RSS Facebook Twitter

aumentare la scivolosità.

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

aumentare la scivolosità.

Messaggioda Pindol » lunedì 21 marzo 2005, 13:21

Salve ragazzi,

l'altro giorno mi sono comprato una stecca nuova e ho subito notato come sia molto più scivolosa delle altre che usavo prima (stecche da sala giochi) e quindi più facile da manovrare.

Nonostante questo però ieri sera ho notato che non scivolava più come il solito, forse per via delle mie mani che sudavano più del dovuto (anche se non mi sembrava).

Chiedo a voi cosa posso usare per aumentare la scivolosità del puntale, è d'obbligo comprare un guantino o ci sono altri metodi?

Ciauz Pindol
Pindol
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 91
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2004, 13:32
Località:

Messaggioda Bruce » lunedì 21 marzo 2005, 13:28

Ciao, il guantino sarebbe l'ideale.
Ti sconsiglio spray vari (tipo quelli per i cruscotti dell'auto), ti fanno scivolare il puntale ma ti impastano tutte le mani e di riflesso il tavolo di gioco.
Addirittura se usi il guantino e metti anche lo spray la stecca ti scivola troppo e diventa ingovernabile.
Per i puntali dei 5 birilli di solito si usa la carta vetra da 1000, quella più sottile per "lisciare" i vecchi puntali e renderli più scivolosi; dovrebbe andare bene anche per le stecche da pool.

* FATTI!  NON PUGNETTE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda Pindol » lunedì 21 marzo 2005, 13:56

capito se mai dove trovo guantini a basso prezzo su internet?

un'altra domanda, di tanto in tanto bisogna passare il cuoietto con un po di carta da vetro per renderlo più "gripposo" o si rovina? (a me un mio amico aveva insegnato così)

Ciuaz Pindol
Pindol
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 91
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2004, 13:32
Località:

Messaggioda martille » lunedì 21 marzo 2005, 13:58

Un guantino costa in negozio 3/5 euro, non ti conviene prenderlo su internet.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Bruce » lunedì 21 marzo 2005, 13:59

Si fa, si fa, attenzione a non grattare troppo, la curvatura del gommino non deve cambiare.
Per i guantini li puoi trovare in qualsiasi sala biliardo, il prezzo da 8 euro in su.

* FATTI!  NON PUGNETTE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda Cico » lunedì 21 marzo 2005, 15:26

Naturalmente il sistema migliore dalla notte dei tempi sarebbe quello di usare un filo di borotalco ( per la gioia dei gestori delle sale.... eh eh eh eh ).

Sennò il guantino ( come detto gli altri i prezzi variano dai 5 ai 15-20 euro quindi ti conviene comprarli in sala ).

E' assolutamente necessario, dopo il primo periodo di utilizzo, grattare il gommino con la carta vetrata, per "tirare su il pelo". Altrimenti il gesso non fa più presa e il gommino indurisce prima.
Cico
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4956
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 14:39
Località: Milano - Specialità Birilli

Messaggioda Gianni » lunedì 21 marzo 2005, 16:24

Basta di tanto in tanto lavarsi le mani......e magari pulire il puntale con una di quelle salviettine rinfrescanti con un pò di alcol, dopo passare con uno straccio morbido e asciutto molto velocemente, finche non si scalda il legno del puntale......facendo cosi lo si impermiabilizza, i fori del legno si chiudono, e lo sporco resta solo in superfice ed é quindi più facile da eliminare. Al posto della salvietta rinfrescante...puoi usare un comune liquido lava vetri, sia che contenga  alcol o amoniaca.
Se vuoi puoi farlo anche con l'acqua, basta chiudere i pori del legno alla fine, frizionando velocemente con lo staccio asciutto.
Vi sono delle micro carte vetrate di plastica, che dopo l'uso, le puoi lavare e riutilizzare. Sono cosi fini, che tolgono solo lo sporco.....e dopo molti anni la punta é ancora dello spessore iniziale.
Questi sono i sistemi che uso per pulire il puntale......per il guantino, ai miei esordi avevo anch'io probblemi d'estate, ne ho comprato uno, ma dopo 5 tiri lo dovuto togliere. Dipende se si suda veramente tanto, nel Pool all'infuori del tedesco Gunter Geissen, non conosco nessun giocatore di un certo livello che giochi col guantino.

Vi sono inoltre molti prodotti a base di silicone e ......chi lo sà cosa altro ci sia dentro, basta una goccia su di uno straccio, si passa sul puntale e dopo devi stare attento quando fai un tiro forte, che non ti scappi la stecca e amazzi l'avversario.

http://www.billard-sander.de/

Sotto..... Zubehör - Queuepflege
trovi tutto quello che ti puo servire.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2486
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Messaggioda Gianni » lunedì 21 marzo 2005, 16:44

Dimenticavo la cosa più importante.

Quando si compra una stecca, quasi sempre il puntale é stato laccato assieme al calcio. Se c'é la lacca, non può scivolare.

Quindi bisogna prima levare la lacca con la carta vetrata e poi si può lavorala come ho spiegato sopra.
Gianni
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2486
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 marzo 2004, 14:27
Località: Zurigo

Messaggioda Gufo » lunedì 21 marzo 2005, 17:05

Credo che Gianni abbia reso l'idea. X quanto concerne l'uso del guantino beh è una cosa soggettiva, io personalmente (sopratutto in gara) mi sento molto sudar le mani ma d usare il guantino proprio nn riesco,è come se nn avessi (e in effetti credo proprio sia così) la sensibilità sulla stecca. Nella custodia tengo un panno e di tanto in tanto gli dò una passatina...òòòòh Pàààzza!:baciovolante:

Ciao a tutti

West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 10:57
Località: Brescia

Messaggioda Pindol » lunedì 21 marzo 2005, 17:34

grazie dei consigli,

purtroppo non ci sono sale bigliardi qui in giro (come ho detto io gioco in una sala giochi e in un pub prevalentemente) e farmi 60 km per un guantino non mi pare il caso.

cmq. prima provo a fare come mi ha suggerito gianni con un po di alcool e poi passare bene la il puntale con uno straccio asciutto.

per quanto riguarda il cuoietto meglio una carta vetrata a grana fine + di 500 o media 200-300? ogni quanto bisogna passare il cuoietto con la carta vetrata circa?

Ciuaz Pindol
Pindol
Non connesso
Utente Attivo
 
Messaggi: 91
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2004, 13:32
Località:

Messaggioda crazyclimber » lunedì 21 marzo 2005, 17:47

di solito uso un piccolo arnese (di cui ignoro il nome), con molte punte metalliche, con cui puntellare il cuoietto, in modo da aumentarne l'asperità...

wazzzzz uuuuuuuup????
crazyclimber
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 119
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 17 dicembre 2004, 21:30
Località:

Messaggioda Claus72 » lunedì 21 marzo 2005, 20:09

Il "porcospino" per alzare il pelo ai cuoietti si chiam Tip-Pik (ce ne sono anche altri ma quello è quello che ha avuto più successo commerciale.
Per guantino/talco/spray-o-altro...tutto fa brodo, basta che ti trovi bene, personalmente uso il guatino per le stecche in fibra e mani nude per il legno, basta lavarsi le mani ogni tanto oppure, se non si vuole assentarsi dal tavolo, portarsi appresso dell'alcool in gel (quelli con figli piccoli sanno di cosa parlo  ;) )...et voilà
Io per il cuoietto uso una carta vetrata da legno molto grossa (80-100) ma senza grattare, la appoggio sul palmo della mano e ci faccio ruotare il cuoietto sopra...più che sufficiente per alzare il pelo.
Se adotti la procedura suggerita da Gianni di levigatura del puntale prima della carta prendi siediti e metti il puntale sul grembo e fallo ruotare con la mano sinistra muovendoal verticalmente, con la destra prendi un bicchiere di vetro molto solido (non una coppa da champagne  :D ) e strofinalo con forza con movimenti orizzontali (ci vuole un po' di coordinazione...ma nulla di impossibile)...questo comprime le fibre del legno chiudendo considerabilmente i pori, brillerà il puntale e lo lascierà come nuovo. puoi usare questo metodo anche per togliere piccole ammaccature al puntale...dovrebbero dare il Nobel a chi ha inventato questa procedura.

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3121
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Bruce » martedì 22 marzo 2005, 8:16

;)

Questa non la sapevo: grazie Claus.

* FATTI!  NON PUGNETTE *
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda amelie » martedì 22 marzo 2005, 9:01

Claus! Ma quante ne sai??? :D  :D

Sotto con gli allenamenti!
Amelie
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], mezzocolpo e 9 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 12 utenti connessi :: 3 iscritti, 0 nascosti e 9 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], mezzocolpo e 9 ospiti