RSS Facebook Twitter

L'impostazione e la steccata piu' redditizia.

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda Ryno » mercoledì 30 giugno 2004, 21:19

O chi si salva meglio dalle situazioni difficili(vedi centro e centro ecc.) o chi mette l'altro nelle brutte situazioni :D

Comunque riguardo l'impostazione e la sbracciata se ci fate caso il grande defunto Nocerino giocava quasi prettamente di braccio,con l'avambraccio che non mi sembrava tanto perpendicolare,Cifala' idem,cosa opposta a un Mannone o Maggio che giocano anche piu' abbassati.
Io da questo ho tratto le mie conclusioni,cioe'che il giocatore di braccio e' piu' avvantagiato nella difesa visto il miglior controllo della forza sbaglia difficilmente una messa finale,mentre il giocatore di avambraccio a vista dovrebbe marcare piu' punti ma pecca spesso sulla posizione finale delle palle.
???????



Scritto Da - ryno on 30 Giugno 2004  21:21:41
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda Andros » mercoledì 30 giugno 2004, 21:44

...è nato prima l' uovo, o la gallina?
se faccio 100 io, non li fa l' altro...braccio o avambraccio va tutto bene
se si sa giocare.
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11542
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda Ryno » mercoledì 30 giugno 2004, 22:27

[quote]
Vince chi va a casa contento.
P.S.
Ryno,(a mio parere)è la più importante domanda mai posta sul forum e quella che merita i maggiori sviluppi.



Scritto Da - billy on 30 Giugno 2004  10:36:37
[/quote]

Ringrazio Billy e domando ad Andros:la tua e' superficialita' o prediligi un'impostazione istintiva?



Scritto Da - ryno on 30 Giugno 2004  22:40:19
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda luigi » giovedì 1 luglio 2004, 1:09

"E' nato prima l'uovo o la gallina?" Se si considera che l'uovo è una cellula con geni, l'antico dilemma è presto risolto: è nato prima lui. I primi geni ci hanno messo 2 miliardi di anni per costruirsi poi un "corpo" che li facesse muovere e li difendesse. E 3 miliardi e mezzo per fare la prima gallina". da "FOCUS" - gennaio 2004. L'altra domanda è forse meno superficiale di quanto possa apparire, in quanto dalla risposta che ognuno ne da, ne deriva, per conseguenza logica e coerente, quello che, almeno a mio avviso, è l'altro elemento più importante, assieme a "impostazione e steccata", cioè "la scelta del tiro". E' solo un'opinione, ovviamente, ma siamo qui per discuterne.
Domani mattina però. Ma avete visto che ora è? Buona notte.



Scritto Da - luigi on 01 Luglio 2004  01:11:58
luigi
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1426
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda dffmade » giovedì 1 luglio 2004, 7:03

impostazione di steccata.... mmmm...
Parentesi da giocatore di pool (mi pare obbligatoria!).
Come ricordava Claus
[quote]Di questo si era già parlato qualche mese fa, ma all' epoca non c'era nessuno di voi "mostri" qui sul forum per ampliare l'argomento...ed è morto lì, stroncato sul nascere.  [/quote]
l'argomento è già stato trattato, ma molte cose non sono uscite. io posso dare il mio parere da piccolo amante del gioco e da un pò studente di tecnica (come alcuni sanno mi sono dato all'artistico per mancanza di avversari). Io ho notato che nel pool è fondamentale, nella maggior parte dei tiri essere molto bassi sul biliardo, in modo tale da vedere meglio il punto palla. Molti giocatori (Bustamante in primis) giocano bassissimi e utilizzano la linea della stecca come mirino per centrare il punto palla stabilito. E' ovvio che questo è un discorso relativo solo alle palle a vista, per i tiri di calcio non è così. Nè tanto meno per i tiri di potenza. Visto quindi che le billie da italiana sono più pesanti e richiedono una steccata più potente (causa raddrizzi e tiri con più di due  sponde) è indispensabile cambiare l'impostazione del corpo. Ho notato che per la spaccata da pool(il tiro più potente di questo gioco) impostandosi con il busto a 45°, impugnando il calcio della stecca più verso il joint (punto di contatto col puntale) e dando la steccata con tutto il corpo (che si protrae in avanti e finisce all'altezza del 2° diamante la potenza aumenta notevolmente non a discapito della precisione. Ora tralasciando lo spostamento del corpo che rende il tiro potentissimo ma la battente meno controllabile nel caso di una sola bilia da colpire, mi pare che la cosa possa essere considerata utilizzabile anche da voi. Oltre tutto, l'impostazione del busto a 45° permette una visione dei diamanti ed in contemporanea una visione piuttosto buona del punto di battuta. Il discorso dell'impugnatura più avanti è legato al fatto che, impugnandola più indietro, ho notato che il brandeggio iniziava col braccio completamente disteso e questo portava alla variazione di inclinazione della stecca.
Ho scoperto anche un'altra cosa. Forse è legata solo a me, ma ve la comunico comunque. Mi sono accorto che il colpo di retrò è molto più efficace se dato col busto a 45° piuttosto che abbassati sul tavolo. Considerando sempre che per avere una buona visione del punto palla è consigliabile stare bassi e nell'italiana il punto palla non serve molto, piuttosto è importante vedere i diamanti, conclusione credo che il busto a 45° sia ottimo. Per quanto riguarda il braccio concordo con quanto detto prima: braccio orizzontale e avambraccio "pendolo" per il brandeggio.
Posizione delle gambe e dei piedi. Gamba sinistra (per i giocatori destri) in avanti con le gambe un pò più larghe delle spalle, con i piedi paralleli alla direzione della stecca. Ginocchia sempre flesse (altrimenti fa male alla schiena).
Forse ho detto una marea di stupidaggini, ma avevo un pò di tempo libero... :P
fatemi sapere cosa ne pensate..

ciao ciaoImmagine
dffmade
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1700
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2004, 4:44
Località: Milano

Messaggioda luigi » giovedì 1 luglio 2004, 9:40

Se quanto hai scritto sono “stupidaggini”, ebbene Ti ringrazio di averlo fatto, in quanto hai evitato a me di fare altrettanto. Infatti era mia intenzione entrare nella discussione, di primo acchito, facendo appunto un parallelo fra i giocatori di Pool e Snooker. Quindi sostanzialmente avrei segnalato + o –le stesse particolarità da Te sottolineate. Credo basti questo per dire che sono in assoluta sintonia col Tuo discorso. A proposito del quale, se ne hai voglia, Ti pregherei di trovare ancora un poco di... tempo libero, per spiegarmi cosa esattamente intendi con la frase: “mettere il busto a 45°”, ne intuisco il senso, però non riesco a visualizzare esattamente la situazione. Ti spiace ? Nel caso non volessi farlo direttamente qui, il mio indirizzo e-mail lo trovi nel profilo, Te ne sarei grato. Ciao
luigi
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1426
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 5 marzo 2004, 0:48
Località:

Messaggioda billy » giovedì 1 luglio 2004, 11:53

Claus-dffmade

Siete gli uomini della steccata pulita,pura,standardizzata, indubbiamente paga,però c’è carestia di estro,gioia ,fantasia(nei 5 birilli serve); una rotazione di polso,uno strappo nervoso,un’alzata da bastonare il lampadario o il naso dell’avversario troppo vicino permettono “tiri finiti”in altro modo non realizzabili.L’esasperazione,le sfumature,i limiti con i loro perché reconditi, m’intrigano,l’ordinario è per chi agogna quota 100,un podio,quattrini o via dicendo…ma, non fa ne crescere ne capire.


Pak…la palla rade il panno,per la  rotazione di parabola bisogna attendere che si sviluppi il moto volvente che comporta pure un cambio di velocità.

salutoni
billy
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Ryno » giovedì 1 luglio 2004, 13:41

[quote]
impostazione di steccata.... mmmm...
Parentesi da giocatore di pool (mi pare obbligatoria!).
Come ricordava Claus
[quote]Di questo si era già parlato qualche mese fa, ma all' epoca non c'era nessuno di voi "mostri" qui sul forum per ampliare l'argomento...ed è morto lì, stroncato sul nascere.  [/quote]
l'argomento è già stato trattato, ma molte cose non sono uscite. io posso dare il mio parere da piccolo amante del gioco e da un pò studente di tecnica (come alcuni sanno mi sono dato all'artistico per mancanza di avversari). Io ho notato che nel pool è fondamentale, nella maggior parte dei tiri essere molto bassi sul biliardo, in modo tale da vedere meglio il punto palla. Molti giocatori (Bustamante in primis) giocano bassissimi e utilizzano la linea della stecca come mirino per centrare il punto palla stabilito. E' ovvio che questo è un discorso relativo solo alle palle a vista, per i tiri di calcio non è così. Nè tanto meno per i tiri di potenza. Visto quindi che le billie da italiana sono più pesanti e richiedono una steccata più potente (causa raddrizzi e tiri con più di due  sponde) è indispensabile cambiare l'impostazione del corpo. Ho notato che per la spaccata da pool(il tiro più potente di questo gioco) impostandosi con il busto a 45°, impugnando il calcio della stecca più verso il joint (punto di contatto col puntale) e dando la steccata con tutto il corpo (che si protrae in avanti e finisce all'altezza del 2° diamante la potenza aumenta notevolmente non a discapito della precisione. Ora tralasciando lo spostamento del corpo che rende il tiro potentissimo ma la battente meno controllabile nel caso di una sola bilia da colpire, mi pare che la cosa possa essere considerata utilizzabile anche da voi. Oltre tutto, l'impostazione del busto a 45° permette una visione dei diamanti ed in contemporanea una visione piuttosto buona del punto di battuta. Il discorso dell'impugnatura più avanti è legato al fatto che, impugnandola più indietro, ho notato che il brandeggio iniziava col braccio completamente disteso e questo portava alla variazione di inclinazione della stecca.
Ho scoperto anche un'altra cosa. Forse è legata solo a me, ma ve la comunico comunque. Mi sono accorto che il colpo di retrò è molto più efficace se dato col busto a 45° piuttosto che abbassati sul tavolo. Considerando sempre che per avere una buona visione del punto palla è consigliabile stare bassi e nell'italiana il punto palla non serve molto, piuttosto è importante vedere i diamanti, conclusione credo che il busto a 45° sia ottimo. Per quanto riguarda il braccio concordo con quanto detto prima: braccio orizzontale e avambraccio "pendolo" per il brandeggio.
Posizione delle gambe e dei piedi. Gamba sinistra (per i giocatori destri) in avanti con le gambe un pò più larghe delle spalle, con i piedi paralleli alla direzione della stecca. Ginocchia sempre flesse (altrimenti fa male alla schiena).
Forse ho detto una marea di stupidaggini, ma avevo un pò di tempo libero... :P
fatemi sapere cosa ne pensate..

ciao ciaoImmagine [/quote]

Secondo me l'impostazione del giocatore di pool dovrebbe essere diversa da quello di 5 birilli,egli predilige piu' la precisione che il massimo controllo della forza,se sbaglia un piazzamento di 5 cm puo' sempre rimediarvi appunto con la sua precisione,mentre se il giocatore di birilli sbaglia la forza di 5 cm sono cacchi amari.
Comunque io sono sempre indeciso,forse optero' per un'impostazione istintiva,daltronde ci gioco da 20 anni quindi mi dovrebbe venire bene,diverso e' il discorso per un principiante.
Dimenticavo di chiedere un particolare,secondo me molto importante,che dffmade ha tralasciato:"E la testa come dovrebbe stare?" ;)




Scritto Da - ryno on 01 Luglio 2004  14:11:02
Ryno
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 832
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 23 maggio 2004, 23:00
Località: Andromeda

Messaggioda billy » giovedì 1 luglio 2004, 14:27

,mentre se il giocatore di birilli sbaglia la forza di( 5 cm sono cacchi amari).
:"E la testa come dovrebbe stare?" ;)




Scritto Da - ryno on 01 Luglio 2004  14:11:02
[/quote]
"Sulle spalle" a coordinare il corpo per mettere in pratica ciò che la gelatina grigiastra ha faticosamente elaborato.Ryno...sto scherzando...(dammi un pò di tolleranza) la Tua domanda m'incuriosisce.
ciao
billy
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Claus72 » giovedì 1 luglio 2004, 15:46

[quote] c’è carestia di estro,gioia ,fantasia(nei 5 birilli serve)  [/quote]

Caro billy, vuoi dire che alla carambola non c'è bisognio di fantasia e di estro?? Una cosa che mi ha fatto innamorare di questo gioco è giustamente questo: le soluzioni di tiro sono molteplici per ogni situazione, e ci vuole parecchio cervello e fantasia per uscirne. Una cosa che detestavo dell'italiana era proprio la ripetitività, ricordo in una delle poche gare a cui partecipai quando ancora ero in Italia io el mio avversario eseguimmo per 5 turni consecutivi lo stesso tiro: giro di calcio di misura; con minimie variazioni di angolazione, ma lo stesso identico tiro. All'italiana il tuo bersaglio non si muove, devi sempre tirare a passare per il centro del biliardo (da lì che i vostri conteggi mettano a fuoco esclusivamente il birillo rosso). Questo vi ha portato a sviluppare movimenti e steccate che noi al pool e alla carambola non usiamo (salvo in casi estremi), io mi sto nutrendo di tutto quanto dite voi a questo riguardo, e qualcosa mi sta tornando utile, ma noi alla carambola abbiamo a che fare con bersagli mobili e dobbiamo giocare su tutto il biliardo. Volendo fare una analogia tra biliardo e tiro con l'arco (l'altro mio hobby) direi che la carambola sta al tiro istintivo come i birilli sta al tiro olimpico. In altre parole noi dobbiamo usare la fantasia e l'estro per ricavare traiettorie che portino la nostra biglia in qualsiasi punto del biliardo, voi invece dovete usare estro e fantasia per far si che la biglia avversaria passi sempre per lo stesso punto. Nessuno e meglio dell'altro, semplicemente diversi.
Queste steccate che tu descrivi sono interessantissime, le ho provate e continuo a investigare per vedere se mi possono tornare utili in alcune situazioni...ma non sempre lo sono, la noiosa steccata standard invece è quella che mi fa fare carambole.
Tanto per chiudere il discorso: qualche mese fa qualcuno ha riportato un link al sito FIBiS con un articolo su Consagno, con due tiri "impensabili", e Caiti elogiava la grande fantasia di questo giocatore...niente da ridire al rispetto, solo che quei due tiri sono tiri da carambola, non semplicissimi ma neanche di una difficoltà estrema...se non sabglio Consagno è siciliano, quindi la carambola la deve aver conosciuta prima dei birilli.

Scusate la scarica...ma in quanto artista per vocazione, sentirmi dare del "freddo calcolatore senza fantasia" non mi piace  :D

Un salutone a tutti

Scritto Da - Claus72 on 01 Luglio 2004  15:53:03
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda sinonparet » giovedì 1 luglio 2004, 16:12

Dove dovrebbe stare? A mio avviso dovrebbe stare perfettamente allineata con la linea mira e quindi, forse(?) non è tanto la testa che deve stare ma... la stecca che deve passare nel posto giusto. In altra sede, tempo fa, spiegai in che modo mi venne corretto un difetto che avevo su un tiro. Lo sfaccio giocato da sx a dx, insomma il lato meno buono per i destrorsi. Io tendenzialmente prendevo palla scarsa e il difetto si accentuava man mano che le due biglie erano meno "sfasate" e serviva andare + sul grosso. Chiesi aiuto ad un giocatore tosto e ciò che mi stupì maggiormente nn fu tanto che in 3 minuti mi tolse dai guai, ma il modo. Feci il tiro dalla parte a favore e lui si posizionò sulla corta opposta a guardarmi (dalla parte buona prendevo bene la palla); mi fece ripetere l'esecuzione dalla parte in cui difettavo e, come previsto, squarciai il tiro. Mi fermò e mi disse "Adesso nn sbagli + o per lo meno se sbagli sarà perchè la prendi grossa e rimpalli". Posizionò nuovamente le due biglie e lui si mise nel mio campo visivo di mira ma verso sx; tiro partito e obiettivo raggiunto; riprovato e nuovamente eseguito. Ma se lui spariva dalla mia visuale di tiro o si metteva tutto a dx, io tornavo a scarseggiare palla. La morale fu che lui, con la sua presenza attirava il mio occhio e quindi io inconsciamente (mica me ne accorgevo) mi spostavo un pò con la testa verso di lui mirando palla + grossa; perciò in seguito,  una volta impostato dovevo imparare a spostare leggeremente la testa verso sx (mi disse "prova fino a che nn capirai di quanto" e sveglione come sono, nn vi commuto quel suo "prova fino a  che" in ore sul tavolo). Se ora dagli altri post venisse fuori che la testa deve stare in una posizione ben precisa,standard, e la stessa inavvertitamente nn corrispondesse alla mia, finirete tutti di diritto sulla mia lista nera (contiene i nomi di coloro che in una partita a 100 vorrei lasciare a 99 rubando 16 all'ultimo steccata: una candela di 3 passate con pallino da 4 dopo che la mia passa sui "morti"). Fate un pò Voi....
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 14:27
Località: Milano

Messaggioda billy » giovedì 1 luglio 2004, 16:33

[quote]
]

Caro billy, vuoi dire che alla carambola non c'è bisognio di fantasia e di estro??  :D

Scritto Da - Claus72 on 01 Luglio 2004

 15:53:03

Claus il pensiero che mi guidava nel post che Ti ha innervosito era la contatazione che ai 5 birilli devi posizionare due palle oltre ricercarne una terza possibilmente dalla parte utile.Il ns. obbiettivo è(a mio avviso) più complesso.Tutto qui.
salutone(e non guardarla sempre dal lato...sinistro)
billy

[/quote]
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Claus72 » giovedì 1 luglio 2004, 17:01

Ciao Billy,

Non ti preoccupare che ci vuole ben altro per innervosirmi, sono famoso per la mia calma...anche se sono altrettanto famoso per essere troppo incisivo nei miei scritti, ci devo lavorare sopra.

Il fatto è che scrivere qui è una cosa talmente impersonale, che risulta impossibile percepire le sfumature della voce, cadenza, gesto eccetera che si percepiscono nel dialogo faccia a faccia, tutto qui. Non ti preoccupare che il mio punto anima è buono, so prenderle dal lato sinistro, in centro e sulla destra.Anche se io e te ci capiamo più per carambola a 3 sponde che non per filotto di prima, non siamo molto dissimili...la grande differenza sta nel numero di plotoni ai nostri comandi: tu hai oltre mezza centuria e parecchi bottini di guerra a tuo credito, mentre io sono ancora sul campo di battaglia cercando di ricavare un bottino sufficiente per potermi adagiare e discorrere allegramente di biliardo con il Cesare.

Un abbraccione
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda billy » giovedì 1 luglio 2004, 17:10

Claus,Ti devo confessare che mi piace tirare una carambola di rimpallo di tre sponde ,con la mia spingo il pallino che si trova a ridosso del castello e anzichè bere... per tutti.... ne ho grattati 12.
billy

l'avversaria si trova a colla al centro di corta...per Te non c'è bisogno che prosegua.
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda Claus72 » giovedì 1 luglio 2004, 17:15

[quote]
Claus,Ti devo confessare che mi piace tirare una carambola di rimpallo di tre sponde ,con la mia spingo il pallino che si trova a ridosso del castello e anzichè bere... per tutti.... ne ho grattati 12.
billy

l'avversaria si trova a colla al centro di corta...per Te non c'è bisogno che prosegua.


[/quote]

Tiro molto bello e spettacolare, anche se probablimente il tuo avversario penserà che hai cannato un raddrizzo in pieno e che hai un fondoschiena unico ;) ...cuando la tiro io pensano che ho cannato un 4 sponde semplicissimo...e che il fondoschiena è identico al tuo
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: robi09041983 e 9 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 10 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 9 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: robi09041983 e 9 ospiti