntale

Tutti questi sono elementi che influiscono sulla resa della stecca e che dipendono dai tuoi gusti, dal tuo stile di gioco e dalle tue caratteristiche fisiche.

L'avevo già scritto tempo fa: il cammino verso La Stecca è lungo e tortuoso...soprattutto considerata la spesa  :D
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda mino » martedì 31 agosto 2004, 7:40

[quote]
Allora non mi vuoi proprio lasciare in pace, eh???!?!!  ;)
[/quote]

Proprio no! :D

[quote]
Lunghezza totale della stecca.
Distanza del baricentro dal fondo.
Diametro dell'impugnatura.
Profilo del(i) puntale(i).
Tipo innesto.
Peso
Diametro dell'innesto
Diametro del puntale
[/quote]

Direi che di quasi tutte queste ho un idea sicura, tranne che per:
Diametro dell'innesto
Distanza del baricentro dal fondo

Quello che non ho chiaro è:
-per il diametro dell'innetso se rimanessi sul ferro(di sicuro meno "puro" rispetto al legno ma di sicuro più resistente visto che ho bisogno di materiale che il buon possibile resistano alle mie maniere non sempre molto delicate... se poi perdo una serie[:09]...) esistono varie dimensioni?

-la bilanciatura è un problema che mi assilla... mi dici che il più vicino all'impugnatura è il luogo migliore... spiegami un attimo perchè?


[quote]
Tutti questi sono elementi che influiscono sulla resa della stecca e che dipendono dai tuoi gusti, dal tuo stile di gioco e dalle tue caratteristiche fisiche.
[/quote]

Dalle caratteristiche fisiche? in che senso?

Grazie mille!

mino


Scritto Da - mino on 31 Agosto 2004  08:41:48
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda mino » martedì 31 agosto 2004, 7:42

[quote]
Allora non mi vuoi proprio lasciare in pace, eh???!?!!  ;)
[/quote]

Proprio no! :D

[quote]
Lunghezza totale della stecca.
Distanza del baricentro dal fondo.
Diametro dell'impugnatura.
Profilo del(i) puntale(i).
Tipo innesto.
Peso
Diametro dell'innesto
Diametro del puntale
[/quote]

Direi che di quasi tutte queste ho un idea sicura, tranne che per:
Diametro dell'innesto
Distanza del baricentro dal fondo

Quello che non ho chiaro è:
-per il diametro dell'innetso se rimanessi sul ferro(di sicuro meno "puro" rispetto al legno ma di sicuro più resistente visto che ho bisogno di materiale che il buon possibile resistano alle mie maniere non sempre molto delicate... se poi perdo una serie :ferito: ...) esistono varie dimensioni?

-la bilanciatura è un problema che mi assilla... mi dici che il più vicino all'impugnatura è il luogo migliore... spiegami un attimo perchè?


[quote]
Tutti questi sono elementi che influiscono sulla resa della stecca e che dipendono dai tuoi gusti, dal tuo stile di gioco e dalle tue caratteristiche fisiche.
[/quote]

Dalle caratteristiche fisiche? in che senso?

Grazie mille!

mino
mino
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 234
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:32
Località: Verona

Messaggioda flag » martedì 31 agosto 2004, 8:05

Salve a tutti,
Vi rispondo in merito a Winkler: primo è un artigiano, sono in due a lavorare, le stecche le costruisce come Vuoi, lavorate o meno. Il suo nome è Konrad, una brava persona.
Io possiedo una stecca Winkler, molto lavorata, intarsi in avorio, joint e puntale in avorio, va' da Dio, grande spinta, poca sbandata, e sopratutto è bella e unica. Di stecche ne ho cambiata tante, e un consiglio che ti posso dare è quello di provarle, sopra una certa fascia vanno tutte bene, alcune ahanno delle caratteristiche positive che altre non hanno. Per il gioco del pool ad esempio , le predator a detta di molti sono precise, a detta di un amico FORTE , MA FORTE,  non è bello giocare con le predator, anonime, non hanno quelle sbavature che una stecca "viva" ha.
Vado spesso a vedere delle prove europee, e Vi assicuro che le stecche dei Big non sono molto diversi delle nostre, è il braccio che cambia!!!!!!!!!!!!!! vendessoro le braccia!!!!!
Ciao e buona ricerca
flag
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 200
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 29 luglio 2004, 14:43
Località:

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 14 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 15 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 14 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Google [Bot] e 14 ospiti