RSS Facebook Twitter

3° prova BTP Milano

Tutto sulle gare e i campionati locali, nazionali e internazionali

Messaggioda martille » giovedì 22 febbraio 2007, 15:46

Sinceramente una frase che trovo fastidiosa e stupida è proprio il "per diventare forti bisogna fare le sedute" dal vangelo secondo chi? Altra colossale ca..ata, "per essere forte non basta vincere in torneo, bisogna vincere in seduta". Che ragionamenti del cappero !!!!
Mi auguro che sia una mentalità di una minoranza di giocatori, altrimenti che tristezza !!!!!

E' come dire Shumacher è forte, ma vorrei vedere come se la cava se forza un posto di blocca e viene inseguito dai CC .

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda Billo » giovedì 22 febbraio 2007, 15:50

Messaggio inserito da maurlai

Ciao Fabio.
Si, mi riferivo a Gualemi.
Oggi sono troppo felice di vedere che il mio piccolo discorsetto ha satenato proprio l'attenzione di Cifala91 e qualche altro che ha tirato fuori la propria grinta per dire ciò che pensa.
Stesso atteggiamento o carattere bisognerebbe tirarlo fuori a biliardo e circa il 90% dei giocatori non riescono a farlo, ma di questo 90% il 60% riesce a farlo mettendo su una seduta.
La frase di Cifala91 che dice che i giocatori non si vedono dai tornei, purtroppo è una frase vera. Dico purtroppo perchè da circa 10 anni, le sedute hanno modificato la veridicità del biliardo. Se torniamo a 10 anni fa, i vincenti a biliardo erano sempre gli stessi e quasi mai usciva fuori una nuova speranza. Adesso, causa sedute, può vincere chiunque una gara. Chiunque abbia assimilato un OTTIMO carattere. Sappiamo bene che c'è molta gente che non ha una buona tecnica, ma un'ottima grinta del vincere.

Adesso voglio solo dare una un taglio al discorso "sedute si o sedute no". E' solo una questione di scelta e direi che le scelte sono due. Una presa da cifala91 che è quella di vivere il biliardo in armonia e allenandosi in maniera soft. Una scelta molto diligente e fatta sicuramente da una persona abbastanza in gamba e intelligente.
L'altra è quella di allenarsi in modalità SEDUTA (quella che uso io da 2 anni) e che serve ad ottenere lo spirito vincente che accompagnato da una buona tecnica diventa un bel potenziale.

Voi parlare di persone un po' ingoranti a livello di persona e ne sono d'accordo, ma provate a mettere insieme tecnica, allenamenti intelligenti in seduta e intelligenza personale e ne esce fuori un bravissimo giocatore, bello da vedere.
La sala Paradiso di Sesto San Giovanni di Milano è un esempio di questo.

Metto me come esempio che sono conosciuto come quello che non perde in seduta. In 12 anni di biliardo ho perso solo 4 sedute e l'importo massimo è stato di 120 euro pur giocando (non mai tantissimo) ma anche le solite mille lire.

Cifala91 apprezzo il tuo discorso e ti ho aggiunto su MSN per fare due chiacchiere e mi piacerebbe sapere dei tuoi allenamenti...per ricordare i miei 16 anni quando anche io ero come te.

Un abbraccio a tutto il forum
Mauro Lai



Caro Mauro,

questa è sempre stata la querelle tra puristi e sedutisti. A parte il fatto che non dovrebbe nemmeno sussistere come discussione.(RICORDIAMOCI CHE IL GIOCO D'AZZARDO E' PUNITO DAL CODICE PENALE (SIC!!!)), mi chiedo perchè debba essere vera la solita litania sul gioco d'azzardo che forgia il carattere.

Ma Sampras, Federer, Becker, Lendl, Edberg nel tennis sono diventati fenomeni perchè si giocavano in allenamento 10mila euro a set? Tomba, Girardelli, Zurbriggen, Aamodt, Kius dei fuoriclasse perchè puntavano un tot a paletto? Palmer e Nicklaus perchè puntavano 100mila euro a colpo?

Purtroppo penso che la querelle rimanga in piedi perchè non esiste ancora un vero professionismo. Giocatori di biliardo che, a parte alcuni che già lo fanno, hanno messo in pratica filosofie di allenamento vicenti capaci di strutturare un giocatore in tutti i sensi. (le sedute non servirebbero più...)

E poi se fosse vero che l'azzardo a tutti i doppi tempri il carattere i cosidetti PRO dovrebbero dimostrare uno stato di ataraxia (imperturbabilità) a mo' degli epicurei e degli stoici... Ma non è così. Parlano da sole le ultime squalifiche ad alcuni giocatori professionisti perchè sul tavolo verde non si sanno comportare a modo. Quando stanno perdendo, non tirano fuori il carattere, ma le scorrettezze proprie del gioco d'azzardo. Ciò dimostra che il giocare a soldi nel biliardo è uguale al farlo a carte nelle bische, o all'autogrill con le tre carte...

E poi, l'idea di un giovane promettente che si gioca soldi in seduta con una leggenda vivente del biliardo che ha passato la cinquantina è un'immagine un pò squallida per uno sport che vuole crescere. Te lo dico in tutta franchezza.

Un'altra cosa: so di giocatori fortissimi in seduta che in gara rendono poco o nulla rispetto alle loro potenzialità. Quindi molto spesso il teorema vincente in seduta = vincente in gara non è vero.

Anche anche dieci anni fa c'erano i giocatori emergenti. Accanto ai soliti noti, incominciavano a farsi notare Martinelli, Borroni, Fillia junior, Montereali, eccettera...
Billo
Non connesso
Utente
 
Messaggi: 8
(Cerca: tutti)

Iscritto il: domenica 17 dicembre 2006, 9:48
Località:

Messaggioda dado04 » giovedì 22 febbraio 2007, 16:04

Messaggio inserito da Billo



Messaggio inserito da maurlai

Ciao Fabio.
Si, mi riferivo a Gualemi.
Oggi sono troppo felice di vedere che il mio piccolo discorsetto ha satenato proprio l'attenzione di Cifala91 e qualche altro che ha tirato fuori la propria grinta per dire ciò che pensa.
Stesso atteggiamento o carattere bisognerebbe tirarlo fuori a biliardo e circa il 90% dei giocatori non riescono a farlo, ma di questo 90% il 60% riesce a farlo mettendo su una seduta.
La frase di Cifala91 che dice che i giocatori non si vedono dai tornei, purtroppo è una frase vera. Dico purtroppo perchè da circa 10 anni, le sedute hanno modificato la veridicità del biliardo. Se torniamo a 10 anni fa, i vincenti a biliardo erano sempre gli stessi e quasi mai usciva fuori una nuova speranza. Adesso, causa sedute, può vincere chiunque una gara. Chiunque abbia assimilato un OTTIMO carattere. Sappiamo bene che c'è molta gente che non ha una buona tecnica, ma un'ottima grinta del vincere.

Adesso voglio solo dare una un taglio al discorso "sedute si o sedute no". E' solo una questione di scelta e direi che le scelte sono due. Una presa da cifala91 che è quella di vivere il biliardo in armonia e allenandosi in maniera soft. Una scelta molto diligente e fatta sicuramente da una persona abbastanza in gamba e intelligente.
L'altra è quella di allenarsi in modalità SEDUTA (quella che uso io da 2 anni) e che serve ad ottenere lo spirito vincente che accompagnato da una buona tecnica diventa un bel potenziale.

Voi parlare di persone un po' ingoranti a livello di persona e ne sono d'accordo, ma provate a mettere insieme tecnica, allenamenti intelligenti in seduta e intelligenza personale e ne esce fuori un bravissimo giocatore, bello da vedere.
La sala Paradiso di Sesto San Giovanni di Milano è un esempio di questo.

Metto me come esempio che sono conosciuto come quello che non perde in seduta. In 12 anni di biliardo ho perso solo 4 sedute e l'importo massimo è stato di 120 euro pur giocando (non mai tantissimo) ma anche le solite mille lire.

Cifala91 apprezzo il tuo discorso e ti ho aggiunto su MSN per fare due chiacchiere e mi piacerebbe sapere dei tuoi allenamenti...per ricordare i miei 16 anni quando anche io ero come te.

Un abbraccio a tutto il forum
Mauro Lai


...

Purtroppo penso che la querelle rimanga in piedi perchè non esiste ancora un vero professionismo. Giocatori di biliardo che, a parte alcuni che già lo fanno, hanno messo in pratica filosofie di allenamento vicenti capaci di strutturare un giocatore in tutti i sensi. (le sedute non servirebbero più...)
...


Voi pensate che sia più un problema di mentalità, o ritenete che se esistesse un vero professionismo si vivrebbero il biliardo e l'allenamento in maniera diversa?
Dove parlando di professionismo vorrei calcare la mano sull'aspetto dei GUADAGNI che deriverebbero da un concetto di professionismo ben strutturato.

**************************************************


La Roma che conosco la porto sempre dentro, nei giorni di burrasca e in quelli senza vento.Tra vicoli, palazzi, bar, trattorie, sò centomila strade...e sono tutte mie. E sono tutte mie le facce della gente.Le donne sul balcone, il ricco, il mendicante.Posteggiatori, tassinari, barbieri e benzinai.La Roma che conosco non la conosci mai!La Roma che conosco c'ha sempre er sole addosso e quanno esco ride, e me lo presta spesso.E pure quanno piove sembra che non disturba.Te fracica, te frega...è come una donna furba.La Roma “se vedemo, dimo, annamo, famo!Non ti devi da preoccupare che tanto te richiamo!”.La Roma...”N'dov'è che devono andà tutti quanti?Moto, motorini, vespette...ottovolanti!”.La Roma che conosco, dù ore pe fa un metro…però mentre te blocca, te fa vedè San Pietro.La Roma che conosco è tavoli in eccesso e tutti addosso a tutti, ma stamo bene lo stesso.Basta che quel piatto rimanga sempre quello.Guanciale, pecorino...e un pò de quel vinello.Che ce fa uscì contenti tra i vicoli incantati, a ride con gli amici oppure innamorati.La Roma che conosco te insegna a fa l'amore e a ogni bacio aggiunge un pò, un pò del suo sapore.Così la porti dentro dovunque te ne vai.La Roma che conosco... non la conosci MAI!!
Non fà la stupida stasera, damme 'na mano a faje dì de si.Non fà la stupida stasera…
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 16:06
Località: Roma

Messaggioda cifalino » giovedì 22 febbraio 2007, 16:09

Messaggio inserito da dado04

Messaggio inserito da Billo



Messaggio inserito da maurlai

Ciao Fabio.
Si, mi riferivo a Gualemi.
Oggi sono troppo felice di vedere che il mio piccolo discorsetto ha satenato proprio l'attenzione di Cifala91 e qualche altro che ha tirato fuori la propria grinta per dire ciò che pensa.
Stesso atteggiamento o carattere bisognerebbe tirarlo fuori a biliardo e circa il 90% dei giocatori non riescono a farlo, ma di questo 90% il 60% riesce a farlo mettendo su una seduta.
La frase di Cifala91 che dice che i giocatori non si vedono dai tornei, purtroppo è una frase vera. Dico purtroppo perchè da circa 10 anni, le sedute hanno modificato la veridicità del biliardo. Se torniamo a 10 anni fa, i vincenti a biliardo erano sempre gli stessi e quasi mai usciva fuori una nuova speranza. Adesso, causa sedute, può vincere chiunque una gara. Chiunque abbia assimilato un OTTIMO carattere. Sappiamo bene che c'è molta gente che non ha una buona tecnica, ma un'ottima grinta del vincere.

Adesso voglio solo dare una un taglio al discorso "sedute si o sedute no". E' solo una questione di scelta e direi che le scelte sono due. Una presa da cifala91 che è quella di vivere il biliardo in armonia e allenandosi in maniera soft. Una scelta molto diligente e fatta sicuramente da una persona abbastanza in gamba e intelligente.
L'altra è quella di allenarsi in modalità SEDUTA (quella che uso io da 2 anni) e che serve ad ottenere lo spirito vincente che accompagnato da una buona tecnica diventa un bel potenziale.

Voi parlare di persone un po' ingoranti a livello di persona e ne sono d'accordo, ma provate a mettere insieme tecnica, allenamenti intelligenti in seduta e intelligenza personale e ne esce fuori un bravissimo giocatore, bello da vedere.
La sala Paradiso di Sesto San Giovanni di Milano è un esempio di questo.

Metto me come esempio che sono conosciuto come quello che non perde in seduta. In 12 anni di biliardo ho perso solo 4 sedute e l'importo massimo è stato di 120 euro pur giocando (non mai tantissimo) ma anche le solite mille lire.

Cifala91 apprezzo il tuo discorso e ti ho aggiunto su MSN per fare due chiacchiere e mi piacerebbe sapere dei tuoi allenamenti...per ricordare i miei 16 anni quando anche io ero come te.

Un abbraccio a tutto il forum
Mauro Lai


...

Purtroppo penso che la querelle rimanga in piedi perchè non esiste ancora un vero professionismo. Giocatori di biliardo che, a parte alcuni che già lo fanno, hanno messo in pratica filosofie di allenamento vicenti capaci di strutturare un giocatore in tutti i sensi. (le sedute non servirebbero più...)
...


Voi pensate che sia più un problema di mentalità, o ritenete che se esistesse un vero professionismo si vivrebbero il biliardo e l'allenamento in maniera diversa?
Dove parlando di professionismo vorrei calcare la mano sull'aspetto dei GUADAGNI che deriverebbero da un concetto di professionismo ben strutturato.

**************************************************


La Roma che conosco la porto sempre dentro, nei giorni di burrasca e in quelli senza vento.Tra vicoli, palazzi, bar, trattorie, sò centomila strade...e sono tutte mie. E sono tutte mie le facce della gente.Le donne sul balcone, il ricco, il mendicante.Posteggiatori, tassinari, barbieri e benzinai.La Roma che conosco non la conosci mai!La Roma che conosco c'ha sempre er sole addosso e quanno esco ride, e me lo presta spesso.E pure quanno piove sembra che non disturba.Te fracica, te frega...è come una donna furba.La Roma “se vedemo, dimo, annamo, famo!Non ti devi da preoccupare che tanto te richiamo!”.La Roma...”N'dov'è che devono andà tutti quanti?Moto, motorini, vespette...ottovolanti!”.La Roma che conosco, dù ore pe fa un metro…però mentre te blocca, te fa vedè San Pietro.La Roma che conosco è tavoli in eccesso e tutti addosso a tutti, ma stamo bene lo stesso.Basta che quel piatto rimanga sempre quello.Guanciale, pecorino...e un pò de quel vinello.Che ce fa uscì contenti tra i vicoli incantati, a ride con gli amici oppure innamorati.La Roma che conosco te insegna a fa l'amore e a ogni bacio aggiunge un pò, un pò del suo sapore.Così la porti dentro dovunque te ne vai.La Roma che conosco... non la conosci MAI!!
Non fà la stupida stasera, damme 'na mano a faje dì de si.Non fà la stupida stasera…



Molti cercano di trovare giustificazioni nel fatto che il professionismo pulito non paga... Mmm... perchè allora in inghilterra anche se lo snooker paga... e pure bene... si gioca anche la in seduta a soldi? L'azzardo è una brutta malattia e non ha giustificazioni... MIO MODESTO PARERE nn credo che il biliardo possa essere scopo di vita, vedere Rosanna che è un pro ma nn ha mai smesso di fare la sua professione, e nn so se si fa o no la seduta, ma una cosa è certa, i soldi se li guadagna... Queste sono le persone da stimare non gente che nn fa nulla che vive di sedute e molte volte sedute a "spingere" e che anche se è un grande pro è un morto di fame e un non realizzato nella vita... Il mio obiettivo è andare avanti a scuola, andare all'università e laurearmi ed in parallelo giocare a biliardo... Sono convinto che le due cose possono andare insieme...

-----------------------------------------------------------------------------
I biliardi sono tutti perfetti i giocatori no! Dal posto siamo tutti bravi quindi perfavore nn commentate!!! 2 punti sn meglio di 0!!!!! (G.Consagno)
-----------------------------------------------------------------------------
cifalino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1295
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 20:36
Località: Vittoria

Messaggioda Andros » giovedì 22 febbraio 2007, 20:57

Messaggio inserito da cifalà91

Sapete leggendo queste cose provo qualcosa di strano... Io disprezzo le sedute, le considero la rovina del nostro amato gioco, però vedo ragazzi giocare con signori di un certo taglio, a questo punto mi viene da pensare una cosa, io non diventerò mai forse a 18 anni come Gualemi o Gregorio ma potrò camminare a testa alta perchè non ho mai giocato un centesimo a biliardo e credo nel nostro SPORT, e sottolineo SPORT perchè la gente che fa queste cose considera il nostro gioco un AZZARDO. Penso purtroppo che il nostro sport non crescerà perchè sento molto spesso parlare gente che dice: "I giocatori nn si vedono dai tornei" bene allora nn ci lamentiamo poi quando non abbiamo spazi in prima serata su raiuno!!! A volte sono davvero schifato da certe situazioni, ma purtroppo è questa la realtà, lo stereotipo del nostro gioco resterà sempre quello che è e cioè che il nostro è un azzardo e non uno sport! Spero che questo si capisca, io l ho capito grazie a dei VALORI che mi sono stati trasmessi dai miei genitori e da colui che mi ha insegnato a giocare a biliardo e mai come ora sono soddisfatto di tutto ciò che faccio per il biliardo, il sacrificare i miei pomeriggi ad allenarmi, sacrificare tempo che potrei benissimamente passare insieme alla mia ragazza, ai miei amici, il tutto per cercare di crescere con dignità e non giocandomi 1 euro a punto e scannandomi cn gli avversari ma credendo nel nostro gioco fino in fondo, credendo nella lealtà del gioco e nella sportività. E non continuare a sentire cose del genere: "Io rallento il mio gioco per spazientire l'avversario""vado sempre in bagno per spazientire l'avversario""segno punti in piu senza che l'avversario se ne accorga" e potrei continuare all'infinito...

Mi dicono che cn le sedute si forma il carattere, si MIGLIORA, ok preferisco rimanere una terza a vita e continuare a credere nel nostro sport per quello che veramente merita di essere e non per l'azzardo che alcuni l'hanno fatto diventare! Non mi sento di complimentarmi cn i ragazzi da voi citati, non è assolutamente invidia o qualsiasi altra cosa ma io considero questa mia critica come un segno di maturità che forse io a 15 anni sto dimostrando di avere più di qualcun altro(anche pro)... Adesso dopo questo sfogo sono orgoglioso di me stesso e della forte passione che ho per questo sport W I 5 BIRILLI non le sedute continuerò sempre nella strada della DIGNITA', parola che per me è significato di vita, basta rovinare il nostro sport, basta vedere adesivi sui biliardi: "QUESTO BILIARDO è UTILIZZATO A FINI SPORTIVI" perchè mi viene solo da ridere... NOTTE A TUTTI e scusate i toni e se ho offeso inconsciamente qualcuno...

-----------------------------------------------------------------------------
I biliardi sono tutti perfetti i giocatori no! Dal posto siamo tutti bravi quindi perfavore nn commentate!!! 2 punti sn meglio di 0!!!!! (G.Consagno)
-----------------------------------------------------------------------------



... a seminare bene si fa un buon raccolto.
Mi piacerebbe che tanti nell' ambiente del biliardo fossero come questo "boccia".
Sei proprio in gamba Dario. ;)  ;)

P.S. ...non c'è qualche Pro che darebbe una mano ad un ragazzo del genere?


Andros
------------------------------------------------
Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti (Logan Pearsall Smith)
Andros
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11530
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 5 novembre 2003, 0:22
Località: Roma

Messaggioda dado04 » giovedì 22 febbraio 2007, 21:00

Messaggio inserito da Andros



...Sei proprio in gamba Dario. ;)  ;)



Andros
------------------------------------------------
Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti (Logan Pearsall Smith)


Grazie Andrè, sei un vecchio amico... :D  ;)

P.S. Vecchio nel senso de anziano... :D

**************************************************


La Roma che conosco la porto sempre dentro, nei giorni di burrasca e in quelli senza vento.Tra vicoli, palazzi, bar, trattorie, sò centomila strade...e sono tutte mie. E sono tutte mie le facce della gente.Le donne sul balcone, il ricco, il mendicante.Posteggiatori, tassinari, barbieri e benzinai.La Roma che conosco non la conosci mai!La Roma che conosco c'ha sempre er sole addosso e quanno esco ride, e me lo presta spesso.E pure quanno piove sembra che non disturba.Te fracica, te frega...è come una donna furba.La Roma “se vedemo, dimo, annamo, famo!Non ti devi da preoccupare che tanto te richiamo!”.La Roma...”N'dov'è che devono andà tutti quanti?Moto, motorini, vespette...ottovolanti!”.La Roma che conosco, dù ore pe fa un metro…però mentre te blocca, te fa vedè San Pietro.La Roma che conosco è tavoli in eccesso e tutti addosso a tutti, ma stamo bene lo stesso.Basta che quel piatto rimanga sempre quello.Guanciale, pecorino...e un pò de quel vinello.Che ce fa uscì contenti tra i vicoli incantati, a ride con gli amici oppure innamorati.La Roma che conosco te insegna a fa l'amore e a ogni bacio aggiunge un pò, un pò del suo sapore.Così la porti dentro dovunque te ne vai.La Roma che conosco... non la conosci MAI!!
Non fà la stupida stasera, damme 'na mano a faje dì de si.Non fà la stupida stasera…
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 16:06
Località: Roma

Messaggioda terminator » giovedì 22 febbraio 2007, 23:08

Ciao ragazzi, mi trovo daccordo con il piccolo cifala' e con la nostra amelie. Caro Maurlai spiegami una cosa: ma sei convinto che le sedute fanno fare il carattere? io sono convinto che il carattere e una cosa innata e come tale è difficile se non impossibile a modificare. Io personalmente le sedute oggi come oggi le evito del tutto perche' ho raggiunto una maturita' che mi fa' capire che è una grossa stupidaggine giocarsi i soldi per poi farsi il carattere, il merito invece va a cifalino che lo ha capito all'eta' in cui ero nelle sale e giocando i soldini perdevo e stavo male peggio di prima. Quello che ho imparato sul biliardo l'ho imparato da persone con le...... sotto e che non giocano i soldi e aime' voglio deludereti dicendo che attualmente chi mi da consigli sul biliardo e una persona a livello nazionale e un grande uomo, non faccio sedute e credo di giocare ababstanza bene (puoi chiedere conferma), quindi rifetteci bene prima di continuare a rovinare il biliardo. Non c'e' l'ho con te maurlay ma è una difesa (si difende molto bene anche da solo) ad un adolescente che cresce bene con i suoi sogni; con le sue affermazioni ha dimostrato prova di maturita' che non tutti raggiungono neanche con la maggiore eta'. Ciao

X amelie: Paola possibile che non si abbiamo notizie sul BTP! uff! ciao facci sapere
terminator
Non connesso
Utente Super Master
 
Messaggi: 282
(Cerca: tutti)

Iscritto il: giovedì 13 novembre 2003, 2:38
Località:

Messaggioda nira » venerdì 23 febbraio 2007, 11:19

Sono sempre stato contrario alle sedute e tuttora lo sono. Nonostante ciò, ad oggi, sono arrivato ad un compromesso per forza di cose: ultimamente nella mia zona, vuoi per la chiusura di una sala, vuoi per la mancata iscrizione alla Fibis di un'altra sei costretto (per fortuna in rari casi) a buttarti nella mischia per poter giocare: ed allora mi sono addentrato un po più nel discorso.
A vederlo da dentro, vi assicuro, fa ancora più schifo. Quello che non riesco proprio a concepire è come, tra i "sedutari", si scannino per dichiararsi più deboli dell'altro, al solo fine di prendere qualche punticino in più di vantaggio.
Personalmente, per mio orgoglio, prima di dichiararmi più debole di un mio pari categoria dovrei come minimo perdere con lui per un anno intero e comunque riuscirei a malapena a dirlo solo dopo essermi scolato 1 bottiglia di vodka.


**********************
BiliardoWeb Magazine, la rivista online dedicata al biliardo - http://magazine.biliardoweb.com
nira
Non connesso
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 4195
(Cerca: tutti)

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 13:36
Località: Sanremo

Messaggioda martille » venerdì 23 febbraio 2007, 11:19

Messaggio inserito da terminator

Ciao ragazzi, mi trovo daccordo con il piccolo cifala' e con la nostra amelie. Caro Maurlai spiegami una cosa: ma sei convinto che le sedute fanno fare il carattere? io sono convinto che il carattere e una cosa innata e come tale è difficile se non impossibile a modificare. Io personalmente le sedute oggi come oggi le evito del tutto perche' ho raggiunto una maturita' che mi fa' capire che è una grossa stupidaggine giocarsi i soldi per poi farsi il carattere, il merito invece va a cifalino che lo ha capito all'eta' in cui ero nelle sale e giocando i soldini perdevo e stavo male peggio di prima. Quello che ho imparato sul biliardo l'ho imparato da persone con le...... sotto e che non giocano i soldi e aime' voglio deludereti dicendo che attualmente chi mi da consigli sul biliardo e una persona a livello nazionale e un grande uomo, non faccio sedute e credo di giocare ababstanza bene (puoi chiedere conferma), quindi rifetteci bene prima di continuare a rovinare il biliardo. Non c'e' l'ho con te maurlay ma è una difesa (si difende molto bene anche da solo) ad un adolescente che cresce bene con i suoi sogni; con le sue affermazioni ha dimostrato prova di maturita' che non tutti raggiungono neanche con la maggiore eta'. Ciao

X amelie: Paola possibile che non si abbiamo notizie sul BTP! uff! ciao facci sapere


Proprio grazie a Terminator ho avuto modo di conoscere Daniele Fossi, giocatore di alto livello (nazionale) che è la dimostrazione vivente che soldi e biliardo non sono necessariamente un binomio indissolubile. Una persona che gioca ed insegna SOLO ed ESCLUSIVAMENTE PER PASSIONE, straordinaria per educazione e disponibilità. Di queste persone ha bisogno il nostro ambiente per crescere, in tutti i sensi ed in particolare nel rispetto e nella considerazione popolare.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.
martille
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 11351
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 13:54

Messaggioda fabrisoft » venerdì 23 febbraio 2007, 12:42

scusate l'"in topic"...  :P  
usciti i gironi sul sito della federazione, fino a mercoledì;
cia!
:)



...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine
fabrisoft
Non connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 23283
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 13:53
Località: RM

Messaggioda Gufo » venerdì 23 febbraio 2007, 12:57

Hei fabri, x essere educato avresti dovuto aprire una nuova
discussione  :D  :D

PS grazie x "l'in Topic"  ;)

West Siiiiiiiiiiiiiide!!!
Gufo
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 2605
(Cerca: tutti)

Iscritto il: lunedì 22 novembre 2004, 10:57
Località: Brescia

Messaggioda fabrisoft » venerdì 23 febbraio 2007, 13:15

:D



...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine
fabrisoft
Non connesso
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 23283
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2003, 13:53
Località: RM

Messaggioda dado04 » venerdì 23 febbraio 2007, 13:33

Messaggio inserito da fabrisoft


...scusate l'"in topic"...  :P  
:)



...accosta a destra e faje tutta la fiancata...

...morbidi, respiriamo...

Immagine



Immagine

**************************************************


La Roma che conosco la porto sempre dentro, nei giorni di burrasca e in quelli senza vento.Tra vicoli, palazzi, bar, trattorie, sò centomila strade...e sono tutte mie. E sono tutte mie le facce della gente.Le donne sul balcone, il ricco, il mendicante.Posteggiatori, tassinari, barbieri e benzinai.La Roma che conosco non la conosci mai!La Roma che conosco c'ha sempre er sole addosso e quanno esco ride, e me lo presta spesso.E pure quanno piove sembra che non disturba.Te fracica, te frega...è come una donna furba.La Roma “se vedemo, dimo, annamo, famo!Non ti devi da preoccupare che tanto te richiamo!”.La Roma...”N'dov'è che devono andà tutti quanti?Moto, motorini, vespette...ottovolanti!”.La Roma che conosco, dù ore pe fa un metro…però mentre te blocca, te fa vedè San Pietro.La Roma che conosco è tavoli in eccesso e tutti addosso a tutti, ma stamo bene lo stesso.Basta che quel piatto rimanga sempre quello.Guanciale, pecorino...e un pò de quel vinello.Che ce fa uscì contenti tra i vicoli incantati, a ride con gli amici oppure innamorati.La Roma che conosco te insegna a fa l'amore e a ogni bacio aggiunge un pò, un pò del suo sapore.Così la porti dentro dovunque te ne vai.La Roma che conosco... non la conosci MAI!!
Non fà la stupida stasera, damme 'na mano a faje dì de si.Non fà la stupida stasera…
dado04
Non connesso
Avatar utente
Utente Super Sajan
 
Messaggi: 5070
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2004, 16:06
Località: Roma

Messaggioda cifalino » venerdì 23 febbraio 2007, 14:19

Messaggio inserito da martille

Messaggio inserito da terminator

Ciao ragazzi, mi trovo daccordo con il piccolo cifala' e con la nostra amelie. Caro Maurlai spiegami una cosa: ma sei convinto che le sedute fanno fare il carattere? io sono convinto che il carattere e una cosa innata e come tale è difficile se non impossibile a modificare. Io personalmente le sedute oggi come oggi le evito del tutto perche' ho raggiunto una maturita' che mi fa' capire che è una grossa stupidaggine giocarsi i soldi per poi farsi il carattere, il merito invece va a cifalino che lo ha capito all'eta' in cui ero nelle sale e giocando i soldini perdevo e stavo male peggio di prima. Quello che ho imparato sul biliardo l'ho imparato da persone con le...... sotto e che non giocano i soldi e aime' voglio deludereti dicendo che attualmente chi mi da consigli sul biliardo e una persona a livello nazionale e un grande uomo, non faccio sedute e credo di giocare ababstanza bene (puoi chiedere conferma), quindi rifetteci bene prima di continuare a rovinare il biliardo. Non c'e' l'ho con te maurlay ma è una difesa (si difende molto bene anche da solo) ad un adolescente che cresce bene con i suoi sogni; con le sue affermazioni ha dimostrato prova di maturita' che non tutti raggiungono neanche con la maggiore eta'. Ciao

X amelie: Paola possibile che non si abbiamo notizie sul BTP! uff! ciao facci sapere


Proprio grazie a Terminator ho avuto modo di conoscere Daniele Fossi, giocatore di alto livello (nazionale) che è la dimostrazione vivente che soldi e biliardo non sono necessariamente un binomio indissolubile. Una persona che gioca ed insegna SOLO ed ESCLUSIVAMENTE PER PASSIONE, straordinaria per educazione e disponibilità. Di queste persone ha bisogno il nostro ambiente per crescere, in tutti i sensi ed in particolare nel rispetto e nella considerazione popolare.

_________________________________________________________

Capirai l'importanza di un sorriso, quando ti sarà negato.

Grande Signorilità, lo stimo tantissimo...

-----------------------------------------------------------------------------
I biliardi sono tutti perfetti i giocatori no! Dal posto siamo tutti bravi quindi perfavore nn commentate!!! 2 punti sn meglio di 0!!!!! (G.Consagno)
-----------------------------------------------------------------------------
cifalino
Non connesso
Avatar utente
Utente Spirituale
 
Messaggi: 1295
(Cerca: tutti)

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 20:36
Località: Vittoria

Messaggioda maurlai » venerdì 23 febbraio 2007, 14:59

PER TERMINATOR.

Dopo il mio post ho scritto qualcosa che voleva spiegare il fatto che io non incito nessuno a giocare a soldi e tanto meni ai pupi e ad una persona molto genuina come CIFALA91 che sto conoscendo meglio via MSN. Per noi italiani è facile tirar su polemiche facendo finta di intravisare discorsi presi e intrapresi. Ripeto che mi sono precisato postando qualcosa subito dopo.

Parliamo della seconda parte del tuo post dove chiedi a Paola del BTP che è la cosa piu' interessante di questa discussione e guardati le batterie della seconda giornata dove c'è la mia qualificazione  :fico:   :D .

Ragazzi abbiamo un bellissimo forum dove possiamo divventare amici e passarci le nostre conoscenze.
Vi riabbraccio tutti e ci vediamo domani mattina a RHO per chi c'è.

Immagine
maurlai
Non connesso
Avatar utente
Utente Attivo
 
Messaggi: 60
(Cerca: tutti)

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 17:05
Località: Milano

PrecedenteProssimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form

Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite
Record di utenti connessi: 1297 registrato il domenica 12 giugno 2016, 23:21

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite