RSS Facebook Twitter

La stecca..questa grande amicona.

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda marcolem » martedì 9 dicembre 2003, 14:27

Io ho giocato per tre anni con una Joker con il puntale in kevlar, credendola la migliore stecca del mondo. Ieri ho provato una vecchia Zenith e poi un'altra stecca senza marca. Sono rimasto si "sale" quando mi sono reso conto che la stecca senza nome era 10 volte migliore rispetto alla mia ed alla Zenith. Credo proprio che il nome sia, nel 99 % dei casi, l'unica cosa che fa aquistare una stecca alle persone, che credono basti per giocare meglio.
marcolem
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 12
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 dicembre 2003, 18:48
Località: Trieste

Messaggioda cleo » martedì 9 dicembre 2003, 19:09

ragazzi scusate ma come si può kiedere qual'è la stecca migliore in assoluto o altre cose simili?!?? la stecca migliore è quella adatta al nostro braccio, quella col bilanciamento ed il peso giusto x noi,io al momento x trovare quella giusta x me me la sono fatta fare ed ora sto utilizzando una stecca artigianale, il fatto ke costa meno di una longoni o di una predator o meucci ke sia dovrebbe fare di questa una stecca scadente???
cleo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2003, 2:54
Località: Roma

Messaggioda Cico » martedì 9 dicembre 2003, 20:23

No, non è questo il fatto, anzi.

Spesso e volentieri le stecche artigianali possono riservare sorprese ( positive ) inimmaginabili. E soprattutto costano molto meno perchè non paghi l'eventuale firma.

Però, allo stesso modo, a parità di bravura ( o incapacità... :P  :arrossire:  :D  :D  ) del giocatore, una Cifalà, una Bellocchio, una Predator o quello che volete voi, dà senza dubbio qualcosa in più di una qualsiasi entry level o di una stecca di legno di quelle che si trovano nelle sale! Senza estremizzare, io gioco all'italiana e non sono certo un fenomeno, però anche per un profano come me, la differenza fra una Doublel 021 e una Cifalà è apparsa parecchio evidente!

Poi, è vero, come qualcuno ha detto in altra sede facendo l'esempio delle LM modello Tribal e Riondino, che spesso e volentieri differenze di 100 -150 "euri" fra due stecche sono originate solo per la firma...
;)

Io credo piuttosto che a parità di "categoria" di stecche, ci siano alcune che siano congeniali e altre no, però in alcuni casi la qualità della stecca può fare molto.
E mi riallaccio appunto al discorso della stecca artigianale. Non è proprio detto che sia di qualità inferiore ad una firmata, anzi!  :)
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4988
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 13:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda Andros » martedì 9 dicembre 2003, 23:09

..allora mi danno una Cifalà con il puntale suo, quello celeste, è rigida come il marmo,
ci gioco, ma non è che sia il massimo..dopo qualche mese mi danno un puntale in kewlarlegno...è un' altra stecca, più morbida va benissimo ci si fà tutto senza sforzo...
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11542
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 23:22
Località: Roma

Messaggioda birillo » mercoledì 10 dicembre 2003, 1:26

Ciao raga- io ho acquistato da poco una joker exotica con puntale in kevlar , e sono davvero molto sodisfatto...Non sviluppa effetti indesiderati,mantiene bene la linea di tiro anche con effetti pronunciati.Comunque secondo me l'influenza nel gioco del manico e' quasi nulla, quello che conta e' il puntale, la sua flessibilita', la sua bilanciatura, il suo peso , e naturalmente il diametro della punta(11.8-12-12.2 ecc.)
birillo
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:21
Località: napoli

Messaggioda jerruzzo » mercoledì 10 dicembre 2003, 9:17

Birillo ha detto una cosa sacrosanta.
Il puntale fa quasi veramente tutto.

Il calcio della stecca ha soltanto la funzione di bilanciamento e di peso della stecca stessa....sia ke ci sia la firma di Cifalà ke quella della Clerici...Immagine
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 16:24
Località: Torino

Messaggioda jerruzzo » mercoledì 10 dicembre 2003, 10:44

Ciao Cleo!
Io non ho lanciato nessun tipo di sondaggio su quale è la stecca  migliore.
Anzi, la risposta ke avrei voluto sentir subito dall'inizio era proprio la tua...

Anke io gioco da ben 8 anni con una stecca artigianale (è una Ghiazza che fa stecche deliziose da internazionali) con il bilanciamento ke volevo io.Esteticamente è veramente semplice..ma...è dritta e fa tutto quello ke il mio braccio le kiede.

Pensa ke nella sala ke frequento ci sono un gruppetto di nuovi arrivati ke hanno comprato 5 Meucci negli States...e ame questo da un fastidio incredibile, ma tanto!
Certo ke fra le terze categorie fa figo sentire "è una Meucci"..ma a me viene proprio da ridere..ma tanto ridere!!!!
ciao!
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 16:24
Località: Torino

Messaggioda cleo » giovedì 11 dicembre 2003, 0:12

ahahahahah quanto hai ragione jerr Immagine, nn so nella tua specialità come funzioni, ma qui nel pool ultimamente va molto di moda la predator... lo scorso anno era l'anno della longoni e via dicendo, cmq sia anke tra le prime categorie c'è ancora un pò di caos... il mio parere è ke ancora nn sono molti quelli ke hanno trovato la stecca giusta x loro  :D
cleo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2003, 2:54
Località: Roma

Messaggioda jerruzzo » giovedì 11 dicembre 2003, 9:43

Cmq Cleo...la mia specialità è il pool da 14 anni...Immagine
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 16:24
Località: Torino

Messaggioda cleo » giovedì 11 dicembre 2003, 18:41

jerruzzo... se c si becca sul tavolo.... Immagine ahahahahah skerzo ovviamente io sono una novizia  ;)
cleo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2003, 2:54
Località: Roma

Messaggioda clomby » venerdì 24 settembre 2004, 12:30

Ciao a tutti questo è il mio primo post.
Concordo pienamente con jerruzzo. Ho una vecchia stecca (una Dyko) in carbonio che aveva inizialmente un puntale (anche questo in carbonio). Era una favola. Mi riuscivano con perfezione massè, tiri di sfaccio, tutto insomma. "Vedevo" il tiro e quasi sempre andava come volevo io. Morale: perdo il puntale e lo rimpiazzo con un kevlar-ceramica... e non è più la stessa cosa. Cambi il puntale e sembra un'alra stecca... Per il resto, se dovessi prendere una stecca andrei su una Cifalà (almeno per i 5 birilli...). E' semplicemente fantastica.
clomby
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 2
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 settembre 2004, 17:32
Località:

Messaggioda Stelvio » venerdì 24 settembre 2004, 16:56

posso dire come la penso con un esempio ?
Bravi giocatori di calcio indossano scarpini colorati, disegnati e sponsorizzati. Ma a parte i soldi che prendono pensate che il tiro gli verrebbe diverso con scarpe da calcio "normali" o magari con scarpe da tennis ?
Conosco giocatori di biliardo che con una stecca da stecchiera ti fanno 4 volte su 5 un giro passante di colpo. Gli farei firmare .... il braccio non la stecca !!
Scusate non voglio smitizzare l'importanza della stecca ma ..... non esageriamo ! (ed ora aspetto le ingiurie da tutti). Ciao

Stelvio
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 13:13
Località: Pavia

Messaggioda trytrai » venerdì 24 settembre 2004, 17:22

avete mai provato una biconica drlla ditta rogai di firenze? sono carissime ma anno una marcia in piu......
trytrai
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1086
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 22 settembre 2004, 17:28
Località:

Messaggioda sinonparet » venerdì 24 settembre 2004, 17:48

Io da un certo punto di vista appoggio Stelvio. Chi ci sa fare con la stecca, biconica, monocilindrica o dodecaedra che sia, ci sa fare. Che poi con una sforzi di + e con l'altra di meno sono d'accordo. La marcia in + ce l'hanno sempre i giocatori che con la loro tecnica capiscono le caretteristiche dell'attrezzo e ci si adeguono (salvo in qualche caso migliorarlo, attraverso il bilanciamento). In mia presenza, Gustavo Zito venne alla Joker, chiese una stecca che fosse di cm. 140,00 di gr.640, raccattò una dozzina di puntali e cominciò a giocarci........ il titolare lo rivide nel suo laboratorio dopo 8 mesi con un titolo mondiale in tasca e qualche pretesa.... economica in +. Ma della stecca nn ne fece mai parola. L'ex titolare della L.M. Italia (sig.re Malara) ai tempi in cui lo ebbe in "squadra"  racconta lo stesso identico episodio....pretesa economica inclusa. Ed io, oggi, fossi stato lo Zito di allora, farei la stessa identica cosa.... partendo dalla pretesa economica. Ubi maior, minor cessat. (Billy vuoi tradurre per caso?)

P.S. Dimenticavo di dire che io nn essendo Zito (brrrrr....meno male) con la stecca sono in perenne battaglia e lei non i adegua a me ed io nn mi adeguo a lei. Ci sopportiamo finchè dura, poi ognuno per la sua strada.



Scritto Da - sinonparet on 24 Settembre 2004  18:56:29
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda billy » venerdì 24 settembre 2004, 18:04

Ex abrupto...beati monoculi in terra caecorum.
(beati i guerci nel paese dei ciechi).
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 12:56
Località: Lonato

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 7 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 7 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti