RSS Facebook Twitter

Avversario imbattibile

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda amelie » lunedì 13 dicembre 2004, 18:25

Ciao Luigi, certo, sono d'accordo con te infatti all'inizio ho scritto che ero già persuasa da una teoria recentemente spiegatami e non l'ho scritto a caso.
Credo però che mi manchi anche quello che dice Claus,e che hanno detto in tanti, il riuscire a giocare non - condizionata e questo non mi succede solo nelle mie gare ma anche quando trovo una prima nei circuiti maschili.... naturalmente che nessuno pensi che il mio scopo sia vicnerla quella partita. Ma almeno... giocarmela senza soccombere dando vita facile al mio avversario altrimenti qui quando mai ci prenderanno sul serio????....
Quindi mi dovrò mettere al lavoro.... in entrambe le cose! Uffi.... c'è sempre da lavorare qui! Mai un momento di pace! :P
Ciao a tutti!

Amelie

Scritto Da - amelie on 13 Dicembre 2004  18:14:17
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda korra » lunedì 13 dicembre 2004, 19:37

[quote]
il riuscire a giocare non - condizionata e questo non mi succede solo nelle mie gare ma anche quando trovo una prima nei circuiti maschili.... naturalmente che nessuno pensi che il mio scopo sia vicnerla quella partita. Ma almeno... giocarmela senza soccombere dando vita facile al mio avversario altrimenti qui quando mai ci prenderanno sul serio????....
[/quote]

Amelie, scusa se insisto, il dolore é comune, parlo anche per me:
dobbiamo lavorare su noi stessi.
Se impariamo a riconoscere e accettare la bravura altrui impariamo di conseguenza a migliorare tecnicamente, ecco... serenità  accettando qualsiasi risultato può essere un buon obbiettivo psicologico.
Che cavolo dobbiamo diventare tutti Gomez o Cifalà? Rispettiamo i nostri limiti e non dimentichiamoci di divertirci giocando a biliardo.
Un' ultima cosa: credo che l'esperienza in questo gioco spesso faccia da padrona e qualche volta riempie "buchi" tecnici. Lascia che il tempo faccia la sua storia.
korra
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 110
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 17 novembre 2003, 10:14
Località: Inzago, Milano

Messaggioda amelie » lunedì 13 dicembre 2004, 19:42

Sono d'accordo Korra, mica dobbiamo diventare dei Cifalà!
Forse, noi ragazze soprattutto, siamo un po' succubi del fatto che dobbiamo dimostrare qualcosa a tutti i costi.... e questo è senz'altro sbagliato.
Cercherò di tenere a mente le tue parole mentre l'esperienza, speriamo, farà il suo corso...
Non ti preoccupare.... insisti pure con me. Perchè io, le cose, dopo 7, 8 volte.... le capisco subito!!!
Bacio!

Amelie

Scritto Da - amelie on 13 Dicembre 2004  18:44:19
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda Ryno » martedì 14 dicembre 2004, 2:36

[quote]
Forse, noi ragazze soprattutto, siamo un po' succubi del fatto che dobbiamo dimostrare qualcosa a tutti i costi.... e questo è senz'altro sbagliato.
[/quote]
No Amelie,anche noi ragazzi dobbiamo dimostrare.....:"Dammi tempu ca te perciu" dicono i calabresi....
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda ares » mercoledì 29 dicembre 2004, 17:07

io ragiono come roby, se lui è + forte può solo vincere, quindi è lui che preoccuparsi di non fare passi falsi... il pensiero è questo ma ogni volta che vado sul tavolo e mi trovo (come avviene quasi sempre) una categoria superiore, gioco scazzato e questo mi penalizza ulteriormente...
vabbè gioco scazzato anche contro cico perchè sono sicuro della mia superiorità.

Ares
ares
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1334
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 18:56
Località: Milano

Messaggioda gt » giovedì 30 dicembre 2004, 2:18

ciao a tutti, io cerco invece di concentrarmi solo su di me cercando di non tralasciare niente per cercare di steccare meglio possibile....cosi facendo riesco per la maggior parte delle volte a stare concentrato e a non sentire troppo la pressione dell'avversario forte o debole che sia.........e' anche vero che la partita di gara la si puo' vincere e perdere da tutti perche' e' una competizione veloce e non sempre si riesce a mettere in pratica quello che si sa.



Scritto Da - gt on 30 Dicembre 2004  01:23:52
gt
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 353
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 25 dicembre 2004, 14:37
Località: carpi

Messaggioda bb » giovedì 30 dicembre 2004, 11:58

Ciao a tutti/e, sono d'accordo anch'io con molti di voi; l'importante è di non affrontare l'incontro con la convinzione, perchè l'avversario è più bravo, di aver perso l'incontro: se no è meglio non iniziare nemmeno la partita e restarsene a casa. Giocare sempre anche nei momenti meno brillanti dell'incontro con la stessa FILOSOFIA di gioco, la stessa STRATEGIA di gioco che ti sei prefissata all'inizio della partita. Come dice Luigi è inutile fare 4 punti quando poi ne lasci 10 al tuo avversario; credo che il gioco del biliardo sia come una partita a scacchi, fatta di mosse strategiche, mosse preparate prima per colpire dopo. E  comunque (secondo me) si impara molto di più da uno che gioca bene, se uno è più scarso di te, ovviamente non impari un tubo e non ti concentri per niente; con quello bravo psicologicamente te la giochi, ti impegni di più. In ogni caso mai abbattersi anzi perseverare
Abbracci
BB...
bb
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1040
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 novembre 2003, 17:17
Località: Milano

Messaggioda garavaglialuca » giovedì 30 dicembre 2004, 16:11

Io gioco la mia partita ed imposto il mio gioco, poi...vediamo!!!
Se mi devo preoccupare degli altri...


Carlo
garavaglialuca
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3619
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 7 giugno 2004, 14:52
Località: Cernusco sul Naviglio (MI)

Messaggioda GHOST » venerdì 31 dicembre 2004, 19:11

io dico che è meglio cercare di imparare piu possibile e per farlo non ci si deve preoccupare di quello che succede giocando impoertante è che quando la partita finisce ci sia rimasto impresso qualcosa da studiare poi vedrete che le vittorie vengono da sole

G.B
GHOST
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 672
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 16 marzo 2004, 15:03
Località:



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 8 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 8 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti