RSS Facebook Twitter

Corso per PRICIPIANTI

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda Roby » giovedì 1 aprile 2004, 8:41

Complimenti Luigi, e ben arrivato tra noi.
Grazie per l'articolo che hai scritto, e' difficile trovare persone che come te hanno la bonta' di esprimere cosi' dettagliatamente un concetto.
Personalmente io individuo il punto di battuta con l'occhio dominante, ma al momento del tiro mi posiziono in modo da mirare stereoscopicamente.
Ciao

Roby
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 9:40
Località: Milano

Messaggioda jerruzzo » giovedì 1 aprile 2004, 9:52

Palazzetto.....aspetto con ansia la 3a Sessione per i conteggi....
Praticamente mi collego ogni giorno per vedere se ci sono stati aggiornamenti.

Complimenti!
jerruzzo
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 615
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 16:24
Località: Torino

Messaggioda bb » giovedì 1 aprile 2004, 13:22

Anch'io aspetto con ansia l'aggiornamento ela continuaazione di tutte le zone ancora in costruzione.......dai dai Palazzetto datti da fare,non dormire, non puoi farci soffrire così crudelmente. (ovviamente sto scherzando!!!)
Ciao Ciao
BBImmagineImmagineImmagineImmagine
bb
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1042
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 novembre 2003, 16:17
Località: Milano

Messaggioda mymark » sabato 3 aprile 2004, 17:52

Mi aggrappo ai meritatissimi complimenti, e ne aproffitto per presentarmi (velocissimamente!).. essendo questo il mio primo post nel forum! :-)

Gioco a poco a biliardo, avendone scoperto il fascino... ma ora sto tentando di recuperare il tempo perso!

Purtroppo quanto a tecnica lascio un poco a desiderare, da qui la gioia - nella mia prima visita a questo forum (grazie Google! ;-)) - dell'aver individuato il corso in questione.

Cerco di assimilare e mettere in pratica!

Ciao a tutti!
mymark
Non connesso
Nuovo Arrivato
 
Messaggi: 3
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 27 marzo 2004, 19:20
Località:

Messaggioda palazzettodelbiliardo » martedì 6 aprile 2004, 4:03

Salve a tutti, sono tornato per tranquillizzare tutti quelli che aspettano i CONTEGGI... abbiate pazienza.. arriveranno presto, tenete duro e intanto giocate "a occhio", che non fa mai male, come allenamento ..

Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno apprezzato quanto ho fatto finora, e che mi danno la forza e la voglia per continuare con il corso, anche se piano piano...
Un ringraziamento sentito anche a Luigi Ceron che ha avuto la gentilezza e l'interesse nel partecipare alla discussione sul "mistero" dell' occhio dominante.

Devo in effetti ammettere che il problema di come mirare resta ancora per me un dubbio atroce, anche su me stesso!!  Vi espongo pertanto tutte le mie perplessità, nella speranza che qualcuno mi possa illuminare..

Quando ho iniziato a giocare, ho preso subito il vizio (!) di tenere la testa molto spostata verso destra, con la conseguenza (di cui mi sono accorto solo dopo 3-4 anni, grazie ad un amico) che mi impostavo tenendo la stecca orientata in un punto diverso (molto più a destra) da quello in cui "credevo" di mirare. In pratica accadeva questo: quando ero convinto di mirare Palla Piena, cioè "vedevo" la stecca diretta verso il centro della bilia avversaria, in realtà "miravo" 1/2 Palla sulla destra!!
Osservando dall' esterno era possibile vedere la stecca  diretta verso il bordo della bilia anzichè verso il centro, ma nella posizione in cui ero messo, la sensazione visiva era sempre  Palla Piena.
Tale difetto di mira veniva "compensato" automaticamente, cioè senza che me ne rendessi conto, da una steccata non-rettilinea: la stecca infatti, durante il MOVIMENTO FINALE per colpire la bilia, seguiva una traiettoria curva verso Sinistra. E tutto questo, ripeto, è accaduto per anni, senza  che me ne accorgessi.
Restava solo un problema: tirando PIANO, il movimento di steccata si rivelava molto limitato, per non dire assente: la "mia" mira errata non veniva più CORRETTA da quella particolare steccata curvilinea, facendo seguire alla bilia una traiettoria sbagliata, sempre verso destra.

