RSS Facebook Twitter

Giro_ Tecnica o colpo d'occhio?

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Messaggioda Biagio999 » martedì 7 giugno 2005, 13:10

Gigi___ concordo in pieno con la prima parte del tuo intervento. Personalemnte non conoscevo il sistema diff. 30 -25 pur giocando a biliardo da tanto tempo ormai, però devo dire, e quindi essere daccordo con te, che da qualcosa occorre partire per avere un minimo di riferimento. Non sono daccordo invece sulla seconda parte che poi riguarda invece la vera e propria tecnica dell'esecuzione del giro. I vari colpi da te richiamati (solo alcuni per la verità, ma son certo che potresti continuare nella elencazione) concorrono eccome a modificare il percorso delle biglie sul giro. E qui si gioca tutto il discorso, come fare per allargare o chiudere, come fare per posizionare a piacimento le due biglie. In questo certamente gioca un ruolo importante l'allenamento. Per ritornare alla domanda iniziale: giro? tecnica o colpo d'occhio. La mia risposta prima del post era questa : memoria visiva + tecnica, ora dopo aver appurato che esiste il sistema diff. 30, posso asserire invece che il giro è un tiro da rapportare ad un sistema + colpo d'occhio + tecnica_
bye all
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda Claus72 » martedì 7 giugno 2005, 13:23

Domanda da perfetto idiota, ora che ho capito cosa intendete per giro, perchè non usate l'angolo 50 o il sistema 3 come riferimento???

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Mike » martedì 7 giugno 2005, 13:35

Claus, qui si tratta di far compiere le tre sponde all'avversaria, i conti non tornerebbe con l'angolo 50, quindi si usa differenza 30 o 25.
Ciao.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda trytrai » martedì 7 giugno 2005, 13:39

claus: non x carpire(scherzo)in che consiste il sistema 3 è forse la differenza 30 semplificata?
trytrai
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1091
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 22 settembre 2004, 17:28
Località:

Messaggioda Claus72 » martedì 7 giugno 2005, 13:57

Del sistema 3 avevo parlato parecchio tempo fa, non so se qualcuno se lo ricorda, comunque si basa su una semplice teoria:

Con partenze dalla lunga oltre il 35, misurata sulla sponda, mirando al diamante 3 della sponda opposta la biglia tornerá su quella sponda all'altezza del diamante di partenza

Spero sia chiaro, ecco il diagrammino col solito programma:

START(
%Aa8Y0%Bd7E8%Cb1Z6%Ec5X9%Mg2]4%NH5D0%OC8L1%PW0Z8%Rf8]7%UU9\9
%Vg5A5%eC3`6
)END


Visto che il vostro castello non si muove...forse vi serve a qualcosa...bho?

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Mike » martedì 7 giugno 2005, 14:13

A occhio torna.  ;)
Ciao.

START(
%Ab0Y0%Bd7E8%Cb1Z6%EX5X7%M^5[1%NE0C8%OC1E2%PW0Z8%Re1]7%UU9\9
%Vg5A5%eB5`9
)END

;)

Scritto Da - Mike on 07 Giugno 2005  15:18:59
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda Claus72 » martedì 7 giugno 2005, 14:26

Capito...comunque anche tu sei un furbastro, l'hai disegnato col colpo in testa e senza effetto...così stringe di più  ;)

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Mike » martedì 7 giugno 2005, 14:38

:D  Le sai tutte.  ;)
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda trytrai » mercoledì 8 giugno 2005, 14:15

bello claus grazie sapresti inserire il post in cui ne parlavi? non riesco a trovarlo. ciao.
     "il sapere fa la differenza"
trytrai
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1091
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 22 settembre 2004, 17:28
Località:

Messaggioda gigi » venerdì 10 giugno 2005, 10:13

PER BIAGIO 999 , leggendo il tuo post mi sono reso conto che al mio mancanvano alcune importanti precisazioni che sono le seguenti.
Con il conteggio dell'angolo 50 valore 30 o 27 dipendentemente dal tipo di biliardo si determina se sul pieno dell'avversaria mi trovo di fronte ad un giro sul largo o sullo stretto , dopo di che la cosa più importante è la valutazione delle forze e degli effetti che mi servono per posizionare le bilie in copertura è sulla base di effetti e forze che le geometrie cambiano e qui che devo conoscere tutte le compensazioni da me precedentemente elencate che secondo il mio parere sono troppe , il doppio rispetto a quando si tira un giro di calcio , allora le senzazioni memorizzate in allenamento sono loro che mi danno l'OK.
Riepilogando il conteggio mi serve per non sentirmi completamente spaesato ma alla fine
il risultato finale lo ottengo elaborando le compensazioni semplificate da una veloce elaborazione istintiva frutto di esperienza lucidità e allenamento.
CIAO A TUTTI GIGI.
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 9:26
Località: Parma

Messaggioda gigi » venerdì 10 giugno 2005, 10:42

La forza è determinante su questi biliardi le geometrie sono stravolte dalle forze come si fa ad applicare un conteggio che oltre alle altre compensazioni tenga presente anche di questa ? Non esiste un biliardo le cui sponde rimandano uguali ad un 'altro più passa il tempo e più mi rendo conto che questi biliardi sono una tombola le geometrie falsate ti impongono di ragionare della serie se non li faccio di prima li faccio di seconda o di terza questo non rende giustizia a chi cerca di ragionare in modo logico il filotto di prima di una passata è stato bandito , vietato dalla legge , botta a tre passate e mezzo e
pedalare mah :(  :( forse è solo uno sfogo personale gioco poco non faccio filotto e perdo,
Chiedo conforto ciao a tutti Gigi
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 9:26
Località: Parma

Messaggioda Biagio999 » venerdì 10 giugno 2005, 11:29

Gigi _______  concordo in pieno con quanto hai scritto nel tuo ultimo post. Sai mi sono fatto spiegare la teoria diff. 30 -25 o altri numeri che che si vogliano tenere in considerazione, ebbene trovo che possa essere un supporto a chi non ha alcun riferimento, poco colpo d'occhio o scarza memoria visiva. Tu hai sottolineato quanto giochi un ruolo importante la forza, ma tutti noi del forum sappiamo che anche altri fattori sono importanti.
Prendendo spunto da quanto inserito nei precedenti post, nello spirito costruttivo che lo stesso si pone, provo ad elencare le componenti essenziali che concorrono per la valutazione ed esecuzione del giro, prendendo anche spunto da quanto inserito nei precedenti post dagli altri:

1_ riferimento differenza 30 - 25 (perchè è un sistema già in uso e conosciuto dai più) o in alternativa buon colpo d'occhio e momoria visiva;

2_ conoscenza degli effetti (di tipo verticale ore 12 - 6 o sub orizzontale ore 11-2 _ 8-4),applicati sia sul pieno della biglia avversaria sia smezzandola;

2_a conoscenza delle sbandate in funzione dell'applicazzione degli effetti di cui al precedente punto;

3_ forza, perche al variare della forza si ottengono maggiori slittamenti dell'avversaria o magiori chiusure di giro, ma anche maggiori sbandate della battente se accompagnate ad effetti sub orizzontali;

4_ trattamento della battente; (qualcuno ha detto che non usa effetto sul giro, io concodo in pieno perche lo evito per quanto possibile per evitare errori dovuti alle sbandate;

5_ colpo da usare (scorrente, colpo sotto a bloccare, colpo sotto scorrente, colpo ammortizzato ecc)

5_ panno nuovo o panno battuto;

6_ mi sia consentita una ultima annotazione: sponda con panno pesante e peloso e panno sottile, rasato;

Tutto ciò indubbiamente è solo una elencazione certamente non esaustiva, ma costituisce una base di partenza per neofiti biliardisti o un piccolo strumento migliorativo per chi a biliardo già ci gioca senza alcun riferimento.

Come già evidenziato in altri post, quando si parla di tiri diretti, la difficoltà sta appunto per saper spiegare il tiro partendo dalla posizione, passando per la sensibilizzazione e per finire nella esecuzione. Non vi sono precedenti in tal senso, la community è chiamata quindi a cimentarsi per raggiungere quel margine di miglioramento tanto sperato in altri post, probabilmente raggiungibile per alcuni per il coinvolgimento diretto di campioni.

bye all
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda Mike » domenica 10 luglio 2005, 16:40

Salve a tutti.
Come già detto da Gigi, Il buono nel giro ha il colpo d'occhio e molta memoria muscolare, frutto di ore di volo.
L'effetto su porzioni di palla non piene, viene usato per dirigere la battente, l'effetto a tenere dopo l'impatto con l'avversaria la porterà su sponda corta, quello buono in sponda lunga.
Tutto questo rispettando le proporzioni, poichè, se con l'effetto buono o contrario andrete in sponda diversa, saranno sicuri disastri.  :D
Ciao.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda Biagio999 » sabato 16 luglio 2005, 12:41

Mike, quindi colpo d'occhio?
Rilegendo i tuoi interventi ho notato una conoscenza tecnica abbastanza approfondita sul trattamento delle biglie e del risultato che ne deriva sull'aversaria per l'effetto applicato alla battente. Come ormai sapai il mio punto di vista è: colpo d'occhio + tecnica; dove per tecnica si intende la traiettoria che disegna la battente trattandola in una certa maniera, (la battente, non l'avversaria)_
bye all
Biagio999
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4371
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2004, 13:48
Località: Parabita

Messaggioda B.W.aM. » sabato 16 luglio 2005, 13:30

Nessuno usa come riferimento l'ombra proiettata sul tavolo dalla bilia da colpire?
Io personalmente non uso sistemi sui giri (e me la cavo discretamente bene) ma quando ho necessità di spiegare a qualche neofita uso questo sistema.
enzo

E' un mondo adulto, si sbaglia da professionisti.
B.W.aM.
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 21 aprile 2005, 10:37
Località: Giardini Naxos

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Angelosixtyseven e 17 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 18 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 17 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: Angelosixtyseven e 17 ospiti