RSS Facebook Twitter

coppia o singolo?

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

coppia o singolo?

Messaggioda Biagio999 » venerdì 2 settembre 2005, 14:27

La lettura dell'ultimo post sul filotto, in particolare riferimento alla scelta di tiro sulla biglia proposta da Infinito, mi suggerisce di lanciare questo sondaggio. Penso che le scelte di tiro non sono solo dettate dalla conoscenza tecnica, dalla capacità esecutiva, ma sopratutto dal gioco che si esegue. Per conto mio, contrariamente a quanto pensavo quando ero più giovane, mi sento un giocatore piu portato per la coppia. Ritengo che sia piu facile giocare in coppia che in singolo, perchè in coppia oltre ad accettare suggerimento del compagno si limita il gioco a scelte di tiro più attendistiche, quasi mai azzardate, che alla lunga pagano, voi che ne pensate? Ovviamente escludiamo sin da subito la coppia che non va daccordo e prendiamo in considerazione una coppia + o - affiatata_

Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda martille » venerdì 2 settembre 2005, 14:30

Sono per il singolo. In coppia durante la pausa mi distraggo e spesso esco (mentalmente) dalla partita.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Cico » venerdì 2 settembre 2005, 14:34

Anche io voto il singolo.

Giocando in coppia faccio fatica a scaldarmi e soprattutto, se capita di non tirare per un po' perdo la concentrazione....
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4947
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda federicodellestelle » venerdì 2 settembre 2005, 14:45

in coppia bisogna autolimitarsi perchè è difficile riscaldarsi ed entrare in partita, perciò, anche le esecuzioni di modesta difficoltà possono essere impegnative. Poi la partita ha i suoi momenti e deve essere interpretata soggettivamente, non sempre il tiro attendista è il migliore, dipende dall'avversario, ad es., avversario facilmente irascibile se posso mi gioco i punti di rimpallo, oppure, se si lascia sotto sparo una botta sperando di far aprire il castello ecc. Se il mio avversario è un tecnico e un metodico e calmo, sono c...i, cerco di variare le soluzioni di gioco per spiazzarlo nelle risposte.
federicodellestelle
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 821
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 15 novembre 2003, 12:03
Località:

Messaggioda blackout » venerdì 2 settembre 2005, 15:18

Il bello della coppia, almeno per me, é che sto giocando male... il gioco del compagno, se non segue le mie orme, mi porta sulla retta via... Amen  :ferito:

by Zio Paolino
blackout
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 194
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 8:29
Località: Ferrara

Messaggioda amelie » venerdì 2 settembre 2005, 15:26

Dal punto di vista di semplice e difficile credo che lo sia di più giocare in coppia. Premesso il grosso affiatamento il gioco di coppia offre più distrazione, è più difficile come ha detto qualcuno scaldarsi.

Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda Stefano L. » venerdì 2 settembre 2005, 20:34

Noi carambolai non abbiamo questo problema, ma ..........................
Stefano L.
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1613
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 8 marzo 2005, 15:02
Località:

Messaggioda Stefano L. » venerdì 2 settembre 2005, 23:37

.......ne abbiamo tanti altri !  Eh !
Stefano L.
Non connesso
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1613
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 8 marzo 2005, 15:02
Località:

Messaggioda infinito » sabato 3 settembre 2005, 8:00

preferisco il gioco singolo, anche x il mio carattere che nn e molto consono al biliardo...purtroppo son molto istrionico :P  :P  :P
pero quando si gioca in coppia e succede spesso che ci sia unp piu bravo dell'altro, bisogna avere o molta stima di chi hai cm compagno,senno ogni consiglio che si da vien preso sempre a ca22o...e scusate il termine....
pero e bello giocar a coppia, xche si e piu aperti alla discussione, e nn solo quando si e nei guai con delle brutte palle, ma anche quando ci son tiri cosidetti normali...xche credo che se io tiro un tiro e il mio avversario so che con la posizione che gli lascio riesce cm minimo a metterci in crisi col tiro successivo xche il nostro compagno nn e in palla o soffre quel determinato tiro...allora bisogna cambiar tiro ..insomma si deve aver comunicazione aperta al 100% con il compagno...
infinito
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 763
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 10 novembre 2003, 2:12
Località: Lanciano

Messaggioda Biagio999 » sabato 3 settembre 2005, 10:39

Infinito _____ la secomda parte del tuo intervento è la migliore. Sapersi confrontare col compagno vuol dire anche sapersi misurare con le proprie conoscenze tecniche esecutive, anche e forse sopratutto rapportate in quel momento.
Secondo me, dire di non accettare la coppia equivale a non conoscersi oppure conoscere i propri limiti e aver paura di mettersi in discussione.
La coppia aiuta a crescere_
bye all

Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda kospe » sabato 3 settembre 2005, 13:56

Buondì, ho iniziato da poco a giocare un po' seriamente in un circolo che ho iniziato a frequentare da un paio di settimane...ho effettuato partite da solo e partite in coppia con chi sa giocare molto meglio di me...alcune cose non mi piacciono del gioco in coppia:

Primo: non mi piace la regola (non so se la usano solo qui o è la regola standard del gioco di coppia) secondo cui, dopo che ha giocato il tuo compagno, bisogna aspettare che l'avversario faccia punti per poter tirare...

Secondo: io sono un principiante, però non sono uno stupido, la mia testa ce l'ho e la so usare per giocare...ma mi trovo spesso in soggezione in quanto il mio socio, magari più in gamba, mi dice tira così prendila di lì, effetto di qui, colpo così, e io magari avevo idee diverse in testa...preferirei che in questi casi (ed è un po' un messaggio da parte di un principiante per chi invece sa giocare bene) mi lasciassero giocare e mi dicessero DOPO la loro opinione....

Quindi, preferisco di sicuro il gioco singolo...magari col tempo capirò anche i vantaggi del gioco di coppia...

Un saluto
kospe
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 63
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 5 aprile 2005, 1:46
Località: Genova

Messaggioda amelie » lunedì 5 settembre 2005, 9:55

Il fatto che tu abbia iniziato da poco a giocare giustifica in parte il tuo post!
A proposito... benvenuto!
Ora io non conosco il tuo livello di gioco ma credo che se hai iniziato da poco non sarà sicuramente alto! Correggimi se sgaglio.
Se giochi in coppia con uno più forte ricordati sempre una cosa... hai tutto da imparare! La tua testa di suggerisce altro? Cancella tutto, esegui come ti è stato indicato e poi magari chiedi il perchè la tua scelta non andava bene! Penso che anche tu giochi per imparare e... per vincere! Se la tua scelta viene scartata vuol dire che non ti serve ne per il primo ne per il secondo motivo!
Essere umili a questo gioco è la cosa più importante e la prima che ti serve per crescere..... può essere seccante e umiliante in principio ma mandato giù qualche rospo, vedrai che comincerai ad apprezzare e a capire il perchè di certi suggerimenti che a te sembrano tanto assurdi!
Un bacione!

Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda martille » lunedì 5 settembre 2005, 10:01

Non sono completamente d'accordo con Amelie, in partita sei concentrato sul gioco, se hai uno che ti sta lì a dire di continuo fai così e fai colì impazzisci. Chi ti vuole insegnare lo fa in un momento dove ti disponi ad imparare, poi, se una ha difficoltà il consiglio lo chiede, altrimenti ci si rinco---onisce e non si capisce nulla.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda bb » lunedì 5 settembre 2005, 10:50

Messaggio inserito da martille

Non sono completamente d'accordo con Amelie, in partita sei concentrato sul gioco, se hai uno che ti sta lì a dire di continuo fai così e fai colì impazzisci. Chi ti vuole insegnare lo fa in un momento dove ti disponi ad imparare, poi, se una ha difficoltà il consiglio lo chiede, altrimenti ci si rinco---onisce e non si capisce nulla.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.


D'accordo con te Martille.
Io personalmente preferisco il singolo in quanto mi da la possibilità giocando da solo e quindi di tirare sempre dopo il tiro del mio avversario, di poter recuperare nel caso io stia perdendo o di in ogni caso portare avanti una MIA STRATEGIA di gioco: ciò mi consente di controllare l'avversario e quindi avere sempre una tattica che IO DECIDO.
Tante volte in coppia ti fai un mazzo a costruire gioco e poi il tuo socio rovina tutto o viceversa:
Preferisco quindi prendermi le responsabilità del tiro da solo e non dovermi così giustificare per un MIO errore...e poi parliamoci chiaro quando il tuo socio sbaglia...ti girano un po'..e se sbagli tu.. girano a lui.
Ciao
BB
bb
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1040
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 novembre 2003, 17:17
Località: Milano

Messaggioda amelie » lunedì 5 settembre 2005, 10:53

Certo, io parlavo di coppia x imparare....... Certo che se si va a fare una gara in coppia la stima e l'affinità deve essere collaudata altrimenti si rischia di fare un patatrac gigante e di innervosirsi fuori misura.
Poi naturalmente bisogna vedere la disponibilità di quello più forte, mi deve motivare le scelte e farmi capire perchè la sua è meglio della mia...... altrimenti non mi serve a nulla!
Io ho giocato ogni tanto in coppia con una prima del mio csb, durante una partita, doveva tirare lui, è venuto li da me e mi fa.... secondo te, meglio così... o così.... io l'ho guardato allibita, gli volevo dire "ma quello forte sei tu, lo vieni a chiedere a me?????" ma gli ho dato la mia versione...lui ci ha pensato un po e ha detto.... ok! Bella soddisfazione no? Quella partita l'abbiamo persa  :)  ma per due minuti mi sono sentita troppo orgogliosa!!!! Qualche rospo in cambio di questo... secondo me vale la pena!

Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: sauale e 16 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 17 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 16 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: sauale e 16 ospiti