RSS Facebook Twitter

Sponda-biglia

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda martille » lunedì 22 agosto 2005, 11:25

Io utilizzo come riferimenti "pezzi di tavolo". Ad es. la metà della sponda di gomma, la fine della sponda di gomma, a metà del legno, il bordo del legno ecc. Valuta ad occhio la distanza palla-sponda e vedo a che punto orientativamente mi corrisponde e poi mi regolo

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda martille » lunedì 22 agosto 2005, 12:01

Messaggio inserito da amelie

....e importantissimo colpo sotto, mai in testa_



Tutti voi andate di colpo sotto?????
Io vado di colpo in pancia...o appena sotto...ma non capisco il perchè del colpo sotto....


Sotto con gli allenamenti!
Amelie


Anche io vado di colpo in pancia. Vado di colpo sotto solo se l'avversaria è molto (ma molto) vicina alla sponda, .

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda martille » lunedì 22 agosto 2005, 12:11

X Biagio

Mi riferisco allo stesso sponda biglia a cui ti riferisci tu.
Non vedo però tutta questa differenza tra ciò che faccio io e ciò che dite voi, l'unica cosa è che voi vi affidate totalmente all'occhio ed io no.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Biagio999 » lunedì 22 agosto 2005, 12:20

Martille _ il grafico da te inserito non  fa una piega per spiegare la teoria dello specchio, ma l'esempio riportato da te va inquadrato in un'altra soluzione di gioco : di una al volo_
Per sponda biglia intendiamo il tiro di lunga ma di poca distanza dalla lunga. Insoma il tiro che di solito lascia le biglie agli angoli opposti.
Mi scuso se mi ripeto, ma credo che l'esposizione di Bruce sia stata quantomai chiara ed esaustiva nello specifico_
Pertanto, individuata la casistica del tiro, possimo discutere del trattamento della battente come suggerito da Amelie.
Amelie __ colpo sotto ____ perchè deve arrestare quanto prima la corsa della battente, poichè lo scambio sarà al millesimo. Ovviamente in questi casi è anche importantissimo valutare il biliardo (panno nuovo o molto battuto) poichè, come già espresso in altri post recenti,perfettamente descritto da Billy, la rotazione della biglia, dallo stato radente allo stato volvente, avviene prima su panno battuto, per cui potrebbe non essere sufficiente il colpo in pancia o appena sotto_
Bye all

Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda martille » lunedì 22 agosto 2005, 12:25

Biagio, hai visto lo schema ma non hai letto cosa c'è scritto nel post ...

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Biagio999 » lunedì 22 agosto 2005, 12:49

Vero Martille, non ho letto. Pensavo fosse la solita frase della tua citazione. Scusami.
bye all

Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda infinito » lunedì 22 agosto 2005, 13:54

raga...ma biagio parla dello sponda palla conincastro forzato...ossia dove lo spazio e minimo, circa un punto dalla sponda e dove la nostra bilia proviene dal primo dimante...questo e uno di quei sponda e bilia dove sensibilita,qualita di steccata e furbizia (xche a sto gioco bisogna averne...pensate che su sta posizione un certo giocatore alievo dell'innominato ci caccio un raddrizzo di una passata favoloso...ma cio nn toglie che sia stato frutto solo della sua furbizia...)
biagio sbaglio o no????
START(
%BE6V3%Cb3H9%Em4Z3%eC4b3

)END
infinito
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 764
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 10 novembre 2003, 2:12
Località: Lanciano

Messaggioda Bruce » lunedì 22 agosto 2005, 19:20

Messaggio inserito da martille

Per sgomberare il campo da ulteriori dubbi io mi baso su questo

Immagine:
Immagine
6,17 KB

Non è uno spondabiglia, ma un mio studio per un sistema sulla sponda a volo, ma rende l'idea.


_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.


Martille, lo schema che hai inserito va bene per tiri con angolazioni chiuse, come il traversino di calcio con battente in lunga; con l'una al volo e soprattutto lo sponda biglia ricordati che angolo di uscita è maggiore dell'angolo di entrata, mai uguale. Perciò al contrario di quello che dice Biagio, lo schema "FA una grinza", piccola piccola.  :)

* LE FORZE SONO FORZE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3725
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda martille » lunedì 22 agosto 2005, 21:07

Ripeto ciò che ho scritto nel post, lo schema non è di un tiro preciso, ma uno studio che stavo facendo per la sponda a volo, l'ho messo per far capire come considero dove mirare.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Bruce » lunedì 22 agosto 2005, 21:27

Martille, prova a fare così la prossima volta che vai in sala biliardo e poi dimmi come ti trovi:

Devi immaginare un triangolo isoscele tra le biglie e il punto immaginario di impatto sulla linea dei diamanti, questo ti permette di battere leggermente in anticipo sulla sponda e da modo di compensare lo scivolamento e di conseguenza la maggiore angolazione di uscita rispetto a quella di entrata.

Sembra una cosa strana ma i diamanti posti sul biliardo esattamente alla distanza che hanno dalle sponde permettono di quadrare molte di situazioni con i sistemi e i metodi; cosa che, se la sponda di legno fosse più larga e la distanza diamante sponda più accentuata non accadrebbe.

A proposito, chi ha inventato i diamanti sulle sponde ??????



Immagine:
Immagine
5,3 KB

* LE FORZE SONO FORZE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3725
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda Biagio999 » martedì 23 agosto 2005, 0:13

Bruce _ è evidente che nella sala che giochi tu i biliardi scivolano come nuovi o vengono trattati per farli scivolare. Se la stessa biglia la giochi dove gioco io passi stretto di almeno una biglia. Cmq lo schema che hai proposto è da tenere in considerazione su panni nuovi_

Infinito _ hai ragione intendevo proprio la spondabiglia al limite_

Bye all


Biagio
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 14:48
Località: Parabita

Messaggioda Bruce » martedì 23 agosto 2005, 0:21

Quando vai in gara giochi quasi sempre su panni nuovi, è chiaro che se il panno ha quattro mesi di vita la traiettoria cambia, anche se conti è così, bisogna prendersi un punto di riferimento per i conteggi e i metodi. Secondo me questo riferimento è il panno nuovo o da 15 o 20 giorni di vita al massimo, in quanto le gare si giocano in quelle condizioni che poi si adattano al panno battuto, nel caso del disegno in questione, si userà più effetto oppure si mirerà sulla gomma anzichè sul legno.
Bisogna pensare con la logica dei bravi giocatori per avere dei punti di riferimento precisi e loro non prenderebbero mai in considerazione un sistema su biliardo battuto per poi adattarlo sul nuovo, purtroppo mi dispiace che in parecchie sale del sud (così mi hanno detto in tanti) la manutenzione del tappeto di gioco sia fatta in tempi biblici per diluire i costi e le spese di gestione delle sale.

* LE FORZE SONO FORZE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3725
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda B.W.aM. » martedì 23 agosto 2005, 0:46

Ovviamente tutti i sistemi si riferiscono ad un biliardo " teorico ".
Nella realtà ogni sistema necessita delle opportune correzioni in base allo stato di usura del panno, alle caratteristiche del biliardo,
all'idoneità dei locali dove è installato, al tasso di umidità presente nell'aria, allo stato di usura e di pulizia delle biglie.........ed a tanti di quei fattori per cui possiamo dire che il biliardo non può essere considerato una scienza esatta. Tutti i sistemi sono di indubbio aiuto, ma non c'è sistema che possa prescindere da elementi essenziali quali la predisposizione naturale, la sensibilità, lo spirito di adattabilità del giocatore, l'esperienza ed il C..o senza i quali non si arriva da nessuna parte.

Barcollo ma non mollo.
B.W.aM.
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 21 aprile 2005, 11:37
Località: Giardini Naxos

Messaggioda Bruce » martedì 23 agosto 2005, 1:06

Messaggio inserito da B.W.aM.

Ovviamente tutti i sistemi si riferiscono ad un biliardo " teorico ".
Nella realtà ogni sistema necessita delle opportune correzioni in base allo stato di usura del panno, alle caratteristiche del biliardo,
all'idoneità dei locali dove è installato, al tasso di umidità presente nell'aria, allo stato di usura e di pulizia delle biglie.........ed a tanti di quei fattori per cui possiamo dire che il biliardo non può essere considerato una scienza esatta. Tutti i sistemi sono di indubbio aiuto, ma non c'è sistema che possa prescindere da elementi essenziali quali la predisposizione naturale, la sensibilità, lo spirito di adattabilità del giocatore, l'esperienza ed il C..o senza i quali non si arriva da nessuna parte.

Barcollo ma non mollo.



Provare il biliardo prima di giocare serve a questo, poi però non bisogna trovare scuse, mi capita spesso dopo che dopo una partita persa il mio avversario abbia dichiarato che le sponde del biliardo "mollavano" (senza odori per fortuna) o che il biliardo era lento, etc. Ma dico io, se hai provato il tavolo prima di cominciare dovresti sapere almeno le principali caratteristiche. In tre minuti si posso provare sino 18 tiri differenti. Forse aveva ragione quel tuo conoscente Enzo, che alla domanda dell'arbitro perchè non avesse provato il biliardo, ha risposto che lo aveva già provato l'anno prima; non provava e vinceva, meglio di così.  :)

* LE FORZE SONO FORZE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3725
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda infinito » martedì 23 agosto 2005, 3:23

sci vabbe...pero raga mo nn divaghiamo aul discorso come si fa di solito..... :ferito:
differenza tra nuovo e battuto lo conosciamo tutti....e se il biliardo e tenuto a doc e con un po di amore e tanto olio di gomito anche dopo 4 mesi va piu che bene....moh avete parlato della traiettoria della bilia battente che si allunga dopo la prima sponda e qui nn ci piove...ma del fatto che la sponda corta risenta meno dell'attrito e quindi chiuda di piu nn vogliamo parlarne[?][?][?] :ok:
cmq come disse una volta cerron su il post del sistema x lo sponda e bilia ,dopo 5 punti dalla sponda lo sponda e bilia nn e piu da inquadrare come uno sponda e bilia normale ma come uno sponda e bilia solo e puramente difensivo....
un'altra cosa, ma voi tenete conto anche della forza che imprimete sullo sponda e palla....no xche fa piu la forza che l'effetto che uno da...
ahhhhh mi son dimenticato il xche volevo intervenir su sto post....ma lo sponda e bilia con effetto interno (a favore) come lo tirate, ce un metodo o dei punti di riferimento???
infinito
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 764
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 10 novembre 2003, 2:12
Località: Lanciano

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: claudiobenedetti e 8 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 9 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 8 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: claudiobenedetti e 8 ospiti