La conseguenza peggiore è che, in questo modo, vengono presi dei riferimenti di mira, che non corrispondono però in pratica a quello che succede sul biliardo:
se Non si MIRA dove bisognerebbe MIRARE,
Si IMPARANO dei RIFERIMENTI che NON corrispondono alla REALTA'.

Quando mi sono accorto di questo difetto, ho dovuto praticamente ricominciare da capo, seguendo alcuni accorgimenti  utili  per rendermi conto se l'allineamento era CORRETTO. Tra questi, quello che mi è sembrato FONDAMENTALE è: GUARDARE AVANTI  trascurando  la mia bilia, devo mirare con la stecca direttamente sulla bilia avversaria, (con le dovute considerazioni in caso di Effetto) senza farmi distogliere lo sguardo dalla mia bilia.
Non devo cioè USARE la mia bilia come riferimento per mirare sull'altra, ma soltanto la stecca, come se fosse un fucile che spara nel punto in cui voglio colpire la bilia avversaria. Se per un attimo mi si distoglie lo sguardo, mettendo a fuoco la mia bilia, mi "salta" tutto l'allineamento!!
Contemporaneamente devo tenere l'occhio DESTRO sopra la stecca.
Solo seguendo queste due condizioni riesco ad allinearmi correttamente.

Spero di essermi spiegato, questo è cio che accade a me, forse ci vorrebbe davvero un ottico per spiegarmi il motivo. Resto dell' idea che sia molto SOGGETTIVO, e che ciascuno debba fare delle prove accurate, aiutato da un amico e magari anche con l'ausilio di uno specchio, posizionato sulla sponda opposta,  in modo da vedersi riflesso frontalmente e valutare con i propri occhi,
dominanti e non.  

Ciao

Maurizio
palazzettodelbiliardo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 5
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2004, 13:40
Località: Camaiore

Messaggioda Claus72 » mercoledì 7 aprile 2004, 15:39

Salve a tutti!

Prima di tutto vorrei ringraziare Luigi per i complimenti, non so se li merito...comunque grazie.

Per quanto riguarda la tanto dibattuta questione della mira e dell' occhio dominante proverò a spiegare quello che so al riguardo, non è mica LA VERITÀ, ci mancherebbe anche, me è quanto ho appreso dall'altro mio hobby: il tiro con l'arco; dal quale ho estratto un sacco di princípi che ho iniziato ad applicare al biliardo e che stanno dando risultati interessanti. Ma veniamo al dunque.

Il fatto di essere destri o mancini dipende da quale lobulo cerebrale svolge la funzione di coordinazione, qui non sono molto sicuro ma credo che sia incrociato: lobulo sinistro per i destri e viceversa, comunque non fa una gran differenza per questo discorso, il fatto è che il cervello ha bisogno dei dati di entrambi gli occhi per percepire direzione e profonditá e regolare di conseguenza il movimento dei muscoli, cioè per attivare quello che si chiama memoria muscolare.

Partendo da questa premessa possiamo risolvere due dei problemi che abbiamo trattato fin qui: a) mira steresocopica vs. allineamento della stecca con l’occhio dominante e b) il caso particolare dei mancini inconsapevoli (detti anche destri funzionali).

Problema a: il fatto di allineare la stecca con l’occhio dominante ci dará un’ottima allineazione però sacrificheremo la percezione spaziale, è come se favorissimo una visione bidimensionale invece di quella tridimensionale, con molta pratica questo non è un grosso problema però la curva di apprendistato sarà un po’ più lunga già che il nostro cervello farà più fatica a memorizzare le diverse situazioni visto che gli mancherà una variabile all’equazione. In parole povere avremo un punto di palla micidiale ma faremo una fatica boia ad imparare il controllo della forza che dipende dalla percezione della distanza data dall’altro occhio.

Problema b: qui la cosa si fa veramente complessa, la cultura latina (quella sassone non tanto già che i mancini sono di più, non mi chiedete il perchè) spinge gli individui ad usare la mano destra, considerata quella “normale”, ci sono tante persone che biologicamente parlando sono mancini (cioè la funzione di coordinazione è effettuata dall’altro lobulo cerebrale rispetto ai destri) ma che usano normalmente la mano destra perchè gli è stato insegnato così. I casi sono tanti, e per queste persone imparare a giocare a biliardo può essere frustrante perchè il cervello deve fare uno sforzo maggiore per memorizzare le diverse situazioni dovuto a un'impostazione "incrociata". Per questi casi io cerco di convincerli a giocare con la mano sinistra, all'inizio fanno fatica ma in poco tempo riescono ad assuefarsi senza problemi: in fondo sono mancini!

Spero sia chiaro, se poi c'è qualcuno che può dare ulteriori spiegazioni o chiarimenti: benvengano!

Salutoni a tutti!
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda palazzettodelbiliardo » martedì 13 aprile 2004, 18:12

..si si , tutto molto chiaro...

Ciao a Tutti,
ciao Claus, il tuo ragionamento non fa una piega, soprattutto per il problema (a), in effetti è proprio quello che mi accade: una visione bidimensionale, come se fosse un tiro al bersaglio.

Il fatto di valutare male la distanza fra le bilie, e quindi aver problemi nel dosare  la forza, si può forse compensare, tenendo la testa leggermente più alta, in modo da avere un maggior campo visivo e una percezione migliore delle bilie sul tavolo.

Si può anche riflettere sul fatto che,  variando la posizione della testa rispetto all'asse della stecca, cambia il RAPPORTO fra le 2 DISTANZE che incidono fortemente sull' "allineamento complessivo", cioè:

1) la DISTANZA tra  occhio destro e occhio sinistro (invariabile) .
Possiamo immaginare questa distanza in forma di "segmento", come se fosse la BASE di un ipotetico triangolo, (capovolto) il cui VERTICE  coincide con l'asse della stecca.

2) la DISTANZA (variabile) tra l' asse della stecca (il VERTICE) e il segmento che unisce gli occhi (la BASE).
Questa distanza non è altro che l' ALTEZZA del TRIANGOLO ipotizzato sopra.

Modificando l' ALTEZZA di questo triangolo (quindi alzando o abbassando la testa) , faremo variare il modo significativo il rapporto tra queste due distanze, fino al punto (ovviamente teorico) in cui, alzando la testa all'infinito, non ci sarebbe più la distinzione tra mira "stereoscopica" e  mira "dominante", l' occhio destro e il sinistro risulterebbero una cosa sola.
Al contrario,  tenendo la testa più bassa possibile (con il mento sopra la stecca, impostazione tipo Snooker)  l'ALTEZZA del triangolo risulterebbe circa il DOPPIO della BASE: in questa posizione diventa MASSIMA la differenza tra i 2 TIPI di MIRA.

Dunque, se il giocatore tiene la testa ALTA, la differenza tra i due tipi di mira tende a diventare MINIMA, e similmente, anche l' eventuale "errore di parallasse" diventa sempre più piccolo.  Oltretutto la percezione della distanza (la 3^ dimensione) diventa migliore grazie ad un punto di osservazione pià alto.

Tutto questo per arrivare a concludere  che:  l'allineamento GENERALE è in funzione anche dell' ALTEZZA DELLA TESTA rispetto alla STECCA, e in base a tale altezza diventa determinante il tipo di mira adottato (stereoscopico o dominante).

Queste considerazioni mi inducono a pensare (ma badate bene, è solo una mia idea..) che:
- tenendo la testa BASSA, diventa quasi una necessità mirare con la stecca al CENTRO degli occhi ( mira stereoscopica) altrimenti le 2  immagini   recipite dall'occhio destro e da quello sinistro in caso di mira "dominante",  risulterebbero troppo diverse e difficili da interpretare, da parte del cervello.
- tenendo al contrario la testa ALTA, le due diverse immagini... non sono poi così diverse...  dovrebbe quindi, essere  possibile adottare indistintamente uno dei 2 tipi di mira, in accordo alle proprie caratteristiche. Però, proprio perchè in questo caso la differenza tra i due tipi di mira è molto "sottile", occorre stabilire molto attentamente la propria impostazione con varie prove di allineamento "oggettive", ovvero con qualcuno che dall'esterno ci indica se stiamo effettivamente mirando dove vogliamo, oppure (per chi può farlo) usando uno specchio in cui osservare "frontalmente" la propria impostazione. Si noterà in caso di impostazione errata, un non-perfetto allineamento tra la stecca "reale" e la stecca "riflessa".

Non so se può essere sensato un simile ragionamento... è una teoria del tutto personale... fatemi sapere

Ciao a tutti
Maurizio
palazzettodelbiliardo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 5
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2004, 13:40
Località: Camaiore

Messaggioda Claus72 » giovedì 15 aprile 2004, 2:01

Bravo Maurizio!

Ottimo ragionamento, mi era completamente sfuggito. Questo spiegherebbe anche perchè per noi che giochiamo su biliardi internazionali (quindi tendenzialmente con un' impostazione piuttosto alta, soprattutto quelli della vecchia scuola)questo argomento è fonte di dibattito, mentre i giocatori di pool/snooker son tutti d' accordo con la mira stereoscopica.
Nel mio caso particolare DEVO usare la mira stereoscopica visto che cambio l'altezza dell'impostazione dipendendo dal colpo (l' avevo già scritto qui sul forum...ma non ricordo dove), ovviamente è più facile usare una sola tecnica di mira.

Ciao

Scritto Da - claus72 on 15 Aprile 2004  03:09:14
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3129
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda scarsù » giovedì 15 aprile 2004, 10:42

se il livello della sezione 3 si manterrà uguale alle precedenti prevedo grossi miglioramenti nel magico mondo degli scarsoni del biliardo..

senza nulla togliere ai vari cazzanti, cbsolona e vallotti (ai quali va il mio ringraziamento e la mia riconoscenza) il buon palazzetto rischia di diventare il miglior sito di schemi del web!

scarsù
scarsù
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 11
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 16 dicembre 2003, 18:40
Località:

Messaggioda il reverendo » giovedì 15 aprile 2004, 18:21

tra gli scarsi sono senza dubbio uno dei numeri uno, e ti posso dire che in questi mesi ho vagabondato tra un pò di siti in cerca di qualche corso... avevo letto il post.. ed ero andato nella homepage in cerca appunto del corso di cui parlavi, non trovandolo ho pensato che vi riferiste ai vari corsi dei siti del link, oggi per caso, ripassando per l'ennesima volta (tipo 30 volte che ci passo) ho visto per puro caso il link. Navigo in internet da anni e fidatatevi di me, per chi naviga il link è messo male, infatti è in una gif animata, pertanto non è sempre visibile e poi è in una posizione che solitamente è occupata da banner pubblicitari, e in un formato simile ad un minibanner. Lo dico per il bene di tutti gli scarsoni di questo pianeta, mettete il link anche nell'elenco dell menu laterale, dove chi naviga si aspetta di trovare una cosa. Magari lasciando il banner. Cmq.. domani mi leggo tutto il corso che sono super curioso. Di biliardo non ci capisco ancora niente, però datemi retta, aggiungetelo in testo anche come una delle altre voci del menù di sinistra.
il reverendo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 18
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2004, 17:50
Località: Milano

Messaggioda Mike » sabato 23 ottobre 2004, 18:19

http://www.palazzettodelbiliardo.com


Il sito e cambiato, il corso di biliardo e sparito.
Però hanno inserito il link del "Biliardo Web" fra i preferiti.
Ora mi stampo, copio, masterizzo, insomma salvo ciò che dice www.labibbiadelbiliardo.it così l'immortalo prima che si pentano.  :D
Ciao
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda fabrisoft » sabato 23 ottobre 2004, 19:56

Mike riprova, il corso è ricomparso... probabilmente avevano momentaneamente sospeso il tutto per dare la nuova veste grafica;
ciao
fabrisoft
Non connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 24018
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda Mike » sabato 23 ottobre 2004, 20:59

Fabrisoft, io parlo del sito " Palazzetto del biliardo ". :)
Ciao.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda fabrisoft » sabato 23 ottobre 2004, 21:38

anch'io Mike, a metà della homepage, sulla sinistra, ecco il link

http://www.palazzettodelbiliardo.com/co ... iardo.html

ciao
fabrisoft
Non connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 24018
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 12:53
Località: RM

Messaggioda Mike » sabato 23 ottobre 2004, 22:10

Grazie Fabrisoft, perdonatemi la gaffe.
Ciao.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 7 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 7 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti