RSS Facebook Twitter

Ancora sulla divisa di gioco

Tutto sulle gare e i campionati locali, nazionali e internazionali

Ancora sulla divisa di gioco

Messaggioda Stelvio » martedì 22 maggio 2007, 0:36

Desidero segnalare uno spiacevole episodio avvenuto questa sera in una gara interprovinciale a Gallarate (Varese). A mio figlio è stata contestata l’irregolarità della divisa di gioco, in quanto indossava una camicia mezza manica tinta unita azzurro-chiaro con il gilet. A parte il modo, in quanto la critica è stata sollevata a partita iniziata, facendo perdere tra contestazioni e spiegazioni circa un quarto d’ora, innervosendo visibilmente il giocatore, resta la sostanza del fatto. Appena arrivati a casa abbiamo immediatamente consultato il regolamento Tecnico Sportivo 2006-07, dove alle pagine 12 e 13, riscontriamo al cap. 4 Divisa Federale, comma C divisa degli atleti, che la divisa invernale (consentita tutto l’anno)  è composta da gilet, camicia, cintura, scarpe e calze di certe tipologie, materiali e colori ma non è indicato che la camicia debba essere a manica lunga. Inoltre specifica che in deroga a ciò, nel periodo estivo (dal 1° maggio) è consentito l’uso di camice a maniche corte (forse questo indica che la manica deve essere lunga in inverno ?) ma comunque non dice che manica corta e gilet sono incompatibili.
In ogni caso, quando con tono educato il giocatore faceva notare che un certo sig. Maggio adotta questo tipo di abbigliamento, la risposta è stata “lui può perché è un professionista”
Concludo dicendo che per principio generale di vita, in qualsiasi ambito, credo ai regolamenti scritti e non interpretati o tramandati verbalmente. Vorrei che qualcuno, magari l’amico ROBY o l’amico CLABO in persona, mi spiegasse dove sbagliamo, dove sta scritta la regola che gilet e camicia manica corta non sono regolamentari al punto di interrompere una partita per togliere il gilet, spostare la spilla con il logo del CSB dal gilet alla camicia, discutere e contestare, facendo perdere ovviamente la concentrazione.
Aggiungo che troppo spesso capita di vedere giocatori con la camicia disordinatamente fuori dai pantaloni senza che nessuno intervenga, a parte che sul regolamento non è scritto che deve essere dentro. Credo che lo scopo della divisa federale sia quello di garantire una certa eleganza e tono del giocatore, evitare che sia trasandato, con accostamenti di colori e disegni improponibili, in poche parole dare un buona immagine del giocatore di biliardo.
Camicia manica corta e gilet risultano un abbigliamento così disdicevole ? Il professionista può ?
Grazie in anticipo per le risposte.

- Stelvio - Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 14:13
Località: Pavia

Messaggioda Timex » martedì 22 maggio 2007, 0:50

purtroppo il regolamento pecca, ma non per colpa di chi lo scrive, di poca precisione.
Non è putroppo possibile dettagliare nei minimi particolari tutte le possibilità di abbigliamento.
Le divise sono ad ogni modo solo in due versioni, Invernale ed Estiva.
--------------------------------------------------------------------
Invernale:
- Pantaloni neri, o grigio scuro. Classici, no taglio jeans con cuciture di altri colori.
- Camicia Manica Lunga, di tinta unita. (non sono ammessi i colori molto vivaci)
- Gilè, con stemma del CSB posto alla destra.
- Calze nere o grigio scuro
- Scarpe nere classiche, pelle o cuoio. Non sono ammesse scarpe con inserti di colore o tessuto.
--------------------------------------------------------------------
Estiva:
- Pantaloni neri, o grigio scuro. Classici, no taglio jeans con cuciture di altri colori.
- Camicia Manica Corta, di tinta unita. (non sono ammessi i colori molto vivaci)
 con stemma del CSB posto alla destra.
- Calze nere o grigio scuro
- Scarpe nere classiche, pelle o cuoio. Non sono ammesse scarpe con inserti di colore o tessuto.
Non deve essere indossato il gilè.
--------------------------------------------------------------------
Ci sarebbe da dire tante altre cose, ma ci si dilungherebbe troppo.
Ultimamente, con la creazione di modelli di scarpe messe in commercio da giocatori titolati, sono permesse anche alcuni modelli in pelle morbida, ma non devono essere scarpe ti traking o ginnastica.
Comunque, a partita iniziata, non ci sono discussioni che reggano.
--------------------------------------------------------------------
Anticipo che a fine stagione 2006-2007 saranno abolite tutte le tipologie di maglie polo, sia manica lunga sia manica corta.

Credo di aver scritto tutto quanto sia indispensabile per essere in posizione corretta rispetto al regolamento.

p.s. se in gara incontri Maggio con la camicia a manica corta e gilè, il regolamento parla chiaro.... deve togliere il gilè.



*** La stecca è sempre in vendita ***
Timex
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 176
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 aprile 2006, 13:24
Località: Milano

Messaggioda Stelvio » martedì 22 maggio 2007, 8:51

caro Timex, grazie per la tua dettagliata puntualizzazione anche se conferma quanto avevo già scritto e cioè che il regolamento "viene interpretato". Tu hai diviso ad esempio la divisa invernale da quella estiva mentre è espressamente scritto che la divisa invernale è consentita tutto l'anno. Hai puntualizzato sulle maniche lunghe e corte ma non lo trovo scritto nel regolamento così come non trovo la tua precisazione che non deve essere indossato il gilet in estate.
Se ci riferiamo a regole "tramandate" a frasi del tipo "l'ha detto ..." oppure a interpretazioni arbitrali non sono affatto d'accordo, le regole devono essere chiare e scritte. Circa la polo, ad esempio, rispetto al regolamento del 2005/06 è proprio sparita dal testo. Maggio gioca spesso con il papillon, Mannone con la cravatta; sono fuori regola ? sono elegantissimi ma non previsto nel regolamento dove è per contro indicato se si può o meno portare le bretelle !
Grazie in ogni modo per aver espresso la tua opinione, ne aspetto altre e gradirei molto conoscere la posizione ufficiale della FIBIS in proposito.

- Stelvio - Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 14:13
Località: Pavia

Messaggioda Gufo » martedì 22 maggio 2007, 9:23

Allora diciamocelo, il Gilet con la camicia a maniche corte è un pò come portare la cravatta con le maniche corte....assolutamente di poco gusto  :D  :D  (vedi Maggio...e non solo  :( )
Poi però se non è specificato mi sento di darti ragione.  :D  Ciao

West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 10:57
Località: Brescia

Messaggioda amelie » martedì 22 maggio 2007, 9:44

Sinceramente non vedo dove possa starci l'irregolarità. Non c'è scritto da nessuna parte che la camicia con la mezza manica non si può portare con il gilet.
Quindi non vedo dove stia l'irregolarità. Per quanto mi riguarda un giocatore con camicia mezza manica e gilet PUO' GIOCARE.
Mi sembra assurdo il contrario.


BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com

Sotto con gli allenamenti!!!
amelie
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 9546
(Cerca: tutti)

Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2004, 19:53
Località: vicenza

Messaggioda dado04 » martedì 22 maggio 2007, 10:01

Se è per questo, se non mi sbaglio, anche Aniello gioca con gilet e camicia a maniche corte... :ok:

**************************************************

Quanti pezzi di ricambio
quante meraviglie
quanti articoli di scambio
quante belle figlie da sposar
e quante belle valvole e pistoni
fegati e polmoni
e quante belle biglie a rotolar...(F. De Andrè)
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 16:06
Località: Roma

Messaggioda fabmont » martedì 22 maggio 2007, 10:17

Dove sta scritto che non può essere usato il gilet con la camicia a maniche corte?

Sul regolamento c'è una prima sezione in cui si descrive la divisa invernale che tra le varie cose deve essere composta da una camicia a maniche lunghe ed un gilet.
Successivamente c'è scritto che per la divisa estiva è consentita la manica corta.
Ovviamente questa specificazione riguardando solo la camicia lascia intatto tutto il resto della divisa e quindi anche l'uso del gilet.
Anzi ad una prima lettura si dovrebbe evincere che è obbligatorio l'uso del gilet anche le maniche corte.

Successivamente però c'è scritto che nelle riprese televisive è obbligatorio l'uso della camicia e del gilet e da ciò si evince che è possibile usare la camicia con le maniche corte senza il gilet.

Per quanto riguarda il fatto se la camicia possa essere portata fuori dai pantaloni questa dovrebbe essere portata, secondo me, dentro per un principio di decoro. A chi dice che sul regolamento non c'è scritto rispondete che non c'è scritto neppure che il gilet vada portato sopra la camicia o le scarpe sopra le calze.

La divisa viene descritta nella sua composizione dal regolamento e deve essere portata con decoro e cioè non in modo trasandato (abiti non stirati o zozzi). Tutto qui.



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1291
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Lecco

Messaggioda bb » martedì 22 maggio 2007, 12:07

...Stelvio ma poi tuo figlio ha vinto l'incontro?  (scusa pura curiosità)

Ciao

BB
bb
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1045
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 11 novembre 2003, 17:17
Località: Milano

Messaggioda Stelvio » martedì 22 maggio 2007, 12:55

ciao BB;
ovviamente no !!! La partita è stata sospesa sul 16 a 3 per l'avversario dopo qualche tiro dall'inizio. E' subentrao il Direttore di Gara, l'arbitro, sono stati coinvolti nella discussione altri giocatori che si trovavano col medesimo abbigliamento. Matteo, alla ripresa era particolarmente nervoso ed agitato e si è trovato 46 a 12. A quel punto ha iniziato a sbollire e giocare più calmo ma la rimonta lo ha portato solo a contenere la sconfitta per 100 a 97.

- Stelvio - Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 14:13
Località: Pavia

Messaggioda Timex » martedì 22 maggio 2007, 13:08

Messaggio inserito da Gufo

Allora diciamocelo, il Gilet con la camicia a maniche corte è un pò come portare la cravatta con le maniche corte....assolutamente di poco gusto  :D  :D  (vedi Maggio...e non solo  :( )
Poi però se non è specificato mi sento di darti ragione.  :D  Ciao

West Siiiiiiiiiiiiiide!!!


con questi regolamenti senza basi le discussioni ci sguazzano.
il problema principale è la troppa incapacità di gestione.
a prescindere dalle federazioni, prime parti in causa.
troppe permissioni senza rispettare il nero su bianco.
Direttori di Gare ed Arbitri sono incompetenti.

ammazzate che ghigliottinata che mi sto tirando.... :D  :D  :D hihihihihihii.!!!!!!!!!

Ma è la verità......

*** La stecca è sempre in vendita ***
Timex
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 176
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 aprile 2006, 13:24
Località: Milano

Messaggioda Stelvio » martedì 22 maggio 2007, 13:28

purtroppo devo concordare con TIMEX e mi dispiace generalizzare tirando dentro il nostro ROBY e altri arbitri bravi. Ma quante volte vedo in gara decisioni che evidenziano la non conoscenza del regolamento da parte dell'arbitro. Per tirare su i birilli o marcare i punti non occorre un arbitro, bastano i giocatori ! E' nelle contestazioni  o nei casi dubbi che l'arbitro giustifica la sua presenza. Il Direttore di gara (che per regolamento deve essere in abito scuro giacca e papillon) dovrebbe effettuare controlli e prendere provvedimenti (ad esempio sull'abbigliamento) al momento dell'iscrizione e non mentre il giocatore è in partita.
Se è prevista la tolleranza di 15 minuti sul ritardo si applica e non in alcuni posti si ed in altri no e "... sai ha telefonato che c'è traffico !!!".
Alcuni arbitri ti fanno osservazione se stai troppo a pensare sul tiro, altri sbuffano e danno segni di impazienza senza dire nulla, altri si distraggono guardando il tavolo a fianco. Le regole ci sono, facciamole rispettare; non ci sono o non sono chiare, facciamole meglio !
Nel calcio invece se un arbitro non vede un fuorigioco di un millimetro in un campo di 110 metri o un tocco di mano in un'area dove di mani ce ne sono 24 allora è un pirla, venduto e incapace e soprattutto la domenica successiva non arbitra !

- Stelvio - Il biliardo è un gioco di cervello, non di muscoli !
Stelvio
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Spirituale
 
Messaggi: 1741
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 14:13
Località: Pavia

Messaggioda effe77 » martedì 22 maggio 2007, 13:51

Messaggio inserito da Timex

purtroppo il regolamento pecca, ma non per colpa di chi lo scrive, di poca precisione.


se posso permettermi una piccola precisazione, le imprecisioni son colpa di chi scrive, eccome. facendo salva la passione dei dirigenti federali sarabbero auspicabili regole chiare non soggette a interpretazioni che somigliano a voli di fantasia. se il regolamento è tanto chiaro nello specificare che dal primo maggio è ammessa la divisa estiva allora si chiarisca senza ombra di dubbio come son composte le due divise. e poi che vuol dire che non sono ammessi colori troppo vivaci? siamo sempre a libera interpretazione. per uno può essere troppo vivace il verde militare e per un altro può essere sobrio il giallo canarino il blu elettrico o il rosa shokking. e poi, son daccordo col decoro nell'abbigliamento, ma ci sono camicie molto eleganti e decorose che non sono in tinta unita. per dirla tutta vorrei che alche in questo il biliardo si aggiornasse. certe regole danno di vecchio. già l'ambiente è piccolo, se si mettono paletti e vincoli ovunque si rischia di allontanare i ragazzi, che non è mai un bene. altro esempio, i pantaloni! un pantalone bello serio, elegante, anche se è chiaro, che male fa? da freschezza pur restando serio e decoroso. io proporei di riscrivere quasi da capo il regolamento in merito alle divise di gioco


°-°    °-°   °-°   °-°   °-°    °-°    °-°    °-°    °-°
siamo nuvole nel cielo e se il vento lo vorrà ci incontreremo
effe77
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 12632
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2007, 17:12
Località: SALENTINO ad Ancona

Messaggioda Timex » martedì 22 maggio 2007, 14:38

Concordo che il tutto andrebbe rivisto e riscritto....

