RSS Facebook Twitter

quesito

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

quesito

Messaggioda lupomarino » lunedì 12 luglio 2004, 12:50

Dopo anni di gioco, più o meno continuo e assiduo, unitamente a contributi più o meno efficaci, si presenta l’occasione di entrare davvero nel cuore del mostro.
Operazione non priva di difficoltà. Infatti si tratta di rivoluzionare tutto il sistema finora acquisito.
Il pizzico di esperienza personale e i consigli finora ricevuti mi dicono che salutare è far tesoro di tutti i suggerimenti adattandoli, però, alla proprie caratteristiche, difetti e correttivi compresi.
La speranza, mia, è di giocare bene, un giorno non troppo lontano. Non mi preoccuperebbe, se fosse necessario, fare un bel RESET e ripartire nella direzione giusta.
Che ne pensate, amici del forum?

ciauuuuuuuu a tutti
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 10:30
Località: Inzago

Messaggioda billy » lunedì 12 luglio 2004, 13:02

le palle NON rotolano sempre alla stessa maniera,importante è capirne i perchè.



Scritto Da - billy on 12 Luglio 2004  13:11:52
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Roby » lunedì 12 luglio 2004, 13:48

Estremamente difficile e complesso ... sarebbe come prendere una persona qualsiasi che scia da anni ma che abbia imparato autodidatticamente ed impartirgli lezioni di sci per correggere la sua tecnica ed il suo stile ...
Questa persona dovrebbe frenare il suo istinto ... dovrebbe reprimere il suo sapere ... ad ogni curva ad ogni gobba su ogni pendenza ... perfino sul dritto facile ...
Pero' si sa la volonta' di ogni esere umano non ha limiti ...
Visto che sei un lupo di diro' ... in c... alla balena ...

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda billy » lunedì 12 luglio 2004, 14:20

Nel gioco del biliardo scavandoci la nostra nicchia finiamo per sprofondare sempre più nelle abitudini. L’aspetto positivo è che sviluppiamo delle abitudini che ci liberano dall’obbligo di pensare ai tiri che abbiamo già fatto un milione di volte. L’aspetto negativo è che ci può succedere di fossilizzarci in schemi mentali, modi di vedere scegliere e di agire che ci impediscono di imparare qualcosa di nuovo.Non Ti serve un Reset, solo un affinamento.

Amico billy




Scritto Da - billy on 12 Luglio 2004  14:34:53
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda bb » lunedì 12 luglio 2004, 14:20

Per me non è necessario che una persona ricominci tutto da capo.
Puoi apprendere tante cose e tecniche nuove e non per questo rinunciare a quello che hai imparato in questi anni. Anzi sono sicuro che quello che sai si può integrare con quello che apprenderai...e quindi non RESETTARE ma INTEGRA!!
Ciao
BB
bb
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1040
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 novembre 2003, 17:17
Località: Milano

Messaggioda lupomarino » lunedì 12 luglio 2004, 14:33

grazie a tutti, amici, per le vostre risposte!   :arrossire:
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 10:30
Località: Inzago

Messaggioda Cico » lunedì 12 luglio 2004, 15:47

Sono d'accordissimo su quanto detto dagli altri.

Per quanto mi riguarda, sono bastati un paio di suggerimenti, un paio di correzioni sulla steccata, un paio di dritte e già ho fatto un piccolo-grande salto di qualità.

L'importante è capire dove si sbaglia e correggersi. Il resto viene da sè......

Anche per quanto mi riguarda un bell' in bocca a ...... te stessa!!!!

:)
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4947
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda federicodellestelle » lunedì 12 luglio 2004, 17:01

Conosco due nomi noti che fino all'età di 28-30 anni erano fortissimi nella provincia, ma a livello nazionale facevano fatica a qualificarsi. Erano autodidatti, poi un giorno incontrano Nenè Gomez e compiono il salto che li ha portati ad alti livelli. Si può sempre migliorare, il segreto è il sacrificio.
federicodellestelle
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 821
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 15 novembre 2003, 12:03
Località:

Messaggioda billy » lunedì 12 luglio 2004, 17:16

[quote]
Sono d'accordissimo su quanto detto dagli altri.

Per quanto mi riguarda, sono bastati un paio di suggerimenti, un paio di correzioni sulla steccata, un paio di dritte e già ho fatto un piccolo-grande salto di qualità.

L'importante è capire dove si sbaglia e correggersi. Il resto viene da sè......

Anche per quanto mi riguarda un bell' in bocca a ...... te stessa!!!!

:)


[/quote]
unisciti  a me e Roby lunedì 19 se vuoi/puoi
ciao
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Roby » lunedì 12 luglio 2004, 17:36

[quote]
unisciti  a me e Roby lunedì 19 se vuoi/puoi
ciao
[/quote]
Ecco lo sapevo che avresti trovato un escamotage x non affrontarmi a tu x tu ...
ma ti piglio eccome se prima o poi ti piglio ... ;)
Ciao amicone.

Cico, ovviamente tu starai male lunedi vero ? anzi mi sembra di vedere attraverso il monitor che ti lacrima un occhio ...
(scherzo avviamente ...)
Ciao amico Cico a lunedi ...
(sempre che un chiodo non ti fori una gomma mentre stai uscendo dal parcheggio x venire al players' e che ovviamente la gomma di scorta e' ... sgonfia .... hihihihihihi)

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda lupomarino » lunedì 12 luglio 2004, 18:08

[quote]
unisciti  a me e Roby lunedì 19 se vuoi/puoi
ciao
[/quote]

Beh... se vi serve il quarto...  :D Immagine
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 10:30
Località: Inzago

Messaggioda Cico » martedì 13 luglio 2004, 8:55

[quote]
[quote]
Sono d'accordissimo su quanto detto dagli altri.

Per quanto mi riguarda, sono bastati un paio di suggerimenti, un paio di correzioni sulla steccata, un paio di dritte e già ho fatto un piccolo-grande salto di qualità.

L'importante è capire dove si sbaglia e correggersi. Il resto viene da sè......

Anche per quanto mi riguarda un bell' in bocca a ...... te stessa!!!!

:)


[/quote]
unisciti  a me e Roby lunedì 19 se vuoi/puoi
ciao


[/quote]

Carissimi, non si potrebbe fare martedì 20?

Se proprio siete impossibilitati, cercherò di liberarmi per lunedì.

Grazie per l'invito!

P.S al 90% sarò anche stasera al Players. Spero di vedere qualcuno di voi anche solo per un saluto e 4 risate.....

Ciao a tutti!
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4947
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda rodrigo » martedì 13 luglio 2004, 9:49

il cambiamento che tu chiedi si può fare, ma se il percorso mentale che porta al gesto non corretto  è stato ripetuto per anni avrai bisogno di lavorare molto per modificarlo e,in ogni caso, nei momenti di tensione, per esempio in finale di partita, dovrai concentrare ancora maggiormente la tua attenzione sull'eventuale gesto corretto altrimenti verrà nuovamente fuori il vecchio errore.Quando ci si allena, in qualunque sport, e questo te lo dico da allenatore, questo è un fenomeno che si verifica spesso, infatti i ragazzi, pur apprendendo gesti nuovi con una certa facilità, faticano a cancellare impostazioni scorrette acquisite in precedenza a meno di un lavoro sistematico e ripetuto fino alla nausea.
rodrigo
Non connesso
Utente Ordinario
 
Messaggi: 31
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 9 novembre 2003, 14:18
Località: Alghero

Messaggioda lupomarino » martedì 13 luglio 2004, 10:08

[quote]
...nei momenti di tensione, per esempio in finale di partita, dovrai concentrare ancora maggiormente la tua attenzione sull'eventuale gesto corretto altrimenti verrà nuovamente fuori il vecchio errore...
[/quote]

Quanto hai ragione! Capita anche quando sono particolarmente stanca e quindi fatico a concentrarmi.
L'errore più frequente è la TRATTENUTA del brandeggio poco prima di tirare. Che è cosa diversa dalla PAUSA di cui tanto si è discusso in altro post. Il mio gesto si ferma proprio in LEVARE un istante e poi riparte sbandando colpendo la palla in modo assolutamente approssimativo. Sembra proprio dire: "Ecco ti colpisco qui, oh, no, no, meglio qui! Noo, scusa, magari quà...".
Angelo Bellocchio, "ammirandomi" in questa performance... mi consigliò di provare ad accorciare la distanza ponticello-palla e contare 1-2-3 FIDANDOMI di tirare. In genere aiuta, in caso contrario capisci che quella sera, forse... un buon libro... o qualsiasi altra cosa...
Ma sono così ostinata!
Ciao e grazie!
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 10:30
Località: Inzago

Messaggioda sinonparet » martedì 13 luglio 2004, 12:38

Molto tempo fa, mentre passavo il mio tranquillo pomeriggio domenicale a far correre le biglie, vengo colto sul fatto da un giocatore che stimavo e stimo tutt'ora tantissimo; io da una parte del tavolo a tirare filotti e lui sul mio fianco a farmi eco con qualche simpatico sfottò del tipo: nn sbagli mai.....facessi birilli come te sarebbe dura per tutti, etc. fino ad un fatidico ed ultimo enunciato che fa scattare il mio sistema d'allerta...."avessi anche il polso impostato correttamente ne guadaneresti in precisione e faresti molta meno fatica". Oddio, panico assoluto!! Inizia il mio arembaggio su domande e possibili soluzioni a questo mio difettuccio (mica tanto "uccio") e lui, colto da sconforto per le conseguenze della sua frase su di me, mi prende la mano mi imposta con la stecca e mi dice "devi tirare così!!!". Già, belle parole ma io di tirare così nn ero in grado; 1) nn controllavo la forza (o botte atomiche o screpitii asmatici da 1 passata e un quarto) 2) nn colpivo dove miravo 3) nn davo + l'effetto desiderato 4) etc.etc. Che fare? Ci ho provato, mi sono messo sotto, brandeggiavo in solitaria davanti alla specchiera del bagno, passavo un paio d'ore al giorno (quando potevo) a tirare i quel modo senza badare al risultato, ma solo per abiutarmi a  questa nuova memoria muscolare. Dopo 6 mesi.... ho ritrovato le mie capacità di prima e, anche se da allora, a parte l'aver acquisito una sbracciata guardabile, non ho fatto tanta strada, sono tutt'ora contento di quei sacrifici.....però..... nn mi sento di spronare nessuno a tentare nuove vie perchè c'è un momento nel passaggio tra la vecchia tecnica e la nuova che, avendo perso parte delle precedenti abitudini ed avendo acqusito solo in parte quelle nuove, ci si ritrova nello sconforto + totale nn sapendo + che pesci prendere. Cara Lupo o passi senza curarti di "loro" o ti curi fino alla completa guarigione. Decidi con fermezza.
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 16 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 15 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti