RSS Facebook Twitter

una al volo

Tecnica, tattica, sistemi e materiali di gioco

una al volo

Messaggioda gigi » lunedì 3 gennaio 2005, 16:46

Buon 2005 anche a te , hai toccato un tasto dolente perchè per quei tiri i sistemi ci sono sui libri , dalla teoria degli specchi all'angolo 50 ecc...ma il difficile non è imparare il sistema (tieni presente che la maggior parte dei giocatori bravi tirano ad occhio con l'angolo di entrata uguale a quello d'uscita)ma le compensazioni che devono tener presente delle seguenti condizioni.
Elasticità della sponda , rapporto di attrito tra bilia panno e sponda , distanza tra la battente e la prima sponda , quantità di effetto , velocità e punto di attacco sulla battente.
Capisci ora quante difficolta ci sono in quel tiro allora per cercare di semplificare il tutto ti consiglio quando provi il biliardo un semplice tiro di prova.
Ti posizioni sull' acchito di pallino metti l'avversaria sull'altro acchito di pallino opposto poi tirando in lunga a metà biliardo con forza da far fare all'avversaria un'angolo cerchi quella steccata che ti fà andare su palla piena quando l'hai trovata e memorizzata in partita per prendere bilia usi dei parallelismi riconducibili a quella traiettoria.
Questa non è una spiegazione completa per risolcere il problema ma è quantomeno un punto di partenza per non brancolare nel buio ciao da gigi e auguri.
gigi
Non connesso
Utente Super Master Pro
 
Messaggi: 487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2004, 10:26
Località: Parma

Messaggioda Mike » martedì 4 gennaio 2005, 4:16

Ciao Gigi, vediamo se con uno schema animato chiariamo meglio le vedute a Martille.  ;)
Ciao.

Immagine
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda Bruce » martedì 4 gennaio 2005, 4:20

;)
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda martille » martedì 4 gennaio 2005, 11:13

Vi ringrazio per il gentile e pronto riscontro. Purtroppo la teoria dei centri multipli la conosco, ma (almeno a me) aiuta poco. Io cercavo un sistema numerico o di parallele, ma fino ad ora invano. Ne ho provato ad elaborare uno, ma è talmente complesso da mettere probabilmente in crisi anche un PC (quindi inapplicabile) :(

Maurizio
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Mike » mercoledì 5 gennaio 2005, 2:30

Martille, credo con te di aver ritrovato Raff. :D
Scusami se insisto con le vecchie teorie degli specchi o centri multipli, ma e solo grazie a questi che nascono i sistemi che trovi sui libri.
L'unico ingegnere che abbia trovato e inventato qualcosa fuori da queste teorie è stato Garuffa. :)
L'esempio da me animato ha l'avversaria a 20 su lunga e 10
su corta, la somma fa 30. Partendo con la battente
dall'angolo 50 non si avrà nulla da compensare, mentre, per trovare le
teoriche compensazioni sui diversi angoli di partenza, ci si aiuta
tracciando linee come nell'animazione, tenendo in considerazione le
difficoltà d'esecuzione già (sopra) citate da Gigi.
Io credo che a nessuno faccia male studiare il biliardo anche sulla carta,  chiedersi il vero perchè alcuni sistemi danno numerazioni diversi da altri, per poi utilizzare quello che a noi dia più sicurezza.
Chiunque dica che queste teorie sono superate, non e a capito il senso.
E poi non scordiamoci che la prima vera regola da imparare a biliardo è, Toccare la bilia avversaria.
Se poi si cerca sempre e solo il sistema per realizzare anche sui tiri più disparati,
allora torniamo al discorso di Ryno, ci vuole c..o.  ;)
Qui si fa un gran parlare sull'oramai famoso 30 x 100 d'errore, ma esiste anche
la percentuale di fortuna, da molti tradotta in c..o.

Ciao.
 :)
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda Bruce » mercoledì 5 gennaio 2005, 3:20

Infatti la teoria dei centri multipli vale solo su angolazioni "regolari", quella nell'animazione ha una angolazione troppo aperta, l'angolo di uscita è sicuramente maggiore dell'angolo di entrata, su un biliardo regolare si mancherebbe la palla avversaria sul largo, ad occhio e croce si dovrebbe tirare a circa 42 su legno per fare il tiro. L'effetto impartito non influisce nell'andare a prendere la biglia ma è importantissimo nella rimanenza, in caso di sfaccio va dato contrario per tenere l'avversaria in quel settore.
Un plauso comunque a Mike per lo sforzo profuso.
Immagine
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda Claus72 » mercoledì 5 gennaio 2005, 3:55

ImmagineImmagineImmagine Usate la forza...sentire la forza dentro di voi dovete, non pensiero necessario è

...direbbe il maestro Yoda  :D

________________________
No es la adversidad la que separa los seres, sino el crecimiento... Pablo Neruda
Claus72
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 3121
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 21 dicembre 2003, 22:29
Località: Santo Domingo

Messaggioda Bruce » mercoledì 5 gennaio 2005, 5:23

Praticamente.... Chiudi gli occhi e tira.  :D
Bruce
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 3723
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 23 settembre 2004, 14:38
Località: Monza

Messaggioda martille » mercoledì 5 gennaio 2005, 10:30

X Mike.
Io non discuto la validità della teoria dei centri multipli come base per la creazione dei vari conteggi, molto semplicemente non sono riuscito a trovarne uno anche partendo da lì. Il tuo schema è perfetto, ma manca la numerazione e la spiegazione di come applicarlo al tiro, se (come credo di aver capito), avessi "dei numeri" o un metodo da associare ad esso, mi faresti davvero un grosso regalo. Se vi interessa mi hanno insegnato un conteggio per le coperture di traversino, con palla avversaria vicina a sponda. Funziona davvero bene.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Mike » mercoledì 5 gennaio 2005, 12:43

Martille, Non esiste un sistema con numerazioni fisse per una sponda al volo.
Se hai provato a farlo da te, avrai sicuramente trovato difficoltà per far quadrare la numerazione dai diversi punti di partenza.
Tempo fa qualcuno sosteneva che l'angolo 80 per questo tiro funziona, chissà.
Ciao.  :)

Scritto Da - Mike on 05 Gennaio 2005  19:41:18
Mike
Non connesso
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 1982
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 18 aprile 2004, 18:38
Località: Torino

Messaggioda trytrai » mercoledì 5 gennaio 2005, 13:18

martille un buon sistema cè su cazzanti www.cazzanti.com denominato sponda e palla di effetto buono. io lo uso e mi va bene. e ti assicuro che anche io di una alvolo ero una tragedia. x quanto riguarda il tuo conteggio x il traversino credo faresti cosa gradita a tuttti se ce ne darai spiegazione,. ciao
trytrai
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1073
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 22 settembre 2004, 18:28
Località:



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 6 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 6 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti