RSS Facebook Twitter

Scelta tiro

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Scelta tiro

Messaggioda Falcohap » giovedì 22 gennaio 2004, 10:22

Spesso si dice che la scelta del tiro è fondamentale per divenire un buon giocatore, quindi cerchiamo di capire insieme ad esempio il perchè è meglio, in una determinata occasione, effettuare uno striscio che un giro e perchè per lasciare una determinata rimanenza bisogna colpire con colpo sotto o con colpo in testa.
Mi rendo conto che ho toccato un'argomento difficile, ma forse man mano che si sviluppa la discussione tutti possiamo scambiarci consigli.
Falcohap
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 52
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 8 novembre 2003, 12:04
Località:

Messaggioda marco 49 » martedì 17 febbraio 2004, 17:03

Ciao Falcohap, è un argomento interessante il tuo e, purtroppo, spesso trascurato a favore di tanta "tecnica". Spesso una felice scelta di tiro ti salva la partita molto più di tanti "massè"  ;)
E' questo il motivo per cui si dice giustamente che un giocatore di esperienza spesso può batterne uno tecnicamente più forte di lui ma meno scafato.
Direi che la scelta del tiro dipende solamente da una cosa: devi scegliere il tiro che "per te" (quindi la scelta è assolutamente soggettiva) ha maggior probabilità di riuscita.
Ti chiedi perchè è meglio un giro o uno striscio....la risposta è: se sai tirare bene "quel" giro e pensi di avere l'80% di probabilità di fare punti e copertura, tira il giro. La finalità di un tiro (io parlo da giocatore di "italiana" e "goriziana") non è semplicemente quella di fare punti; ma quella di fare una tremenda copertura....passando possibilmente per il castello  :)  :) . Il segreto di un buon gioco è tutto quì. Quindi...inutile cercare il colpo "strappaapplausi" se il risultato dev'essere quello di rimanere sotto filotto a spingere! Un esempio:
Sei a 90 pari in una partita ai 100; tocca a te, puoi tirare un difficile tiro di chiusura...lo tiri...fai magari 6 punti e resti sotto filotto. L'altro tira e vince. Se non eri sicuro di quel tiro non dovevi farlo. Se avessi scelto un buon tiro di difesa forse l'altro avrebbe lasciato la chiusura facile a te il tiro dopo. Concordi? Mi sono sempre stupito del fatto che in tanti libri di "tecnica" si parli di taglio, sfaccio, giro, bricolla, garuffa....e chi più ne ha più ne metta e quasi mai di tiri di difesa!
marco 49
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 17 febbraio 2004, 16:38
Località:

Messaggioda marco 49 » martedì 17 febbraio 2004, 19:31

p.s.
ovviamente io predico bene e razzolo male: se c'è da fare un tiro "impossibile" non resisto...devo farlo!  :) . Ma anche perchè spesso si gioca per divertirsi tra amici.
Il difficile è non pèrenderla come abitudine e fare la fesseria quando sei in gara  ;)
marco 49
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 17 febbraio 2004, 16:38
Località:

Messaggioda federicodellestelle » martedì 17 febbraio 2004, 21:16

forse esagero un pò, tant'è che da quando non faccio più gare e gioco al massimo per diletto, sono diventato un garibaldino, scelgo sempre il più difficile. Se vuoi però MIGLIORARE il tuo gioco (ovviamente dal lato scelta del tiro) ti posso dire che parlando con qualche professionista, più di uno mi ha detto che la scleta del tiro è dettata da due fattori : 1 il pallino (la posizione del); 2 dal tuo avversario. In merito alla prima, non basta che dal tuo tiro il giocatore avversario giochi impallato, è necessario che giochi scomodo o che non giochi il tiro più semplice perchè oltre che impallato col castello, ha difficoltà anche per la posizione del pallino. In merito al n.2, invece, devi capire quale tiro il tuo avversario gioca male e impallarlo di conseguenza. In un torneo, ormai risalente a più di 10 anni fa, incontrari un giocatore eccezionale che di prima, ma soprattutto a tre sponde non perdonava mai. Con me ha perso perchè di prima non perdonavo nenche io (l'ho punito le volte in cui si è lasciato scoperto), inoltre, ho cercato di non lasciargli mai un tre sponde, vedendo, tra l'altro, che il suo punto debole (almeno su quel biliardo) era la garuffa. Lo so quello che pensi, scrivere un post è più facile di applicare quanto si è scritto. Hai perfettamente ragione, nè queste sono cose che puoi insegnare. Che dire.... rifletti due volte prima di tirare e tira sempre (a mo' di allenamento) il secondo tiro che ti viene in testa, mai il primo.
Qualora riuscissi ad apprendere quello che ho detto, vedrai, però, che il biliardo ti darà qualche soddisfazione in più rispetto a quanto magari già non ottieni.
federicodellestelle
Non connesso
Utente Zen
 
Messaggi: 821
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 15 novembre 2003, 11:03
Località:

Messaggioda dffmade » mercoledì 18 febbraio 2004, 2:03

Magari non c'entrerò nulla in questo forum, ma mi piacerebbe fare ub excursus per i giocatori di pool.
Qual è il tiro più giusto a pool? Chiaramente il più semplice!
Guarda l'uscita per la palla successiva, controlla se è possibile tirare agevolmente la terza palla e pensa più o meno alla quarta. considera se nel primo tiro smuovi altre palle. calcola cosa può succedere nel tiro successivo. dopodichè valuta il tiro più semplice. se una minima cosa ti lascia turbato o non la puoi calcolare con precisione tira una bella difesa! non farti preoccupare dalle palle "dritte in buca", vedrai che una uscita la trovi di sicuro.
Per come la penso io la cosa difficile in una partita è solo il primo tiro. se esci bene sulla prima palla non hai bisogno nè di effetti, nè di colpi im testa, nè di retrò. con un bel colpo in pancia (una volta uscito bene sulla prima palla) puoi chiudere la partita, basta usare un pò gli angoli di battuta.
pensa molto e gioca con la testa, tanto le palle le sai imbucare, altrimenti non giocheresti a pool!!!
ciao!!
dffmade
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1700
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2004, 3:44
Località: Milano

Messaggioda Falcohap » mercoledì 18 febbraio 2004, 16:43

Concordo, ero indeciso se lanciare questa nuova discussione, infatti per un pò è rimasta là ... a dormire... però la mia voleva essere una spinta a riflettere che non sempre basta contare e fare il tiro per sentirsi soddisfatti ma spesso ti rendi conto che forse era meglio tirare in modo diverso. Ma quale scelta fare? riflettiamo un pò tutti e diamoci da buoni amici dei consigli validi. Ad esempio quando le biglie sono nello stesso lato (battente 10 lunga 15 corta) e si guarda buca  io tiro con effetto a dx mirando all'orlo interno dell'avversaria cosi da produrre una copertura angolo-angolo. Certo ci vorrebbe anche un conteggio per effettuare una determinata rimanenza? forse Claus ci può illuminare visto che nel gioco di carambola il controllo della tua biglia è fondamentale. Per federico proverò a mettere in pratica i tuoi consigli, veramente.
Falcohap
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 52
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 8 novembre 2003, 12:04
Località:

Messaggioda Claus72 » mercoledì 18 febbraio 2004, 17:36

Ciao a tutti

Grazie per la considerazione Falco, anche se non sono sicuro di essere molto d'aiuto visto che come giocatore di 5 birilli sono sempre stato piuttosto mediocre.
In quanto al controllo della biglia che posso dire: ci sono tante cose da prendere in considerazione...comunque di una cosa mi rendo conto: alla carambola teniamo conto dell'angolo di inclinazione della stecca per determinati tiri, per quel che ricordo all'italiana nessuno mi ha mai detto niente su questo fattore, anzi, si tendeva ad insegnare che era assolutamente da evitare. Il fatto è che molte volte l'elevazione della stecca puó far possibili tiri che non sembrano fattibili a prima vista, tipo la posizione che hai descritto dove si cerca un giro ma le biglie sono dritte verso l'angolo con un rimpallo quasi sicuro, se la distanza della biglia obiettivo dall'angolo è superiore a 3/4 di diamante elevare la stecca a 10/15 gradi e colpendo in pancia con un pelo d'effetto contrario si riesce a ottenere il giro e copertura angolo-angolo.

Spero sia questo il genere di risposta che cercavi.

Salutoni, Claus

Scritto Da - Claus72 on 19 Febbraio 2004  00:37:02
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Falcohap » mercoledì 18 febbraio 2004, 20:40

perfetto Claus, era proprio quello che volevo sapere e che nel mio piccolo ho sempre cercato di fare, ma dicci un pò che cosa possiamo prendere dalla carambola per il controllo della ns, mi spiego meglio vedo spesso in alcuni tiri della tua specialità applicare il c.d. angolo 50 anche con la ns dopo aver colpito l'avversaria, è proprio così ed è valido solo in quel caso. Carambolisti (si dice così?) aiuto.
Falcohap
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 52
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 8 novembre 2003, 12:04
Località:

Messaggioda Claus72 » giovedì 19 febbraio 2004, 13:12

Ripeto che non so quanto della carambola si possa applicare all'italiana: le filosofie di gioco sono così diverse...All' italiana (o goriziana) si tratta l'avversaria con massima precisione e si posiziona la battente "a zone", nella carambola è l'esatto contrario: si presta tutta l'attenzione alla traiettoria della battente e si posiziona l'avversaria in una zona favorevole per il seguente tiro.
Questo ci offre un ventaglio di tiri molto ampio, non solo possiamo scegliere, ad esempio, tra giro o girone ma possiamo anche tirarlo con diverse combinazioni di quantità di palla, forza ed effetto...tutto dipende da dove è e dove vogliamo portare la prima biglia (alla carambola si può giocare indistintamente sull' avversaria o sul pallino). All'italiana le opzioni sono più limitate per quanto l'obiettivo (il castello) è sempre nella stessa posizione, questo riduce considerevolmente le tue possibilità e allo stesso tempo fa il gioco interessante, visto che devi ragionarci parecchio sopra per trovare la miglior soluzione.
Analizziamo la posizione qui sotto(non badate ai puntini...non è il miglior diagramma che si possa fare ma è quello che abbiamo a disposizione  ;) )
---------------------------------
.........O[/font id=yellow]


.........O

...[color=red]O

---------------------------------

OPZIONE 1- Giocare sulla gialla finissimo e di misurissima per non allargare troppo l'angolo di uscita, colpo in testa e senza effetto per entrare all'angolo sulla sponda corta. Non è un tiro facile ma molti giocatori riescono a farlo senza sforzo, dal mio punto di vista il problema è che non si riuscirebbe a inanellare una serie (almeno non in maniera agevole) visto che la misurissima porterebbe a fermare la battente dietro la rossa e la gialla presa fine si scosterebbe di ben poco dalla sua posizione attuale, quindi le opzioni per il tiro seguente sarebbero poche.
OPZIONE 2- Giocare il girone sulla gialla cercando di farle fare il traversino e portarla sulla fascia inferiore del biliardo (dallo stesso lato della rossa) e cercando di entrare sulla rossa di fronte per non portarla via dall'angolo, in modo da poter tirare dopo un 3 sponde naturale sempre sulla gialla. Adesso bisogna scegliere quantità di palla, forza e colpo/effetto: il tiro naturale sarebbe mezza biglia, colpo in pancia, forza media; giocando così però c'è un rischio doppio di rimpallo: sulla terza sponda e all'uscita dalla quinta...che fare? Se si gioca 1/4 di palla, con colpo in testa e un pochino più forte, per far si che la battente stringa sulla seconda sponda, si rischia di non posizionare la gialla in maniera favorevole rimanendo più vicina alla sponda superiore. Il colpo sotto è da scartare visto che si dovrebbe prendere la palla ancora più fine e colpire ancora più forte, non sapremmo dove andrá a fermarsi l'avversaria. Quindi che fare? Semplice: prendere 5/8 di palla, colpo in pancia (in ogni caso l'effetto va a favore) forza media e stecca leggermente elevata (una decina di gradi) questo imprime maggior velocità all' avversaria e rallenta leggermente l'uscita della battente evitando così il rimpallo e mantenendo la gialla sul traversino in modo da fermarla nella fascia desiderata.

Questo per la carambola, vedete un po' voi se c'è qualcosa in tutto questo discorso che vi serva e possiate applicare all'italiana  ;) .

Salutoni


Scritto Da - Claus72 on 19 Febbraio 2004  13:45:04
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Falcohap » giovedì 19 febbraio 2004, 14:06

grazie Claus, per oggi basta così ...mah...
devo fare qualche tiro alla carambola, non si sa mai.
Falcohap
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 52
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 8 novembre 2003, 12:04
Località:



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Andrea80, Yahoo [Bot] e 14 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 16 utenti connessi :: 2 iscritti, 0 nascosti e 14 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Andrea80, Yahoo [Bot] e 14 ospiti