RSS Facebook Twitter

bilanciatura stecca

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda sinonparet » mercoledì 15 dicembre 2004, 18:31

La mania di Carlo sul tappino a fondo stecca la conosco bene e come già Luigi ha affermato in altra sede, conosco anche quella dell'o-ring o dell'attack intorno alla ghiera per far stringere lo striscio di calcio di mezza bilia.......
e a capirci qualcosa che faccio fatica. Per intanto mi prendo a cuore la faccenda del Colombo ed il prima possibile vedrò di estorcergli la verità! Alla fine mi deve un favore da un pò di tempo ed io, sfacciatamente, gli ricorderò che è giunta l'ora........ hihihihi
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda luigi » mercoledì 15 dicembre 2004, 18:55

Conviene davvero approfondire la cosa Rino, in quanto anche Tu conosci Giorgio e sai che non è la persona che insegue le chimere, se la cosa gli torna utile okay, altrimenti molla tutto. E che la cosa gli torni utile si vede, dato che continua ancora oggi a limitare il tappo in fondo, osserva la sua stecca e lo vedi subito.
Attendiamo nuove
Ciao
luigi
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1387
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda effeeffe » mercoledì 15 dicembre 2004, 23:35

Resto anche io in attesa dell'indagine sul tappino di Colombo (hai visto mai che fosse anche l'uovo del medesimo?).
Ma per ingannare l'attesa, provo ad essere razionale. Tralasciando gli oramai "mitici" e "mitizzati" giri di nastro adesivo di Cifalà, io credo che limando il tappo del calcio della stecca altro non si ottenga se non eliminare qualche grammo (ma quanti?) dall'estremità inferiore della stessa, con il risultato di modificarne (ma quanto?) la bilanciatura verso la parte anteriore.
Domanda ovvia, forse anche banale, ma spontanea: non sarebbe sufficiente, per ottenere il medesimo risultato, spostare i pesi un cincinnino verso prua? A meno che questi non fossero già all'estremità superiore del bilancere. In tal caso, imho, significherebbe che la stecca non è ben costruita, se davvero avesse bisogno di una bilanciatura che va oltre quanto consentito dal sistema di regolazione della stessa.
Immagine:156]:156]

"Un pallino da quattro è mezzo filotto...."
effeeffe
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 972
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2004, 0:33
Località:

Messaggioda Andros » mercoledì 15 dicembre 2004, 23:46

..e tutti ri-cominciarono a tagliare il paracolpi della stecca...grande Cifalà...(..anche Colombo però...) :D  :D  :D  :D
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11535
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda luigi » giovedì 16 dicembre 2004, 1:51

Gente, anch'io, quando Colombo mi parlò della cosa ebbi (ed ho ancora) gli stessi vostri dubbi e perplessità. Mi chiedevo anch'io cosa mai cambiasse di tanto togliere qualche grammo lì dietro (che poi di pochi grammi si tratta, mica è di ferro sto "gommino"), inoltre che senso ha, mi dicevo, il tutto sposterà la bilanciatura di zero vigola e poi posso fare la stessa cosa spostando i pesi o togliendoli. Però sta di fatto che Giorgio mi disse che così la stecca era "meglio". Cifalà glielo disse, Lui si fidò, lo fece e trovò che era vero, tant'è che, come ho detto continua a farlo anche ora che ha cambiato marca di stecca. Di più non saprei che aggiungere, però il fatto di vedere, come ho fatto pochi giorni fa all'Olona, che Giorgio ha mantenuto questa abitudine, mi incuriosisce parecchio sulla faccenda. Come ho già sottolineato, conosco Giorgio troppo bene per non sapere che se la cosa non gli funzionsse, non la farebbe, di questo sono assolutamente certo. Il fatto di fare cose simili solo per aumentare la sua aurea di istrione, può essere compatibile con la personalità, genio e sregolatezza, di Cifalà, ma non con quella di Colombo. Giorgio bada unicamemente al sodo, non è uno "sperimentatore" in proprio, sta sulle cose sicure, gioca in "sicurezza", lo ha fatto da sempre, quindi se "acchiappa" qualcosa da qualcuno e la cosa gli torna utile, la prende e se la tiene, in caso capisca che non serve la molla. E questa... l'ha tenuta, quindi a me la cosa intriga, anche se non ne capisco la funzionalità.
PS A questo punto non chiedetemi perchè, avendo saputo da Giorgio anni fa di questa cosa, non ho mai provato a limare il tappino della "mia" stecca per provare. Il fatto è, e Vi prego di non ridere, che mi piange il cuore "maltrattare" la mia stecca, giuro. Ognuno ha i propri limiti, che Vi devo dire. Forse se sinon avrà notizie fresche che spingono in questa direzione, magari lo farò o, più probabilmente, chiederò ad un amico di farlo per me, sarà comunque un sacrificio.
luigi
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1387
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda Ryno » giovedì 16 dicembre 2004, 8:04

Io penso che non si tratti di una questione di bilanciaturaImmagine
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda Bruce » giovedì 16 dicembre 2004, 10:16

Ci sono dei modelli di stecche, ad esempio l'ultima Zenith di Fillia, che hanno due tipi di "culetti", più alto e quindi più pesante, più basso e meno pesante; ma se c'è l'asta dei pesi dentro, i culetti a cosa servono? Lo chiederò a Nicolas il 23/12, vi farò sapere.
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda sinonparet » giovedì 16 dicembre 2004, 10:23

Prima di Domenica p.v. andrò in missione da Colombo e vedremo di far quadrare il cerchio.

P.S. Vedrete che finiremo tutti per essere riconsciuti "come quelli del forum" non tanto per le belle spillette ideate da Lupomarino, ma per i "culetti limati" (che detta così da spazio a grandi interpretazioni)  :D  :D  :D
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda martille » giovedì 16 dicembre 2004, 18:22

A mio avviso molte sono fissazioni, comunque spostando i pesi non sempre ottieni molto, poichè se il bilanciere è tutto sotto il punto baricentro, in realtà cambi più che altro la distribuzione dei pesi. Per cambiare sostanzialmente il baricentro bisognerebbe spostare i pesi da una parte all'altra del baricentro stesso.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Ryno » giovedì 16 dicembre 2004, 22:14

[quote]
Per cambiare sostanzialmente il baricentro bisognerebbe spostare i pesi da una parte all'altra del baricentro stesso.


[/quote]
Datemi una leva e solleverò il mondo.....studiata la legge di Archimede?
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda Andros » giovedì 16 dicembre 2004, 22:39

...se Cifalà..(o chi per lui..) dice che buttandosi dalla finestra, e rompendosi il braccio destro(sinistro) si gioca meglio avremmo un gran lavoro per gli ortopedici...
chissa che ne pensano Zito, Bombardi, Maggio, Belluta...insomma quelli che non limano il "posteriore" della stecca e vincono di piu' di quelli che limano e accorciano, e aggiungono pezzetti di scotch o di stagnola,
o elastici microscopici...FERMATE IL MONDO, VOGLIO SCENDERE!!!!

P.S...qui lo dico e qui lo nego ma ritengo ancora Cifalà uno dei più forti in assoluto..
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11535
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda martille » venerdì 17 dicembre 2004, 10:34

Per Rybo :
Non per far polemica, ma volevo solo dire che spostare i pesi sul bilanciere è spesso inutile, perchè spostare 20/30 grammi su 650 per 10 centimetri, al di sotto del baricento, praticamente non cambia nulla, limare 10 grammi alla punta del calcio forse produce un effetto maggiore.
Per il resto sono d'accordo con Andros. A prato sono fissati con il  nastro adesivo. Risultato : tanta confusione e stecche orrende piene di nastro adesivo da tutte le parti.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda amelie » venerdì 17 dicembre 2004, 10:48

Nastri adesivi, culetti limati... mha! Non so che dire.... apsettiamo le indagini di Sinonparet!
Piutttosto visto che si parla di bilanciature volevo chiedervi.... la mia Alcalde (come penso tutte le altre) com'è bilanciata? Intendo dire.... esce così dalle mani di Alcalde... non si può mettere mani ai pesi giusto? O sto dicendo una fesseria? Non che voglia mettercele per carità, va benissimo così, ma ieri sera qualcuno me lo ha chiesto e io non sapevo cosa rispondergli....
Chi mi aiuta? Claus....?
Baci e abbracci!


Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda Roby » venerdì 17 dicembre 2004, 13:02

Dolce Amelie, vai al pronto soccorso e fatt ifare la lastra della stecca ... cosi' vedi cosa c'e' dentro ... :D

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda Claus72 » venerdì 17 dicembre 2004, 15:59

Provo ad aiutarti cara Paola, normalmente una stecca in legno massiccio prodotta secondo le antiche tradizioni viene bilanciata in fase di progettazione mediante la combinazione dei legni utilizzati: legno più leggero in punta, legname più pesante dietro; le tecniche costruttive a punte (a incastro o "butterfly") si inventarono proprio per questo. Le tecniche moderne, con strutture modulari, permettono più flessibilità nel controllo del peso dell' attrezzo, alcuni fabbricanti (anche non proprio artigianali) usano pesi inseriti nel calcio ma non accessibili, quindi non regolabili, altri ancora (soprattutto nel pool) usano un sistema con viti con diverso peso specifico che che si inseriscono nella parte posteriore della stecca, sotto il tappino, ma in questo caso la bilanciatura varia in funzione del peso: se si alleggerisce il baricentro avanza, se si appesantisce il baricentro arretra.
Personalmente, da buon tradizionalista e arcaico quale sono...preferisco il metodo antico...anche se sono ormai pochi al mondo che lo usano...ecco perchè sto studiando: per imparare a farle io le stecche  ;)

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda

Scritto Da - claus72 on 17 Dicembre 2004  15:00:58
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3121
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: lori69 e 10 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 11 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 10 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: lori69 e 10 ospiti