RSS Facebook Twitter

spiegazione

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

spiegazione

Messaggioda luca » venerdì 10 dicembre 2004, 11:41

salve mi chiamo luca ,volevo sapere se qualcuno di voi mi poteva inviare tramite e-mail qualche spiegazione su:l'angolo 80 nelle tre sponde di calcio (triple').
grazie ancora.
info@leonardomosaici.it
luca
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 4
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2004, 11:26
Località:

Messaggioda sinonparet » venerdì 10 dicembre 2004, 11:51

Ciao Luca e benvenuto. Se la spiegazione te la fornisse direttamente Cuttone suonerebbe più o meno in questo modo: allora ragazzo, tu ti imposti sul tiro e valuti l'uscita mentre sei basso, guardi il filo di palla avversaria, proietti sulla corta e... fai sempre il rosso, sì, sì, fai sempre il rosso!  :D  :D  :D
Scusa se ci scherzo su ma ripensavo alle parole di un amico che mi ha raccontato un aneddoto simile. Parlando della tua domanda seriamente, nn ho capito se cerchi un sistema sulle 3 di calcio e sul triplet con l'angolo 80, o solo sul triplet.....



Scritto Da - sinonparet on 10 Dicembre 2004  10:51:37
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda luca » venerdì 10 dicembre 2004, 12:10

ciao sinonparet e grazie per avermi risposto.
volevo una spiegazione o ancora meglio degli schemini su come si calcola l'angolo 80 sulle tre sponde di calcio.
io adopero sempre il calcolo dell'angolo 50,ma ho sentito che l'angolo 80 e' piu' preciso, mi puoi aiutare?.
grazie luca
luca
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 4
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2004, 11:26
Località:

Messaggioda sinonparet » venerdì 10 dicembre 2004, 12:50

Purtroppo nn conosco l'applicazione dell'angolo 80, ma qui ci sono persone che ti potranno dare le dritte giuste.... dagli il tempo di focalizzare il tuo post.  ;)
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda federicodellestelle » venerdì 10 dicembre 2004, 13:43

Quelli che conoscono l'angolo 80 al massimo mi hanno detto che è di più facile applicazione o più intuitivo, ma nessuno ha detto che è più preciso dell'angolo 50. Anzi alcuni dicono che l'angolo 80 differisca dal primo solo nei numeri. Premetto però che non conosco l'angolo 80, ci sono delle spiegazioni free sul sito di Cuttone, altro non so dirti.
federicodellestelle
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 821
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 15 novembre 2003, 12:03
Località:

Messaggioda luigi » venerdì 10 dicembre 2004, 14:27

In verità la frase fu: "Non voglio "esagerare", ma... ogni colpo il rosso", Rino, sai com'è, forse non voleva... esagerare. Probabilmente avrà pensato che dire: "fare "due" volte il rosso ad... "ogni" tiro" forse un tantino esagerato lo sembrava anche a Lui.
Comunque in merito all'angolo 80, che non conosco e di cui il solo leggerne la spiegazione, mi è bastato per non... "volerlo" conoscere, direi che se uno vuole seriamente dimagrire è assai meglio si rivolga ad un dietologo che non a... Wanna Marchi.
luigi
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1387
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda sinonparet » venerdì 10 dicembre 2004, 17:57

ImmagineImmagine
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda Bruce » venerdì 10 dicembre 2004, 20:20

l'avevo già detto in un altro post.
L'angolo 80 non può circolare.
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda Alessio » sabato 11 dicembre 2004, 1:56

Rispondo a Sinonparet,Ciao carissimo dopo tanto ritorno a scrivere...Come spesso ho detto al forum 5birilli ,io sono di Milazzo e quindi conosco bene Pippo Cuttone.Prima di tutto sappi che è un bravo ragazzo ,forse esagera un po quando spirga le sue teorie che spessissimo non mi trovano d'accordo dal punto di vista sia teorico che pratico,però sul bigliardo dove prova in parte riescono.L'angolo 80 che io non uso tranne qualche volta per il tre sponde di calcio stretto ,può essere utile con panni battuti.Il suo 80 corrisponde al nostro 50,quindi a scendere abbiamo 70-60-50-40 ecc..l'avversaria che si trova sallo stesso lato della battente ha l'uscita 0-10-20 ecc,ma io mi fermo al massimo a 6.Il 20 corrisponde con il diamante d'angolo,il 10 con il penultimo,e lo 0 con il terzultimo.S osserva la diagonale d'uscita es 6 e si divide per 2 ed otteniamo 3.Se la battente è sul 70 ,lo divido per 2 ed ottengo 35 ed a questo valore tolgo i 3 punti calcolati prima .Si tira senza effetto.Spessissimo risce.
In conclusione ti posso dire inoltre che mi ha date dei metodi intuitivi su certi tiri molto efficaci.Concludendo lo rispetto per quello che ha fatto senza sponsor ed uscendo di tasca sua molti,molti soldi rischiando d'avvero.
Ciao Marcello-Alessio
Alessio
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 10 aprile 2004, 13:13
Località:

Messaggioda Alessio » sabato 11 dicembre 2004, 2:01

Troppi  errori anche davvero con " ' " che figura ma ho sonno
Alessio
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 10 aprile 2004, 13:13
Località:

Messaggioda sinonparet » sabato 11 dicembre 2004, 12:10

Ciao Alessio e nn ti preoccupare per gli errori: d'altronde li fa anche Cuttone  ;)
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda Alessio » sabato 11 dicembre 2004, 15:46

Sinonparet,tutto qui?
Alessio
Alessio
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 10 aprile 2004, 13:13
Località:

Messaggioda sinonparet » sabato 11 dicembre 2004, 18:08

[quote]
Sinonparet,tutto qui?
Alessio


[/quote]
Riguardo alla spiegazione che hai fornito sull'angolo 80, nn posso dire molto in merito: nn conosco il sistema e ho sentito i giudizi + disparati a riguardo. Così, come prima impressione leggendo le tue dritte, mi viene da pensare ad una certa macchinosità... Spenderei due parole sul tuo inciso circa il fatto che ha tirato fuori di tasca sua molti molti soldi: forse è per questo che quel libro costa molto molto caro? Nn dubito infine sulla bontà caratteriale dell'autore; ma sai con il biliardo tale aspetto ha poco con cui spartire... naturalmente benvenuto Marcello!
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda luigi » domenica 12 dicembre 2004, 0:19

Caro Alessio (Marcello), investire soldi nella produzione di un libro non è un atto di "filantropia", ma semplicemente... "bussiness". L'unico modo che un autore ha di guadagnare realmente dalla sua opera è proprio quello di investirvi dei soldi suoi, produrselo e poi andarselo a vendere, esattamente come ha fatto il Sig. Cuttone e non è una critica questa è semplicemente una costatazione di fatto. Quando il libro viene pubblicato e distribuito da un Editore vero, il guadagno lo fa appunto l'Editore, diciamo 90% Lui il restante 10 (se va bene, spesso anche meno) all'autore. Per cui Cuttone ha fatto benissimo a prodursi da solo, però sia chiaro che lo ha fatto per guadagnare e non certo per fare un favore agli appassionati di biliardo. Diciamo che pubblicare quel volume sia costato 15 milioni, se ne vende 1000 copie a 80 Euro cadauna, fanno 80.000 Euro (cioè 160 milioni di vecchie lirette, mica male direi), se gli riesce è stato un buon imprenditore, ma parlare di filantropia, mi sembra fuori luogo. Quel libro, al di là del costo elevato e del fatto che i sistemi in esso riportato funzionino o meno, a mio avviso, e per questo non lo consiglio è "disonesto" concettualmente, nel senso che almeno un quarto del totale delle pagine sono inutili e messe lì solo per fare "volume". Mi spiego con un esempio concreto: all'inizio viene descritto un sistema per andare da una buca (angolo) all'altra buca (angolo) della stessa sponda lunga di partenza. Si dice che numerando quella stessa sponda lunga con 0 la buca di arrivo e di 10 in 10 fino a 80 la buca di partenza, se si ivide per 2 la partenza si ottiene il punto di mira sulla sponda lunga di fronte, il quale ci dà l'arrivo nell'angolo "0", segue quindi l'esempio pratico, una pagina, uno schema,: prima pagina 80:2=40 di mira arrivo in angolo; seconda pagina 70:2=35 mira arrivo in angolo; terza pagina 60:2=30 mira arrivo in angolo; quarta pagina 50:2=25 mira arrivo in angolo; quinta pagina 40:2=20 mira arrivo in angolo; sesta pagina 30:2=15 mira arrivo in angolo; settima pagina 20:2=10 mira arrivo in angolo; ottava pagina 10:2=5 mira arrivo in angolo.
"8" pagine!!! OTTO pagine per insegnare cosa? A dividere per 2? Non ne bastava una, massimo due? E di esempi simili Te ne potrei fare diversi, il tutto per la modica spesa di... 80 EURO! Tutti possono fare quello che vogliono, ma io non ho grande rispetto di chi specula sulla genuina passione altrui.



Scritto Da - luigi on 11 Dicembre 2004  23:22:27
luigi
Connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1387
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda Bruce » domenica 12 dicembre 2004, 1:19

Mi associo.
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot], Kapkan, sidemi2010 e 10 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 13 utenti connessi :: 3 iscritti, 0 nascosti e 10 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Exabot [Bot], Kapkan, sidemi2010 e 10 ospiti