RSS Facebook Twitter

ONORE A SUA MAESTA'...

Tutto sulle gare e i campionati locali, nazionali e internazionali

ONORE A SUA MAESTA'...

Messaggioda ADIX » sabato 14 marzo 2009, 15:21

Apro questo post per rendere i dovuti onori alla specialita' principe (secondo il mio parere  :) ) del biliardo internazionale....la carambola a tre sponde.
Da discreto giocatore "di birilli" rimango davvero a bocca aperta quando vedo le gesta dei vari Blomdhal,Sayginer,Caudron,Zanetti.....hanno una conoscenza imbarazzante del biliardo  :shockato:  :perplesso: ....mi sento di non capire veramente nulla ...trattamenti e attacchi di bilia,effetti,traiettorie,forze...sono davvero ad un altro livello..se dovessimo dividere il sapere biliardistico in 10 parti ,il nostro campione del mondo si attesterebbe sui 4-5/10,il loro starebbe almeno sui 8-9/10 e di questo ne sono convinto.
La vera scuola sull'internazionale è la carambola,a tutti noi birillai farebbe bene seguire qualche lezione di un professionista del calibro di Zanetti...non a caso ai corsi per istruttori federali è lui il delegato alla parte tecnica..ma non basta...sarebbe interessante organizzare workshop in giro per l'Italia,convegni,aggiornamenti.
Sicuramente vedremmo sotto un'ottica diversa il nostro rettangolo di gioco.Capiremmo l'origine di tutti 'sti benedetti sistemi numerici che ci fanno dannare l'anima :bigclap:
A quando la carambola come specialità OLIMPICA??? :boh:
:D  :ciao:
Nella vita nulla è impossibile,esistono solo uomini poco coraggiosi.NUMQUAM QUIESCERE
ADIX
Non connesso
Utente Senior
 
Messaggi: 135
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 8 dicembre 2008, 13:40
Località: salento nord

Messaggioda effe77 » sabato 14 marzo 2009, 15:58

hai proprio ragione. solo che la conoscenza deriva anche dal fatto che la carambola impone tolleranze molto ridotte, a mio parere, mentre a birillitanto per fare un esepio, un filotto lo puoi fare pure sbagliando un tantino la porzione di palla, tanto rientra.

credo che chi conosce e studia il biliardo, tipo Zito, Bombardi, Belluta ecc.. giocherebbe bene anche a carambola. ovvio che se si riduce il gioco dei birilli al solo "buttare giù" il quadro si appiattisce
°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
:ola:  :ola:

evita accuratamente pallino e birilli
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12620
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda nostrarmandus » domenica 15 marzo 2009, 1:32

la conoscenza richiesta per giocare a carambola è completamente diversa da quella richiesta per i birilli. L'unico punto di contatto fra le due specialità è quando si tira un calcio. Per questo io so senza aver visto che Zito giocherà a 0,5.
La carambola impone tolleranze che sono anche molto ampie, i birilli impongono tolleranze ridottissime che non sono alla portata dell'essere umano, e che quindi vengono inquinate dal cul0 (se io faccio il rosso tirando un giro, e il mio avversario tira lo stesso giro e fa 4, non sono certo il doppio piu preciso, ho semplicemente piu c**o)
Nei birilli è molto importante riuscire a colpire con la forza giusta, nella carambola 3sp è relativo.
L'allenamento a birilli consiste nel provare i tiri, nella carambola valutare delle posizioni (escludendo tiri virtuosistici)
le scelte di tiro ai birilli sono determinate prevalentemente da considerazioni tattiche, nella carambola da probabilità di riuscita (almeno quando si gioca a fare il punto e non a non farlo fare: su AGIPI si privilegia, con premi appositi, il gioco spettacolare, quindi loro li tirano di tutto)
A carambola si gioca con la stecca che tutto sommato va dritta, essendo di legno. A birilli si gioca con certe grondaie di plastica del peso di circa 1kg, ma questo lo sapete già :)
Se fanno tutti così sarà ben giusto, no?
Ma ci sarà ben una ragione per cui fanno tutti così, o no?
E almeno un pò giusto è, se no non farebbero tutti così!
E se è proprio sbagliato, almeno non sono l'unico co****ne!
e comunque mi hanno fatto sbagliare gli altri!
(tratto da "Processi mentali dell'italiano medio" ed. Mursia 1987)
nostrarmandus
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 23:50
Località: pontebba

Messaggioda effe77 » domenica 15 marzo 2009, 2:09

nostrarmandus ha scritto:(...)
A carambola si gioca con la stecca che tutto sommato va dritta, essendo di legno. A birilli si gioca con certe grondaie di plastica del peso di circa 1kg, ma questo lo sapete già :)

Se fanno tutti così sarà ben giusto, no?
Ma ci sarà ben una ragione per cui fanno tutti così, o no?
E almeno un pò giusto è, se no non farebbero tutti così!
E se è proprio sbagliato, almeno non sono l'unico co****ne!
e comunque mi hanno fatto sbagliare gli altri!
(tratto da "Processi mentali dell'italiano medio" ed. Mursia 1987)



ok armando, tutto giusto, ma vado in puzza quando si criticano le stecche da birilli. la carambola si gioca con biglie e biliardi identici e quindi chi vuole può anche giocare a birilli con una stecca da carambola se lo ritiene opportuno. tutto questo "purismo", questo amore viscerale per il legno non lo capisco ma non lo critico nemmeno, c'è la scelta e chiunque è libero di provare e scegliere.

poi se nessuno dei forti dei 5\9 birilli gioca con stecche di legno ci sarà un motivo. forse lo si potrebbe cercare rifacendoci alla tua attuale firma, o forse ci sono validi motivi tecnici...  :boh:
°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
:ola:  :ola:

evita accuratamente pallino e birilli
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12620
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda nostrarmandus » domenica 15 marzo 2009, 3:32

si, l'ultima frase del mio post era piu che altro una battuta  :ciao:
Se fanno tutti così sarà ben giusto, no?
Ma ci sarà ben una ragione per cui fanno tutti così, o no?
E almeno un pò giusto è, se no non farebbero tutti così!
E se è proprio sbagliato, almeno non sono l'unico co****ne!
e comunque mi hanno fatto sbagliare gli altri!
(tratto da "Processi mentali dell'italiano medio" ed. Mursia 1987)
nostrarmandus
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Master
 
Messaggi: 294
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 23:50
Località: pontebba

Messaggioda MaurizioLudomania » giovedì 30 luglio 2009, 5:36

salve a tutti...
riporto la mia modesta esperienza di ex giocatore di carambola, di istruttore di biliardo, di amante del biliardo in genere...
talvolta mi chiedono quale sia il gioco di biliardo più difficile e la mia risposta è sempre la stessa: nessuno è PIU' difficile... al massimo livello ogni gioco è egualmente difficile e richiede l'affinamento di conoscenze e sensibilità che poco possono essere utili alle altre discipline...
io da ex trespondista rimango estasiato quando vedo la sensibilità e la misura che hanno alcuni giocatori di italiana e/o goriziana in un range di forza limitato, rimango esterefatto della capacità che hanno i giocatori di pool di giocare anche per 14 ore consecutive al massimo livello.
In linea di massima, e tu Adix me lo dimostri con questo topic, tutti tendiamo ad enfatizzare ciò che non conosciamo e, poichè non lo conosciamo, pensiamo sia maledettamente difficile, ma così non è. La carambola è bella, per me forse bellissima, l'italiana è bella, il pool è bello ed ha un vantaggio mostruso rispetto alle altre discipline del biliardo ... è APPARENTEMENTE più facile delle altre discipline ... prendi una persona che non ha mai preso una stecca in mano e vedrai che entro 10 minuti riesce ad inbucare, anche per caso, una biglia. personalmente ho visto una persona che in una serata non è riuscita a fare neanche una carambola, come immagino ci siano delle persone che in una sera non sono riuscite ad abbattere un birillo, e questo comporta la convinzione che sia troppo difficile.
comunque in ogni caso discussioni del genere non fanno bene al biliardo, in quanto esasperano qualcuno e creano un antagonismo tra i giocatori delle varie discipline che non è positivo par iil biliardo in genere (vedi "arrabbiatura" di effe 77 relativamente al legno o composito)

ciaooooo
MaurizioLudomania
Non connesso
Utente Naz-Pro
 
Messaggi: 703
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 25 giugno 2005, 4:20
Località: trieste

Messaggioda effe77 » mercoledì 5 agosto 2009, 16:20

ma no, non è che mi arrabbio, solo che la stecca si può scegliere mentre il resto no. poi la difficoltà di un gioco rispetto all'altro la si potrrebbe valutare dai risultati dei top players. nello snooker i risultati precipitano col tempo, diciamo in vista dei 50 anni, mentre nei birilli questo è meno evidente. forse non si tratta di difficoltà oggettiva del gioco, magari nello snooker la buona vista è imprescindibile mentre nei birilli tutti sommato si può compensare. riprendendo l'esempio dello snooker credo anche che il biliardo grande ed il piano freddo porti a giocare più di forza e per periodi decisamente più lunghi, cosa che affatica un pò più di quanto non avvenga nei birilli
°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
:ola:  :ola:

evita accuratamente pallino e birilli
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12620
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti