RSS Facebook Twitter

Ne ho le p...e piene!!

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

Messaggioda Stefano L. » domenica 10 luglio 2005, 23:04

Propongo una divisione sostanziale, vediamo chi é d'accordo. Conosco una serie di giocatori che giocano "a soldi" e non a biliardo, in quanto potrebbero giocare a qualsiasi altro gioco tipo poker o teresina o dadi o......qualsiasi gioco. Invece esistono "giocatori di biliardo" che non giocano a soldi ma a biliardo e si misurano con il "tavolo da gioco". Giocatori che perdere gli brucia più che firmare un assegno. Giocatori che amano l'etichetta del gioco del biliardo e non accettano di misurarsi "a chi é più duro" ma amano la fantasia, il bel tiro.

________________________________________________________________
......................................................chi vola vale, chi non vola é un vile!
Stefano L.
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1613
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 8 marzo 2005, 15:02
Località:

Messaggioda dunhill » lunedì 11 luglio 2005, 11:13

ciao a tutti, chi di Voi sarà a taranto per il torneo , sarei felice di conoscere qualcuno del web io giocherò venerdi 15 , ma ci saro già da stasera per tutta la durata del torneo , quindi se qualcuno di Voi ci sarà sarò ben lieto di fare conoscenza .. per riconoscermi cercherò di mettermi vicino al banco porto gli occhiali ... , fab mont sono due sere che vengo da di lorenzo ma nn ti ho trovato , c'ero anche ieri 10/7 giocava riondino contro luigi .. .avrei piacere se ci incontrassimo ..ok ciao..a tutti :)  :)  :)
dunhill
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 277
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 maggio 2004, 15:58
Località:

Messaggioda Gufo » lunedì 11 luglio 2005, 11:23

[quote]
Sul fatto che chi gioca a soldi abbia una marcia in più ti invito a pensare a Rosanna, che a me personalmente come giocatore non piace neanche un po', ma che non gioca a soldi e di risultati in gara mi sembra che ne faccia tantini.
Saluti.


Carlo
[/quote]

Sono convinto (pur nn giocando a soldi) ke cmq siano uno stimolo in più...se nn altro invece d giocare raddrizzi improbabili, si gioca il passaggio...intendo ke son sicuro ke si usa d più la testa.

PS è vero ke si possono raggiungere risultati senza le sedute.....

....ma è divertente vedere ke campioni ke hanno vinto il massimo...spacchino la stecca sul tavolo durante una seduta eheh :D

West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 10:57
Località: Brescia

Messaggioda Gufo » lunedì 11 luglio 2005, 11:29

[quote]
Premetto che non ho mai praticamente giocato a soldi(da ragazzino giocavo le 100 lire a pula.. :D ) ma devo dire che chi gioca a soldi seriamente ha un marcia in più..
Però preferisco rimanere amico con chi gioca con me e non creare le tensioni che ci sono quando ci si gioca il grano...
Sono un giocatore di calciobalilla a soldi ma li è un'altra storia.. sempre comunque con cognizione... (max 20€ a partita)




[/quote]

Dimenticavo.....il calciobalilla....l'unico gioco in cui giocavo a soldi, e l'unico gioco in cui ho vinto delle gare....Purtroppo ho perso il mio socio ke giocava avanti e da allora nn ho più giocato.

Ciao tutti!



West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 10:57
Località: Brescia

Messaggioda martille » lunedì 11 luglio 2005, 11:32

Io lo inquadro come uno sport, quindi ogni partita è un allenamento finalizzato alla gara. Se devo fare qualcosa particolare gioco solo e faccio esperimenti.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda berlui » lunedì 11 luglio 2005, 11:37

Fermo restando che giocare soldi e' un reato, tanto che nessun gestore di sala affermera', di fronte a sconosciuti, che da lui si giocano soldi, io non scommetterei neppure un centesimo per principio.
Ho sempre visto lo sport solo come SPORT punto e basta e se devo stressarmi in sala biliardo dopo essermi stressato in ufficio .... resto a casa.
Non lo so ma vedo chi deve dover puntare una cifra per stimolare il gioco, non solo al biliardo ovviamente, come chi deve prendere un film porno per stimolare ..... altrimenti non si diverte  :P

Comunque il mondo e' bello perche' libero, di fronte ad una proposta si puo' sempre rifiutare senza doversi sentire per questo inferiore .... anzi.

Un saluto
Luigi.



Scritto Da - berlui on 11 Luglio 2005  11:39:06
berlui
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 228
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 16 novembre 2004, 13:00
Località: Pescara

Messaggioda Diamantino » lunedì 11 luglio 2005, 12:14

Mai giocato a soldi e mai ci giocherò. Nonostante abbia ricevuto qualche proposta in questo senso (ovviamente da pipponi che sarebbero rimasti in mutande) ho sempre rifiutato perchè so che mi metterebbe addosso una tensione eccessiva e poi temo che rischierei di entrare in un giro da cui è difficile uscire (perchè se giochi una volta e vinci, magari tanto, sei costretto a dare una eventuale rivincita, e ancora, e ancora...). Mi capita, a volte, di giocare il tavolo, e per me è già più che sufficiente. Cmq, non criminalizzo chi gioca a soldi. Evidentemente provano degli stimoli che io però non ritengo necessari ed anzi controproducenti...
Diamantino
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 67
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 27 giugno 2005, 12:24
Località: Reggio Calabria

Messaggioda B.W.aM. » lunedì 11 luglio 2005, 12:32

Non sono d’accordo con il fatto che giocare a soldi a biliardo sia un reato.
Elementi essenziali perché si configuri il reato (nella fattispecie “ gioco d’azzardo non autorizzato”) sono:
1)        La posta in palio tale da poter costituire fine di lucro
2)        L’aleatorietà della vincita.

Se non concorrono i due elementi insieme non è configurabile il gioco d’azzardo.

A questo punto si evince che una partita a biliardo tra due alle prime armi per un importo di 10 euro possa essere considerata azzardo;
una partita a biliardo con una posta in palio di 1000 o più euro tra due giocatori di provata esperienza e capacità non sarà considerata tale in quanto costituisce sì scopo di lucro ma manca dell’aleatorietà tipica del gioco d’azzardo in quanto basata sulla reale capacità e bravura e non sulla fortuna.
Fanno ovviamente eccezione i giochi già proibiti per legge quali la bazzica, la parigina ecc.

enzo

E' un mondo adulto, si sbaglia da professionisti.
B.W.aM.
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 21 aprile 2005, 11:37
Località: Giardini Naxos

Messaggioda Biagio999 » lunedì 11 luglio 2005, 13:45

Dunhill _____ sarò a Taranto _ Giovedi 21_
Riconoscibile da lfatto che sono unico che gioco con auricolari e musica in sottofondo_
bye all
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda dunhill » lunedì 11 luglio 2005, 16:41

ciao biagio saro a taranto giovedi sera spero di incontrarti... vengo dopo aver chiuso il negozio , se ci sarai sarà un piacere alrimenti ti vedro in finale domenica ... perche ci sarai i finale domenica veroooooo!!!!!!??? ;)  ;) Immagine
dunhill
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 277
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 maggio 2004, 15:58
Località:

Messaggioda Sharky » martedì 12 luglio 2005, 1:27

[quote]
Quando il biliardo arriva a questo punto, giocare a soldi perchè senza questi si millanta di nn riuscire a giocare bene diventa una cosa vergognosa, odiosa. La rovina di questo splendido gioco. Se arrivare a certi ottimi livelli significa dover per forza giocare a soldi con qualcuno preferisco rimanere un buon giocatore e niente di più. Purtroppo arrivare a certi livelli signica secondo me entrare anche in quel meccanismo, farsi quasi portare dentro. Bleeeeeeeeee.....uno schifo.
Odio tutta la gente che gioca a soldi, solo a soldi, tutta brutta gente, e sarà forse per esperienza personale, tutta gente con un quoziente intellettivo molto ma molto basso.
Gli ambienti dove vige soprattutto questa usanza li evito tutti.

W il biliardo per il puro divertimento.

Anche questo è uno sfogo.
Claudio

Peace and love
[/quote]


Condivido   :D  :D  :D  :D

è del poeta il fin la meraviglia, chi non sappia stupir, vada alla striglia!
Sharky
Non connesso
Utente Ordinario
 
Messaggi: 32
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 20 marzo 2004, 12:54
Località: Brescia

Messaggioda fabmont » mercoledì 13 luglio 2005, 23:05

Ciao dunhill purtroppo sono abbastanza preso in questo periodo. Come ti avrà detto Di Lorenzo la sera non vado in sala. Sarei potuto venire il 15 alla gara nazionale (io ho giocato l'11) ma quel giorno sono impegnato con il trasloco. Vorrei anch'io incontrarti e scambiare qualche steccata. Speriamo al più presto.

Ciao Fabrizio
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1280
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Taranto

Messaggioda schiuma » giovedì 21 luglio 2005, 0:32

Giocare a soldi a biliardo oppure no? E un dilemma…
In effetti il gioco del biliardo stesso porta, prima o poi, un discreto giocatore a puntare denaro sulla sua stessa bravura. Mi spiego meglio…io gioco a biliardo dilettantistico da circa tre anni, e a parte il primo anno e mezzo passato a giocare con amici e conoscenti per imparare diverse cose di questo gioco, ora i miei livelli di conoscenza biliardistica mi hanno letteralmente trasportato a cambiare modo di intendere questo gioco nelle sale da biliardo.
Non si puo’ giocare a biliardo senza del denaro, questo e’ sicuramente un punto fermo. Anche quando ci si gioca esclusivamente l’orario ed una consumazione , in definitiva puntiamo del denaro. Prendiamo ad esempio una giornata tipo: si va in sala, si trova un avversario ( che di solito e’ un amico o un conoscente), e si gioca sul tavolo verde tre o quattro ore. Considerato che si paga in media dalle 6 alla 7 euro per ogni ora di gioco e considerato che ci si gioca anche 5 o 6 euro di consumazione facendo un totale, una giornata di biliardo al perdente e’ costata circa 25 – 35 euro.
Quando in genere io gioco a soldi, (perche’ a me di tanto in tanto accade), gioco 2 centesimi a punto o 3 centesimi a punto e l’orario si divide, consideriamo una partita di circa tre ore tra due avversari di pari forza, la vincita o perdita equivale a circa 1000 – 1500 punti di differenza ( a nove birilli), per un totale di circa 30 – 45 euro. La differenza tra giocare orario e consumazione o giocare a soldi non e’ poi tanto.
Il fatto e’ che il biliardo, secondo il mio punto di vista non puo’ essere considerato un vero e proprio SPORT, ma sicuramente e’ un fantastico gioco, rilassante, intellettivo e costruttivo.
Chi si permette il lusso di giocare del denaro pesante non siamo certamente noi giocatori dilettanti, anche perche’ non credo che sia possibile per una umile terza come me poter sfidare seriamente in seduta un professionista, ma neanche una prima Cat.
Insomma il biliardo al momento e’ anche questo.
Da quando gioco anche io del denaro ormai ho acquisito una forma mentale di gioco migliore, rispetto a prima, di tantissimi punti percentuale.
Ormai abituato a giocare del denaro, se gioco soltanto l’orario vinco quasi sempre perche’ la mia scioltezza nel gioco e migliorata, non ho piu’ paura di perdere, inconsciamente penso che non perdendo denaro posso vincere perche’ sono piu’ forte, e funziona. Giocando del denaro, comunque non mi rovino, ma miglioro la mia concentrazione di gioco.
E’ molto piu’ brutto giocare denaro a carte che non a biliardo… non ho mai sentito storie vere di giocatori di biliardo che a soldi hanno perso immobili o peggio ancora moglie, a carte si e tante volte.
Volevo concludere con una piccola considerazione, se vogliamo rendere il gioco del tavolo verde un vero SPORT bisognerebbe che un coraggioso imprenditore prendesse l’iniziativa e ricreasse un nuovo “Biliardo Pro” sulla scia di TELE+2. Bei tempi quelli.
schiuma
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 14
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 28 ottobre 2004, 1:17
Località:

Messaggioda martille » giovedì 21 luglio 2005, 9:25

[quote]
...
Non si puo’ giocare a biliardo senza del denaro, questo e’ sicuramente un punto fermo.
[/quote]

... ma chi te lo ha detto. Io gioco per il gusto e per allenamento e divido anche l'orario, così fanno normalmente anche molti dei miei compagni di allenamento.

[quote]

... non puo’ essere considerato un vero e proprio SPORT

[/quote]

Ma arichi te lo ha aridetto, a mio avviso questa mentalità limita e rovina questo SPORT, ripeto SPORT e sottlineo SPORT.



Scritto Da - martille on 21 Luglio 2005  12:31:56
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda B.W.aM. » giovedì 21 luglio 2005, 12:14

Ho un amico che ama darsi martellate sui piedi, dice che il piacere che si prova quando si smette è qualcosa di inenarrabile.
Ognuno trae soddisfazione da cose diverse e non ha , a mio avviso, il diritto di considerarle assolute citicando gli altri.
Alcuni vogliono giocare per soldi, bene che si mettano d'accordo tra loro e si giochino ciò che vogliono, non sarò io a biasimarli.
Ma che non vengano a dirmi che non c'è stimolo, non c'è mordente, non c'è piacere a giocare per puro sport, io ( e con me tanti altri) gli stimoli, il mordente ed il piacere li proviamo ugualmente e non abbiamo bisogno di trovarli giocandoci i soldi.
enzo

E' un mondo adulto, si sbaglia da professionisti.
B.W.aM.
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 21 aprile 2005, 11:37
Località: Giardini Naxos

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: bakufu e 4 ospiti

cron

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 5 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 4 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: bakufu e 4 ospiti