questo è un piccolo esempio del regolamento attuale:
----------------------------------------------------------------------------------------------
DIVISA INVERNALE (consentita tutto l’anno)
- Gilet: Stoffa, classico o personalizzato in armonia col resto. Nessun altro tipo
- Camicia: Classica, Tinta unita, No bicolore o righe o altro.
- Pantaloni: Classico, Neri – Grigio scuro – Blu scuro. NO Jeans – Velluto – Pelle
- Cintura: Pelle, Scura in tinta unita.
- Bretelle: Classico, Tinta unita -  Senza Gilet (e qui hanno precisato)
- Calze: Lana o cotone, Nere – Grigio scuro – Blu scuro.
- Scarpe: Pelle, Nere – Grigio scuro – Blu scuro. No Altri tipi o colori, no camoscio.
----------------------------------------------------------------------------------------------
DIVISA ESTIVA (dal 1° maggio al 30 settembre)
E’ consentito l’uso di camice maniche corte in tinta unita nei colori specificati nella
divisa invernale.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Per il campionato a squadre
- Divisa invernale: gilet e camicia a tinta unita a maniche lunghe
In vigore dal 30 settembre al 30 maggio
- Divisa Estiva: camicia a tinta unita a maniche corte e gilet facoltativo (e qui specificano)
----------------------------------------------------------------------------------------------
A questo punto il Gilet sulla camicia a maniche corte pare possa essere usato solo per
il campionato a squadre.

A mio parere.... la conferma che non ci vuole il gilet sulla camicia a manica corta,
potrebbe darla la regola degli sponsor.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Sponsor - Cat. 1a – 2a – 3a:
• uno spazio rettangolare sul retro del gilet (della misura massima di cm.30x10) oltre la eventuale scritta del proprio nominativo;
• due spazi rettangolari su ogni manica (della misura massima di cm. 12 x 6)
È vietata la sponsorizzazione della parte anteriore del Gilet o della camicia estiva,
riservando la parte destra allo stemma del C.S.B. e la parte sinistra agli eventuali
scudetti di merito.
----------------------------------------------------------------------------------------------

Ma anche in questo caso.....!!!!!!!!!
è tutto a interpretazione.......!!!!!!!!!!


Mi sa che nemmeno Biscardi e Mosca ne vengono fuori.... :D  :D  :D


*** La stecca è sempre in vendita ***
Timex
Non connesso
Utente Master
 
Messaggi: 176
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 26 aprile 2006, 13:24
Località: Milano

Messaggioda fabmont » martedì 22 maggio 2007, 15:12


A mio parere.... la conferma che non ci vuole il gilet sulla camicia a manica corta,
potrebbe darla la regola degli sponsor.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Sponsor - Cat. 1a – 2a – 3a:
• uno spazio rettangolare sul retro del gilet (della misura massima di cm.30x10) oltre la eventuale scritta del proprio nominativo;
• due spazi rettangolari su ogni manica (della misura massima di cm. 12 x 6)
È vietata la sponsorizzazione della parte anteriore del Gilet o della camicia estiva,
riservando la parte destra allo stemma del C.S.B. e la parte sinistra agli eventuali
scudetti di merito.
----------------------------------------------------------------------------------------------


ci spieghi dove si capisce?



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1291
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Lecco

Messaggioda fabmont » martedì 22 maggio 2007, 15:24


DIVISA INVERNALE (consentita tutto l’anno)
- Gilet: Stoffa, classico o personalizzato in armonia col resto. Nessun altro tipo
- Camicia: Classica, Tinta unita, No bicolore o righe o altro.
- Pantaloni: Classico, Neri – Grigio scuro – Blu scuro. NO Jeans – Velluto – Pelle
- Cintura: Pelle, Scura in tinta unita.
- Bretelle: Classico, Tinta unita -  Senza Gilet (e qui hanno precisato)
- Calze: Lana o cotone, Nere – Grigio scuro – Blu scuro.
- Scarpe: Pelle, Nere – Grigio scuro – Blu scuro. No Altri tipi o colori, no camoscio.
----------------------------------------------------------------------------------------------
DIVISA ESTIVA (dal 1° maggio al 30 settembre)
E’ consentito l’uso di camice maniche corte in tinta unita nei colori specificati nella
divisa invernale.


Non possiamo dedurre che siccome nella divisa estiva non si parla del gilet allora questo non va messo. Se fosse così siccome non si parla anche dei pantaloni, calze, scarpe, ecc... vorrebbe dire che d'estate dovremmo giocare solo con la camicia ma in mutande  :D

Quindi è ovvio che la camicia con le maniche corte va sostituita a quella con le maniche lunghe lasciando valido tutto il resto.



Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. Woody Allen
fabmont
Non connesso
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1291
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 18 novembre 2003, 15:16
Località: Lecco

Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 6 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 6 ospiti
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti