RSS Facebook Twitter

peso e bilanciatura

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

peso e bilanciatura

Messaggioda clarens » mercoledì 26 dicembre 2007, 2:28

ho appreso che molti giocatori anche di livello professionistico sono tornati ad usare stecche pesano dai 680 gr fino ad oltre 800gr
come nei vecchi biliardi con le buche. devo ammettere che dopo essermi abituato a tenere in mano una stecca così pesante sono migliorato nella colpitura diritta e nel controllo delle bilie, migliorando il mio livello di gioco. vorrei sapere se altri hanno avuto gli stessi miglioramenti e cosa ne pensate.  grazie a tutti
clarens
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 491
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 1:09
Località: Biella

Messaggioda Biagio999 » mercoledì 26 dicembre 2007, 13:40

ecco, non avevo visto questa nuova discussione. Penso che adesso il vento tira verso il peso. Aniello doget - 720 g.  Personalmente gico con una 560 che solo per capriccio proprio oggi ho portato a 590_ Non credo che tutto quel peso possa contribuire a migliorare in maniera determinante. Credo invece che ognuno di noi ha una sbracciata diversa da un altro, per cui adatta il suo gioco o interpreta il gioco col suo braccio. Poi ci sarebbe da aprire una nuova discussione su peso e risposta della stecca, poichè non credo che la stessa configurazione di stecca o di puntale possa avere le stesse reazioni o addirittura migliorarle del tutto opponendo del peso sul calcio. Mi verrebbe da pensare ad un saltatore con l'asta: non è che ad un peso maggiore oppone migliore risposta allo slancio, tutt'altro. Ovviamente tutto è opinabile. Io ho solo dato la mia impressione.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4370
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda effe77 » mercoledì 26 dicembre 2007, 16:48

io da somaro trovo che una stecca tanto pesante sia più difficile da controllare e che la battete tenda a camminare un pò troppo appena si scarseggia un pò l'avversaria. forse può avere dei vantaggi se si è estremamente precisi nella mira, ma non credo che questa sia, a pescindere da tutto, una configurazione ideale

ma davvero aniello gioca con una tecca da 720? chi ve l'ha detto? io pensavo che paoloni col suo 660 fosse già un "peso massimo"

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda Biagio999 » mercoledì 26 dicembre 2007, 20:57

confermo. Aniello gioca con 720g.  me lo ha detto suo padre.

Salentu: lu mare, lu sule, lu ientu _
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4370
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda effe77 » giovedì 27 dicembre 2007, 3:32

mi pare di cascare dalle nuvole. ho sempre creduto che la stacca da birilli non dovesse superare i 700 g, come limite massimo, anzi, tenersi ben al di sotto. ma se la fonte è attendibile tocca fidarsi

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda clarens » giovedì 27 dicembre 2007, 21:00

oltre ad Aniello anche Andrea Quarta gioca con 720 gr di peso, l'unica cosa che non si sà, e che lunghezza di stecca e ideale x il peso, e la bilanciatura.
clarens
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 491
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2007, 1:09
Località: Biella

Messaggioda effe77 » giovedì 27 dicembre 2007, 23:10

io mi fermerei un attimo a riflettere. prima di dire che qusto gioca con una stecca così ecc.. non sarebbe meglio cercare di capire cosa si perde e cosa si guadagna con una stecca pesante o leggera? con puntale rigidoo morbido? eccc

cioè, prendendo una stecca con caratteristiche nella media (tutte) e poi cambiano un parametro alla volta, che succede?

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda mauricir » venerdì 28 dicembre 2007, 0:25

Aumentando il peso non hai bisogno di dare massa nel tiro attraverso la contrazione muscolare del braccio ma puoi usare la massa della stecca stessa....
mauricir
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 666
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 27 marzo 2006, 15:10

Messaggioda Claus72 » venerdì 28 dicembre 2007, 0:37

L'unico problema è...fare il contrario.



Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus

Never give in — never, never, never, never, in nothing great or small, large or petty, never give in except to convictions of honour and good sense. Never yield to force; never yield to the apparently overwhelming might of the enemy.

Winnie Churchill

http://billarymas.blogspot.com
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda effe77 » venerdì 28 dicembre 2007, 13:55

la mia domanda resta li. cosa determinano le singole caratterische delle stecche?

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda paciuli » venerdì 28 dicembre 2007, 14:13

Messaggio inserito da effe77

la mia domanda resta li. cosa determinano le singole caratteristiche delle stecche?


Sono domande che, fatte come le hai fatte tu, non hanno risposta... una stecca più pesante o un puntale più flessibile, in sè, non determinano nulla. Dipende dai materiali di cui sono composte, da chi le usa e come, dalle condizioni del tavolo, naturalmente dalla specialità alla quale si sta giocando... si potrebbe dire facilmente "più peso = più spinta", oppure "più flessibilità = più effetto ma anche più scarto", ma sono considerazioni prive di significato se estrapoliamo queste singole variabili da tutte le altre con le quali interagiscono  :)

--
Enrico

--------------------------
Powered by Immagine
--------------------------

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: Bologna

Messaggioda effe77 » sabato 29 dicembre 2007, 6:06

appunto! tu consideri più variabili contemporaneamente. io propongo di cambiarne una alla volta in modo da poter attribuire con ragionevole certezza a quel cambio le differenze che si propongono. certo che a parità di misure del puntale le caratteristiche di flessibilità o rigidità dipendono dal materiale. se poi la stessa stecca con 2 puntali diversi per materiale ma identici nelle misure la prova lo stesso giocatore (magari bravo!) ovviamente sullo stesso biliardo e in pochi minuti? se poi cambiamo il peso mantenendo il bilanciamento e ripetiamo la prova, sempre con lo stesso giocatore, sullo stesso biliardo e coi 2 puntali di prima, e confrontiamo i risultai? e se andiamo avanti a cambiare altri parametri?

alla fine otteniamo una tabella con tanti risultati.

se a fare la stessa prova fossero tanti giocatori avremmo quello che gli statistici chiamano un "numero statisticamente significativo" di casi presi in esame. alla fine di questo percorso si confrontano le tabelle e si trova che, per dire, il kevlar trasmette più effetto del carbonio, ma anche più scarto, almeno per la maggior parte dei tester, che la stecca leggera da più controllo e più effetto, che il bilanciamento indietro da più effetto, ecc...

non propongo di fare qui una prova rigorosa ma almeno scambiarci le nostre opinioni.

°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo

http://www.claudiorugge.com/
pittore, illustratore, fumettista e scultore

http://jjproduction.blogspot.com/
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12629
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda abbate » sabato 29 dicembre 2007, 19:44

Finalmente qualcuno che propone di fare una verifica statistica ,oppure affidarsi al GURU per sapere qualcosa sulle stecche ?
abbate
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 192
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 14:10

Messaggioda paciuli » sabato 29 dicembre 2007, 19:51

Personalmente non credo che sia una prova fattibile, o meglio credo che i risultati non sarebbero significativi. Tu proponi di cambiare una variabile per volta, io ti dico che non ha senso, poichè dovresti incrociare la variazione di questo parametro con tutti gli altri che sono in gioco, e non avrai mai un dato valido per tutti. Quello che potrai ottenere, tutt'al più, è un qualcosa del tipo "sulla torregiani GT7, mantenendo il peso stabile a 660 grammi, con un cuoietto moori III M ( :D ) e sbracciando morbido, il carbonlegno di marca zenith scarta un po' di più del kevlar"... onestamente non credo che una batteria di centinaia di queste affermazioni, ammesso che ci si prenda la briga di fare dei test seri per metterle insieme, servirebbe a qualcuno... ma è la mia opinione personale ovviamente  :)

--
Enrico

--------------------------
Powered by Immagine
--------------------------

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: Bologna

Messaggioda abbate » sabato 29 dicembre 2007, 23:27

Ciao Enrico ,  scusami se devo dissentire sulla tua opinione.
Non capisco perché non si possa fare dei test su delle attrezzature per giocare a biliardo ,se vengono eseguiti su  delle racchette da tennis e sulle mazze da baseball , ormai li fanno anche sulle lamette da barba ,  strumenti musicali ecc. insomma tutte cose che hanno molto del soggettivo , Questi test  seguono  delle procedure e devono essere fatti da esperti per poter essere significativi e sono a garanzia del consumatore.
Secondo me quelli sulle stecche se sarnno  eseguiti  bene , sono un valido aiuto nella scelta  come  come gia lo sono per  altri strumenti  in altri sport e in altri campi
abbate
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 192
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 14:10

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: filippo2004 e 12 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 13 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 12 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: filippo2004 e 12 ospiti