RSS Facebook Twitter

Risposte da Laurindo

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

Risposte da Laurindo

Messaggioda laurindo » lunedì 25 aprile 2005, 11:27

x Dado04 e per tutti gli amici del Forum: Ciao!
Effetto laterale.
Ciao Dado04 e grazie per il benvenuto.
Cerco di rispondere ad una tua domanda sull’effetto.
La formula che dà l’effetto acquistato dalla biglia, in funzione del colpo di stecca laterale sulla circonferenza massima, è diversa da quella che regola il colpo sulla mezzeria verticale (liscio, frustata o retro). L’effetto acquisito dalla biglia, cioè la rotazione attorno al suo asse verticale rispetto al tavolo, dipende principalmente da 2 variabili, la forza del colpo e lo scostamento della linea del colpo dal centro-biglia. L’effetto laterale, così come è stato dimostrato dai fisici del passato, pare abbia un massimo in corrispondenza di 0,5 R, e cioè colpendo sulla circonferenza massima, a metà del raggio della biglia, sempre ovviamente a parità di forza impressa. Più aumenta la forza del colpo di stecca, più aumenta l’effetto. Se si colpisce oltre la metà del raggio della biglia, per esempio a 0,6 R, la biglia prende meno effetto, come se fosse colpita a 0,4 R.
Va ricordato, inoltre, che quando una biglia rotola senza effetto e colpisce una sponda, acquista un effetto che le deriva dall’urto con la sponda stessa. E quest’effetto, similmente, dipende sia dalla velocità ma, soprattutto, dall’angolo di impatto (di battuta) sulla sponda, secondo una formula alla quale sto studiando. Ecco perché lo striscio è difficile, poiché l’allargamento dopo la sponda corta è sempre diverso, a seconda dell’angolo di battuta.
Spero esserti stato utile, Girolamo.
laurindo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 10:26
Località: Roma

Messaggioda billy » lunedì 25 aprile 2005, 13:02

hmmmm.ma la palla avversaria riceve piu'effetto se la battente la impatta a bassa o ad alta velocita'?
se l'urto avviene mentre la battente si sta muovendo in moto volvente o in moto radente?
e se al moto radente aggiungo una componente di retogrado che succede?
e' maggiore a parita' di parametro d'effetto la resa con poco tocco ed alta velocita' o con lunga penetrazione e maggior massa?
dott. Girolamo,grazie in anticipo
billy
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 12:56
Località: Lonato

Messaggioda sinonparet » lunedì 25 aprile 2005, 14:59

Ma tu nn stavi a pesca?  :D
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda martille » lunedì 25 aprile 2005, 17:26

Mi arrendo, dopo Laurindo avevo capito poco ma rileggendo pensavo di avere qualche speranza, ma Billy mi ha dato il colpo di grazia.
Come sono ignorante :(  :(  :(
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Messaggioda dado04 » lunedì 25 aprile 2005, 18:24

Grazie Laurindo, anche se il tuo intervento mi ha offuscato quella che pensavo fosse una certezza!!Io credevo che con un tiro molto forte si perdesse parte dell'effetto impresso, oppure l'effetto aumenta ma viene ampiamente compensato del restringimento ben conosciuto dell' angolo di uscita all'aumentare della forza??
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 15:06
Località: Roma

Messaggioda billy » lunedì 25 aprile 2005, 19:56

[quote]
Mi arrendo, dopo Laurindo avevo capito poco ma rileggendo pensavo di avere qualche speranza, ma Billy mi ha dato il colpo di grazia.
Come sono ignorante :(  :(  :(


[/quote]
no martille,siamo tutti apprendisti.
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 12:56
Località: Lonato

Messaggioda laurindo » martedì 26 aprile 2005, 10:10

[quote]
Grazie Laurindo, anche se il tuo intervento mi ha offuscato quella che pensavo fosse una certezza!!Io credevo che con un tiro molto forte si perdesse parte dell'effetto impresso, oppure l'effetto aumenta ma viene ampiamente compensato del restringimento ben conosciuto dell' angolo di uscita all'aumentare della forza??
[/quote]

Esatto, è vera la seconda frase "l'effetto aumenta ma viene ampiamente compensato del restringimento ben conosciuto dell' angolo di uscita all'aumentare della forza".
laurindo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 17
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 10:26
Località: Roma

Messaggioda Claus72 » martedì 26 aprile 2005, 15:19

Quindi abbiamo che l'area utile per colpire la biglia è più o meno questa
Immagine

I quesiti di billy sono interessanti...se fossero comprensibili ai più...come al solito  ;) . A "naso" credo che l'avversaria riceva più effetto a bassa velocità con moto radente...ma questo mi sembra si ottenga solo su distanze corte...come si fa ad arrivare con moto radente a bassa velocità a tutto biliardo?????
L'unico "componente retrogrado" che conosco a fondo è mio zio, ma non gioca a biliardo  :D

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda billy » martedì 26 aprile 2005, 20:15

[

I quesiti di billy sono interessanti...se fossero comprensibili ai più...come al solito  ;) . A "naso" credo che l'avversaria riceva più effetto a bassa velocità con moto radente...ma questo mi sembra si ottenga solo su distanze corte...come si fa ad arrivare con moto radente a bassa velocità a tutto biliardo?????
L'unico "componente retrogrado" che conosco a fondo è mio zio, ma non gioca a biliardo  :D

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
[/quote]
ciao "degno nipote",io le domande le ho rivolte a un fisico che suppongo conosca bene gli attriti e il risultante delle varie forze applicate alla sfera.
Una volta ho scritto che l'attrito consuma prima il moto radente poi il volvente e l'angolare,ora con un colpo a retrocedere puoi scaricare sulla palla una forza adeguata a raggiungere in moto radente l'avversaria posta a notevole distanza con una velocita' d'arrivo "bassa".

A "naso" credo che l'avversaria riceva più effetto a bassa velocità con moto radente...

anche il mio "naso" sente l'identico profumo...

attendo conferme...
ciao

p.s.
l'uovo nella palla? mi sembra sia ...venuto male.Immagine

Scritto Da - billy on 26 Aprile 2005  21:26:02
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 12:56
Località: Lonato

Messaggioda billy » martedì 26 aprile 2005, 21:02

[quote]
L’effetto acquisito dalla biglia, cioè la rotazione attorno al suo asse verticale rispetto al tavolo, dipende principalmente da 2 variabili, la forza del colpo e lo scostamento della linea del colpo dal centro-biglia. L’effetto laterale, così come è stato dimostrato dai fisici del passato, pare abbia un massimo in corrispondenza di 0,5 R, e cioè colpendo sulla circonferenza massima, a metà del raggio della biglia, sempre ovviamente a parità di forza impressa. Più aumenta la forza del colpo di stecca, più aumenta l’effetto. Se si colpisce oltre la metà del raggio della biglia, per esempio a 0,6 R, la biglia prende meno effetto, come se fosse colpita a 0,4 R.
Spero esserti stato utile, Girolamo.



[/quote]
questo significa che una rasoiata al limite del colpibile presenta una resa d'effetto pari al colpire la sfera nel suo centro????
mmmmmh!!!!

a meno che..... si intenda la palla avversaria.

Scritto Da - billy on 26 Aprile 2005  22:11:00
billy
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1212
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 1 aprile 2004, 12:56
Località: Lonato

Messaggioda Mike » martedì 26 aprile 2005, 22:19

[quote]

A "naso" credo che l'avversaria riceva più effetto a bassa velocità con moto radente...

[/quote]

Credo anch'io, così come contro la sponda, idem contro la palla.

Spero che Girolamo eviti spiegazioni con formule fisiche.  :D

Ciao.
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 17:38
Località: Torino

Messaggioda sinonparet » martedì 26 aprile 2005, 22:53

Come mi sento dopo avervi letto? Seduto in mezzo ad un incrocio con in arrivo un TIR con tanto di rimorchio..... Stirato!
sinonparet
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2122
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2004, 13:27
Località: Milano

Messaggioda Roby » mercoledì 27 aprile 2005, 8:43

C'e' una considerazione da fare Billy, piu' vai verso il limite esterno e meno forza riesci ad imprimere alla battente pena uno scarto eccessivo o addirittura una steccata, pero' Girolamo parla di "a parita' di forza impressa..." il che mi pascia perplesso almeno quanto te ...
A meno che a parita' di forza, non necessariamente corrisponde parita' di velocita' ... mi spiego meglio, se colpisco la bilia a 0,5 la forza impressa si scarica per meta' sul moto lineare della bilia e per l'altra met'a sul moto rotatorio della bilia (sull'effetto), se invece colpisco a 0,7 la bilia avanza piu' lentamente xche' il grosso della forza impressa lo prende il moto rotatorio e quindi a parita' di forza se colpisco oltre 0,5 la bilia avanza piu' lentamente e quando impatta sviluppa meno effetto ... cio' comporterebbe che la maggior rotazione dovuta dal colpire la bilia oltre 0,5 viene maggiormente compensata dalla minor velocita' della bilia stessa ...
GIROLAMO sto vaneggiando o c'e' un fondo di verita' nel mio ragionamento ?

Roby

Scritto Da - roby on 27 Aprile 2005  09:44:54
Roby
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3292
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 9:40
Località: Milano

Messaggioda Claus72 » mercoledì 27 aprile 2005, 9:33

Ciao "zio"...non retrogrado  ;)
L'uovo nella palla l'ho messo cercando di interpretare quanto scritto da Laurindo...ma non sono molto d'accordo, secondo la mia esperienza empirica colpire a 0,6R non equivale a colpire a 0,4R e l'area utile per colpire la biglia è una circonferenza pari a 0,7R.

Un'altra cosa che mi ha lasciato perplesso è il gergo usato da Girolamo: "...il colpo sulla mezzeria verticale (liscio, frustata o retro)..."
Per frustata ho sempre inteso una tecnica esecutiva non un attacco di biglia, posso tirare una frustata a scorrere o una retrocedere...sbaglio?

Sul ragionamento di Roby non saprei...non sono sicuro che aumentando l'effetto la velocità diminuisca proporzionalmente alla distanza dal centro della biglia. Vuol dire che se colpisco in centro con una sbracciata X faccio 3 passate e se colpisco a 0,5R con la stessa sbracciata ne faccio 1 e mezza??? Non lo so...non mi torna

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3130
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 21:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda martille » mercoledì 27 aprile 2005, 9:52

Vado a sedermi a fianco a Sinon nel mezzo dell'incrocio ...
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:54

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: aristeo, asso ferro e 14 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 16 utenti connessi :: 2 iscritti, 0 nascosti e 14 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 22:21

Visitano il forum: aristeo, asso ferro e 14 ospiti