RSS Facebook Twitter

Come distrarre l'avversario.

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Come distrarre l'avversario.

Messaggioda jerruzzo » giovedì 6 maggio 2004, 22:30

Buonasera a tutti tutti.

Allora, premesso che nel limite della sportività possono essere tirati fuori alcuni truschini (o come volete chiamarli) utili a spezzare il gioco o a mettere una mosca nell'orecchio all'avversario.

Sono cavolate in fondo...cmq sono da provare.

Allora, come ho detto oggi pomeriggio, durante una seduta quando sembra di non poter imbroccare neanke un tiro e l'aversario invece ha delle serie spaventose di riuscita, si può chiedere di andare in bagno (o il time-out in gara) e rilassarsi un attimo, magari facendo la ppImmagine e lavandosi le mani e la faccia.
Ovviamente una cosa del genere si può farla 1 vota, diciamo, ogni 2 ore e mezza,,insomma per rendere più credibile il fatto di andare in bagno.


Una mosca fastidiosa è far cadere il gesso (il proprio) per terra e raccoglierlo con disinvoltura, cioè normalmente e senza chiedere scusa all'avversario.

Un ultima cosa, chiedere il cambio o la pulizia della palla (battente per i birilli, la bianca per il pool),Questa ovviamente si può fare in gara con un arbitro.

***********

Ovviamente non è ke vi cambiano la seduta, ma quando si scontrano delle forze non eccezionali, deconcentrano parecchio.

Sono solo chiccherie...Immagine
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:24
Località: Torino

Messaggioda amanda » giovedì 6 maggio 2004, 22:35

c'e un tizio americano(non ricordo il nome)che ha scritto un libro di piu' di duecento pagine su questi trucchetti meglio detti "mental game"..
appena mi viene in mente il tizio e il libro te lo dico..



Scritto Da - amanda on 06 Maggio 2004  22:35:59
amanda
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 138
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 26 marzo 2004, 21:02
Località:

Messaggioda terminator » venerdì 7 maggio 2004, 1:54

CIAO RAGAZZI BELLA IDEA! CHE NE DITE CHE MENTRE TIRA IL NOSTRO AVVERSARIO CI METTIAMO UN PO' DI GESSO PIU' VELOCEMENTE IN MODO DA CREARE UN BEL RUMORINO? CIAO
terminator
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 282
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 13 novembre 2003, 2:38
Località:

Messaggioda il reverendo » venerdì 7 maggio 2004, 2:47

Quando non me ne entra una giusta cerco di utilizzare i pochi tiri che mi riescono bene come "impianto di risalita". Ovvero dopo il tiro dico "che fortuna che ho avuto" oppure "non avevo in mente precisamente questo", oppure "... beh il boccino non era in programma" etc etc..., Da un lato se me ne entrano un paio di fila la cosa potrebbe almeno fare un pò "bruciare" l'avversario, dall'altro mi fa sorridere questo giochetto e mi aiuta a riprendermi un pochino. Visto che non sono bravo poi, è anche ben più credibile.
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 18:50
Località: Milano

Messaggioda dffmade » venerdì 7 maggio 2004, 6:19

A me una volta in una "Notte del biliardo" è capitato di giocare contro una giocatrice di un buon livello (non voglio fare nomi, ma è romana ed ha un cognome che è per lei un soprannome) che giocava con un perizzoma praticamente inesistente sotto un paio di jeans che avevano la vita a metà natica..!!! Da non tralasciare il fatto che è una bella ragazza.
Se non è distrazione questa?! Morale della favola ho perso 7 a 0.
Peccato che per noi maschietti sia più difficile!!
In ogni caso io ho una tecnica tutta mia: Faccio passare tanto di quel tempo tra un tiro e l'altro che l'avversario si innervosisce molto, ma purtroppo questa è realmente la mia tattica di gioco, se non nfaccio così non faccio più di due palle di fila!!
dffmade
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1700
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2004, 4:44
Località: Milano

Messaggioda Cico » venerdì 7 maggio 2004, 9:30

Il fatto di rallentare o velocizzare il ritmo della partita a seconda del giocatore che ci troviamo davanti può essere un ottima tattica "nevrotizzante" e un po' più "corretta" di quelle da voi citate in precedenza.  :arrossire:  Naturalmente dipende anche dal grado di esperienza e bravura di chi ci troviamo davanti.
Altrimenti, soprattutto quando la partita è in chiusura, dopo il mio tiro cerco di andare a mettermi di fronte al campo visivo del mio avversario ( si sà, le sale sono piccole, la distanza dei biliardi è poca, l'arbitro è sempre in mezzo.... ehe he eeheheee ) e, tenendo la stecca dritta impugnata con una mano sola, la faccio oscillare a destra e sinistra lievemente. Ultimamente mi è capitato di far sbandare e bere 6 punti un prima categoria al suo tiro di chiusura....
:ok:  :shockato:  :fico:
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4957
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda Roby » venerdì 7 maggio 2004, 9:49

Come gia' detto nell'altro argomento, mentre gioco a biliardo seriamente (quindi non applicabile a quando si gioca con gli amici x divertirsi) ODIO profondamente ogni tipo di distrazione voluta, x contro ammiro profondamente quei giocatori che sono corretti e leali.
Se mi capita di arbitrare in qualche gara, e mi capita qualche elemento disturbatore, non esito a richiamarlo con educazione ma anche decisione !
Quindi occhio ragazzi ...
sono un po' deluso da questa cosa pero' ...
piu' che deluso amareggiato (non sorpreso xche' se ne vedono di tutti i colori in giro...)
Concludo affermando che un bravo giocatore si distingue anche e soprattutto per l'onesta' durante il gioco!

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 10:40
Località: Milano

Messaggioda jerruzzo » venerdì 7 maggio 2004, 10:09

Personalmente, comunque, l'unico modo per rimettermi in sesto, è solo una lavata di faccia in bagno e niente più...
Le mie sedute sono tra le più silenziose in assoluto.
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 17:24
Località: Torino

Messaggioda Stelvio » venerdì 7 maggio 2004, 10:48

In un'altra parte del forum avevo sollevato il problema circa chiedere o meno scusa per un tiro "fortunoso". Si è sollevato un coro di "puritani" che inneggiavano alla vincita onesta, che dispiace realmente vincere di fortuna, ecc. In questa discussione troviamo "mezzucci" per distrarre l'avversario, innervosirlo, ecc. pur di vincere ..... ! ragazzi, un pò di coerenza per favore !Immagine
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 14:13
Località: Pavia

Messaggioda billy » venerdì 7 maggio 2004, 11:09

"Liftato"
Giro a tutto biliardo,scarico su battente un'energia pari ad un tre passate ma...
la stecca inclinata,l'attacco iniziale fra il baricentro e il centro di gravità con poco taglio contro,la decompressione sul calcio con mano che si chiude durante il colpo e la meccanica in alzata in fase finale
mi permettono una corsa di avversaria breve di poco oltre i birilli e la battente in angolo opposto.L'avversario trasale,è intimorito,assalito da dubbi e perchè.Migliore introiettazione di fattori deconcentranti la può fornire solo l'avversario di dffmade.
billy
P.S.
se però state giocando soldi e qualcuno vi sta rapinando...infilategli una boccetta di valium nella bevanda.


Scritto Da - billy on 07 Maggio 2004  11:34:55
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 13:56
Località: Lonato

Messaggioda dffmade » venerdì 7 maggio 2004, 15:03

Billy avrò riletto una decina di volte il tuo post, ma giuro che non ci ho capito veramente un'accidente!!!!!!! E' cambiato così tanto l'italiano in due mesi???
dffmade
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1700
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2004, 4:44
Località: Milano

Messaggioda il reverendo » venerdì 7 maggio 2004, 15:23

Per quanto mi riguarda, tengo giustamente a specificare, che questi mezzucci li uso solo tra amici amici, con cui gioco sempre, e mai farei nulla di simile in gara o con una persona che non fosse amica. Fanno parte del gioco delle parti, motivate dal fatto che quando si perde una sera 7 a 0 poi si viene presi in giro per un mese. La correttezza va bene, però è anche un gioco.. e quindi un pò di malizia fatta con eleganza in alcuni casi rende il gioco anche psicologico e non solo tecnico. Ritengo che giocare tra amici e tra estranei o in gara sia molto differente. E penso che, con una correttezza di fondo, ci si possa sempre divertire senza per questo "barare". Vedo infatti molte sfumature tra il restare in silenzio di tomba per tutta la partita senza proferire un suono e tirare dei super pirat sul tavolo mentre l'avversario sta tirando. Sempre tra amici questo, ovviamente, e niente mai mentre l'avversario sta per tirare o sta pensando al tiro. Visto che però è nata la discussione... a questo punto cosa pensate voi? "mezzucci con tutti, mezzucci ma non in gara o mezzucci solo tra amici?". Larga è la foglia, stretta è la via, ho steccato e non ho preso neanche la mia.
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 18:50
Località: Milano

Messaggioda Claus72 » venerdì 7 maggio 2004, 15:48

Ciao "people"

Per quanto mi riguarda sono schizzinosissimo sul comportamento in gioco, amichevole e non...io per norma do avvertimenti, molto educatemente e in modo pacato, a chi non mi conosce e tiene uno di questi comportamenti di disturbo  mentre giochiamo...tranne per il classico "vado in bagno", lì concedo il beneficio del dubbio   :D , se l'avversario sussiste semplicemente smonto la stecca e smetto di giocare.
Come dissi molto tempo fa: il tuo comportamento in gioco riflette la tua personalità, i tuoi schemi etici sono invariabili e hanno incidenza nel tuo comportamento al tavolo.
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3121
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Mike » venerdì 7 maggio 2004, 22:53

Salve a tutti.
Usare metodi di disturbo per smontare l'avversario è un'arma a doppio taglio.
Personalmente nel gioco sono corretto e leale, di certo non cambio il mio atteggiamento imitando la melina dell'avversario (ne soffrirebbe doppiamente) mi limito nel chiuderlo in un gioco di messa continua, senza cercare soluzione per concludere al più presto la partita, (ecco dove si sbaglia) tanto paga lui.

PER CICO
(dopo il mio tiro cerco di andare a mettermi di fronte al campo
visivo del mio avversario)
Ma tu giochi con il casco integrale???

Ciaoooooooo
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda amelie » sabato 8 maggio 2004, 10:44

Una sola parola..... vergogna!!!!!Immagine
Concordo in pieno con Stelvio!!!
Concentratevi sul vostro gioco invece di pensare a certe str.....e!!!
E poi..... credete che il vostro avversario non si accorga di questi mezzucci??!! Sono storie vecchie come il mondo!!!
Sono convinta che se fate un ripassino delgi eventi sono più le volte che vi siete distratti voi per cercare di distrarre l'avversario!!!!
Meritereste un sacco di mazzate!!!Immagine
Ciao a tutti!!



Scritto Da - amelie on 08 Maggio 2004  10:47:34
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 14 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 15 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 14 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 14 ospiti