RSS Facebook Twitter

Serie o un tiro ciascuno ?

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda lupomarino » martedì 30 agosto 2005, 14:09

...Giocare a tutte le specialità..... bhe... questo probabilmente sarebbe tempo impiegato bene!...

Esatttttto!! Immagine
lupomarino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1038
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 9:30
Località: Inzago

Messaggioda Spiderman » martedì 30 agosto 2005, 16:04

Se posso dare la mia opinione non vedo molto senso nei sondaggi comparativi tra le varie specialità. Fortunatamente è passato i tempi delle lunghe discussioni su quale sia la specialità più bella o difficile, e in linea di massima siamo giunti alla conclusione più giusta, cioè che ogni specialità è difficile a suo modo, dipende dal livello in cui la si gioca. Ogni tanto esce fuori l'umana tendenza a cosiderare il proprio gioco un pelino più... rispetto agli altri, e ad ogni osservazione fatta da un giocatore chi pratica altre specialità avrebbe in mente mille motivazioni per confutarla. Questo è un vicolo cieco, o una coperta corta, o un gatto che si morde la coda. Lo stesso concetto, visto da due punti differenti, ha due risposte opposte e giuste entrambe.

Esempio: Il Pool è più difficile perchè ogni tiro potrebbe essere l'ultimo.
Oppure: Il Pool è più facile perchè se fai tutto giusto l'avversario non può replicare.

        I Birilli sono più difficili perchè l'avversario comunque dopo tira.
        I Birilli sono più facili perchè ho comunque la possibilità di andare al tavolo.

Dipende dai punti di vista, è come fare una gara tra un centometrista e un maratoneta.
Poi va da sè che nessuno di noi conosce le altre specialità al pari della propria, quindi non abbiamo elementi sufficienti per opinioni di tipo comparativo. Ci vorrebbe un Cifalà che gioca a Pool come Reyes, a Carambola come Blomdahl e a Snooker come Hendry (perchè a parer mio il livello dev'essere quello, non basta uno che tira due steccate di quà e due di là...). Quello si, sarebbe attendibile. Ma su questo Pianeta non credo si possa trovare.
Spiderman
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2020
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 maggio 2004, 11:32
Località:

Messaggioda Roby » martedì 30 agosto 2005, 16:51

Giusto Efren, sarebbe come se un atleta ci cimentasse nei 100 metri e poi facesse anche la maratona ... e magari tentasse anche gli 800 ad ostacoli ... dopo aver disputato i 200 metri.

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 9:40
Località: Milano

Messaggioda amelie » mercoledì 31 agosto 2005, 7:40

Salve ragazzi!
Visto che ieri ho avuto la possibilità di porgere qualche domanda a Gustavo Zito, potevo mancare di fargli proprio questa??????
Certo che no!
La sua risposta mi ha lasciato mooooolto stupita ma ve la riporto pari pari e poi lascio a voi i commenti:
Domanda: Tu (ormai si è instaurata una certa confidenza tra di noi... :D  :P  ;) ehehheh) che ti sei cimentato nelle varie specialità pool, snooker, birilli, pensi si possa fare un paragone tra le varie tipologie di gioco e stabilire quale è più difficile e quale meno?

Risposta: Certamente! Io sono nato dal pool, ho giocato ai 5 birilli e ho provato anche lo snooker. Senza dubbio per me la specialità più difficile sono i 5 birilli. La difficoltà sta proprio nel fatto che si fa un tiro a testa. La serie ti da la possibilità di restare più concentrato, il tiro successivo è sempre come te lo aspetti perchè lo crei tu a meno che non sbagli. A 5 birilli non è mai così.
Tecnicamente le difficoltà sono più o meno le stesse, non è vero che a pool o a snooker si deve essere tecnicamente più preparati. Certi tiri del pool sono compensati dal gioco di sponda all'italiana che è molto complesso.
Se dovessi stilare una classifica delle specialità metteri i birilli al primo posto, a seguire la carambola, lo snooker e il pool.

Questo in sunto il suo commento!
Un bacione a tutti!

Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 18:53
Località: vicenza

Messaggioda sinonparet » mercoledì 31 agosto 2005, 8:10

e se lo dice lui, c'è da crederci!
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda Biagio999 » mercoledì 31 agosto 2005, 9:11

intanto do il bentornato a sinonparet, più volte acclamato a gran voce nel forum.
Poi, Amelie, grazie per il servizio che hai reso a tutta la commanity.
Mi sorprende il tuo stupore....... La classifica stilata da Zito è ,oltretutto, lo specchio dell'entità del gioco nelle varie specialità.
Più il gioco è difficile, meno è giocato, perchè il gioco è divagazione.

bye all


Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda Stelvio » mercoledì 31 agosto 2005, 9:14

e brava la nostra inviata speciale !!! Dove l'hai incontrato ? (se non è violazione della privacy)

Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 13:13
Località: Pavia

Messaggioda Roby » mercoledì 31 agosto 2005, 9:32

Stelvio Stelvio ... non leggi attentamente i post altrimenti lo sapresti dove Amelie ha incontrato Zito ... dai sto scherzando ...

Amelie, ottimo lavoro, brava davvero, sei riuscita a non cadere nella banalita' proponendo poche ma interessanti domande.

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 9:40
Località: Milano

Messaggioda Biagio999 » mercoledì 31 agosto 2005, 9:32

Stelvio _____ andrò ancora una volta controtendenza...... il tuo avatar adesso è diventato troppo comune. L'altro era ormai anche troppo personalizzato. Ti distingueva. Fai tu

bye all

Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4368
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda Stelvio » mercoledì 31 agosto 2005, 10:30

ehi Biagio, lo fai apposta ?
Mi hai stuzzicato ed ho cercato negli avatar disponibili ..... ho trovato il diavoletto, simbolo del GRANDE MILAN .
Ciao

Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 13:13
Località: Pavia

Messaggioda Stelvio » mercoledì 31 agosto 2005, 10:44

Chi mi aiuta a proposito di avatar ?
Ne ho solo 1 in lista e cercando di fare un upload mi becco il messaggio
Hai raggiunto il limite di Avatar selezionabili, se ne vuoi uno nuovo,
rimuovine qualcuno dalla tua lista... Grazie.

Cosa succede ? Grazie a chi mi da una mano.
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 13:13
Località: Pavia

Messaggioda sinonparet » mercoledì 31 agosto 2005, 11:34

Messaggio inserito da Biagio999

intanto do il bentornato a sinonparet, più volte acclamato a gran voce nel forum.

Più il gioco è difficile, meno è giocato, perchè il gioco è divagazione.

bye all


Biagio


Ringrazio Biagio per il  Bentornato.

Bella riflessione quella sul gioco... Immagine
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda luigi » mercoledì 31 agosto 2005, 12:33

Ma sulla quale i vari Claus, Gianni, Efren e altri avranno parecchio da eccepire, anche per motivi storici.

Inoltre, se i birilli sono tanto difficili, com'è che i vari Blomdhal, Sjorup e qualche altro, pur provenendo da altre discipline "inferiori", vi si sono cimentati con discreti risultati, mentre i "nostri" quando hanno fatto l'inverso hanno rimediato solo figure barbine? Non da ultimo lo stesso Zito con lo snooker (e non era neanche la prima volta che ci provava e non ha nemmeno giocato con quelli veramente forti)? Probabilmente si darà la colpa alla formula, ma sta di fatto che i Mondiali di Biatlhon li hanno sempre vinti i carambolisti e anche questa è... Storia.

Il Campionato Europeo a squadre non l'ha mica vinto una squadra... francese?

Sarà, ma mi sembra che si facciano più discorsi "campanilistici" che non "tecnici".
luigi
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1392
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 4 marzo 2004, 23:48
Località:

Messaggioda martille » mercoledì 31 agosto 2005, 12:44

Messaggio inserito da Biagio999

intanto do il bentornato a sinonparet, più volte acclamato a gran voce nel forum.
Poi, Amelie, grazie per il servizio che hai reso a tutta la commanity.
Mi sorprende il tuo stupore....... La classifica stilata da Zito è ,oltretutto, lo specchio dell'entità del gioco nelle varie specialità.
Più il gioco è difficile, meno è giocato, perchè il gioco è divagazione.

bye all


Biagio

Sinceramente questo ragionamento non mi trova affatto d'accordo, io credo che la diffusione di un gioco più che un altro sia un fatto di usi e costumi e non di difficoltà. Per quello che dice Zito è sicuramente vero ... per lui. Specie quando si parla di psicologia si va sul soggettivo ed una cosa vera per l'uno è falsa per l'altro. Io resto della mia convinzione iniziale, è improponibile definire quale gioco è più difficile, ogni gioco ha le sue difficoltà.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda Spiderman » mercoledì 31 agosto 2005, 13:22

Io rimango dell'opinione che se, come ha detto Zito, le difficoltà tecniche sono più o meno le stesse, la questione su quale specialità sia la più difficile non si può porre. Il parere del grande Gustavo, pur autorevole, è comunque l'opinione del migliore di tutti in uno dei giochi, che però, pur avendo tentato, non è riuscito (perchè secondo me nessuno ci riuscirebbe) ad affermarsi anche negli altri. Nel mio post precedente sostenevo che ci vorrebbe un "fenomeno multi-disciplinare" per esprimere un'opinione attendibile, semplicemente perchè, se non la si porta al livello massimo (o quasi), non credo si possa riconoscere la vera difficoltà di una disciplina. In questo caso, Gustavo è il recordman del mondo di maratona, ma corre i 100 e i 1500 ben lontano dai massimi livelli. Per raggiungere il livello di Zito equiparato allo snooker ci vogliono molti anni, e molti "147". Così come nel pool, uno Zito potrebbe essere uno che chiude più di 10 partite di fila a palla 9. Lo stesso nella carambola. Magari facendo la stessa domanda a Reyes ti risponde che è più arduo alzarsi dalla sedia dopo mezz'ora e entrare subito in partita, piuttosto che eseguire comunque un tiro al minuto. Il suo sarebbe comunque un punto di vista opinabile, perchè ha battuto Strickland, ma non Maggio o Blomdahl.
Spiderman
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2020
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 maggio 2004, 11:32
Località:

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: canbartu, leosam e 8 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 10 utenti connessi :: 2 iscritti, 0 nascosti e 8 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: canbartu, leosam e 8 ospiti