RSS Facebook Twitter

Camp.to Italiano 3SPONDE-Prove di Qualificazione

Tutto sulle gare e i campionati locali, nazionali e internazionali

Camp.to Italiano 3SPONDE-Prove di Qualificazione

Messaggioda franco » lunedì 25 giugno 2007, 17:27

Ho inserito nella discussione intitolata alla 2^ Prova di Qualificazione per le Zone Nord e Centro-Sud ( svoltasi al Palabiliardo di Firenze ) i dati sui risultati di quella Prova.

Ritengo giusto aprire una nuova discussione " ad hoc " sui risultati globali delle 2 Prove ( Latina e Firenze ), e per avviare questa discussione, naturalmente, inserisco i risultati della Classifica a Punti per questa qualificazione.

Immagine:
Immagine
117,57 KB

Salta agli occhi che, considerato il numero esiguo dei possibili qualificati, e data la "meccanica" del regolamento di costituzione della classifica, forse la "punizione" per non aver partecipato alle 2 Prove diventa molto pesante, se finisce per escludere dalla qualificazione anche il vincitore di una delle 2 prove.

Daniele De Biasi, infatti, con il suo punteggio da 1° classificato nella 2^ Prova, è il primo degli esclusi, a vantaggio di chi ha partecipato ad ambedue le Prove, ma non può vantare una posizione  alta nella classifica di singole Prove.

Che ne dite, alla luce del fatto che l' estate, con la fine dell' annata agonistica, rappresenta il periodo da dedicare alle riflessioni costruttive in vista della prossima annata ?

E quali altri suggerimenti possiamo raccogliere in questa direzione ?

Ciao per ora.

Franco
franco
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 600
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2003, 0:01
Località: Roma

Messaggioda paciuli » lunedì 25 giugno 2007, 17:48

Caro Franco, sono perfettamente d'accordo con te sull'inadeguatezza del sistema di punteggi, se applicato alle 2 prove da noi disputate. E' anche vero che tale sistema era stato pensato per incentivare la partecipazione a entrambe le gare, cosa che non si è verificata poichè diversi giocatori ben piazzati a Latina non si sono poi presentati a Firenze (uno su tutti De Franceschi, che anche solo facendo presenza si sarebbe qualificato in automatico per S. Vincent). Gli unici che hanno fatto entrambe le prove sono i romani (alcuni), io, Fabio Miccoli e 2 napoletani. A quanto pare, l'obiettivo "qualificazione agli assoluti" non è stata una motivazione sufficiente per convincere molti giocatori a un nuovo spostamento e nuove spese. A questo punto, secondo me, le strade percorribili sono 2:

1) Come l'anno scorso, si fa un'unica prova in centro Italia, così da costringere anche chi è lontano a un solo "sacrificio";

2) Si organizzano 3 prove (esempio: una a Trieste, una a Firenze e una a Roma) ognuna delle quali assegna 2 posti per S. Vincent. A discrezione di ciascuno, è possibile partecipare a una sola o a più di una: in questo caso si avranno diverse chance di qualificarsi, ma anche chi ne volesse fare una sola (senza essere costretto a spostamenti "estremi") ha la garanzia di potersi qualificare con quella, senza dover pensare che uno con 2 ottavi posti supera una sua eventuale vittoria (vedi De Biasi).

*P.S: eventualmente si può pensare a una formula che premi comunque chi fa più di una di queste ipotetiche gare... ma non in misura così smaccata come quest'anno. Sarebbe stato meglio, a mio parere, assegnare 2 posti a Latina (Ruocco e De Franceschi), 2 posti a Firenze (De Biasi e Consagno) e i rimanenti 2 posti ai meglio classificati nella somma delle 2 prove (in questo caso credo che sarebbero Vitiello e Garofalo, ma poco importa). Insomma, c'è da studiare... ma sicuramente una formula più azzeccata di questa è un obiettivo possibile  :)
Che ne pensi?  :)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 14:09

la situazione della carambola in Italia meriterebbe una meditazione più profonda e quindi suggerirei riunioni ad hoc;per grandi linee voi sapete già come la penso: ritorno ai tornei(campionati)per categorie per il successivo inquadramento nelle categorie superiori.Brevemente:un giocatore che ha iniziato da poco,e noi dovremmo puntare ai nuovi,con media 0.250 che interesse può avere a partecipare alle gare open?Inizialmente lo farà per curiosità,per vedere giocare i più bravi ecc.; dopo forse non gli andrà più di fare 500 o più km per fare solo 2-3 partite; se invece lo spostamento non è tanto(la gara è nella sua zona)può fare anche più di un torneo durante la stagione con l'obiettivo primario di migliorare e quindi di scalare le categorie; a titolo di cronaca vi riporto quello che un tempo piaceva molto a tutti i giocatori: alla categoria superiore si accedeva per media ,che naturalmente va definita secondo il parco giocatori presenti in Italia,ma il vincitore del campionato zonale(l'Italia era divisa in 4-5 zone)accedeva di diritto al campionato di categoria superiore a prescindere dalla media fatta; era un premio per la sua vittoria ed un incentivo a far meglio.
Comunque tra due prove come quest'anno ed una prova unica come nella stagione passata,io preferisco quella unica.A voi la palla

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Messaggioda paciuli » martedì 26 giugno 2007, 14:37

La formula suggerita da Roberto è sicuramente interessante... oltre alle 2 zone "Calabria-Sicilia" e "Sardegna", che restano tali per ovvi motivi, potrebbe esserci una zona Sud (Puglia, Basilicata, Campania, Abruzzo, Molise), una zona Centro (Lazio, Umbria, Marche, Toscana, Emilia Romagna) e una zona Nord (Liguria, Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta, Trentino, Veneto e Friuli). Sono solo esempi che possono essere modificati (ad esempio facendo un nord-ovest e un nord-est che comprende anche l'Emilia Romagna). Il dubbio è: esiste un numero accettabile di giocatori anche minimamente motivato a fare qualche gara in ciascuna zona? Certamente al centro e al sud, ma al nord (specialmente nord-ovest)? Una volta verificata la fattibilità in questo senso, è certamente auspicabile l'obiettivo di limitare gli spostamenti dei giocatori, e incentivarli al miglioramento ponendo loro degli obiettivi concreti (se superi 0.350 di media generale, sei inquadrato in seconda categoria, se superi 0.550 in prima categoria, e nulla vieta di fare una categoria "master" per chi è sopra 0.800 ad esempio)...

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 15:14

sicuramente al nord ovest al momento non c'è nessuno e quindi la zona nord sarebbe unica con epicentro trieste o Treviso o pordenone;le zone in definitiva sarebbero da definire stagione per stagione,secondo le esigenze della sezione;ma il discorso principale  è quello del responsabile di sezione che non può ancora essere dato a qualcuno che vuol fare tutto da solo e che naturalmente finisce per incasinate le cose; mi piacerebbe avere come responsabile una persona eletto dalla maggioranza degli iscritti alla sezione e che quindi goda di un consenso e di un prestigio fuori discussione; è forse chiedere troppo?

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 15:14

p.s. non male il Dado,vero?State seguendo?

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Messaggioda paciuli » martedì 26 giugno 2007, 15:29

Ma cosa possiamo fare per manifestare il nostro dissenso su come è stata portata avanti la stagione quest'anno? Prepariamo un testo condiviso da tutti e lo inoltriamo con le nostre firme in federazione?

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 16:20

le cariche in federazione devono essere elettive,non credi?Mister X da chi è stato votato?Perchè non viene fatta l'assemblea annuale per il rinnovo cariche?Sarebbe quella la sede adatta per esprimere il nostro pensiero davanti a tutti e quindi votare.

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 16:23

8 L’assemblea nazionale deve tenersi, in seduta ordinaria, entro il 31 marzo dell’anno successivo alla celebrazione dei giochi olimpici estivi

9 L'Assemblea nazionale deve essere indetta in seduta straordinaria ogni qualvolta la maggioranza dei componenti del Consiglio federale lo ritenga opportuno o a seguito di motivata richiesta presentata e sottoscritta da almeno la metà più uno degli affiliati aventi diritto di voto o dalla metà più uno degli atleti o dei tecnici maggiorenni societari aventi diritto a voto nelle assemblee di categoria. In detti casi l’assemblea deve essere convocata e celebrata entro 90 giorni dal realizzarsi delle condizioni sopra descritte.


roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma

Messaggioda paciuli » martedì 26 giugno 2007, 16:25

Sì è vero, ma se nessuno avanza qualche protesta formale, forse (dico forse) la federazione giudica superflua questa assemblea e rinnova l'incarico a Mister X... Se invece si trovano davanti a qualcosa di scritto nero su bianco e firmato da un certo numero di persone, magari (per quanto scarsa sia la considerazione di cui godiamo, anche per l'esiguità dei nostri numeri) quantomeno potrebbero constatare che qualche problema esiste... no?

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda franco » martedì 26 giugno 2007, 18:46

Io credo che, dopo due annate ( meno di 2 anni in termini di mesi, dato che il mio incarico è partito dal 10 Ottobre 2005 ) abbiamo acquisito, noi tutti giocatori peninsulari - che abbiamo dimostrato di saper essere costantemente presenti - il diritto/dovere di fare delle proposte organizzative, sensate, realizzabili, che tendano ad uno sviluppo sostenibile.

Perciò, al di là dei suggerimenti estemporanei ( sempre benvenuti ) che noi chiediamo ai nostri amici del Forum, considero necessario incontrarci per confrontare idee su problemi e soluzioni.

E ciò andrebbe fatto dopo S. Vincent ( ovviamente ), ma prima dell' autunno, così da poter consegnare il frutto delle nostre riflessioni alla Federazione.

Sono ottimista sulla disponibilità al cambiamento, purchè le proposte siano, non solo ragionevoli, ma anche sostenute da noi con la promessa di un impegno realizzativo.

Che ne dite ?
franco
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 600
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2003, 0:01
Località: Roma

Messaggioda paciuli » martedì 26 giugno 2007, 19:07

Messaggio inserito da franco

Io credo che, dopo due annate ( meno di 2 anni in termini di mesi, dato che il mio incarico è partito dal 10 Ottobre 2005 ) abbiamo acquisito, noi tutti giocatori peninsulari - che abbiamo dimostrato di saper essere costantemente presenti - il diritto/dovere di fare delle proposte organizzative, sensate, realizzabili, che tendano ad uno sviluppo sostenibile.

Perciò, al di là dei suggerimenti estemporanei ( sempre benvenuti ) che noi chiediamo ai nostri amici del Forum, considero necessario incontrarci per confrontare idee su problemi e soluzioni.

E ciò andrebbe fatto dopo S. Vincent ( ovviamente ), ma prima dell' autunno, così da poter consegnare il frutto delle nostre riflessioni alla Federazione.

Sono ottimista sulla disponibilità al cambiamento, purchè le proposte siano, non solo ragionevoli, ma anche sostenute da noi con la promessa di un impegno realizzativo.

Che ne dite ?




Ciao franco, se si deciderà ad esempio di organizzare un incontro in agosto, sia dove sia, cercherò di esserci, anche solo per fare presenza (non ho pretesa di avere voce in capitolo, da "membro giovane" di questa confraternita  ;) )
Credo che il modo migliore sia proprio questo, confrontare varie idee, elaborare delle proposte credibili e sottoporle a chi di dovere... non è detto che, pur non chiedendo l'aiuto di nessuno, non decidano di accoglierne qualcuno che viene spontaneamente!  ;)

--
Enrico

BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
paciuli
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 6487
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2004, 22:26
Località: San Giovanni in Persiceto

Messaggioda robertino » martedì 26 giugno 2007, 20:45

perchè non fissiamo una data subito,sentite le nostre disponibilità,per poter già da adesso elaborare delle proposte da presentare?Chi non potrà venire si farà sentire con delle mail in rappresentanza del suo gruppo; penso a Ts se la distanza fosse notevole.OK?
A te Franco la prima iniziativa.

roberto
robertino
Non connesso
Utente Nazionale
 
Messaggi: 584
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2005, 15:07
Località: roma



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti