RSS Facebook Twitter

Cuoietto

Area aperta a discussioni su qualsiasi argomento, anche extra-biliardo

Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 9:39

Buongiorno a tutti.
Per sfida personale ho intrapreso il grande lavoro di autocostruzione di una stecca da biliardo (snooker per essere precisi). Tralascio per ora quel milione di domande che avrei da fare e altrettante osservazioni che dovrei fare a molti propositi ma mi concentro su una curiosità che chiedo a voi più esperti del gioco : da un punto di vista del regolamento il cuoietto deve avere precise dimensioni?..... intendo più che di diametro di sfericita'. Se non c'è regolamento che precisa questo quale è secondo voi la forma ottimale per un cuoietto?.... "quanto" sferico deve essere in parole povere?... e la miglior marca?.... Kamui potrebbe essere?.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 1 maggio 2018, 10:06

L'unica disciplina al mondo che regola le misure per le stecche e/o per le parti di essa è il biliardo all'italiana. Nelle altre discipline non ho mai saputo di misure minime o massime.
Quindi la misura e la forma ideale del cuoietto sono determinate dalla fisica e dal buon senso e non dai regolamenti, perchè ovviamente nessuno userebbe stecche con misure o caratteristiche che ne pregiudichino un buon utilizzo. (tutto questo ovviamente è ignorato dai grandi luminari della FIBIS... ma lasciamo perdere.)

In generale (e vale per lo snooker come per altre discipline) si tende a dare una forma a "cupoletta" al cuoietto, perchè è la forma ideale per poter colpire la battente anche imprimendo degli effetti. Poi si può accentuare più o meno la sfericità di questa "cupola", va anche a gusti.
Ci vuole un buon compromesso: proprio in questi giorni mi ero reso conto che il cuoietto della mia stecca da pool aveva assunto una forma troppo sferica e in effetti mi ero reso conto che la precisione del colpo era calata notevolmente. L'ho appiattito leggermente e il colpo è tornato perfetto.

Comunque facendo una ricerca per immagini su google con "snooker cue tip" puoi farti un'idea visiva:
https://www.google.de/search?q=snooker+ ... zJyWrvfvUM:

Quanto alle marche, sì nei multistrato c'è Kamui, ma anche Zan, Navigator, Rei, Moori, Fuji, Predator, Gorina e altri... Facendo un po' di prove si giunge a quello che ci piace di più. Io nelle mie ricerche e esperimenti ho trovato una marca economica che fa dei cuoietti spettacolari, cioè la Collapsar. Però alla fine noto che la gente preferisce acquistare più per moda, che non a seguito di test personali... Il commercio va così.
Adesso la moda ad esempio dice Zan.

Molti sulle stecche da snooker amano gli Elkmaster, cioè i pregessati (impasto di cuoio e gesso). Nel mondo dello snooker professionistico noto che i multistrato sono in aumento, ma c'è ancora un bello zoccolo duro che resta sui pregessati, di solito non si tratta dell'Elkmaster base, bensì del più performante Elkmaster Pro.
Sono cuoi molto morbidi che necessitano di interventi più frequenti per essere modellati, mentre i multistrato mantengono la forma più a lungo nel tempo.
Ultima modifica di Bata_Reyes il martedì 1 maggio 2018, 10:06, modificato 1 volta in totale.
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3775
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 10:09

Bata_Reyes ha scritto:L'unica disciplina al mondo che regola le misure per le stecche e/o per le parti di essa è il biliardo all'italiana. Nelle altre discipline non ho mai saputo di misure minime o massime.
Quindi la misura e la forma ideale del cuoietto sono determinate dalla fisica e dal buon senso e non dai regolamenti, perchè ovviamente nessuno userebbe stecche con misure o caratteristiche che ne pregiudichino un buon utilizzo. (tutto questo ovviamente è ignorato dai grandi luminari della FIBIS... ma lasciamo perdere.)

In generale (e vale per lo snooker come per altre discipline) si tende a dare una forma a "cupoletta" al cuoietto, perchè è la forma ideale per poter colpire la battente anche imprimendo degli effetti. Poi si può accentuare più o meno la sfericità di questa "cupola", va anche a gusti.
Ci vuole un buon compromesso: proprio in questi giorni mi ero reso conto che il cuoietto della mia stecca da pool aveva assunto una forma troppo sferica e in effetti mi ero reso conto che la precisione del colpo era calata notevolmente. L'ho appiattito leggermente e il colpo è tornato perfetto.

Quanto alle marche, sì nei multistrato c'è Kamui, ma anche Zan, Navigator, Rei, Moori, Fuji, Predator, Gorina e altri... Facendo un po' di prove si giunge a quello che ci piace di più. Io nelle mie ricerche e esperimenti ho trovato una marca economica che fa dei cuoietti spettacolari, cioè la Collapsar. Però alla fine noto che la gente preferisce acquistare più per moda, che non a seguito di test personali... Il commercio va così.
Adesso la moda ad esempio dice Zan.

Molti sulle stecche da snooker amano gli Elkmaster, cioè i pregessati (impasto di cuoio e gesso). Nel mondo dello snooker professionistico noto che i multistrato sono in aumento, ma c'è ancora un bello zoccolo duro che resta sui pregessati, di solito non si tratta dell'Elkmaster base, bensì del più performante Elkmaster Pro.
Sono cuoi molto morbidi che necessitano di interventi più frequenti per essere modellati, mentre i multistrato mantengono la forma più a lungo nel tempo.


Ti ringrazio per l'esauriente risposta. Devo anche precisare che durante le prove di costruzione più il puntale è sottile in punta per poter ospitare cuoietti da 10 11 mm e più la sua costruzione risulta difficoltosa al tornio. Per ora il calcio è in platano indurito ed il puntale in progetto sarà in frassino. Il legno l'ho scelto personalmente nei boschi della mia zona.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 1 maggio 2018, 10:20

Bel progetto, una stecca da snooker a chilometro zero!   :okpollicione:

In effetti il frassino è il classico legno per i puntali da snooker e pure il platano è usato nei calci (dovrebbe essere il sycamore in inglese).
Sì credo sia una sfida piuttosto complessa produrre puntali così fini, che abbiano poi una buona resistenza al colpo.
Posta pure delle foto a progetto terminato!
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3775
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Cuoietto

Messaggioda Cico » martedì 1 maggio 2018, 13:10

Discussione molto interessante, bravi! :okpollicione:
Ultima modifica di Cico il martedì 1 maggio 2018, 13:10, modificato 1 volta in totale.
Discutere con un gobbo è come giocare a scacchi con un piccione.Puoi essere il più forte del mondo ma il piccione rovescera' tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e camminerà impettito andando in giro con aria trionfante.

per molte persone l'ignoranza e' piu'comoda del divano di casa propria
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 5059
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 13:44

Si. Più il puntale è "sottile" o meglio diciamo di un diametro inferiore al 12mm e più è complesso realizzare una cosa che sia resistente agli impatti e che non sia flessibile. Per questo io penso che la scelta del tipo di legno ed un accurata lavorazione nel riempimento del puntale possa risolvere l'inconveniente.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 13:46

Personalmente farò probabilmente un puntale che possa ospitare un cuoietto da 11mm....il puntale avrà un anima che avrà due funzioni : irrigidire la struttura e bilanciare la stecca (la cui bilanciatura potrà essere variata alla base del calcio dove si innestera' la prolunga).
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 1 maggio 2018, 13:58

cioè un'anima di un altro materiale? che materiale userai?
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3775
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 14:53

Mh..... domanda da un milione di dollari. In sostanza si tratterebbe di inserire con opportuno accoppiamento meccanico un anima all'interno del puntale fino ad una certa distanza dal terminale. Alluminio?..... fibra di vetro?..... bachelite?..... per ora aspetto di misurare esattamente quanti grammi in totale ho per il calcio comprensivo del joint realizzato in bronzo.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » martedì 1 maggio 2018, 17:54

Beh comunque se non si è ancora capito non sono proprio un fenomeno al gioco del biliardo anche perché è da molto tempo che a causa di impegni familiari e di lavoro non mi posso dedicare ampiamente a questo genere di hobby. Certamente però posso parlare delle tecniche costruttive, della realizzazione vera e propria, della progettazione e dello sviluppo di nuove idee, di confronti tra una scelta oppure un altra etc etc etc. e chi più ne ha più ne metta se di tecnica si parla.
La mia stecca in lavoro ad esempio è stata da me precedentemente modellata a cad per avere una linea di massima, poi si fa il prototipo ed infine il disegno definitivo.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Bata_Reyes » martedì 1 maggio 2018, 18:57

Interessante. Tienici aggiornati sull'evoluzione dei lavori!  :okpollicione:
Pentiteve diauli!
Bata_Reyes
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3775
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 30 aprile 2013, 14:21
Località: Chiasso (Svizzera) e Milano - Pool player

Re: Cuoietto

Messaggioda fibonacci » giovedì 3 maggio 2018, 8:29

Le stecche da snooker (quelle serie che spesso sono intere) non sono fatte al tornio  , o meglio con il tornio si fanno gli sgrossi e le parti metalliche(per quelle in 2 pezzi), mentre per il puntale (che è quasi tutta la stecca ed è in frassino) si usa la pialla tenendola appoggiata sul banco in apposite guide.Con la pialla si fa anche la classica parte appiattita sul calcio.
Ultima modifica di fibonacci il giovedì 3 maggio 2018, 8:42, modificato 2 volte in totale.
La prova che nell'universo esistono altre forme di vita intelligente è che non ci hanno ancora contattato

E' meglio agitarsi nel dubbio che riposare nell'errore.
fibonacci
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 822
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 13:35

Re: Cuoietto

Messaggioda fibonacci » giovedì 3 maggio 2018, 8:36

Ultima modifica di fibonacci il giovedì 3 maggio 2018, 8:36, modificato 1 volta in totale.
La prova che nell'universo esistono altre forme di vita intelligente è che non ci hanno ancora contattato

E' meglio agitarsi nel dubbio che riposare nell'errore.
fibonacci
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 822
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 13:35

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » giovedì 3 maggio 2018, 9:19

Si è vero, I vari video disponibili li avevo già visti molte volte in passato ma ovviamente ciò che si vede fa parte di un lavoro di un esperto costruttore di stecche il quale possiede particolari dime nelle quali adagiare il pezzo per poi modellarlo con sapienza. Io nel mio piccolo ho il tornio che mi garantisce una buona precisione nel lavorare la conicità e le forature. Naturalmente non avendo sbalzo sufficientemente lungo devo per forza realizzarla in 2/3 pezzi.
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Re: Cuoietto

Messaggioda Ulio82 » giovedì 3 maggio 2018, 9:34

..... va da sé che lavorando a pialla su dima si può realizzare una stecca di 145-147 cm intera.....
Ulio82
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 19
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 26 febbraio 2018, 19:59

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti