RSS Facebook Twitter

La concentrazione

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda Mike » mercoledì 19 maggio 2004, 1:48

Ciao Dunhill, benvenuto fra noi.
Questo è il sito più quotato del forum.
www.palazzettodelbiliardo.com
Ciaoooooooo
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda il reverendo » venerdì 21 maggio 2004, 3:31

Nessuno è riuscito a fare una via di mezzo? in qualche modo? (magari moglie e figli tutti che giocano a biliardo....) .. Ovvero... Per giocare a biliardo è necessario sacrificare la famiglia oppure "il resto" ??? .. "ed il gioco si porta via, rotolando la vita mia.. " è proprio vero? diventa per forza una prima o seconda moglie? Io sono un giovine baldanzoso e poco conosco del mio futuro sul panno, vorrei sentire le vostre storie in merito..... tutti casa lavoro e biliardo? o c'è un modo per viverlo diversamente?
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 18:50
Località: Milano

Messaggioda Mike » venerdì 21 maggio 2004, 22:49

[quote]
Nessuno è riuscito a fare una via di mezzo? in qualche modo? (magari moglie e figli tutti che giocano a biliardo....) .. Ovvero... Per giocare a biliardo è necessario sacrificare la famiglia oppure "il resto" ??? .. "ed il gioco si porta via, rotolando la vita mia.. " è proprio vero? diventa per forza una prima o seconda moglie? Io sono un giovine baldanzoso e poco conosco del mio futuro sul panno, vorrei sentire le vostre storie in merito..... tutti casa lavoro e biliardo? o c'è un modo per viverlo diversamente?


[/quote]



Ciao Reverendo.
Sei incerto del tuo futuro?
Puoi sempre andare da un cartomante o chiaroveggente, con poca spesa saprai pure quando diventerai il nuovo campione.
Ma certo che c'è un modo di viverlo diversamente, (vediamo se ti convinco) pensa, se lo acquisti ne puoi fare diversi usi.
Da biliardo per le esercitazioni.
Da tavolo nella camera da pranzo.(sempre se prevedi una famiglia numerosa)
Da scrivania, con un mare di spazio per il Pc e tutte le sue periferiche.
Da letto, con tanto di termostato automatico.
Insomma, se lo porti a casa come parte dell'arredamento, anche la moglie se ne innamora e avrai unito l'utile al dilettevole.
Beato te Reverendo.
Ciaooooooooooo
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda il reverendo » sabato 22 maggio 2004, 4:52

OK.. ho capito l'antifona. Se non sbaglio, mike, il tuo cocktail è fatto così.. " bicchiere con poco ghiaccio, versa 5 secondi di sarcasmo, 2 secondi di humor, 3 secondi di flashback, e una spuruzzata di esperienza... servire freddo, dreanando il ghiaccio, con una ciliegina sul bordo". Ho sbagliato qualcosa nelle dosi? La mia domanda non mi è parsa così assurda, sento che tutti parlate di "cose lasciate per strada", "sacrifici per il biliardo". Volevo solo capire se questa è la strada o se questo è veramente quello che succede a tutti quelli che partono di testa per il biliardo, oppure se magari è solo un modo di dire, un esagerazione, o quant'altro. Io non ho bisogno di sapere quando diventerò il campione del mondo, prima o poi ci arrivo, e non ho nessuna fretta. Mi voglio gustare ogni passo della strada. E ho ancora un pò di gessetti sani da consumare nel frattempo.
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 18:50
Località: Milano

Messaggioda Mike » sabato 22 maggio 2004, 15:51

Ciao Reverendo.
Ma perchè ti vuoi fasciare la testa ancor prima di averla rotta?
Ora sei single a quanto ho capito, per te il futuro si prospetta più roseo.
Oggi le sale da biliardo sono frequentate anche dal gentil sesso, hai l'occasione che aimiei tempi mancava.
Ma non aver premura, consuma molti gessi, (insieme a lei) se son rose fioriranno.

Eccoti alcuni dei sacrifici:

1) Dormire poco. (le bilie dopo una gara continuano a girarti in testa)

2) Per chi si gioca le cifre il sacrificio sarà, fare gli straordinari che non bastano mai.

3) Stare in piedi anche se sei in seduta. (giocatore seduto giocatore perduto)

4) Alto tasso di self-control (per i giovani impulsivi non sai che sacrificio)

5) Adattarsi al biliardo in cui si gioca (c'è ne alcuni che fanno proprio paura)

6) Saper perdere con sportività (ammetto in alcune partite anch'io manco)

Insomma c'è ne all'infinito ma è soggettivo.

Ah dimenticavo, dal cocktail togli i 5 secondi di sarcasmo il barman si era sbagliato, aggiungili tutti in humor.
Ciaoooooooooo
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda il reverendo » sabato 22 maggio 2004, 17:01

:-) L'entusiasmo porta con se ovvie complicazioni, almeno all'inizio. Un pò come il fumo delle gomme alla partenza del gran premio. Mi piace pensare al biliardo, immaginare e fare miliardi di congetture, è il primo gioco che non finisce nel farlo ma continua a girare nella testa e lo porto con me fino alla volta successiva, anche scrivere qui sul forum è un pò come giocare a biliardo in modo mentale. Ti ringrazio per la dritta di "giocatore seduto giocatore perduto" io sono abbastanza alto e dopo 4 ore che gioco sempre in piedi inizio a vedere le stelle, ma forse con gli anni ci farò il callo.
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 18:50
Località: Milano

Precedente


Chi c’è in linea

Visitano il forum: mezzocolpo e 10 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 11 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 10 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: mezzocolpo e 10 ospiti